[Ep. 9] Rivelazioni

Episodio 9. ( [prevEp] – [nextEp] )
Regno del Nord, di Lorena Laurenti

Accadde tutto in un istante. Il carro rovesciato, il nitrito dei cavalli spaventati, le urla dei contrabbandieri. Nel trambusto si era ritrovata fuori da quella gabbia, trascinata dall’uomo senza volto. La luna era ancora alta nel cielo, mancavano diverse ore all’alba. Una sferzata d’aria fredda sciolse la coda che teneva puntata dietro la nuca. I capelli chiari sembravano argentati con quella luce.
“State bene?” Annael si sentì scuotere, la voce le parve provenire da un mondo lontano, soltanto dopo alcuni interminabili minuti realizzò cosa stava succedendo.
Fissò incredula gli occhi dell’uomo, due pozzi scuri e gentili. I ricci neri gli incorniciavano il viso arrivando fino alle spalle, un sottile strato di barba incolta copriva la pelle. Attorno a loro una foresta fitta.
“L… Lerill… l’abbiamo lasciato lĂŹ… dobbiamo andare a prenderlo!”
“Il guerriero riuscirà a cavarsela da solo, non preoccupatevi, dobbiamo andarcene, devo dirvi molte cose.”
“Andarcene?” rispose lei staccando di getto la mano dalla sua, “andare dove? Chi siete veramente?” Una marea di pensieri la attraversarono. Quell’uomo l’attraeva e spaventava nello stesso tempo, ma era soprattutto il suo aspetto a confonderla. L’aveva già visto, ne era certa.
“Il mio nome è Dagon Atavàr.”
“Colui che protegge gli uomini…” sillabò assorta.
“Esatto Annael, il significato è quello. Sapete qual è il significato del vostro nome?” La ragazza scosse la testa mentre un ricordo nitido si formava nella sua mente.
“Annael, il dono delle stelle. Luthien, l’incantatrice. È ora che vi risvegliate. C’è un’importante missione da compiere e non si tratta di quello che vi ha chiesto la Sacerdotessa.”
Il consigliere del Sovrano, ecco chi era quell’uomo. L’aveva visto a corte in diverse occasioni, sempre di sfuggita. Il suono delle sue parole le provocò un vago rimpianto, una tristezza profonda. Chi era stata un tempo? Cosa le avevano nascosto? Il calore al petto tornò a farsi vivo, una vibrazione incessante che la bruciava dall’interno, tanto da costringerla a fermarsi, a ripiegarsi su se stessa. In quel momento la vide. Una scia luminosa scattò nell’oscurità in direzione dell’uomo. Una spada.
“Non azzardatevi a toccarla! Lei è sotto la mia protezione!” Lerill si avventò sull’uomo con un rapido fendente, ma il colpo si fermò a mezz’aria. Ora sapeva chi aveva pronunciato quell’incantesimo.

[suggerisci poll=”116″]

Cosa succede ora?

  • Lerill ha la meglio e “salva” Annael (9%)
    9
  • Annael si mette in mezzo e divide i due (73%)
    73
  • Dagon ferisce Lerill (18%)
    18
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

1 Commento

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi