Kurt_is

Dove eravamo rimasti?

!, 2, 3, 4 ...e?? La cantante ha grinta... (50%)

Rock?Il quattro deciso scandito dal rumore legnoso delle bacchette e subito parti la musica.
Un suono deciso e preciso, sembrava che da sempre avessero suonate insieme.
E Sara?
La ragazza guardava il dimenarsi dei ragazzoni con fare un po spaventato.
Un timido accenno al cantato.
Il tempo perfetto si, ma la timidezza le impedì di usare al meno la propria voce.
O almeno ad usarla come Skizzo la ricordava il giorno in cui era uscito dall’ospedale.
La canzone termino e un imbarazzante minuto di silenzio si creo all’interno della sala.
Luca, col suo fare diplomatico, osservava Tiggio in modo emblematico e il bassista osservava le sue quattro corte. Gli occhi socchiusi e pensierosi.
Lo sguardo di Sara assunse un nuovo timbro nel guardare Skizzo, un misto di gioia e paura. Dopo tutto era la prima volta che cantava e anche se probabilmente pensava di aver fatto schifo, aveva comunque realizzato un suo sogno.
Skizzo non seppe cosa dire, un po intontito dalla bellezza degli occhi della ragazza, un po con i muscoli doloranti per la fatica. Fece per dire qualcosa ma l’unica cos che gli venne da fare fu rullare pesantemente per smollare l’attenzione e richiamare la band.
Gli sguardi di Tiggio e Luca si fecero seri. In un istante Skizzo capi perché suonavano insieme e perché suonavano così bene. La loro reattività e cronometria era perfetta, come se fossero un tutt’uno, come se fossero gemelli.
“Forse…” Azzardo Luca “Forse è il caso di provare qualcosa di più easy…”
“No.” Rispose secco Tiggio.
La paura nel volto di Sara fu decisa e poco nascondibile, chiunque l’avrebbe vista, anche un bambino.
“Dobbiamo solo alzare un po il volume. Ready? Riproviamo?”
Skizzo guardo sconcertato il bassista e Luca, che ricambio con uno sguardo secco e deciso, entrambi si prepararono e un altro quattro deciso sulle bacchette segui.

Il tempo passo e le prove continuarono con una Sara sempre più decisa e carica nella voce.
Una voce potente e decisa, un inno di carica e scintille.
Passarono dai Red Hot agli Audioslave senza nemmeno accorgersene, ovviamente non si spinsero su generi più aggressivi, ma la ragazza aveva un talento innato, quasi magico.
Il caldo divampava nella sala dopo qualche prova sempre più decisa.
Sara assunse, via via che le prove procedevano, un colorito sempre più acceso dovuto al caldo della sala, e Skizzo, di tanto in tanto si perdeva a guardare i suoi occhi farsi sottili e decisi nei giri più complicati.

“Basta Man, è ora di staccare” disse Tiggio sul finire di Cochise. “Direi che posso dire, a nome della band, che per noi Sara sei ok, sempre che tu voglia impegnarti a suonare con noi..”
Il sorriso di Sara a questa affermazione, fu la cosa più bella che Skizzo ricordo di quella sera.

Le settimane passarono e la band concluse varie cover, via via che si provava.
Sara iniziava ad abituarsi a quella luce blu soffusa e incandescente ed ai ritmi serrati delle prove e Skizzo si stava abituando ad accompagnarla a casa dopo ogni prova.

Venne così il momento del contest.
Skizzo era sull’orlo del water quando il telefono squillo. Era Sara.
Trattenendo un conato, risposte cercando di fare l’indifferente: “ehi”
“Ciao Skizzo senti…ehm…mi verresti a prendere per andare al contest?”
“Certo ma…come mai? Guarda che sono in bici e sono già imballato di roba”
“Lo so lo so, ma io…ecco….ho paura.”
Quelle parole terrorizzarono anche Skizzo.
NON potevano andare male, NON dovevano andare male. Ne valeva di ogni suo sogno di gloria, ogni sua speranza era in quel nuovo live.
“Ok passo a prenderti io, tra poco sono li…stai tranquilla”
Spense il telefono, raccolse lo zaino, scese le scale e sali in sella alla bici.
Era tutto ok, Sara avrebbe cantato, avrebbero vinto o forse no, questo non gli importava. Ma dovevano farlo.

Intanto, i conati, non se li ricordava più.

C come contest. C come Cosa Combineranno?

  • Sara non si presenterà (50%)
    50
  • Verranno eliminati dalla prima band (0%)
    0
  • Passeranno le semifinali (50%)
    50
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un commento

40 Commenti

  • ho bene in mente la soddisfazione di una sessione di prove andata bene, la fatica che non pesa perché sono state energie spese davvero bene… bei tempi! 🙁 🙂
    sono contento di leggere la tua storia, che parla proprio di questi momenti e di queste sensazioni 🙂

    voto per il messaggio di Sara!

  • Un terzo episodio simpatico e divertente come i primi due. Fa piacere vedere come il racconto prenda sempre più corpo. Tralascerei il rivolgersi al lettore in quel modo… quando alludi al pensiero comune degli umani. Fresco, piacevole e musicale.
    E ora… vai con gli Iron Maiden. Ma, ricordando lo schiaffo, temo che durante l’esibizione capiterà qualcosa di … terribile? Oppure compare Sara tra il pubblico?

  • Concordo con il coraggio avuto per dare il pugno 🙂
    Ho votato l’infermiera per dare una piega insolita alla storia, forse.. E poi una presenza femminile non guasta mai 😀

  • non immaginavo questo pugno… che coraggio :D!
    direi che quando si risveglia il suo compagno di stanza è stato dimesso. dovrà ritrovarlo per proporgli di far parte della band (sì, sto cercando di comporla il prima possibile, per farli provare e trovare una data: e se il finale della storia fosse un loro concerto?)

  • L’incipit è molto attuale 😉 Mi piace una storia ambientata nel mondo della musica. In quanto allo spoilerare, vedrai che a volte i commenti stravolgeranno completamente gli episodi successivi che hai in mente. Secondo me una mano sulla spalla non può fargli gelare il sangue… e tantomeno la bacheca piena. Secondo me ha visto l’annuncio. Ma quello che gli ha fatto gelare il sangue è il suo autore!

  • Che bell’incipit, mi piace! Stile molto pulito e diretto.
    E poi ci voleva una bella storia sulla musica. Da ex chitarrista apprezzo, e riconosco la citazione dei Muse 🙂
    Bacheca piena? Però la ma o sulla spalla é più interessante: sarà il primo componente della band!

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi