La figlia dell’Alchimista

Dove eravamo rimasti?

Cosa farà Isabella? Aiuta Nicola a entrare nella biblioteca di papà. (80%)

La biblioteca di papàIsabelle guardò il fratello. Non riusciva a dirgli di no, quando le rivolgeva quell’espressione da cucciolo.
«So già che me ne pentirò! Allora, quand’è che dovresti rubare questo libro? Adesso?»
«No. Dopo pranzo o mamma e papà s’insospettiranno e verranno a cercarci.»
«Giusto. Ma questa è l’ultima volta!»
Si congedarono con la scusa di voler fare un pisolino e tornarono a casa.
La biblioteca di papà si trovava nel seminterrato, ma era chiusa a chiave.
«Allora, come intendi fare, per aprire la porta, Nico?»
«Dammi una di quelle forcine e sta’ a vedere!»
Isabella gli passò una delle forcine che le tenevano indietro la frangia.
Nicola armeggiò con la serratura per un po’, poi Isabella udì scattare il meccanismo.
«Dove hai imparato a farlo?»
«Uno degli amici di Tom mi ha insegnato come fare. Fa’ la guardia, mentre prendo il libro.»
Isabella sbuffò scocciata, ma risalì i gradini fino al pianerottolo e si sedette.
Suo fratello comparì poco dopo con un piccolo libro in mano.
«Vado a farlo vedere a Tom! Poi lo riporto. Più tardi.»
Infilò la porta e uscì di corsa. Isabella scese in biblioteca; avevano aperto la porta, tanto valeva dare una sbirciatina. Girò la manopola sul muro e accese l’illuminazione a gas. Cominciò ad aggirarsi tra gli scaffali, affascinata.
C’erano decine e decine di volumi per ogni disciplina. Una materia in particolare, colpì la sua immaginazione, di cui aveva sentito parlare, ma che non conosceva: l’Alchimia.
L’argomento la incuriosiva, così cercò un libro che avrebbe potuto capire e ne trovò uno che faceva al caso suo: PRINCIPI FONDAMENTALI DELL’ALCHIMIA – L’ABC DELL’ALCHIMISTA. Lo prese, si mise a sedere sul pavimento e iniziò a leggere.
Quando suo fratello rientrò, di volumi ne aveva già letti una dozzina.
Si accingeva a leggere TECNICHE ALCHEMICHE AVANZATE, quando udì il pianto di Nicola provenire dal piano di sopra. Ripose il libro e andò a vedere cosa succedeva. Nicola, sanguinante, teneva in mano il libro strappato.
«E’ stato Tom! Ha detto che il libro non andava bene! L’ha strappato e poi i suoi amici mi sono saltati addosso e mi hanno picchiato. Isa, il libro!»

Cosa farà Isabella con il libro strappato?

  • Ripara il libro con l'Alchimia e lo rimette al suo posto. (43%)
    43
  • Costringe Nicola ad assumersi le sue responsabilità e a scusarsi con papà. (0%)
    0
  • Lo prende e lo nasconde nel cassetto della scrivania. (57%)
    57
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un commento

86 Commenti

  • Complimenti! Molto bello questo racconto e molto bello il finale.
    non vedo l’ora di leggere il seguito e di sapere cosa succederà, e soprattutto sono curiosa di capire come mai i 2 mondi sono divisi e chi era il padre di Isabella…

  • oddio, che finale! non pensavo che il padre fosse ferito così gravemente 🙁
    questa proprio non me l’aspettavo.
    adesso ESIGO un seguito :D, una seconda stagione, un “La figlia dell’alchimista 2” (un po’ come ha fatto Luca con Emozioni nella Nuvola)

    • 🙂 sarai accontentata {segreto segretissimo! Sto già lavorando al primo capitolo}
      Il titolo sarà Cronache della Terra. Conto di scrivere anche Cronache del Cielo e Cronache del Mondo Eterno. Ci riuscirò dieci episodi alla volta? Chissà! Ma voglio provarci ugualmente. 😉

  • Isabella finalmente una vera alchimista. Non sai quanto avrei voluto che avesse la meglio nel combattimento. Sentivo che ormai il suo veloce apprendistato era giunto al punto di poterle fare evocare “grandi” cose. Un episodio bellissimo. Ma forse le mancava ancora qualcosa: che sia l’amore del giovane alchimista insieme al quale si salverà?

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi