L’apocalisse di Thomas

L’angelo blu“Chi sei tu che consumi mostri nella testa a ogni ora? E’ inutile cercare la Via quando macini sciagure a destra e a manca manco fossero spiccioli da buttare ai barboni. Rassegnati ad ogni luce che perviene da chicchessia Dio o idea, il tempo è arrivato e tu uomo non puoi far nulla per evitare la catastrofe poiché TU SEI LA CATASTROFE. Moderazione non serve a chi dentro cova universi. Bene e male mangiano dallo stesso piatto. Non scegliere poiché non hai scelta ma solo aderenza a ciò che è stato è e sarà. Il Nuovo Ordine ora si compie! Non si può evitare Thomas. Capisci? I segni di fumo nei cieli, i pesci morti nei mari, gli uccelli caduti, il microchip, l’ecologismo, l’agenda21, i terremoti, Haarp, la crisi mondiale. Non capisci? Salva te stesso e salverai il mondo. Salva il mondo Thomas e salverai te stesso. E’ la stessa identica cosa, si compenetrano come il bene e il male, Satana e il Divino, la tecnologia e la natura, macchine e uomo. Dove trovi differenza trovi ignoranza. Ribellione e sottomissione sono due discipline altrettanto utili ed inutili al compiersi degli eventi. Arriva l’ERA DEL POSTUMANO.
Noi siamo il Nuovo Regno che arriva, Noi siamo Apocalisse, Noi che eravamo e siamo ora saremo. Noi saremo in voi e voi sarete in Noi”
E’ mattino. Non so che ora sia. Devo essermi addormentato un’altra volta davanti al computer. Il whisky giace sulla scrivania semivuoto. E il cursore lampeggia sullo schermo in attesa di parole da masticare. Come al solito non ho scritto nulla e ho nausea. Mi dirigo verso il frigorifero. Prendo una birra. Bevo un paio di sorsi. Mi accendo una sigaretta.
Sento un rumore di passetti venire dalla mia camera. C’è una bambina. Ha gli occhi di un verde intenso e i capelli castano chiaro. “ Ciao piccola ! ”
“ Ciao ” risponde lei con gli occhi bassi attenti sulle sue mani. Stringe tra le dita una candela blu a forma di angelo. Comincia a ridere volteggiando nella stanza come una piccola pazza. E grida. “ Io mi chiamo Pearl ! Io mi chiamo Pearl ! Io mi chiamo Pearl !… ”
Esco sul balcone fumo l’ultimo tiro di sigaretta e la butto giù. La osservo mentre cade. Ci mette un po’ di tempo a raggiungere l’asfalto del marciapiede.
Sento una goccia sulla mano. Guardo il cielo. Piove. D’improvviso l’acqua cade a catinelle sulla strada. Pearl è al mio fianco e danza con le mani protese verso l’alto a cercare le nuvole. “ Bella l’acqua ! Bella ! Ti piace volare ? ” chiede lei con un sorriso lucente sulla bocca. Non so che rispondere. “ Ti piace volare ? ” ripete sorridente. “ Non so piccola. Perché me lo domandi ? ” replico perplesso.
“ A me piace tanto volare ! ” risponde formando con le braccia stese un aeroplanino.
Si ferma e mi guarda seria. Poi fa un sorriso e corre dentro casa. La seguo. Corre verso il letto e si butta sopra di peso. Suona il citofono. Apro.
Mi giro e non la vedo più. “ Pearl dove sei ? Dove ti sei nascosta ? ”. Ha smesso di piovere. La trovo seduta sul pavimento con in mano la blu a forma di angelo. E’ accesa. Lei ne osserva la fiamma con attenzione morbosa.
Continua ad osservarla sorridendo. “ Soffiamo la candelina ? Così l’angelo può volare via nel cielo” cantilena lei.
Accendo una sigaretta. Mi sento pensieroso. Pearl spegne la candela soffiandoci sopra.
La candela scompare.
Mi lancia un ultimo sorriso. “ Vieni andiamo a vedere come è volato via l’angelo ! ” invita correndo verso il balcone. Mi affaccio. “ Pearl ? ” chiamo. La piccola non c’è. Non c’è. Sento un urlo improvviso. Un tonfo potente.
Guardo giù. Un corpo dilaniato giace sull’asfalto. La gente accorre in strada gridando spaventata. Una ragazza urla straziata e piange.
Finisco la sigaretta. Sento nausea fortissima, lo stomaco sembra stia per scoppiare. E’ il momento. Corro in bagno velocemente. Vomito sul lavandino. La tv si accende improvvisamente sul notiziario del mattino – siamo in diretta alle ore 11:05 è apparso uno strano fenomeno nel cielo…

Quale strano fenomeno è apparso nel cielo?

  • Un fenomeno naturale/ astronomico inquietante e distruttivo? (40%)
    40
  • Un'invasione di creature aliene? (10%)
    10
  • Un segno apocalittico? (50%)
    50
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un commento

56 Commenti

  • Fra i tre, questo è l’episodio meglio scritto. Si vede che il gioco in punta di fioretto è finito, e si comincia a prendere la cosa sul serio. Bravo.

    Al prossimo episodio Marco.

  • Caro luca, capisco la sensazione di sconnessione iniziale…. in effetti è uno sfogo che mena a destra e a manca informazione e argomenti così vasti, che messi insieme sono densi, densissimi. Ma questo è lo stato mentale in cui vive. Tutto insieme… un agglomerato disorganico di informazioni, credenze, fonti….e quant’altro il cui disegno è complicato a comprendersi…. un po’ come il momento in cui ci troviamo ahimè ora….
    In ogni caso ne terrò conto…
    Grazie di cuore per i tuoi commenti. Li apprezzo sempre.

  • Nella parte iniziale ogni tanto mi sono leggermente sconnesso. Non che non mi sia piaciuta, ma mi hai dato molte informazioni che forse avrei digerito meglio se dosate a poco a poco. La seconda parte è stupenda. Il simbolismo è fortemente attraente. E ti sembra di essere trasportato in un’opera senza tempo, attualizzata secondo il nostro stile moderno.
    Pearl ora la sento come una messaggera inconsapevole. Non penso che indichi o spieghi… penso che si faccia canale di un messaggio che arriva da lontano.

  • Perfetto. Abbiamo gli episodi complottisti. Ti servirà giustificare H.a.a.r.p., le chemtrails, la crisi finanziaria pilotata e tutto il resto.

    Sei coraggioso. Al prossimo racconto dopo “Eco Mostro” mi cimenterò anch’io nella fantascienza (che poi, a ben guardare, fantascienza non è…)

  • Sì michele (nome dell’arcangelo che condusse la guerra tra angeli e demoni quando ci fu la cacciata di Lucifero dal paradiso secondo le scritture) c’è bisogno decisamente di chiarezza…. cos’è sogno e cos’è realtà? Esiste Pearl e se esiste chi è? Che fine farà Thomas?….etc….. ogni cosa a suo tempo….

  • L’impressione che ho avuto leggendo questo incipit è quella di una serie di realtà sovrapposte. Fantasmi, immagini del passato talmente intense da sembrare reali, mescolate a quelle del presente come se il tempo si fosse propagato varcando i confini del sui naturale corso e si fosse ripiegato su sé stesso. Bravo, mi piace molto. Scorre e colpisce. A me sembra che lui sia morto, ma è il mio animo amante delle cose truci che parla.
    PS c’è un “candela” in meno nella frase (verso il fondo) : La trovo seduta sul pavimento con in mano la blu a forma di angelo.

    • Laura lo so che manca la parola “candela”, me ne sono accorto dopo averlo caricato. Purtroppo non posso modificarlo per correggerlo. Starò più attento.
      Comunque sì, si tratta di realtà interiori ed esteriori sovrapposte, un po’ come vivo io la vita e credo, spero tutti noi esseri umani….

      Grazie per il commento.
      A breve il seguito

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi