Il Torneo dei Rock Guerrieri (o il ritrovamento del drago)

Creature che scompaiono Il drago era scomparso. Al pub non si parlava d’altro.
Via, sparito, senza lasciare tracce! Nessuna casa bruciata, strada divelta, né cadaveri o auto arrostite. Una mastodontica fornace ambulante aveva tagliato la corda.

Mancava una settimana all’inizio del Torneo dei Rock Guerrieri e quella creatura doveva essere la grande novità dell’edizione che stava per inaugurarsi. All’epoca in pochi mi conoscevano come Benny Diesis della Radio Ufficiale del Torneo; ero Ben, semplicemente Ben, un giornalista alle prime armi che cercava di raccontare alla gente comune il meraviglioso mondo del Rock – meraviglioso e senza limiti, beninteso. I rocker suonavano, davano spettacolo, combattevano. E alcuni morivano, pure.
Ma ritornando al drago. I Vichinghi erano la prima band estera a partecipare al Torneo dei Rock Guerrieri e mai come nessun altro avevano preso tanto alla lettera il motto della competizione: “Dove tutto è consentito”. Chi mai avrebbe pensato di iscrivere nelle liste di partecipazione una metal band costituita da guerrieri in groppa a dei draghi? Tutt’ora questi valorosi combattenti rock sono orgogliosi di ricordare a tutti di essere i campioni indiscussi del Rock Guerrieri, e tante grazie.
La nostra tranquilla cittadina non era pronta ad accogliere quelle creature, ve lo dico io. Ma naturalmente l’organizzazione non poteva farsi sfuggire i Vichinghi. Ancora oggi è la band con il più alto tasso di visibilità e richiamo. Spaccano, insomma (in tutti i sensi), per dirla in gergo.
Sperando di raccogliere interessanti testimonianze entrai nel Mr Brown. Il locale emanava un dolce profumo di incenso, essenza che si mescolava all’odore forte e talvolta nauseabondo del whisky appena versato. Locandine sparse ovunque fungevano da testimonianza cronologica del Torneo. C’erano anche diverse rappresentazioni grafiche di artisti locali appese sul bancone; raffiguravano alcune delle battle rock più memorabili. Schizzi e bozzetti di strumenti musicali che sputavano fuoco proprio come la creatura scomparsa.
Notai un anziano signore con una bandana annodata sulla fronte intento a sfogliare l’ultimo numero di Tits in Bra, storica rivista legata al Torneo co-fondata dal sottoscritto e da altri colleghi appassionati.

“Neil, il drago, è sparito dal recinto presso la collina di Les Paul. I Vichinghi, metal band giunta in città per partecipare al Torneo dei Rock Guerrieri, si sono uniti agli agenti del Carcere dei Rocker Sopra le Righe per prendere parte alle ricerche. Ancora sconosciute le dinamiche della sparizione…”

Il vecchio leggeva la notizia sorseggiando dal suo bicchiere ed esprimendo al contempo, mediante suoni gutturali, un misto di indignazione ed eccitazione. «Il Rock non è più quello di una volta» gracchiò sbuffando. «Creature rognose, i draghi» gridò poi battendo un pugno sul tavolo.
«Già» dissi avvicinandomi. «Posso sedermi?»
L’anziano rocker fece spallucce, quindi presi posto, circospetto. «Chissà dov’è in questo momento» dissi sospirando.
«Lontano, spero» esclamò l’uomo. «Se dovessi vederlo da queste parti prenderei il mio vecchio basso da combattimento e gliela farei vedere io! Maledetti cornuti».
«I Vichinghi, intende?»
«Loro» confermò sbuffando ancora. «Se questa faccenda non si risolve passeranno dei guai».
Senza espormi troppo cercai di arrivare al punto. «Quindi lei non ha visto né sentito nulla, dico bene?»
«Sono qui da ieri sera e se torno a casa ubriaco come sto mia moglie mi ammazza. Cerchi la bestia?» Si avvicinò al mio orecchio per parlarmi. Effettivamente aveva alzato il gomito. «Ci sono solo due cose che interessano ai draghi: carbonizzare esseri umani e… custodire tesori».
Non ascoltai il resto. Come colpito da un travolgente riff di chitarra avevo appena avuto un’illuminazione.

Cosa farà Ben?

  • Un meraviglioso tesoro è nascosto sotto la collina di Les Paul. Voi ci credete? (33%)
    33
  • Trascinerà nelle ricerche il vecchio rocker. In due si è in compagnia! (60%)
    60
  • Si metterà alla ricerca di cadaveri carbonizzati (7%)
    7
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un commento

103 Commenti

  1. Ehilà! Allora… Al primo capitolo non avevo capito bene il genere del racconto, però poi mi è piaciuto sempre di più, costringendomi a leggere tutti i capitoli uno di fila all’altro! 😉 Quindi complimenti!
    Ah, ho votato per la spugna insonorizzante! Magari se la può addirittura legare sotto i piedi o qualcosa di simile (se ci sono dei punti senza spugna) per non farsi sentire 🙂

    • Avevo in mente altro, ma a questo punto anche a me non dispiacerebbero le ali XD

      Ora che ci sono svelo un piccolo retroscena. Da buon grafomane ho scritto l’episodio superando il limite di battute consentito, e l’ho scoperto solo quando ero in procinto di caricarlo sul sito. Per questo ho dovuto eliminare tutta la scena della battaglia e modificare alcuni punti. Perlomeno tutto fila, credo, e il sondaggio ha lo stesso senso! 😀 dovrei riuscire a inserire la parte eliminata nel prossimo episodio.

      ti ringrazio!

      PS ricevuto! 😉

    • ps: marco, un consiglio, ti conviene cliccare su “Replica” al di sotto dei singoli commenti che ricevi… la tua risposta si anniderà in risposta ai loro, come sto facendo io con la tua, e così riceveranno una notifica via email che gli hai risposto!

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi