Le Pericolose Peregrinazioni di Perido Piedelesto

Dove eravamo rimasti?

Cosa ne farà il maestro di Perido? Lo userà come cavia... (57%)

GlifiIl mago lo stava osservando con fare analitico da quella che sembrava un’eternità. Alla fine, lo depose a terra, trattenendolo per la collottola.
“Dunque, messer kerbith” iniziò, squadrandolo “da quanto siete scappato?”
Perido non rispose, cercando di divincolarsi e venendo trattenuto dal vecchio. Alla fine, fu costretto a sferrargli un calcio nello stinco, facendogli lanciare un urlo e iniziando a scappare come un pazzo verso il folto della foresta. Era al limitare degli alberi, quando due radici sbucarono dal terreno, ghermendogli le caviglie, facendolo cadere nel fango.
“Non così in fretta, messer kerbith” disse il mago. “Il mio nome è Arphax di Vernoisa, stregone elementale di Rowanae. Gradirei la vostra presenza per un piccolo esperimento”
“Un esperimento!?” sbottò Perido, cercando di tagliare le radici col coltellino.
Arphax lo ignorò, rivolgendosi verso i suoi allievi. “Adesso, osservate i risultati di un glifo tracciato in maniera idiota”
Il mago mosse la mano verso di lui e Perido si sentì sollevare, levitando e finendo dentro un cerchio disegnato lì accanto.
“Se il glifo sarà vago, come in questo caso, le conseguenze saranno imprevedibili” sentì Perido. “Chiuda gli occhi, messer kerbith!”
La foresta sparì attorno a lui. Perido si ritrovò in una grotta semibuia, illuminata da un fuoco lontano, davanti a quella che sembrava un’enorme massa di terra. Il cumulo si voltò, mostrando di possedere delle zanne enormi, una lingua biforcuta e un alito pestilenziale.
Il kerbith era indeciso se essere estasiato o terrorizzato. “D…d…dragooo!!!!”
Mentre l’urlo del rettile e una vampata di fiamme si diffondevano per la zona, Perido si sentì come strattonare, ritrovandosi di nuovo nella foresta.
“A giudicare dal fuoco sulla sua giacca, messer kerbith dev’essere finito in una tana di drago o di chimera!” sentenziò la voce di Arphax.
Perido si spense velocemente le fiamme sulla blusa, emettendo un grido strozzato.
“Se invece userete una di quelle sciocche approssimazioni del genere sopra-sotto-di lato-davanti, pur specificando bene il luogo in cui andare, non vi sarà movimento!”
“Non mi sono mai offerto volontario!” protestò Perido.
Arphax lo ignorò, facendolo di nuovo sparire. Per un momento non gli parve nemmeno di essersi mosso. Solo dopo qualche momento di confusione si rese conto di essere sprofondato fino al mento nel fango, davanti a loro!
“Tiratemi fuori!” protestò, venendo ignorato da maestro e allievi, con quest’ultimi impegnati in un applauso.
“Infine!” aggiunse Arphax. “Date sempre la giusta potenza al vostro glifo! Troppa poca energia non lo farà funzionare! Troppa, vi causerà questo!”
Prima che Perido potesse protestare, Arphax l’aveva fatto di nuovo sparire. Questa volta si sentì sprofondare. Chiuse gli occhi e quando li riaprì stava cadendo: era ad almeno venti metri di altezza rispetto ai maghi! Urlò, mentre vedeva il terreno avvicinarsi. Si coprì il volto, mentre il suo corpo subiva un altro strattone, ritrovandosi per terra, nel fango.
Al nuovo applauso, seguì un gesto perentorio di Arphax. Il mago si voltò verso di lui, dicendo “Ebbene, messer kerbith, per ringraziarla di essersi fatto strapazzare in questa maniera, intendo offrirle un glifo di trasporto per ovunque intenda andare!”
Perido, confuso, lo guardò. L’istinto gli diceva che era una pessima idea. Ma era improbabile finire ancora in una tana di drago.
“Stavo andando a Limedian” disse, timidamente.
Arphax aggrottò la fronte “Limedian? Pessima scelta!” disse. “Non è il luogo migliore per un fuggitivo, troppo vicino alle sedi locali dell’Impero! Suggerisco una città portuale. Non Archeia, anch’essa troppo collusa con le Mille Isole. Forse Darsillion, poco amata dall’autorità. O anche Enxtia, anche se trovo una città con le fogne a cielo aperto ridicola!”
“Maestro!” esclamò Phaotas. “Sono canali!”
“In cui confluisce il sistema fognario!” disse Miklyo
“Zitti, voi due!” gridò Arphax. Si voltò verso di lui, inarcando un sopracciglio “Allora? Dove si va?”

Dove andrà il kerbith?

  • Extia! Ci sono i canali!!! (25%)
    25
  • Darsillion dev'essere fantastica in questo periodo dell'anno! (63%)
    63
  • Limedian! Grande città, grande avventura! (13%)
    13
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un commento

22 Commenti

  • Assolutamente la precipitazione di maghi, mi piace non dare mai pace ai vari protagonisti 😉

    Lasciatemi poi dire che “Le Pericolose Peregrinazione di Perido Piedelesto” è un titolo assolutamente divino!

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi