All’ Interno dell’ Aria

Dove eravamo rimasti?

Cosa farà Jimmy Forward quella sera? Incontrerà per sbaglio la Tigre del Sudan, ma non la riconoscerà. (43%)

DowneyLa premiazione era giunta alla sua conclusione e Jimmy si era ormai mischiato alla folla, non aveva però perso di vista l’amministratore delegato che stava dando gli ultimi saluti: da quando aveva ricevuto quella notizia il suo volto era sempre stato cupo, qualcosa lo preoccupava più che seriamente, intanto aveva ritrovato Hellen che non perdette tempo a presentargli la coppia con cui stava palando, gli Sher, che però, come gran parte della sala, stavano lasciando il Garden.
“Andiamo a letto anche noi Forward?” disse Hellen sventolando felicemente la chiave della sua utilitaria, Jimmy sapeva che quel gesto significava che avrebbe dovuto guidare il maggiolino rosso della sua vicina, era sempre bello farlo, amava guidare…le sorrise e si incamminarono verso l’uscita.
La superstrada di notte era qualcosa di magico per chiunque conoscesse quanto fosse un incubo starci durante il giorno nell’orario di punta, anche se l’umidità del tracciato gli impediva di premere sull’accelleratore e correre. Hellen aveva tolto le scarpe e messo i piedi sul cruscotto (il suo cruscotto), per un attimo aveva chiuso gli occhi e smesso di parlare di tutti gli scoop che era riuscita a tirar fuori alle Miss presenti alla cerimonia, Jimmy invece non riusciva a smettere di pensare al che cosa avesse così tanto turbato Murdok. Un suono fece ritornare Forward alla realtà, la spia del carburante: a quanto pare Hellen non la sopportava accesa, ne aveva come una fobia, avrebbero dovuto fermarsi al primo rifornimento.
Naturalmente un self-service, e naturalmente toccò a Jimmy fare benzina, scese dalla macchina e inizio il procedimento quando nel piazzale semibuio, illuminato solo dalle insegne del rifornimento e dalle finestre della tavola calda deserta, una Mustang bianca, si accostò a due Suv neri posteggiati, da questa scese un uomo, occidentale, lunga barba e un abbigliamento a dir poco strano rispetto a quello che può definirsi comune, certo Forward era in smoking, ma quel tizio aveva un turbante! I due si fissarano per qualche secondo, quello sguardo era glaciale, poi l’occidentale sali su uno dei Suv, che si acceserò contemporaneamente e andarano via, seguiti a ruota dalla Mustang.
“Hai visto quell’uomo?” chiese inutilmente ad Hellen , la scena era avvenuta alle sue spalle e in più teneva gli occhi chiusi,
“Quale uomo?”
“Aveva un turbante…mi ha turbato!!”
“Sai quanti..” disse lei interrompendo la frase a metà, Forward era rientrato in macchina e acceso il motore, mancava poca strada e sarebbero arrivati a casa, dei Suv partiti poco prima non c’era traccia, evidentemente la loro andatura era abbastanza spinta.
“Allora?” fece Hellen sorridendo dal lato passegero, “Cos’era tutto questo interesse per Murdok sta sera? E perchè stavi ascoltando la sua telefonata?”
-Hellen Smith: era giornalista, un fiuto eccezionale, a lei non potevi nasconderle nulla.-
“C’era qualcosa di losco sta sera, e la telefonata lo ha confermato: era agitatissimo anche se non poteva darlo a vedere.”
“Forward, questa sera il tuo ruolo era l’accompagnatore….smettila di fare sempre il detective! .. Avrà solo perso un bel gruzzolo, capita a tipi come lui!”
“Certo Hellen, ma non sta sera…sono sicuro che c’è in ballo qualcosa di molto più grosso.” La giornalista non rispose, intanto erano arrivati, salirono verso casa.
“Grazie per la serata Sherlock, e vacci piano con le deduzoni” Hellen apri la porta del suo interno, lanciò un ultima occhiata a Forward che stava facendo lo stesso con la sua porta: “Buonanotte Smith, mi raccomando, spacca nel tuo articolo!” Le porte si chiusero e il corridoio acceso dell’ abitazione rimase deserto e silenzioso, un pò come l’intera città: forse Hellen aveva ragione, forse Murdok aveva perso solamente del denaro e i dubbi di Forward erano infondati. Jimmy chiuse gli occhi, nell’appartamento di fronte invece, Hellen stava scrivendo l’articolo per il First che sarebbe uscito due giorni dopo.

Il sole era già alto nel cielo quando Forward aprì gli occhi, non riuscì a fare a meno di pensare a tutto quello che era successo la sera prima, si alzò e fece colazione. dove andrà quando uscirà?

  • Al museo di arte contemporanea, per incontrare riservatamente una fonte. (25%)
    25
  • A fare un giro con il cane...nel parco della Basilica di St Erasmo. (75%)
    75
  • Alla sede del First, troverà Hellen. (0%)
    0
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un commento

19 Commenti

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi