Corpi di porcellana

Dove eravamo rimasti?

Che cosa c'è dentro al contenitore? un essere umano (71%)

Venuto dal Passato…Il contenitore era un cilindro di proporzioni enormi.
Aveva vetri trasparenti e il liquido all’interno era perfettamente immobile.
Il corpo di donna perfettamente conservato, in sospensione nel liquido sembrava una statua di marmo privata di gravità…. bianca.Candida
Il dottore scrutava la pelle della donna compiacendosi del suo lavoro, aveva dosato alla perfezione acqua e ipoclorito.
Il risultato era un corpo completamente privo di pigmentazione.
La sua opera era compiuta, ma non era ancora ancora del tutto conclusa…..servivano nuovi corpi….

Di spazio ne aveva non era un problema.
L’edificio in cui si trovava aveva pianta quadrata, tutto era stato ideato dal proprietario e i funzionari del tempo preposti al disegno della casa avevano sollevato non poche critiche a riguardo, ma nulla era valso a dissuadere, lo stesso possidente, dal fare costruire una casa con 23 piccolissime stanze, un salone di proporzioni faraoniche e un laboratorio interrato.
L’intero edificio era stato scolpito nella pietra circa 200 anni prima e sembrava fosse stato partorito dalla montagna da cui nascevano le fondamenta.
Era il frutto di una strana idea d’un ricco signore il quale non sapendo come spendere le proprie fortune aveva deciso di far costruire un forte su una montagna a strapiombo sul mare. Per arrivarci bisognava essere particolarmente esperti in strade e sentieri ripidi e non solo si doveva calcolare la difficoltà del percorso ma anche le maree che coprivano ogni sentiero.
Il proprietario aveva molti inservienti, maggiordomi, governanti cuochi, infermire….
Una di esse aveva perso la vita mentre scendeva verso il paese, a causa forse dell’inesperienza.
Era una ragazza giovane…si chiamava Tessa.
Il corpo oramai pallido, e privo di ogni segno di vita, era stato trovato sugli scogli il mattino successivo. L’alta marea era stata implacabile e l’arrivo di una tempesta aveva determinato la sorte della donna.
Nessuno fece parola di quanto era accaduto e il fatto fu messo a tacere.
Una cosa peró destó l’attenzione del medico legale che condusse l’autopsia sullla giovane donna.La quale aveva strane bruciature su polsi e caviglie, imputabili a sfregamento con una corda ..

La Tessa del passato....?

  • è stato un incidente... (0%)
    0
  • si è uccisa... (0%)
    0
  • é stata uccisa... (100%)
    100
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

63 Commenti

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi