Trouver.

Dove eravamo rimasti?

Come deve comportarsi Fortune adesso? Resta sulla terrazza a godersi le luci di Parigi. (57%)

Eccesso di zuccheri.«Accidenti a Demi, mi frega sempre… lo sapeva benissimo che farmi stare tutto il giorno tra uomini paranoici, mi avrebbe mandato fuori di testa! Ahh Ti odio!» Urlo a squarcia gola proprio mentre Didier si affaccia sulla terrazza.
«Un gelato e un po’ di champagne risolverebbero i dilemmi della tua vita?»
«Non li risolverebbero ma sicuramente fanno bene alla mia anima abbattuta!» Lo guardo sconsolata.
«Andiamo a cercare il gelato e un’abbondante dose di bollicine dorate!» Mi abbraccia con le sue braccia muscolose. Il suo profumo sa di buono, sapone di Marsiglia e erba tagliata.È un ragazzone possente, occhi verdi che stordiscono biondi capelli lunghi e baffoni da antico gallico. Ricorda il fabbro di Asterix. Come fai a non perderti in pensieri hot con uno così. No! non va bene, devo trovarli un difetto non può essere perfetto. “Trovato! potrebbe essere una pippa a letto oppure è uno che usa solo tristissimi calzini bianchi e orribili slip sempre bianchi, perché è più semplice lavarli!”
«Non mi coccolare troppo, altrimenti mi illudo che gli uomini siamo tutti buoni come te!» Sospiro mentre il gelato al pistacchio mi stuzzica le papille gustative e le bollicine dello champagne mi solleticano le narici facendomi starnutire.
«E dai, ma con il mio nome non posso che illudermi di essere il “desiderio” di ogni donna!» Ride e mi serve altro champagne.
«Lasciamo perdere il significato dei nomi, perché il mio proprio porta sfiga altro che fortuna! Ma io dico, a cosa pensavano i miei genitori in quel momento!» Scuoto la testa alzando gli occhi al cielo.
«Forse alla fortuna che hanno tutte quelle persone che ti conoscono. Sei intrigante, bella e sexy!» Inclina la testa facendo un sorriso tra l’idiota e il sornione, che mi fa restare a bocca aperta.
«Merde! Sono riuscito a farti rimanere senza parole, lo sapesse Demi mi darebbe un aumento. Devo farti una foto come prova inconfutabile!»
«Provaci e vedi che fine fa il tuo cellulare!» Gli ringhio con le poche facoltà mentali che mi restano.
«Altro che desiderio di tutte donne, sei un perfido e subdolo incantatore di serpenti!»
«Bhe, in effetti in questo momento sei un po’ vipera!» Sibila facendo fremere lingua tra i denti.
«Ma che vipera, guarda che ti stai approfittando di me solo perché sono stordita per il gelato e tutto lo champagne che mi sono bevuta!» In effetti incomincio a sentire la testa leggera e le orecchie ovattate. Sto invecchiando?
«Da domani il mio motto sarà: Ritrovare tutto il tempo perso!» Esulto alzandomi in piedi trionfante.
«Perché aspettare fino a domani…”Non rimandare a domani quello che potresti fare oggi”» Replica ridendo, con uno strano luccichio negli occhi.
«Rimando perché devo smaltire gli zuccheri in eccesso e poi non hai ancora menzionato le mie lodi di dea del sesso.» Faccio il broncio, come un bimbo a cui non hanno comprato un dolce.
«Non posso tessere lodi su quello che non ho mai provato, ma ho un’idea ben precisa. Il problema è che trovi sempre gli uomini sbagliati!»
«In questo momento non so se odio più te che mi sfotti o Demi che ti parla della mia vita. Vi odio!»
«Piccola Fortune, come posso farti ricredere sul tuo odio per me?» Si avvicina e mi da un sonoro bacio sulla bocca. Sgrano gli occhi e schiudo le labbra per sentire il sapore della sua lingua che mi sta’ stuzzicando.
Gelato, alcool e mancanza di sesso non sono buoni consiglieri, ma questo “nerboruto gallico” bacia da dio e dal rigonfiamento che preme sulla mia coscia devo dire anche molto eccitato! Lo lascio fare un altro po’, che male può farmi se mi sento desiderata, dopo tutto non sono una quarantenne da buttare via. Il suo bacio si fa più profondo e incomincio a sentire che dentro di me si accende il fuoco della passione.
“Il me parle tout bas Je vois la vie en rose Il me dit des mots d’amour…” ”Cazzo!Ma non è possibile proprio ora deve squillare il cellulare?”
«Non rispondere!» Indecisa resto immobile a guardare Didier e il mio “desiderio” con una coppa di bollicine in mano.

E ora l'imbarazzo della scelta...

  • Finisce le bollicine e collassa per la sbornia (25%)
    25
  • Continua a farsi baciare (25%)
    25
  • Fortune risponde al telefono e... (50%)
    50
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un commento

84 Commenti

  1. Siamo alla fine… ma forse è solo un nuovo inizio!

    Grazie a tutti per avermi seguito e indicato la giusta strada per questa storia.
    Vi attendo per una nuova storia, le idee si accavallano tra le dita che
    incespicano sulla tastiera del PC in attesa di dare forma a qualcosa di diverso…
    spero solo di non spaventarvi al punto di farvi sparire tutti. 😉

    Milena

  2. cacchio ! proprio ora che cominciavo a rinvenirmi ,a leggerla senza lo stres che mi sparisse tutto , che non mi riuscisse aprirla , che non potessi votare … mi dici :_ via veloci si finisce _ porca miseria ! qui ti ho apprezzato ancora di piu’ , una descrizione pulita , non prolissa , passaggi chiari e sintetici ,ed inoltre … sempre piu’ sorprendenti .continualaaaaaa

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi