I segni dei Dimenticati

Dove eravamo rimasti?

Siamo all'epilogo. Le loro vite non saranno più le stesse, in nessun caso. Ma cosa vi aspettate per il finale? Riusciranno a cavarsela, ma situazioni disperate richiedono sacrifici e sofferenze. (67%)

Una meta“Adesso!”

Delle boccette esplosero in terra e il fumo verdastro invase l’altopiano. Tre luci brillarono nella foschia. Corde si tesero con uno scatto, trascinando a terra chi le teneva. Lame cozzarono contro barriere invisibili, e molti caddero a causa del loro stesso impeto. Ombre si mossero e una lama danzò tra gli aggressori, atterrandoli. Poi il fumo si diradò. Saran, Maive e Baatar erano li, in piedi con i loro segni splendenti. Si prepararono, istintivamente a difesa di Sukh, dietro di loro.

Anche il segno del cultista brillò. Alzò una mano, attirando le armi dei ragazzi. Si conficcarono sul suo braccio, deformandosi poi secondo il suo volere, viscose. Con un gesto scagliò tante gocce di metallo che si tramutarono in schegge affilate. Saran eresse una barriera, ma le più sottili la trapassarono, ferendoli. Prima che potessero reagire Enarth era già su di loro, e con un’ampia spazzata del bastone li scaraventò a terra. Sukh si trovò così di fronte al mostro, inerme.

Si guardò le mani, spaventato, riconoscendo addosso a sé il sangue degli amici. Il ricordo di quella percezione, del sangue di chi aveva dato la vita per proteggerlo, riportò la sua mente a cinque anni prima. Strinse il medaglione che Taishir gli aveva dato quella notte; ora ricordava il suo volto! Un lampo di luce inondò l’aggressore. Il pendente bruciava e mutava nella mano del ragazzo, che si abbandonò al fluire delle sensazioni.

Un istante dopo il segno dei Dimenticati gli splendeva sulla fronte. Nella mano ora aveva un’imponente lancia nera, dalla lama ricurva. Sembrava troppo grande per lui, ma non appena si chinò l’asta si sganciò in tre parti. Afferrò le estremità, fece roteare l’arma e con slancio furioso colpì Enarth. Il colpo calò implacabile, frammenti di metallo schizzarono nell’aria. L’avversario, a terra straziato, a fatica riuscì a parlare.

“Con il potere… puoi purificare, ricominciare. Pensa a quello che c’è di sbagliato nel mondo, a ciò che hai dovuto subire. Tu hai quel potere. Ma hai la volontà? Tuo padre, lui aveva entrambe le cose.”

Sukh si irrigidì. I ragazzi, doloranti, assistevano alla scena. “Non ascoltarlo, Sukh.”

“Lui ha preso il mano il proprio destino. Non ha permesso alle costrizioni di fermarlo, stupide come le regole di questo mondo. Ha abbracciato i suoi istinti.” Poi sorrise, ansimante. “Forse aveva visto la tua debolezza… e perciò ti ha abbandonato.”

La mano che impugnava la lancia tremava. “Non siamo come lui, Sukh. Siamo tutti vivi, andiamocene.”

“Varca la soglia. Liberati! O finirai come quel cane morto per salvarti, insignificante nel destino del mondo. L’ho ammazzato e nemmeno ricor…”

La punta dell’asta gli trafisse la gola. L’espressione morente era ferma in un sadico sorriso. Soverchiato dal potere e dai sentimenti, un urlo strozzato in gola, Sukh corse via, saltando giù lungo il crinale. Maive fece per seguirlo, ma Baatar la fermò. Sarebbe stato inutile.

“Lo troveremo, e lo aiuteremo. Ma prima c’è una cosa da fare.” Saran inserì la pietra dello zahanariano in un incavo nel basamento circolare.

Vi fu un rumore sordo e gli antichi meccanismi in pietra si mossero. I fregi che decoravano le pareti, come tanti anelli sovrapposti, ruotarono. I segni dei ragazzi si illuminarono ancora, flebilmente. Allora una luce emerse dalla profondità della voragine e delle immagini si materializzarono nell’aria, scorrendo veloci.

Fiamme, acqua, terra e vento. Quattro sfere di luce. Cinque ingranaggi in pietra. Ruotano, si incastrano, imprigionano le sfere. Un lampo. Enormi palazzi, città sospese nell’aria, crollano e bruciano. Guerra, disperazione. Infine silenzio.

Saran parlò, come ripetendo: “La società degli Azarem è perita. Altri governano il nostro mondo, ma equilibrio e giustizia sono smarriti. I Regolatori attendono di far ritorno. Eredi degli Araldi azarem, trovate la prigione che attende la libertà, e troverete il potere. Il momento è giunto.”

I ragazzi si guardarono. “Abbiamo una meta, ora.”

Categorie

Lascia un commento

266 Commenti

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

          Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

          Unknown comment type :

            Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

          Unknown comment type :

            Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

          Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

          Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

          Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

          Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

          Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

  1. Nicolewriter ha detto:

    Bella scoperta! Finalmente qualcuno che, come me, perde un attimo in più nelle descrizioni.
    Bellissimo, peccato che è già finito e non ho potuto metterci uno zampino 😀

    • Stojil ha detto:

      Ti ringrazio molto, non sai quanto mi fa piacere vedere che il mio racconto è ancora letto pur essendo chiuso. E ovviamente mi fa piacere anche sapere che hai apprezzato le descrizioni, a mio avviso fondamentali soprattutto nel fantasy.. certo non è sempre facile conciliarle con il poco spazio!

  2. Stojil! Letto solo ora il tuo ultimo capitolo. Perdona la sparizione, molteplici impegni e solita pigrizia.
    Aspettiamo il seguito, quindi? 😀

    D.

    • Stojil ha detto:

      Grazie, sei naturalmente perdonato, ci mancherebbe!
      Per il seguito ti rimando ad un paio di commenti più giù, dove ho dato una risposta molto ampia. Sicuramente questo “tesoretto” creativo non lo mando sprecato, però è da vedere come!

  3. … bello il tuo mondo virtuale, anch’io ho in mente qualcosa di simile, ma mi rendo conto di quanto sia difficile creare dal nulla qualcosa che non esiste, qualcosa di cui non si ha nessuna esperienza concreta, tu in effetti sei stato molto bravo in questo. Appoggio il tuo progetto, secondo me vale la pena di provare a scrivere una saga, un racconto molto più ampio e magari poi crearci un gioco di ruolo o una webserie… oggi siamo nell’era della transmedialità e questo genere si adatta perfettamente alle infinite possibilità che offre la rete. In bocca al lupo allora! 🙂

    • Stojil ha detto:

      Grazie per i consigli.. effettivamente il gioco di ruolo (o l’ambientazione per un gioco di ruolo) era una delle opzioni che avevamo considerato, la web serie mi sa che è un po’ troppo 😀
      Se posso darti un consiglio io è quello di essere molto meticolosa nel raccogliere il materiale, strutturarlo in maniera chiara, ed utilizzare diversi supporti, a seconda che lavori da sola o meno. Io ad esempio ho una wiki privata in cui ordino le varie sezioni, ma dipende dal tuo modo di lavorare.. le basi da definire in ogni caso sono sempre le stesse: storia dell’ambientazione, cosmologia, divinità, quantità di elemento fantasy e magico, quantità di elemento tecnologico, geografia (zone e città principali).
      Crepi il lupo!

  4. veronicapurro ha detto:

    spero davvero che ci sia un sequel

    • Stojil ha detto:

      Grazie! 😀
      Credo che ci sarà, ma non so se sarà su THeiNCIPIT.. sicuramente è stata una esperienza bellissima per me, utilissima per portare a termine l’idea che avevo in mente e in un modo in cui da solo non avrei mai potuto..
      Questo racconto, che non poteva finire così facilmente, fa parte di un progetto più ampio: è una delle tante storie che vanno ad inserirsi, come eventi significativi, nella storia del mondo che sto progettando, ovvero Sheta!
      Per questo motivo non potrei dare la piena libertà alle scelte dei lettori, e sarebbe un po’ troppo faticoso (come lo è stato in certi momenti in questi 10 episodi) far coincidere le vicende dei protagonisti con le esigenze narrative delle macro-vicende.
      Sicuramente scriverò ancora su THeiNCIPIT, però probabilmente qualcosa di più rilassato, che non abbia tante aspettative per me (Sheta è il mio obiettivo principale come “scrittore”, in questo momento), ma che può essere sicuramente valido e divertente per tutti.
      Inoltre ho bisogno di una piccola pausa per dedicarmi a pieno all’ambientazione, che forse è meno stimolante, ma va fatto!

      Per quanto riguarda “I segni dei Dimenticati” stavo valutando di dargli una sistemata e utilizzarlo come (ampia) base per un romanzo, ammesso che trovi il coraggio di lanciarmi in un progetto del genere!

  5. Anch’io aspetto il seguito e… mi associo ai complimenti!

  6. ha detto:

    Beh, a questo punto… sequel! Sequel! Sequel! 😀
    Grande Stojil.

  7. Nininne_ ha detto:

    BELLA STORIA mi piace perciò ti seguo!
    Ps. se vuoi vieni a leggere anche la mia storia
    Complimenti! XD

  8. Emma77 ha detto:

    Davvero bellissimo…sono senza parole!!! Aspetto il seguito!!!

  9. Accidenti complimenti…c’è speranza di un seguito…
    E’ stato proprio un bel racconto, bravissimo soprattutto nelle descrizioni dei particolari.
    A presto

    • Stojil ha detto:

      Grazie Alessandra!
      Mi fa particolarmente piacere ricevere i complimenti dei lettori come te che mi seguono dall’inizio 🙂
      Per la questione seguito rimando te e tutti alla risposta che ho dato a veronicapurro, un po’ più su.

  10. giuliamenegatti ha detto:

    Quindi.. ci sarà il sequel? 🙂
    Bel finale che ci lascia col fiato sospeso!

  11. Laura Roggero ha detto:

    Bravo bravo 🙂 aspetto il seguito 😉

  12. Michel Franzoso ha detto:

    A questo punto aspettiamo il seguito! 😉

  13. veronicapurro ha detto:

    sono fra i pochi che hanno scelto l’espediente… bellissima storia!

  14. ha detto:

    Grande Stojil, letto tutto d’un fiato. Fervida immaginazione e storia avvincente. Complimenti.
    Sacrifici e sofferenze. Mi sa che ci scappa il…

  15. ilsanto1984 ha detto:

    sacrifici e sofferenze! 🙂

  16. I_See_Through ha detto:

    Va bene cavarsela, ma bisogna soffrire!

  17. paolo23 ha detto:

    il drama stojil, il drama!
    ho votato anch’io la terza opzione, ma il “so’ ragazzi” devo dire che mi ha tentato non poco, ma voglio il drama 🙂
    ancora ottimo lavoro stojil, finisci in bellezza!

  18. Ho votato per sacrifici e sofferenze.
    Non è che sia proprio proprio così cattivo, però un finale drammatico (pur nel cavarsela) secondo me ci sta tutto.
    E ora, aspettiamo il gran finale.

    Bravo,
    D.

    • Stojil ha detto:

      E’ anche un’opzione che piace a me, e mi torna utile per certi sviluppi della storia che ho in mente.. anche se ne avevo per tutte.. poi considerando i gusti di voi lettori/scrittori assidui me l’aspettavo l’avreste preferita! 😀
      Grazie mille D.!

  19. Michel Franzoso ha detto:

    questo secondo me è un racconto da apparente “lieto” fine…

  20. Mi pare sia difficile venirne fuori senza conseguenze, quindi direi che i sacrifici e le conseguenze ci stanno perfettamente.
    Ormai ci siamo all’epilogo, complimenti davvero per come scrivi.

  21. giuliamenegatti ha detto:

    Io voto per sacrifici e sofferenze..
    Non se la possono cavare troppo facilmente.. 😀

  22. Sono indecisa fra la seconda (che crea maggiore suspence, secondo me) e la terza (mi attira per la curiosità di saperne qualcosa di più su questo zahanariano…
    Non si può fare un mix dei due?

    • Stojil ha detto:

      Se vince l’opzione dello zahanariano qualcosina di tutti si saprà e si vedrà, certo da un punto di vista distaccato. Gli altri punti di vista sono più stringenti, più focalizzati sui personaggi individuati..
      Avessi la possibilità svilupperei tutte e tre le opzioni, il problema è che non posso quindi vi devo far scegliere cosa approfondire..

  23. Hari_Seldon ha detto:

    Il tuo racconto è bellissimo. L’ambientazione, i personaggi, la trama, trovo che siano originali e coivolgenti. Davvero complimenti 😉
    In merito al voto ho scelto l’opzione con Sukh e Sarangerel, mi piacerebbe vedere che poteri possiedono o hanno acquisito tramite le piume. Anche se la vedo difficile visto che lo zahanariano ha preso leggermente il largo…vabbe non mi dispiace come scelta!

    • Stojil ha detto:

      Che dire.. grazie mille *_*
      Ora che il voto è ormai orientato posso dire che quella era anche la mia opzione preferita! Comunque farò in modo di spiegare qualcosina anche dal punto di vista dello zahanariano..

  24. fabiocicolani ha detto:

    Vai con l’enigmatico… che ti complica l’andamento e noi godiamo 🙂

    • Stojil ha detto:

      Il problema di avere un pubblico per buona parte di scrittori è che lo capiscono subito qual’è la scelta peggiore per te 😀
      Fortunatamente avevo un’idea già prima di mettere l’opzione.. grazie mille comunque!

  25. I_See_Through ha detto:

    L’enigmatico Zahanariano, osservatore. Bel capitolo, due o tre refusi se proprio vogliamo trovare il pelo nell’uovo.

  26. Thzio ha detto:

    Per quanto mi intrigasse lo zahanariano, voglio sapere di più sul potere di Maive, e sullo stato mentale (e fisico) in cui si trova.
    Bravo Stojil ! 😀

  27. paolo23 ha detto:

    è ora che questi due abbandonino il bozzolo in cui li ha conservati Maive, e che si siano un po’ da fare 🙂
    ho votato per l’inseguimento, l’enigmatico zahariano li ha svegliati riguardo i loro poteri, è ora di tirarli fuori, insieme agli attributi!
    un altro gran bel capitolo per avviarsi alla conclusione, bravo Stojil!

  28. giuliamenegatti ha detto:

    Voto per l’enigmatico zahariano..
    Mi intriga 😀

  29. Direi che per concludere non sarebbe mal eil racconto di un osservatore esterno che se mentre c’è da una mano ai nostri protagonisti ancora meglio!!!

  30. Direi distruttivo e pericoloso. O no?

  31. Laura Roggero ha detto:

    Maive non usa il potere. Voglio vedere cosa ti inventerai :p

  32. paolo23 ha detto:

    Sono completamente d’accordo con il vulgar display of power!
    Complimenti per il capitolo ancora una volta, la storia appassiona e non cala mai di ritmo.
    Buon lavoro, Stojil!

  33. Thzio ha detto:

    Ci ho dovuto pensare parecchio.. ma vogliamo vedere le esplosioni!

  34. giuliamenegatti ha detto:

    Potere del segno subdolo e immateriale..
    Tipo il controllo dei pensieri?
    oppure un suono acuto..
    qualcosa che cmq fa fatica a controllare..

  35. I_See_Through ha detto:

    Se ha deciso di esporsi da sola dovrà sfoderare il suo potere, e sarà distruttivo e pericoloso anche per sé stessa. (li salva ma non sopravvive).
    Al prossimo!

  36. lucarossi369 ha detto:

    vediamo come se la cava senza poteri…

  37. Potere dedel segno senza dubbio e che sia distruttivo!!!

  38. Michel Franzoso ha detto:

    Certo che fa ricorso al potere del segno, siamo all’ottavo capitolo, mica possiamo aspettare ancora! 😀
    E secondo me ci sta qualche mutazione assieme a questo potere. E moooolto sangue… 🙂

    • Stojil ha detto:

      Beh ma magari non le serve, per qualche ragione…
      Mutazione? Non l’avevo considerata! Grazie mille, ci penserò.. per il sangue invece posso dire già da ora che sarai accontentato (se vince la tua opzione) 😀

  39. fabiocicolani ha detto:

    Nonostante sia frutto di una direzione sempre imprevedibile è straordinario quanto sei riuscito a rendere la struttura del racconto così equilibrata. Bravo!

  40. amaranta ha detto:

    Nonostante le 4000 battute rendi davvero molto bene l’azione il suo dispiegarsi! Io sono per gli scalini e i tetti, il carretto forse è troppo rischioso! 🙂

    • Stojil ha detto:

      Grazie mille, è un giudizio che mi fa molto piacere.. le 4000 battute sono uno degli aspetti più ostici del gioco, e c’è sempre il timore di non riuscire a gestire bene lo spazio..
      Grazie anche per il voto, mi hai sbloccato la situazione 😀

  41. fabiocicolani ha detto:

    Voto anche io per il carretto, magari è la volta buona 🙂

  42. Shuda ha detto:

    Voto per il carretto, anche se i carretti non hanno portato troppo bene fino ad ora xD

  43. Anch’io opto per i tetti…nella locanda chissà quali brutti ceffi potrebbero incontrare ed i carretti…basta carretti in effetti!!! Complimenti.

    • Stojil ha detto:

      Quello era un carro, questo è un carretto pronto alla discesa rocambolesca, c’è una grossa differenza! Però sì, immagino che abbiano un po’ rotto (o potevo trovargli un altro nome, mannaggia a me). 😀
      Grazie per il tuo voto e per i complimenti 🙂

  44. Michel Franzoso ha detto:

    Basta carretti! I tetti non mi piacciono quindi non resta che la locanda.
    Molto ben riuscito il passaggio del combattimento di Baatar

    • Stojil ha detto:

      Ahaha in effetti carri e carretti sono ritornati un po’ troppo.. peccato perché qui sarebbe un po’ diverso..
      Grazie, mi fa piacere sentirtelo dire, credo sia la prima scena di combattimento puro che descrivo in un racconto, ero un po’ impacciato nella stesura 😀

  45. I_See_Through ha detto:

    Andrei per tetti… Bel capitolo, denso di azione.

  46. eelai ha detto:

    Molto gustoso questo episodio, accresce la curiosità sull’entita misteriosa che aiuta i ragazzi e fa attendere con ansia il seguito.
    Ottimo lavoro!

  47. paolo23 ha detto:

    ero indeciso fra lalocanda e la corsa sui tetti, alla fine ha prevalso l’azione (strano per me ahah); gran bel combattimento, un aiuto è sempre gradito, ma il ragazzo finalmente mostra il suo lato “badass”
    badass bataar suona bene!
    gran bel lavoro stojil

  48. paolo23 ha detto:

    ero indeciso fra lalocanda e la corsa sui tetti, alla fine ha prevalso l’azione (strano per me ahah); gran bel combattimento, un aiuto è sempre gradito, ma il ragazzo finalmente mostra il suo lato “badass”
    badass bataar suona bene!
    gran bel lavoro stojil

  49. giuliamenegatti ha detto:

    Io dico di entrare nella locanda..
    Non mi fido tanto del carretto..

  50. lucarossi369 ha detto:

    Carissimo, splendido episodio! Direi che tenterà di fuggire con il carretto!

  51. AdrianaB ha detto:

    Che situazione complicata..vorrei che liberasse i suoi amici! Aspetto il seguito!

  52. Jump ha detto:

    In genere sono un fan dell’azione alla Rambo, questa volta però voglio vedere cosa c’è dietro; meglio aspettare e studiare la situazione 🙂

  53. paolo23 ha detto:

    Ho votato la soluzione meno popolare, ma sono tuttora convinto di voler vedere un po’ di sano egoismo e furia combattiva, quand’è così il fomento è sempre dietro l’angolo.
    Complimenti per il primo posto, Stojil, meritatissimo

  54. Studia la situazione. Se si può evitare di agire d’impulso, è meglio…

  55. francescagiona ha detto:

    Gli amici prima di tutto! Anche se la vedo dura… Ci lasci sempre in sospeso in situazioni difficili eh? Fai presto col prossimo capitolo! 🙂

  56. amaranta ha detto:

    Ciao! Arrivo in pieno momento del bisogno, consiglio a Baatar di liberare gli amici, anche se sono disarmati, magari sperando che Saran sfoderi un’altro potere!!
    Ti seguo 🙂

  57. Stojil ha detto:

    Faccio un piccolo riepilogo visto che più di qualcuno ha ravvisato delle difficoltà a ricordare i nomi, e ad associarli ai personaggi.. mi rendo conto che scrivendo anche senza troppa regolarità questo è ancora più vero.. quindi..
    – Baatar/Khenebish (vecchio nome): il ragazzetto impertinente e impulsivo;
    – Sarangerel/Saran: la ragazza gracile dotata di misteriosi poteri divinatori;
    – Maive: la ragazzona grande, grossa e generosa, un po’ “chioccia”;
    – Sukh: ill ragazzino timido, il più piccolo, muto per un trauma;
    – Edenè: new entry dello scorso capitolo, compagna di infanzia ritrovata del gruppo.

  58. Shuda ha detto:

    Le spade non piovono dal cielo!! Bello anche questo capitolo 🙂 Continua così! Non vedo l’ora del prossimo!!

  59. Penso anch’io che dovrebbe pensarci bene prima di scegliere la prossima mossa…magari si profila un capitolo un po’ ppiù riflessivo…
    Bravo come sempre.

    • Stojil ha detto:

      Non so se sarà riflessivo, ho gente che mi chiede azione a gran voce 😀
      Però non è mai detto eh, non ho ancora deciso niente sul prossimo capitolo.. anzi se avete idee..
      Grazie mille 🙂

  60. giuliamenegatti ha detto:

    Io voto per prendere tempo e decidere il da farsi..
    meglio non essere troppo istintivi.
    Ci sono diverse vite in ballo..

  61. lucarossi369 ha detto:

    Buongiorno carissimo! Se ci fosse tempo, studierei bene la situazione 😉

  62. I_See_Through ha detto:

    Studiamo la situazione, arriverà qualcuno in aiuto..

  63. Laura Roggero ha detto:

    Concordo con Michel: aspettare è la cosa migliore

  64. Michel Franzoso ha detto:

    Nei momenti critici servono saggezza e pazienza… 😉

  65. Thzio ha detto:

    Sempre bello!
    Ho votato la terza, senza pensarci troppo!
    (in realtà ci ho pensato, meglio prendere tempo 😉 )

  66. La terza, stasera sono per gli sviluppi positivi… Poi faranno sempre in tempo a lasciare più tardi.

  67. Laura Roggero ha detto:

    Ero convinta di aver commentato ma devo aver fatto un pasticcio 🙂 ti ho scoperto solo ora, ma ti seguo!

  68. AdrianaB ha detto:

    Storia avvincente! Opto per il sospetto e aspetto il prossimo capitolo!

  69. Jump ha detto:

    Ben fatto e la storia è appassionante! Voto per il sospetto…fidarsi è bene non fidarsi è meglio! 😉

  70. marcy ha detto:

    Mi piace, questo lo seguo!
    Bravo!

  71. paolo23 ha detto:

    “unirsi alla carovana” è da sempre un’opzione che lascia diversi spunti di narrazione, ho votato per questa!
    Bell’episodio di raccordo, dopo una parentesi d’azione, si delineano meglio i personaggi ed il loro carattere, inoltre aumenta l’attesa per gli sviluppi della storia.
    Infine i primi accenni agli elfi, ne vedremo qualcuno?

    • Stojil ha detto:

      Grazie caro!
      Nell’idea di questo primo racconto gli elfi non sono al centro delle vicende, però non è escluso che ne compaiano altri.. non mi precludo niente, ci sono ancora sei episodi!
      Nel mondo di Sheta ci sono e hanno una loro storia ben precisa, e anche una loro caratterizzazione particolare..

  72. lucarossi369 ha detto:

    Fantastico!
    È impossibile che non sospettino qualcosa, cercheranno di lasciarli, ma qualcosa andrà storto!

  73. Shuda ha detto:

    Io direi che sospettano. Perciò si faranno accompagnare al prossimo centro abitato e poi se ne andranno per la loro strada! 🙂 chissà poi che succederà nel centro abitato 😉 bravo! Continua così!

  74. La terza. Mi piacciono gli sviluppi positivi 🙂

    • Stojil ha detto:

      Occhio che il fatto che si fidano e decidano di restare non vuol dire che non succeda niente, magari succede più in là.. vale discorso simile per la seconda opzione, non è che detto che il sospetto sia fondato!
      Mi piace mischiare le carte 😀

  75. TheFatherSoup ha detto:

    Fin’ora il mio preferito!
    Ho votato “qualcosa di grave”, la immagino come una notizia portata da Edenè con conseguenze fortemente legate al destino dei ragazzi!

  76. Thzio ha detto:

    Bello, bravo 😀
    Vorrei sapere di più su Edenè!

  77. Michel Franzoso ha detto:

    Mi piace il clima di sospetto… vediamo che succede.
    Sempre bravo… 😉

  78. Voto per la vecchia amica…magari avranno un po’ di riposo dopo il tanto scappare!!!
    Ah complimeti per l’inizio la scena è sembrata quasi reale

  79. giuliamenegatti ha detto:

    Io voto per l’amica ritrovata..

  80. I_See_Through ha detto:

    Mettiamo un po’ di sospetto nella vicenda.
    Capitolo ben riuscito, a partire dalla descrizione cinematografica iniziale. Ma tutto si incastona alla perfezione nel disegno che stai portando avanti, ti rinnovo i complimenti e attendo il prossimo passo!

  81. ha detto:

    “Visioni disturbate, forse ricordi, forse verità rivelate.. un sogno, un viaggio fuori dalla coscienza” mi ispira!

  82. AdrianaB ha detto:

    Gran bel racconto Stefano! Scritto in modo preciso e armonico. Voto per il sotterraneo lugubre e buio!!

  83. francescagiona ha detto:

    Voto il “forse luogo del passato”! Dà un tocco di magia in più e la possibilità eventualmente di inserire elementi del passato senza fare flashback troppo ovvi.
    Detto questo, la storia è avvincente, attendo con piacere il prossimo capitolo!

  84. Sono rimasta colpita dal fatto che per quanto siano molto diverse, le nostre storie pare che abbiano qualche elemento in comune (l’inizio con una buca, qualcosa dell’ambientazione, ecc.).

    Opto per il viaggio fuori dalla coscienza (intesa come consapevolezza di se stessi, secondo me)…

  85. supermariobros ha detto:

    votato, continuerò a leggerti!

  86. giorgio simoni ha detto:

    Ho votatao per il mezzo cingolato, è una storia da seguire, complimenti. Ciao Giorgio

  87. Jump ha detto:

    Sono curioso di capire come si è evoluta la storia prima di questo scontro. Forse un flashback è quello che ci vuole…voto verità rivelate! 🙂

  88. Michel Franzoso ha detto:

    Un salto nel vuoto è sempre la soluzione giusta… 😉
    e ora, saliamo in carrozza!

  89. Thzio ha detto:

    Ahahah!
    Ho letto il capitolo al lavoro e sono scoppiato a ridere durante la scena della pernacchia!
    Ovviamente ho votato per il mezzo meccanico, voglio pistoni e olio sporco dappertutto!
    Bravo Ste!

  90. giuliamenegatti ha detto:

    Voto per il viaggio fuori dalla coscienza..
    Mi piace quando non si capisce bene il confine tra reale e irreale..

  91. I_See_Through ha detto:

    Ho votato per le visioni. Riprendendo anche il tuo commento e la tua richiesta, posso dirti che è molto difficile caratterizzare quattro protagonisti in uno spazio tanto ridotto, ed infatti fino a questo punto è impossibile distinguerli per le loro peculiarità.
    La storia si dipana comunque in modo interessante, vedremo dove porterà questa grande fuga. Noto che ti piacciono i carri 🙂

    • Stojil ha detto:

      Il carro è uscito “per caso” sulla scelta dello scorso episodio: ho immaginato la strada e ci ho visto un carro, quindi l’ho inserito. Visto che aveva riscosso tanta curiosità, e che la sua opzione aveva perso di poco, l’ho riproposto come scelta anche ora (sempre se è lo stesso, e se è davvero un carro! 😀 ).
      Per il resto, ti ringrazio del tuo parere. Cercherò di lasciare qualche “seme” qua e la anche nei prossimi racconti per caratterizzarli un po’ meglio. Qualcosa l’ho già inserito, sia a livello descrittivo che comportamentale, spero sia sufficiente almeno per avere qualche differenza “a colpo d’occhio”.

  92. Shuda ha detto:

    Io ho votato per il sotterraneo. Mi ispirava 🙂 Comunque sono contento di averti scoperto! mi piace molto come scrivi. È il genere di storie che piace anche a me scrivere, anche se qui mi sto cimentando in un horror sovrannaturale 🙂 aspetto con ansia il prossimo capitolo!

  93. paolo23 ha detto:

    Sì! L’avevo detto che sarebbe comparsa la magia!
    Tanti misteri, un’azione condita con piacevoli elementi di “spacconaggine” e personaggi che vanno via via delineandosi, niente di meglio per continuare a leggere e seguirti.

    Ho votato il carro, stavolta voglio capire anch’io cosa nasconde.
    Buon lavoro, Stojil!

  94. Stojil ha detto:

    Ecco il capitolo tre! Faccio notare per gli affezionati che lo scorso episodio avevano quasi fatto vincere l’opzione del “carro” sulla strada, ho riportato il famoso carro (sarà proprio lui? Lo stesso?) anche tra le opzioni di questo 😀

    Per il resto, mi piacerebbe sapere cosa ne pensate dei personaggi e dei rapporti tra di loro. Portarne avanti quattro insieme in episodi così brevi è impegnativo, e sono curioso di capire cosa sono riuscito a far trasparire, o cosa invece avete recepito voi che magari non avevo previsto.

    • eelai ha detto:

      Trovo che i personaggi siano ben caratterizzati ed il fatto che vengano gradualmente descritti durante i tre racconti mi piace molto.
      Ora però mi piacerebbe scoprire anche qualcosa riguardo al mondo che li circonda (magari come per i presonaggi, in maniera graduale) ed è per questo che ho votato per il carro.

      • Stojil ha detto:

        Effettivamente con il (presunto) carro si potrebbe vedere forse qualcosa in più del mondo esterno, anche se non è detto. Magari qualcosa si introdurrà anche con le altre. Sicuramente nei prossimi episodi qualche elemento lo introdurrò. Grazie per il voto intanto 😀

  95. lucarossi369 ha detto:

    L’ultima ipotesi mi intrippa moltissimo! Molto molto molto affascinante!

  96. Si dai belle le visioni…mi piacciono tanto…spero che vinca!!! Bel terzo capitolo complimenti…

  97. Seppur in minoranza ho scelto il centro abitato…dopo una fuga del genere…!!!

  98. martamartorello ha detto:

    Il fiume e lo spiazzo da ‘fine della corsa’ hanno sempre il loro fascino.
    Devo dire che era da un po’ che non mi dedicavo al fantasy classico, e sono piacevolmente sorpresa. Mi piace il tuo stile, è molto scorrevole, e hai un talento con le descrizioni che ti invidio non poco.
    Faccio un po’ di fatica a stare dietro ai nomi, ma conoscendomi dev’essere un problema esclusivamente della sottoscritta. Ti seguo, sono molto curiosa! 🙂

    • Stojil ha detto:

      Beh sono anche quattro personaggi presentati insieme in poco “spazio”, può accadere. Ogni tanto capita anche a me leggendo.. valuterò se provare ad inserire qualche dettaglio in più, oltre ai nomi, per rinforzare l’associazione al personaggio.
      Grazie per le belle parole 😀

      • martamartorello ha detto:

        L’unica pecca di questo sito (e neanche poi tanto, altrimenti i capitoli diventerebbero illeggibili) è che 4000 caratteri sono davvero pochi. Ti capisco perfettamente, spesso bisogna scegliere a cosa dare spazio e quindi qualcosa, per forza, rimane tagliato fuori, che sia il personaggio o il flashback o la descrizione. Comunque, come già detto, era da parecchio che non leggevo fantasy, probabilmente è anche questo che mi disorienta… e tu hai fatto un ottimo lavoro!

        • Stojil ha detto:

          E’ anche una questione di abitudine.. certo all’inizio non è facile. Io in genere però cerco di non limitarmi quando scrivo. Se poi scrivo troppo o mi tengo qualche descrizione e la inserisco nei capitoli successivi, oppure comunque pubblico la versione più lunga come “extendend” sul mio blog. O almeno, finora ho fatto così!
          Grazie 🙂

  99. VaBeBeVa ha detto:

    Io ho votato per lo spiazzo in cima al promontorio e il fiume…. ci saranno altre sorprese?!

    Bello anche questo secondo episodio, mi piace molto il tuo modo di scrivere e di dar voce ai vari personaggi della storia!

  100. Jump ha detto:

    Bravo Ste, bello e scorrevole. Ho votato fine della corsa, situazione critica e colpo di scena.
    Stupiscici! 🙂

  101. I_See_Through ha detto:

    Centro abitato. Il tuo stile rimane molto valido e scorrevole, il capitolo è interessante ma forse un tantino statico. Attendo comunque il seguito con molto interesse.

    • Stojil ha detto:

      Grazie mille!
      Sì probabilmente rispetto alle aspettative del primo capitolo è un po’ statico. Volevo approfittare però della scena per caratterizzare ancora un po’ i personaggi, e mi sembrava ingiusto negargli qualche battuta “di ingresso”.

  102. Michel Franzoso ha detto:

    Hai una scrittura molto densa, che sa tratteggiare immagini con poche parole senza lasciare vuoti.
    Io trovo che il fantasy sia un genere molto difficile e tu lo stai affrontando egregiamente. Quindi ti seguo!

    Benvenuto

    • Stojil ha detto:

      Grazie!
      In realtà non sei il primo che me lo dice e con il tempo me ne sono reso conto anche da me. Può essere un problema a volte perché mi rendo conto di voler inserire troppe informazioni in troppo poche parole.
      In un contesto in cui si hanno limiti stringenti di caratteri forse può essere un bene, se non esagero 😀

  103. giuliamenegatti ha detto:

    Vorrei sapere di chi è quel carro.. 🙂

  104. paolo23 ha detto:

    Per quanto abbia apprezzato l’iniziale fuga, i protagonisti non sono così sprovveduti come pensavo; è tempo di metterli di fronte a nuovi ostacoli, e il ciglio di un burrone rappresenta davvero un buon ostacolo.
    Sono curioso di sapere come possano fuggire ancora, se il loro intento rimane quello di scappare, ovviamente.
    Che possa entrare in gioco la magia?

    Ancora buon lavoro, Stojil

  105. Stojil ha detto:

    Questo fine settimana provo a scrivere il proseguo.. sembra che si opterà per la fuga, a meno di sorprese (sempre gradite) dei votanti!

  106. A me è piaciuto, bravo Ste.
    Bella introduzione, ho votato per l’imprevisto, è così che van le cose…

    In bocca al lupo!

  107. Thzio ha detto:

    L’introduzione mi è piaciuta molto, le descrizioni dei personaggi sono stupende 🙂
    Ho votato imprevisto, voglio i personaggi incastrati nella situazione peggiore possibile!

  108. paolo23 ha detto:

    Con la tua esperienza nei giochi di ruolo, condividerai con me che un gruppo, all’inizio, è meglio se tiene un “low profile” e la cresta bassa, in attesa di conquistarsi, con il peso delle azioni e delle decisioni, il posto che merita all’interno dell’ambientazione.
    Ho votato per la ritirata tattica; fai uscire in fretta il capitolo 2, qualunque sia la strada che verrà scelta, la piega che stanno prendendo gli eventi mi ha incuriosito parecchio.

    Buon lavoro, Stojil!

  109. TheFatherSoup ha detto:

    Forza Stojil!
    Faccio il primo passo nella community per sostenere il mio “socio”, a lui il merito di aver trovato the Incipit, a dir poco geniale!

    Voto Botte.

  110. giuliamenegatti ha detto:

    Al peggio non c’è mai fine.. quindi comincerei da lì!
    Bell’incipit, mi piace quando vengono descritti nei dettagli i personaggi..
    La storia sembra interessante.. ti seguo!

  111. I_See_Through ha detto:

    Un incipit davvero interessante, scritto bene e che lascia presagire sviluppi interessanti. Ho votato per l’imprevisto, voglio lasciarti ancora lo spazio necessario per caratterizzare al meglio la storia. Complimenti.

  112. lucarossi369 ha detto:

    Bell’inizio, bravo. Se le cose verteranno al peggio, la continuazione sarà ancora meglio!

  113. VaBeBeVa ha detto:

    Una nuova storia fantasy! Ci voleva, e l’incipit mi piace davvero, hai catturato la mia attenzione, la seguo! Benvenuto, Stefano!

    Io ho scelto per la fuga… ma non sarà semplice mi sa, un piccolo combattimento per salvarsi le penne me lo aspetto! 🙂 Azione al punto giusto ma anche qualche informazione in più nel prossimo episodio sarebbe l’ideale!

    • Stojil ha detto:

      Grazie dei tuoi pareri!
      Spero anche io di riuscire a darvi più informazioni nei prossimi racconti, ma devo prendere la mano con i limiti dei caratteri.. quante cose in più volevo metterci!

      Ps: forse con il materiale in più pubblicherò sul mio blog una versione “extendend”, vi faccio sapere!

  114. Pronti a combattere, cominciamo subito forte!

  115. Facciamo tentar loro la fuga… a te decidere se ci riescono oppure no.
    Ciao Stefano, benvenuto su THe iNCIPIT.

    D.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi