L’incarico del Cacciatore

Dove eravamo rimasti?

Che cosa farà il Cacciatore? Accetta l'incarico senza chiedere ulteriori spiegazioni (71%)

InizioIl cacciatore fissa i suoi occhi, nascosti dal cappuccio, in quelli viola pieni di bramosia del sovrano.
Poi, lo oltrepassa di scatto,andando verso lo scranno sul quale,fino a poco prima,era seduto il giovane re, per poi girarci attorno.
Quando si trova dietro ad esso, porta avanti le mani avvolte dai guanti e inizia a seguire con le dita i disegni che sono stati incisi con maestria e precisione nel legno.
Li segue, mentre con lo sguardo osserva la sala: si tratta di una stanza rettangolare, con un pavimento nero e bianco,come una scacchiera.
Agli angoli della stanza ci sono delle imponenti statue,rappresentanti rispettivamente due cavalieri e due fanti, anche se la scarsa luce non permette di osservarle bene.
La stanza un tempo doveva essere molto luminosa, ma tutte le vetrate sono state coperte da tende nere ricadenti al suolo che lasciano la stanza perennemente in una cupa penombra, rotta solo dalle candele sparse in giro.
L’unica macchia di colore,lì dentro,si trova negli occhi del re.
Assurdamente,il Cacciatore si trova a pensare a come sarebbe vivere lì.
Lui, in quegli anni, ha avuto molto profitto grazie alla precisione e alla velocità nel suo lavoro, questo è vero.
Tuttavia, si sa che chi è potente, inevitabilmente, ha dei nemici.
E lui sa di aver portato via il lavoro a molti di quelli che, come lui, sono cacciatori.
Per questo, deve stare attento e prendere precauzioni: spostarsi continuamente, non lasciarsi mai nulla alle spalle e sopratutto non fidarsi mai.
Quell’incarico però potrebbe cambiare tutto: quella ragazza gli potrebbe garantire un compenso così grande da potersi permettere di abbandonare il suo lavoro, e concedersi così una vita moderata ma felice.
Effettivamente, rinunciare a così tanto per la conoscenza sarebbe stupido.
Forse non saprà chi è la ragazza, non saprà il motivo, ma, riflettendo, gli è mai importato qualcosa della fine che facevano le sue prede?
A lui importava solo finire in fretta e ricevere il compenso.
Punto.
“Allora?”
Il Cacciatore si riscuote di colpo dalle sue elucubrazioni, riportando lo sguardo sul giovane sovrano di fronte a lui.
I due rimangono a fissarsi per un tempo che sembra infinito, fino a quando le candele non si sono consumate.
“Va bene” dice infine il Cacciatore “Accetto il vostro incarico, sire. Vi porterò quest’umana, anche a costo della mia vita”
Il re lo guarda, annuendo soddisfatto.
“Bene. Vieni allora: ti mostrerò come farai a raggiungere il mondo di sopra”
L’uomo annuisce a sua volta, e segue il sovrano che si è appena incamminato.
I due percorrono in silenzio i lunghi corridoi dell’immenso palazzo,così grande che il Cacciatore, se si ritrovasse lì da solo, non riuscirebbe ad orientarsi per tornare indietro o per tornare all’entrata.
Destra, sinistra, sinistra, destra di nuovo.
Dopo una decina di svolte l’uomo perde il conto, e la smette di provare a capire dove si trova il luogo in cui sono diretti.
Poi, finalmente, dopo quelle che paiono ore, il giovane di fronte a lui si ferma.
“Eccoci” dice solo, indicando una spessa parete di pietra.
L’uomo la osserva: è una normalissima parete alla fine di un corridoio, in cui si trovano due arazzi e lì, vicino al muro, un tavolinetto con una piccola statua color bronzo.
“Ma qui non…”
Il cacciatore si interrompe, stupito: il re ha inclinato leggermente la testa della statuetta, e il muro di fronte a loro si è aperto, mostrando una scena sconcertante: di fronte a loro, in mezzo alla stanza, c’è un enorme squarcio blu.
Intorno ad esso, l’aria vibra, minacciosa, facendo sembrare quel graffio innaturalmente vivo.
“Uno squarcio dimensionale” il Cacciatore sospiro “Dovevo immaginarlo”
“Notevole, vero?” domanda il re, sorridendo macabro.
“Già” risponde l’uomo, avvicinandosi ad esso.
“Allora, Cacciatore. Sei pronto?”
Lui sorride di rimando.
“Sono sempre pronto sire” e, con queste ultime parole, si getta attraverso quel portale.
Poco dopo, si ritrova in un prato.
Velocemente, si alza, e si incammina.
La caccia è iniziata.

Come farà il cacciatore a rintracciare la ragazza?

  • Contatta un tipo losco di sua conoscenza (43%)
    43
  • Domanda informazioni (43%)
    43
  • La trova usando un potere che possiede (14%)
    14
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

26 Commenti

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi