Shadows

Dove eravamo rimasti?

Abbiamo a che fare con un fantasma o persona reale? Voi che dite? Cosa fa Donnie ora? Continua a cercare la ragazza, convinto che sia una persona reale (94%)

I fantasmi di LiamNon posso far altro che continuare a cercare: quella ragazza non può esser semplicemente scomparsa nel nulla.

La casa è piombata di nuovo nel silenzio assoluto, fatta eccezione per il rumore dei miei stessi passi mentre salgo su per la rampa di scale. La luce della torcia non mi offre un’ampia visuale, riesco a mala pena ad illuminare due o tre gradini innanzi a me.
Pistola sempre in pugno, avanzo in silenzio illuminando alternativamente le scale e le pareti che le affiancano: non c’è alcuna possibilità che qualcuno mi passi accanto senza che io me ne accorga, non c’è lo spazio necessario.

Da qualche parte sopra di me arriva un refolo di aria gelida, quasi un sollievo nel clima soffocante che si respira qua dentro.

tump

Mi immobilizzo, sentendo il rumore lontano di un tonfo che proviene dal piano superiore.

tump

Adesso sembra più vicino, credo di averlo localizzato. C’è qualcuno, ormai ne sono certo, oltre a me e alla dottoressa. Riprendo a salire un po’ più rapidamente, seguendo il rumore che si ripete ancora nel silenzio della casa.

Poco oltre l’alone proiettato dalla torcia mi pare di scorgere un movimento, accelero il passo e la luce azzurrina illumina per pochi secondi dei piedi nudi, quelli della ragazza di poco prima.

– Ferma!

Ma lei corre via, scomparendo di nuovo nel corridoio al secondo piano e non faccio in tempo a scorgere dove si sia nascosta.
I tonfi si interrompono.
Impreco fra i denti e mi fermo di nuovo, addossato alla parete di destra, una volta giunto in cima alle scale.

Ritiro la pistola, non credo di averne bisogno.

Sicuramente si tratta di qualche stupido scherzo da parte di ragazzini annoiati; forse si divertono a giocare in questa casa abbandonata, magari in uno di quei live di cui mi ha parlato una volta mia nipote: delle specie di giochi di ruolo in cui i partecipanti si travestono e seguono una trama recitando… O qualcosa del genere, non ci ho capito molto a dire il vero. Il problema è che la palazzina è pericolante e potrebbero farsi male sul serio.

Un cigolio attira la mia attenzione sulla porta della stanza di fronte a me: è quasi del tutto accostata, eccetto una sottile fessura fra essa e lo stipite, dalla quale mi sembra di veder filtrare un fievole bagliore.

– Polizia, chi va là? – sembro un disco rotto, lo so.

– Donnie! Cosa diavolo ci fai qui?

La porta si apre del tutto e sotto la luce della torcia compare Liam: è sporco di fuliggine e polvere da capo a piedi, sudato e stravolto; stringe fra le mani una mazzetta da muratore

– Cosa ci fai tu qui! – esclamo, tirando un sospiro di sollievo. Lo ammetto, per pochi attimi ho sudato freddo pensando di avere a che fare con qualcosa di peggio.

Abbasso la torcia per evitare di abbagliare il mio partner e mi avvicino a lui; l’aria intorno a noi è densa, pesante e non è soltanto per via del’odore acre di bruciato, decomposizione e sporco che permane nelle stanze chiuse e semidistrutte. Faccio fatica a respirare.

– É una storia troppo lunga da spiegare, non mi crederesti. Però devi venire a vedere una cosa, già che ci sei.

Liam si scosta dalla porta e mi fa cenno di seguirlo dentro la camera. C’è una lampada da campeggio appoggiata in terra, era quella la fonte del bagliore. Mi guardo intorno e capisco anche il motivo per cui il mio amico ha quella mazzetta in mano: ha sfondato una delle pareti, creando una nicchia grande quanto lui.

– Cosa devo vedere? Che sei impazzito del tutto e ti diverti a distruggere le proprietà private? – storco il naso per l’odore intenso e nauseabondo che c’è in questo posto. Dentro di me, temo di sapere perfettamente cosa troverò lì dentro.

– Non sono pazzo, Donnie. Non so cosa succeda, ma guarda… – Liam si avvicina alla nicchia e mi invita a fare altrettanto.

Quello che vedo mi lascia senza parole e senza fiato: rannicchiato nel vano c’è un cadavere, dagli abiti che indossa si direbbe una ragazza intorno ai vent’anni.

La ragazza che ho visto sulle scale

É il momento di cambiare un po' (o no?) , cosa preferite leggere?

  • No, non voglio cambiare. Continua a raccontarmi cosa succede ora a Liam e Donnie (32%)
    32
  • Un flashback su come quel cadavere sia finito lì. (27%)
    27
  • Cosa starà combinando Fiona, intanto? (41%)
    41
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un commento

232 Commenti

  • Con un piccolo ritardo sono tornato attivo e questa è la prima storia che leggo, ti ho dato la precedenza assoluta 🙂 ho visto che hai scritto un rosa, purtroppo non ho partecipato ma mi riprometto di leggerlo (ho 58 mail di incipit di storie uscite che stavo seguendo…)… sono a Mosca di nuovo 🙂 dimmi, come va con il libro? Mi spiace che non c’erano presentazioni quando ero in Italia 🙁

  • Denso ed intenso. Come tutte le tue storie.
    Come sempre riesci a seguire perfettamente quelle che sono le decisioni di noi lettori e trasformare una possibile continuazione in un gran bel capitolo.
    Alla prossima storia!

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi