Il Paese delle porte chiuse

Dove eravamo rimasti?

Bel Guaio! Solaria trova Andrea ma lui è morente, sono imprigionati, devono liberarsi Mentre Solaria tenta di scappare, Andrea..... (45%)

La tomba di pietraFredda pietra, letto infame del dolore, buio compagno assente della fine, così è la morte?
Sarà stata vendetta o giusta piunizione? Meglio la morte o una vita immersa nella follia e nel dolore? Maria e Teresina vittime dell’orrore umano.
Ma chi è l’uomo per farsi giustizia da solo prendendo il posto di Dio? Creature fragili dimenticate, ora hanno avuto , senza volerlo , il loro tributo di sangue.
Solaria, stesa sulla pietra, finalmente ricomponeva i pezzi della storia, cinque uomini uniti da un segreto di amore e morte. A scatenare tutto fu proprio il caro Don Piana, il cui istinto paterno ebbe il sopravvento, quando Puvre in confessione gli raccontò la storia, lui Uomo fa gli uomini non riuscì a sopportare il peso di questo segreto. Così , aveva riunito coloro che avevano sofferto per la Morte di Maria e per la follia di Teresina.
Ma non c’erano prove, non si poteva chiedere l’intervento della Polizia, quindi avrebbero loro risolto la cosa, sperando nel perdono divino e umano.
Avevano stordito Puvre con una forte dose di insulina, Presa da Giovanni al funerale della madre di Solaria, Felice era infermiere sapeva come fare, stavano per gettarlo tra i cinghiali, ma Lazzaro folle di dolore aveva voluto mutilarlo , tagliandogli la testa, Fu questa la loro condanna, perchè nessun crimine rimane impunito. Don Piana e Felice però avevano rimorsi, Lazzaro no lui aveva sofferto troppo ma Giovanni perchè aveva partecipato all’assasinio?
“Maria era la mia vera Madre” Andrea ruppe il silenzio di quella tomba e confessò “lei era il grande amore di mio padre, subito dopo la sua morte si sposò con Franca, mantenemmo il segreto e io fui cresciuto come loro figlio, si sono voluti bene, anche se il matrimonio fu combinato per darmi una famiglia, ma lui non dimenticò mai Maria, sò che è un uomo agressivo, sò che ti ha fatto del male ed è per questo che ora sono qui avevo paura per te, sei la madre di mio figlio, ho cercato di fermare Lazzaro che voleva liberarsi di te, mi ha picchiato e gettato qui sotto, con la testa di Puvre”
“Andrea!” Solaria non aveva nemmeno la forza di rispondere, temeva che da li non li avrebbero mai liberati, strisciò verso Andrea e si accovacciò vicino a lui ” almeno scaldiamoci” Disse lei tristemente.
“Mi dispiace Sole , mi spiace per nostro figlio, vorrei fare qualche cosa ma il dolore è troppo forte” Solaria alzò lo sguardo e intravvide il volto tumefatto dell’uomo, la mano portata alla spalla e il sangue rappreso colato dal naso e dalla bocca.
L’inferno.
Si toccò la testa , una grande ferita sanguinolenta era posta alla cime del suo capo “sto morendo Andrea” concluse lei con un filo di voce.
Poi un lampo, un ricordo una luce di speranza!
La chiave, troppo piccola per un cassetto troppo grande per una porta, ma giusta per una botola! Lei aveva la chiave, non serviva ad aprire il reliquiario era ovvio! Qui era nascosta la testa di Puvre ecco perchè avevano tentato di nascondere la chiave!
“Andrea ho la chiave della botola! possiamo uscire da qui!”
“la chiave? ma dove l’hai trovata?” rispose lui stupito
“ora non ho tempo di spiegarti, Riesci a segurmi fino all’uscita?”
I due cercarono con fatica di ragiungere la botola, troppo euforici per sentire ancora dolore, Solaria presa la chiave, cercando al tatto la serratura.
“Eccola ” Esclamò soddisfatta!
Lentamente la chiave ruotò nella serratura, la botola si aprì verso la libertà.
Una forte luce li accecò i loro occhi erano rimasti per troppo tempo al buoi, piano piano tutto si fece più nitido, Solaria si voltò verso Andrea afferrandolo sotto le spalle e lo fece uscire apppoggiandolo sopra di lei.
“Era tanto che non mi trovavo in questa posizione con te!” disse lui vagamente divertito
“non prederci gusto però, ora pensiamo a uscire da questa maledetta tomba di pietra ” Disse lei facendogli l’occhiolino.
Trascinandosi lungo la navata , arrivarono alle panche, così cercarono di sedersi, sfiniti, erano in salvo?
” Sole!!!!! no!!! alle tue spalle!!”
“aahhhh”!

Siamo alla Fine quale conclusione vorreste?

  • Finale tragico (17%)
    17
  • Finale aperto (50%)
    50
  • Lieto fine (33%)
    33
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un commento

322 Commenti

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi