World Invasion

InvasioneEra una serata caldissima di fine Luglio, a Milano.
Christian, Alice, Paolo, Giulia e Claudio erano usciti presto quel pomeriggio e sarebbero rimasti nel centro della città milanese a godersi il concerto del loro gruppo preferito: i Red House Redemption.
Gli esami universitari erano finiti una settimana prima e i cinque amici potevano finalmente godersi un po’ di libertà.
-Dopo il concerto facciamo qualcosa?- chiese Alice agli altri.
-Per me va bene- rispose sorridendole Christian.
I due ragazzi facevano coppia fissa da quasi due anni e in quel periodo il loro rapporto era perfetto.
Gli occhi azzurri di lui incontrarono quelli verdi di lei, che si illuminarono ulteriormente al sorriso del fidanzato.
Alice e Christian si erano conosciuti durante i primi giorni di Università, quando entrambi si erano iscritti ad un laboratorio e, non trovandolo, si erano chiesti a vicenda dove fosse, ridendo a non finire per quella buffa situazione.
Claudio, Paolo e Giulia avevano conosciuto i due ragazzi qualche mese dopo seguendo le stesse lezioni e da quel momento i cinque erano diventati inseparabili.
-Potremmo andare a saltare sui tappeti elastici dopo il concerto!- propose Alice.
-Sì! Andiamoci dai ragazzi, vi prego!- disse Giulia congiungendo le mani in preghiera.
I tre maschi del gruppo si guardarono tra loro e, capendo che le due ragazze non avrebbero cambiato idea, cedettero.
Dopo aver mangiato un panino da McDonald, i cinque si diressero verso Piazza Duomo, in attesa del concerto.
Circa trentamila persone riempivano la piazza e le vie adiacenti al Duomo nonostante fosse estate inoltrata, facendo cori e urlando in attesa dell’inizio.
I cinque, spingendo e spostando altri ragazzi, riuscirono ad arrivare al centro della piazza.
Il palco era montato proprio davanti all’ingresso del Duomo e, in quella posizione, avrebbero avuto una visuale perfetta della band.
-Ragazzi io ho ancora fame- disse Claudio quando mancavano dieci minuti all’inizio del concerto.
-Ora??- domandò Paolo.
-Eh, ho bisogno di crescere- scherzò il giovane dal ciuffo ribelle con il suo amico.
-Ma se sei alto quasi un metro e novanta- protestò Paolo.
-Appunto- disse ironicamente l’amico.
-Devo continuare a crescere- disse mentre si allontanava verso un baracchino che vendeva hot dog.
-Lo lasciamo andare da solo?- chiese Alice agli altri.
-No no, vado io- cinguettò Giulia e si allontanò cercando di raggiungere Claudio.
-Qui gatta ci cova- disse Alice sorridendo.
-Beh era ora che si svegliasse un po’- le rispose Christian.
Paolo, al quale piaceva Giulia, rimase un pò deluso da quelle dichiarazioni.
‘Quindi le piace Claudio?’, si chiese.
-Ma sì, lasciamoli fare dai- gli disse lei attirandolo a sé e baciandolo.
Paolo, il ‘nerd’ del gruppo, non sapeva cosa fare.
Cercò di guardare da qualche altra parte, imbarazzato, ma intorno a sé c’erano solo ragazzi e ragazze scatenati che saltavano e si spingevano rischiando di travolgerlo.
Fu proprio mentre cercava di evitare la folla che lo stava trascinando lontano da Christian e Alice che la vide.
Arrivò dall’alto senza fare rumore, o almeno così parve al ragazzo.
I suoni e i rumori del concerto non avevano aiutato e, quando indicò verso l’alto cosa aveva visto, tutti sollevarono il volto verso il cielo.
-Cos’è?- si sentì domandare.
-E’ un’idea della band?- domandò un altro lì vicino.
L’oggetto era di forma ovale, grande quanto un palazzo, piatto e senza luci.
-Ma è un UFO!- si sentì dire da qualcuno.
-Sì è un UFO! urlò un altro.
Il panico iniziò a dilagare.
Le persone cominciarono a scappare in tutte le direzioni.
In pochi secondi fu il caos.
Paolo venne trascinato via, allontanandosi dai suoi amici.
-Paolo!- gridò Alice mentre veniva strattonata e spinta da una parte all’altra.
Il ragazzo provò a rispondere ma in poco tempo li perse di vista.
Improvvisamente, dalla nave si aprì uno scomparto che emise un cono di luce bianca.
Per un momento, tutti si fermarono a guardare.
Cosa stava per accadere?

Cosa stava per accadere?

  • Viene fatto un annuncio intimando agli umani di arrendersi (9%)
    9
  • Il fascio di luce bianca paralizza le persone e 'cattura' loro le energie vitali (36%)
    36
  • Delle piccole navicelle fuoriescono dalla nave madre cominciando l'invasione (55%)
    55
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un commento

66 Commenti

  • Molto interessante… la scena dell’inserimento dei cervelli mi fa pensare a Mars Attacks, però più cupo… ho una brutta sensazione sulla ricomparsa di Alice ma non voglio fare supposizioni-spoiler (immagino però che chi legga con attenzione questo episodio possa immaginare cosa abbiano fatto alla ragazza).
    Molto interessante, ti seguo!

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi