World Invasion

Dove eravamo rimasti?

Quale condizione imporrà il prigioniero ai due amici? Il prigioniero viene ucciso da un alieno prima che possa dire loro interamente il piano che ha in mente per scappare. (37%)

Dietro la porta-Dovrete aiutarmi a liberare mio fratello- disse il prigioniero.
I due non ci pensarono su: ‘Accettiamo!’ risposero insieme.
-Il mio nome è Erik- disse l’uomo.
Anche Christian e Paolo si presentarono.
-Come sei stato catturato?- domandò il giovane nerd.
-Storia lunga- tagliò corto lui.
-Concentriamoci su come scappare da qui- continuò Erik parlando da una cella all’altra.
I due ragazzi annuirono,non visti.
-Dovete immaginare questa astronave come una cipolla. E’ fatta a strati. Noi siamo nello strato più alto. Ci sono diverse porte per accedere agli altri piani, quelle che sono le uscite d’emergenza, che scendono verso il basso. Dobbiamo arrivare al livello -2. Dopodiché basterà..- stava spiegando l’uomo, quando improvvisamente urlò dal dolore.
-Aaaargh!- esclamò Erik.
-Cosa succede?- gridò Christian attaccandosi alle sbarre.
L’alieno che aveva colpito Paolo fissò Christian per qualche istante, poi tornò sui suoi passi.
Un rivolo di sangue attraversò la cella ed arrivò sulla passatoia.
-E’ morto!- esclamò Chris a Paolo, gli occhi sbarrati dallo spavento.
-E ora che facciamo?!- rispose il piccolo nerd, scosso.
-Dobbiamo arrivare al livello -2, come ci stava spiegando Erik- disse l’amico.
-Forse da lì si accede all’altra astronave- proseguì il giovane.
Da quando gli alieni erano arrivati sulla Terra, avevano visto solo morte e distruzione.
-Ma come faremo a raggiungere le porte di cui parlava Erik?-domandò Paolo, la voce preoccupata.
-Dobbiamo uscire dalla cella con una scusa- suggerì Chris.
-Fingiamo di litigare, qualcuno verrà a separarci no? A quel punto, scappiamo- propose Christian.
-Ma dove?- chiese Paolo.
Già, dove sarebbero andati?
Erik era stato ucciso prima di aver detto in che modo avrebbero potuto raggiungere le porte per scendere.
I due ragazzi si appoggiarono alle sbarre, osservando l’ambiente che li circondava.
La passerella dove marciavano gli alieni per controllare i prigionieri era a 10 metri dal suolo e percorreva il perimetro rettangolare dell’enorme stanza.
Buttarsi giù era impensabile.
Mettere KO tutti gli alieni, ancora meno.
No?
Erano in 5 a montare la guardia.
Loro erano in una delle celle centrali e sotto c’era una seconda fila di prigioni che seguiva lo stesso perimetro, fino ad arrivare al pavimento.
-Improvvisiamo- rispose dopo molto tempo Christian.
-Dobbiamo uscire, salvare Alice e Giulia, non abbiamo tempo per pensare- continuò il giovane.
-Lasciami stare!- urlò Paolo.
Christian lo fissò, sorpreso.
-Dai,la recita no?- rispose Paolo strizzando l’occhio.
I due giovani iniziarono a litigare, insultandosi e facendo finta di picchiarsi.
Un alieno arrivò subito,ringhiando di fermarsi.
I ragazzi lo ignorarono.
-Basta!- tuonò, senza risultato.
Appena l’alieno fece aprire la cella per dare loro una lezione, i due ragazzi si avventarono contro di lui, colpendolo con tutta la loro forza.
Questi, colto alla sprovvista, lasciò cadere il manganello elettrico e Paolo si prese immediatamente la rivincita, fulminandolo.
L’alieno rimase inerte sul pavimento.
-Corri!- ordinò Christian.
Un allarme iniziò a suonare.
I due attraversarono un lato della passerella e subito due alieni corsero loro incontro.
-E ora?- chiese Paolo mentre correvano incontro ai loro carcerieri.
Christian non ci pensò su.
Schiacciò il pulsante sul manico del manganello e una luce azzurra arrivò dritta al petto dell’alieno, che crollò al suolo.
-Uh,figo!- esclamò il giovane nerd, sorpreso.
Il secondo alieno, sorpreso, attese un attimo di troppo e fu investito anche lui dalla scarica.
Christian era completamente in trance.
Dovevano solo percorrere l’ultimo lato e arrivare alla porta, per scendere. Rapidamente la raggiunsero e l’aprirono, sparendo giù dalle scale mentre gli ultimi due alieni provarono a colpirli da lontano.
1
Piano terra
-1
I ragazzi arrivarono alla porta del piano -2.
L’allarme continuava a suonare.
I passi pesanti degli alieni risuonavano nella tromba delle scale.
-Apro?- chiese Chris.
Cosa ci sarebbe stato dietro quella porta?

Christian e Paolo sono davanti alla porta del piano -2 dell'astronave. Che cosa ci sarà dietro?

  • Un laboratorio che rivelerà qualcosa di impensabile. (100%)
    100
  • Il piano -2 non porta da nessuna parte. I ragazzi devono inventarsi qualcos'altro per scappare. (0%)
    0
  • Un passaggio che collega le due astronavi. E sulla seconda astronave ci potrebbero essere Alice e Giulia. (0%)
    0
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un commento

66 Commenti

  • Molto interessante… la scena dell’inserimento dei cervelli mi fa pensare a Mars Attacks, però più cupo… ho una brutta sensazione sulla ricomparsa di Alice ma non voglio fare supposizioni-spoiler (immagino però che chi legga con attenzione questo episodio possa immaginare cosa abbiano fatto alla ragazza).
    Molto interessante, ti seguo!

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi