Labirinto Perverso

Dove eravamo rimasti?

Chi è Jack ? Un amico poco raccomandabile di Maurizio che gli deve un favore. (60%)

Revenge

Stavano bevendo il caffè seduti ad un tavolino appartato quando un uomo in camicia di jeans nera accompagnato da una ragazza mora, carina ma per nulla appariscente, entrò nel bar dirigendosi subito verso di loro. Maurizio si alzò.

” Ciao Jack, grazie per essere venuto subito “

” Ciao Maury. Sai che tu sei come un fratello per me…anzi, di più “.

” Lei è Renata, Loro sono Giacomo e Carla “

” Io sono Jack ” le disse l’uomo dalla barba incolta stringendole la mano. Lo stesso fece la ragazza.

” Qual è il problema Maury? “

” C’è uno che rompe i coglioni…uno che rompe i coglioni a lei “

” in che senso? “

” Nel senso che la costringe a fare cose che lei non vuole e la ritiene la sua schiava “. A quelle parole Renata vide una luce accendersi negli occhi di Jack, una luce carica di rabbia ed odio.

” Quindi ha bisogno di una lezione… “

” Si, una lezione pesante…tu sai cosa fare “

” Certo, dimmi solo come si chiama e dove abita. Scrivimelo su questo foglietto “. Mise sul tavolino un Post-it giallo ed una Mont Blanc.

” Scrivi Renata, non temere “, le disse Maurizio mettendole un braccio intorno alle spalle. Lei indugiò qualche istante poi scrisse.

” Ok ragazzi, ci penso io. Voi ora non dovete preoccuparvi più di niente “

” Grazie Jack, sei un vero amico. Posso chiederti se Renata può stare da Carla per qualche giorno? “

” Certo! Tu sei d’accordo vero? “, disse alla ragazza mora che annuì sorridendo. ” Certo! Stai tranquilla Renata, non sono ne lesbica ne violenta…starai bene da me “.

Seduta sul divano arancione sorseggiando una birra chiara si sentiva al sicuro anche se qualcosa nella sua testa cercava una risposta.

” Ma cosa gli faranno Carla? “, disse rivolgendosi alla ragazza che in maglietta rosa e shorts bianchi risultava ancora più bella.

” Dipende da lui…se dimostrerà di aver capito gli daranno solo una lezioncina, altrimenti… “

” Altrimenti? “

” Con Jack ed i suoi amici non conviene scherzare troppo. Sono bravi ragazzi ma quando perdono la pazienza diventano pericolosi “. La guardò negli occhi mettendola un po’ in ansia. ” Soprattutto quando si tratta di donne maltrattate. Sua sorella è stata violentata ed uccisa da quello che diceva essere il suo fidanzato ed i suoi amici. Non sapevano che Monica era la sorella di Giacomo Lo Presti. Di quei tipi non si sono trovati mai i corpi “.

Renata rabbrividì. Ma si sentì ancora più al sicuro.

” Ma come fanno a conoscersi lui e Maurizio? “

Te lo dico, ma tienilo per te. In passato lo ha coperto offrendogli un lavoro nella sua azienda tenendolo nascosto. Da quel giorno per Jack, Maury è come un fratello “.

” Ho capito… Maury è veramente una brava persona “.

” Dai, andiamo a dormire…hai bisogno di riposare e di stare al buio. E di stare vicina ad una persona di cui ti fidi. Ti fidi di me? “

” Si Carla…Grazie “.

Intanto in una stradina isolata di Cesano Boscone una BMW X5 nera stava bruciando…all’interno il corpo di un uomo con le braccia e le gambe spezzate ed un proiettile conficcato nel cranio. Altri due uomini di cui uno di colore venivano sciolti nell’acido in un magazzino abbandonato di Fizzonasco…nessuno li avrebbe mai cercati… MAI.

So che il capitolo non ha nulla di erotico ma mi serviva per chiudere. Ed ora?

  • White paper. (64%)
    64
  • E se facessimo un balzo di dieci anni? (36%)
    36
  • Lieto fine (0%)
    0

Voti totali: 11

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

67 Commenti

  1. Ciao Jack, il tuo racconto in certi punti è davvero troppo “forte” per me. Forse perché io il genere eros lo concepisco anche con il lato affettivo. Ho votato per sapere cosa è accaduto quando è diventata Tatiana…sono comunque curiosa di conoscere come sono andate le cose 😀

  2. Ora che sappiamo gli antefatti, la storia inizia a venir fuori dal cono d’ombra. Benissimo, ottimo capitolo. Che poi mi ha fatto ricordare una porcheria vista di recente: I spit on your grave 2.
    Credo si possano accendere le luci sulla metamorfosi adesso. Vediamo perché… Tatiana.

  3. Più che un labirinto perverso mi sembra un baratro senza fondo… cruento e duro.
    Un eros un po’ diverso da tutti gli altri… c’è chi miscela romanticismo con la sensualità, chi l’erotismo con la lussuria, chi il dolore dell’amore con la passione, chi ancora deve trovare la sua strada e gioca a fare il cattivo ragazzo, ecc… ma qui i toni sono molto più tosti… “giocare” con la debolezza di una persona è cosa da vigliacchi.
    Quindi sono proprio curioso di sapere come la vive Nicola questa cosa.
    … perdonami avvolte sono logorroico 😉

    • Grazie Hot!!! Analisi molto attenta. Sai cos’è? Che io vengo dal genere horror, di conseguenza non riesco a staccarmi del tutto dal macabro e dal drammatico. Comunque cercherò di dare un inflessione meno cruenta nei prossimi episodi…almeno lo spero! 🙂 Ma tu non scrivi?

  4. Oh cazzo (qui si può dire, vero?) non mi aspettavo una roba così. Non è il genere di storie che generalmente leggo ma sono qui per sperimentare anche come lettore.
    Sarebbe lungo spiegarti perché ho votato ma non ho iniziato a seguirti, ti risparmio la noia.
    Chi mi ha seguito sa che sono uno scassacazzi quindi la mia presenza qui potrebbe rivelarsi un controsenso 😀

  5. Mi ci voleva qualcosa di forte. Tuttavia una timbrica nota di tristezza lo tiene sospeso tra eros e dramma. Bravo, belle descrizioni, la caratterizzazione del personaggio fa emergere tutto il suo stato d’animo.
    Non mancheranno scene di sesso (credo), quindi, per adesso, possiamo permetterci il lusso di scoprire qualcosa di più su Nicola.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi