Lunablu

Dove eravamo rimasti?

Dalla risposta di Nadia dipende il seguito della storia... “I Giochi di Lunablu potrebbero essere una buona occasione per conoscere alcuni rappresentanti delle terre confinanti!” (75%)

I Giochi di Lunablu“I Giochi di Lunablu potrebbero essere una buona occasione per conoscere alcuni rappresentanti delle terre confinanti!” esclama Nadia.
L’antica tradizione delle competizioni militari organizzate è giunta a Lunablu. E’ un momento di grande gioia ed entusiasmo. I rappresentanti provengono da ogni parte per riunirsi nello spirito della competizione amichevole e della diplomazia. Le aspettative di un glorioso trionfo per i padroni di casa sono alte.
Chi sarà incoronato vincitore e campione supremo di Lunablu?
Come protettore della gente e capo dei militari, è dovere di messer Aleandro indossare il mantello del campione di Lunablu. Nei Giochi il valore in battaglia è secondo solo alla condotta onorevole. E’ possibile aggiudicarsi una nobile vittoria nonostante i continui intrighi e l’accanita concorrenza?
“Maestà, sono pronto a difendere l’onore di Lunablu ai Giochi” esclama messer Aleandro con orgoglio.
“A questo punto credo sia opportuno far confezionare un mantello e una gualdrappa che contraddistinguano Lunablu… Maestà, concedete l’autorizzazione?” s’intromette Alys.
“Va bene. Giulietta si occuperà dei dettagli decorativi. Mi fido del suo buongusto…” replica Nadia.
“Sìììììì!” grida Giulietta con eccessivo entusiasmo.
“Giulietta, per favore niente Hello Kitty… ricordati che siamo a Lunablu…”
“E tu che farai?” replica Giulietta leggermente contrariata.
“Mi occuperò del programma dei Giochi ovviamente!”
A questo punto Giulietta si reca al villaggio con messer Aleandro per occuparsi del suo equipaggiamento. Nadia e Alys, invece, raggiungono il campo da addestramento per visionarlo e controllare il programma che era già stato predisposto dal sovrano titolare prima di partire per le ferie.
“I tornei e le giostre si ricollegano ai giochi guerreschi popolari e servono per mantenere in esercizio l’arte militare” spiega Alys.
“Ma non siamo un regno pacifico?” obietta Nadia.
“Sì, ma dobbiamo tenerci pronti in caso di attacco da parte di popolazioni ostili!”
“Siamo sicuri che questi Giochi non siano pericolosi? Non vorrei che qualcuno si facesse male…”
“Un tempo i Giochi erano vere e proprie battaglie che lasciavano sul campo un consistente tributo di sangue ma, da allora, le cose si sono evolute. Lance spuntate e spade dalla lama non affilata garantiscono comunque il divertimento. I partecipanti devono comunque fare attenzione, si tratta di esercizi di abilità e scaltrezza.”
“E’ la prima volta che si svolgono i Giochi a Lunablu, ci terrei a lasciare un buon ricordo di questo evento.”
“Il vincitore si porterà a casa una splendida armatura e un’altrettanto fantastica spada… mica roba da poco!”
Dopo un buon sonno ristoratore sono tutti pronti per la cerimonia inaugurale dei Giochi di Lunablu. La grande sfilata per le vie del villaggio e il banchetto al castello sembrano essere all’altezza della situazione. La mattina successiva si svolge la prima parte del torneo, quella da cui usciranno i due contendenti per il gran finale nel pomeriggio.
I migliori in campo sono messer Aleandro di Lunablu e il conte Andrea di Tredony. Abili con la spada, scaltri a cavallo e, soprattutto, capaci d’incantare la folla con la semplice loro presenza tanto sono affascinanti, entrambi sono fortemente motivati a vincere. Il loro spirito competitivo è vivo più che mai!
Giulietta ha istruito per bene un gruppo di damigelle e ha così creato il primo gruppo ufficiale di majorettes del regno di Lunablu. Le loro coreografie e gli striscioni appesi ovunque nel villaggio alimentano l’invidia del conte Andrea. Che medita vendetta…
L’ora dello scontro finale si avvicina e fervono i preparativi. Le dame indossano i vestiti più belli e sfoggiano le acconciature più improbabili. I giovani scudieri si preoccupano di strigliare i cavalli e sistemare le armi. Messer Aleandro, stranamente, non è presente all’armamento del suo cavallo bianco.

Cosa è successo a Messer Aleandro?

  • E’ stato rapito dal conte Andrea di Tredony che punta alla vittoria a tavolino (56%)
    56
  • Ha la febbre, non si sente in condizione di gareggiare (0%)
    0
  • E’ stato sedotto da una bella cartomante (44%)
    44
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un commento

104 Commenti

  • Fossero tutti così produttivi i viaggi in mountain-bike! Fiabesca la descrizione degli abitanti di Lunablu, e molto dolce mastro Raffaele… E Aleandro, non dirmi che in fondo in fondo non ha già conquistato Nadia.
    Vorrei saperne di più sul Granchio…

    • ho cercato di spiegare in modo semplice come immaginavo fosse un mondo parallelo… ho volutamente fatto riferimento al romanzo “Il giardino degli dei” che avevo scritto con lo pseudonimo J. Livingstone per ampliare il panorama dei mondi paralleli…

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi