Affari di famiglia

1. La banca-FERMI TUTTI, QUESTA E’ UNA RAPINA-
La voce alta e decisa risuonò all’interno della banca mentre i tre rapinatori facevano irruzione. Un quarto rimase a sorvegliare l’ingresso. Con le armi spianate si fecero largo tra la gente, facendo radunare tutti al centro.

-SE FAI SUONARE QUEL CAZZO DI ALLARME GIURO CHE IL TUO CERVELLO FINISCE SPARSO PER LA STANZA- Disse puntando la pistola alla tempia del cassiere, che chiuse gli occhi con le lacrime che gli scendevano lungo il viso.

Il cassiere farfugliò qualcosa riguardo sua moglie e i suoi figli, ma non fece in tempo a finire la frase che l’uomo, col volto coperto da un passamontagna, gli sferrò un pugno che lo fece barcollare.

-ADESSO SVUOTA LA CASSA E METTI QUI TUTTI O SOLDI, SE VUOI RIVEDERE QUELLA TROIETTA CHE CHIAMI MOGLIE-

Senza esitare aprì la cassa, la svuotò e consegno tutti i soldi.
Il rapinatore fece un cenno di intesa ad uno dei suoi compari, aggirò il bancone e prese l’impiegato per il colletto.

-Ora cortesemente ci porti alla cassaforte- gli disse sollevandolo da terra con cattiveria.

Il terzo rapinatore, armato di un fucile automatico, sorvegliava la sala principale della banca, dove i clienti erano tenuti in ostaggio. In men che non si dica i tre furono davanti al caveau, l’impiegato lo aprì ed entrarono. Iniziarono ad arraffare tutto quello che potevano, riempiendo i sacchi di banconote, oro, monete e tutto quanto riuscivano a raggiungere. Mentre rientravano nella sala principale si udì un colpo di fucile.

-CHE CAZZO HAI FATTO, RAZZA DI IDIOTA! L’HAI AMMAZZATO-
-M-mi è scappato il grilletto! Oddio che ho fatto?!- rispose l’uomo col fucile.
-Dobbiamo andarcene, di corsa- disse il terzo.

All’improvviso si voltò, puntò la pistola alla testa di uno degli ostaggi ed esplose un colpo. Dalla mano di quest’ultimo cadde un telefono. Lo calpestò con violenza. Il crack della plastica che si spezzava suonò come un tamburo nella stanza in cui era calato il silenzio.

-Forse tu vuoi fare la stessa fine?- nel dire queste parole puntò la pistola sotto il mento dell’uomo che si trovava di fianco al cadavere. Lo spinse via con forza non appena sentì del liquido scendere dai pantaloni dell’uomo.

Cosa succederà nel prossimo episodio?

  • Qualcuno tra gli ostaggi si ribella e spara, mettendo in fuga i delinquenti (50%)
    50
  • I ladri cercano di tagliare la corda, ci sarà un inseguimento mozzafiato! (40%)
    40
  • Arriva la polizia, c'è una sparatoria! (10%)
    10
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un commento

17 Commenti

    • Grazie, nei primi giorni della settimana entrante credo che arriverà il secondo episodio. Per ora vince l’ostaggio che spara, stiamo a vedere 🙂 (anche se ho bisogno di prendermi un po’ di tempo per scrivere tutto, quindi credo che al massimo domani prenderò la decisione su come proseguire la storia) 😉

    • Ciao Locullo, e complimenti per il tuo Surviving Sarajevo. Cercherò di seguire il tuo consiglio riguardo il maiuscolo. Devo dire che come persona sono tutt’altro che irruenta, ma ho provato ad immaginare la situazione e l’ho scritta così come immagino che sarebbe nella realtà 🙂 se poi hai altri consigli, sono felicissimo di ascoltarne 🙂

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi