INTANTO IL CUORE BRUCIA

COME MANI AL GELO

Questa mattina sono uscita sul balcone per assaporare la brezza d’aria fresca. Il vento, leggero, sfiorava la mia pelle e scostava i capelli facendo un leggero solletico alle spalle scoperte. La mia mente è vuota liberà da ogni pensiero. E’ per questo che il mattino è il momento della giornata che preferisco. Sei vuoto, pronto a riempire mente e corpo di sensazioni ed emozioni che ti regala la giornata. Il mio nome è Sole, ma di sole non c’è ombra stamane, il cielo è coperto da nuvole e la nebbia copre le case.

Non so bene da cosa provenga la scelta del mio nome ma ho sempre pensato che i miei genitori l’ abbiano scelto perchè sono nata al sorgere del sole. Ricapitolando, sono Sole ho 17 anni e sono pronta a colmare il vuoto del mattino, insomma sono pronta a riempire la mia mente. Rientro in casa per cambiarmi ed andare a scuola. L’ autobus passa alla fermata intorno alle 7:00 ho ancora una buona mezz’ora di tempo. Doccia veloce, mi specchio acconciando i miei lunghi  dread locks rossi in una coda di cavallo, indosso un felpone un paio di jeans ed esco di casa con lo zaino a spalle. Arrivata alla fermata, nell’attesa di 10 minuti ho preso una sigaretta e l’ ho accesa, sputavo fuori fumo misto aria calda che era nitida per il freddo.  Nemmeno il tempo di finirla, l’autobus è arrivato. Cuffie alle orecchie, musica a palla, posti infondo, mi piace stare in solitudine, specialmente al mattino, ed iniziare a riempire quel vuoto con della buona musica. L’auto bus percorre un’ ora di strada prima di arrivare alla stazione. Quell’ora, solitamente, la passo ascoltando il mio mp3 ma ogni tanto il sonno  prende il sopravvento e m’addormento. Dalla stazione a scuola ci sono circa 10 minuti di camminata, per molti considerata pesante, per me considerata una buona boccata d’aria aperta prima della reclusione/tortura. Frequento la scuola d’arte, sono in una classe di sole ragazze e l’ esaurimento misto crisi nevrotiche è all’ordine del giorno. Non ho una migliore amica ne un migliore amico sono molto socievole ma riservata, non per altro i momenti migliori li passo sola a disegnare sorseggiare del vino ( di nascosto) con la musica come sottofondo. Cammino per la strada quando, dall’altra parte noto un solitario,come me, con la testa pelata, un paio di piecings e cuffie alle orecchie. Lo seguo per tutta la tratta che percorre. Il tipo,  probabilmente sentitosi  osservato, si gira un paio di volte scrutando il posto. Io nel fra tempo ridevo sotto i baffi con un velo di tristezza , perchè a guardarlo ero io e con tutte le altre persone per lì in giro non mi aveva notato. Sono sempre stata quella che non si fa notare, a parte i capelli strambi, secondo  la società con mentalità chiusa. Non  mi intrometto nei discorsi, mi faccio gli affari miei, non ho qualità pregiate anzi sono piena di difetti. La sensazione di  essere sempre in secondo, se non terzo, anzi, ultimo piano e come esporre le mani al gelo. Io sono Sole e sono COME LE MANI AL GELO.

Chi è il ragazzo misterioso? Che scuola frequenta? Come mai da quando ho iniziato la scuola superiore non ho mai visto questo tizio?

  • Ragazzo straniero in vacanza in Italia (57%)
    57
  • Vecchio compagno di scuola elementare che frequenta la scuola accanto a quella di Sole (0%)
    0
  • Nuovo arrivato in città che frequenta la stessa scuola di Sole nella stessa classe (43%)
    43
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

8 Commenti

    • Sono d’accordo, inoltre attenta ad alcuni piccoli errori di ortografia probabilmente causati della tastiera: rileggere non fa mai male, io avrò persò 4 diottrie nel farlo ogni volta! 😉

      C’è un “leggero” di troppo in una delle prima frasi.

      Per il resto, dai, stupiscici col prossimo capitolo, e ricorda: elencare tutte le qualità e le caratteristiche dei personaggi è molto più debole e “noioso” che mostrarle attraverso i fatti! Usa gli eventi della narrazione per raccontare al lettore i tuoi personaggi.

      Buona continuazione!

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi