My Love 4 You

About A Girl

Il sole era tornato a splendere dopo un’intera settimana di pioggia. Shane aveva inforcato la sua fida bicicletta e aveva ripreso la sana abitudine di fare qualche chilometro all’aria aperta. Aveva preso con sé il cellulare che, in questo caso, gli faceva da stereo. In quel momento stava ascoltando Wherever There Is Light dei No Man. L’aria fresca era una sferzata d’energia di cui Shane aveva decisamente bisogno. Pedalava energicamente ma, invece di provare fatica, si sentiva rigenerare, pedalata dopo pedalata. Non era certo uno che si chiudeva in casa a giocare con i videogiochi! Al limite un buon libro, quello sì.

Attraversò l’incrocio in fretta e furia, poiché l’omino verde del semaforo gli dava tutte le ragioni del mondo. Purtroppo non tutti la pensavano così. Evitò per un pelo l’Alfa 145 che stava per piombargli addosso ma non poté fare nulla per evitare l’impatto con la seconda auto.

In un istante vide tutto nero, percepì la fronte grattare contro qualcosa di duro e poco amichevole. Aprì gli occhi e si alzò istantaneamente da terra, quasi fosse un pupazzo a molla. Si guardò attorno, leggermente spaesato. Molte auto si erano fermate, avendo visto l’incidente.

Shane si voltò e vide una ragazza scendere dalla Toyota Aygo che l’aveva appena investito.

“Mi spiace, è tutta colpa mia…” disse quasi singhiozzando.

“Lo credo, avevo il verde!” rispose Shane ad alta voce.

“Si faccia vedere… ma lei sta sanguinando!”

Shane si toccò la fronte: le dita si tinsero immediatamente di rosso.

“Nulla di grave…”

Pochi minuti e arrivò la polizia, allertata da qualche passante. Dopo tutti i rilievi del caso, Shane fu medicato sul posto da un infermiere: era stato fortunato, solo un taglietto superficiale, non occorrevano punti. In compenso la bicicletta era inutilizzabile.

“Accidenti, che danno… Purtroppo non posso caricarla sulla mia utilitaria, però potrei accompagnarla a casa…” disse la ragazza con tono colpevole.

“Lasci stare, chiamerò un amico per rimorchiare me e il ferrovecchio…”

“Sicuro?”

“Certamente. Piuttosto mi servirebbe un caffè per riprendermi…”

“Glielo offro io! Mi sembra il minimo…” disse la ragazza sorridendo.

Shane accettò di buon grado, a pochi passi vi era un bar che sembrava fatto apposta per l’occasione.

Pochi istanti e due tazze di espresso italiano allietarono l’umore dei due ragazzi.

“Grazie mille…” s’interruppe di colpo Shane.

“Mi chiamo Dagmar Young.” proseguì per lui la ragazza.

Ora che si era ristorato, Shane la guardò bene: alta circa un metro e settanta, capelli lunghi e neri, fisico perfetto fasciato da una minigonna di pelle nera e una camicetta bianca. Un bottone birichino gli fece intravedere il seno prosperoso strizzato in un completo di pizzo, bianco anch’esso. E aveva due meravigliosi occhi curi…

“Io mi chiamo Shane, Shane Portnoy.”

Dagmar gli sorrise, quindi guardò l’Omega al polso.

“Mi spiace, Shane, ma devo proprio andare, il lavoro mi chiama. Chiaramente mi faccia pervenire la fattura per i danni alla biciletta, le lascio il mio biglietto da visita.”

Shane afferrò il pezzo di carta, quindi la guardò negli occhi.

“Non mi basta…” disse serio.

Dagmar lo guardò, spaventata: forse voleva spillarle fino all’ultimo centesimo?

“Non le… e cosa posso fare per…”

“Semplice: lei mi ha offerto un caffè, io desidero invitarla a cena stasera.” rispose con un sorriso smagliante.

Lei sorrise  a sua volta.

“Mi sembra giusto… allora mi chiami, il numero è sul biglietto.” disse ammiccante.

“Lo farò…” mormorò Shane mentre lei si allontanava.

Shane rincasò verso mezzogiorno, un po’ acciaccato ma felice.

“Guarda che sorriso da ebete…”

Solita accoglienza da parte della sua vicina di casa, la bella e simpatica…

“Glory Chaselock! Mi mancavi, piccola serpe biforcuta!” rispose prontamente lui.

Lei rispose  a sua volta con una linguaccia.

In realtà si volevano un gran bene, si conoscevano da anni e scherzavano sempre. Un rapporto perfetto, dite? Eppure non erano mai usciti insieme, nemmeno una volta, magari per una pizza…

“Mi sa che hai rimorchiato… Ho visto giusto?”

Shane non rispose, si limitò a sventolare il biglietto da vista come trofeo.

“Mandrillo! E com’è? Bionda, rossa… ha le tette rifatte…”

“No, è mora e ha due belle tette naturali. Cosa che verificherò comunque stasera, non temere…”

“Non preferiresti vedere le mie?” disse ammiccante Glory, sporgendosi in avanti.

La canottiera era viola, in tinta con i capelli, e lasciava ben poco spazio all’immaginazione.

Avete letto bene, Glory aveva i capelli di un viola chiaro, un po’ come l’incantevole Creamy. Non era né pazza né alternativa, il fatto è che lavorava in un locale sexy e non amava le parrucche, così aveva unito l’utile al dilettevole.

Shane, comunque, non raccolse la provocazione.

“Smettila o vengo a sculacciarti!”

“Non pratico il sadomaso!” rispose lei con una smorfia.

Shane le si avvicinò e le diede un bacio sulla guancia.

“Devo scappare. A presto, darling!” disse prima di sparire in casa.

Glory guardò la porta chiudersi: possibile che Shane fosse così cieco?

Che accadrà, ora?

  • Arriverà un'altra ragazza... (38%)
    38
  • Glory ci metterà lo zampino... (0%)
    0
  • Cena con Dagmar! (63%)
    63
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

34 Commenti

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

          Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

        Unknown comment type :

          Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

    Unknown comment type :

      Unknown comment type :

  1. Giorgia Muscas ha detto:

    Conturbante! Non mi sono mai cimentata in un racconto eros, se non dei brevi accenni, chissà se riuscirei? Complimenti!

  2. Mi sa che ci avevo proprio preso…la ragazza del club doveva essere proprio Glory visto che anche Shane si è ricordato le sue labbra!

  3. federica78 ha detto:

    wow! letto tutto d’un fiato, direi che questo ragazzo è stato fortunatissimo ad incontrare ben quattro ragazze interessate, inoltre hai saputo far percepire chiaramente al lettore la passione dei protagonisti! Il finale era come lo immaginavo, alla fine ha aperto gli occhi e si è accorto della sua amica di sempre 🙂
    E’ la prima volta che leggo un racconto eros.

    • Grazie!
      Sì, Shane ha avuto davvero fortuna a incontrare quattro ragazze meravigliose, dentro e fuori.
      Lieto di aver trasmesso le sensazioni che provavo mentre Shane amava, a modo suo, le dolci protagoniste di questa storia.
      Il finale è nato spontaneo, Glory mi ha telefonato e ha detto di amare alla follia Shane… io l’ho solo ascoltata…
      Spero che il tuo battesimo nel mondo dell’eros ti sia stato gradito…

  4. dadan ha detto:

    Saprà scegliere bene 🙂

  5. Secondo me la ragazza di questa scena è Glory…chissà se ci ho preso!

  6. Povera Glory…
    Io tifo per lei…
    Lui deve riflettere.
    Fantastico racconto.

  7. dadan ha detto:

    Shane cercherà dawn 🙂 sono curiosa!

  8. dadan ha detto:

    glory si inventerà qualcosa 🙂

  9. emilyhunter ha detto:

    Ti lascio un attimo e mi ritrovo in un turbine di passione e musica spettacolare! <3

  10. Arthemysia ha detto:

    Se ascolti davvero i gruppi che citi… ascolti della gran bella musica *_*
    Complimenti per il racconto 😀 Aspetto il seguito e vai per la new entry!

  11. Beh per iniziare sicuramente cena con Dagmar ma poi…tempo al tempo…Glory ci metterà lo zampino 😉
    E’ sempre un piacere leggerti (con sottofondo suggerito) …dai la speranza che tutto può succedere…

  12. federica78 ha detto:

    Io voto per l’arrivo di una nuova ragazza!

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi