Che me ne faccio delle ali?

Dove eravamo rimasti?

Sto per tornare all'orfanotrofio. Come sarà il quadro finale andandoci finalmente dal vivo? Meno abbandonato di quel che sembrava (40%)

“Siamo angeli con un ala soltanto...

…giriamo in tondo

e così andiam affanculo…”

“…DI TANTO IN TANTO!”risponde il pubblico, completando la strofa.

Quella canzone però per me fa il miracolo. E’ un vecchio ricordo, che fa scattare il meccanismo e tornare tutti gli altri (inclusi quelli della mia parentesi in 3-D Life Plus) al loro posto. Lasciato il Vascello di corsa, sul suo furgone il mio cyber-padrino mi aggiorna:

“Ho trovato vagamente l’area interessata, ma ad oggi la struttura è diventata un campo per rifugiati della grande guerra dell’Ovest”

Fottuto 3-D Life e le sue irregolarità temporali.

Il mio vagare tra roulottes e tende, montate nei saloni fatiscenti, dura poche manciate di minuti: la statua del sindaco è ancora lì, come se il tempo non fosse passato.

Trovo nello stesso punto sotto la siepe  la botola in cui ho visto scendere Hunt in 3-D Life Plus.

Tre gradini ed una chiazza di muschio mi tradisce: rotolo fino in fondo, ed addio effetto sorpresa.

Mi rialzo con una smorfia di dolore e lo vedo: il cacciatore mi sta osservando, da un angolo nella penombra.

Sto per farmi (o fargli?) delle domande su come abbia potuto architettare tutto questo, quando un intervento esterno rompe gli equilibri.

“Buono tesoro…”

La moglie del direttore compare da un angolo buio, carezzando il figlio sulla testa, che si accovaccia ai suoi piedi, come un cagnolino buono.

Ha ancora la stessa pettinatura e lo stesso grembiule, ma una luce negli occhi che tradisce la malvagità magistralmente celata negli anni.

“Scommetto che non te l’aspettavi vero?” Ride. Mi fissa.

La seconda parte poi è davvero una sorpresa:

altre due braccia spuntano da sotto al grembiule, per l’ultimo step da casalinga tiepida ed inutile adea Kalìincazzata.

Le lascio articolare il suo discorso delirante, fumando la sigaretta che mi ha offerto.

“Hanno scoperto che è il gene femminile a portare la diversità. Mio marito è morto incolpandosi anche di questo.

Pensa a come ci si può sentire non solo ad essere, ma addirittura a  GENERARE degli errori !

Il lavoro di pulizia era necessario: pensi che il piccolo Hunt, con il Q.I. di un coyote, sarebbe stato capace di tutto ciò?

Ci siamo nascosti qui, invisibili tra gliinvisibili;ogni volta mi bastava lasciarlo sul posto, nascosto in qualche angolo di una camera e lasciare che calasse la notte. Quando il mostro di turno rientrava a casa beh…pietà per la sua anima, inconsapevoli di buttarsi tra le fauci di una belva assatanata. Nel buio non c’è controllo né pietà per ifricnei suoi paraggi”.

Nel frattempo il gioioso quadretto familiare si era spostato davanti alla porta, per tagliarmi ogni via di fuga.

“Io intervenivo poi alle prime luci dell’alba, per mettere in scena di volta in volta il messaggio di una punizione equivalente alla caratteristica del mostro di turno e riportare qui mio figlio.

E poi purtroppo un volatile rompicazzo si è avvicinato troppo alla soluzione…

Penso che questa volta toccherà a me uccidere tesoro…”

Il machete brilla mentre si avvicina.
Mi servirebbe un’ iniezione di fiducia. O forse solo un’iniezione.

Le gambe non rispondono, mentre lo sguardo vortica tutt’attorno.

Ishmael e l’insostenibile leggerezza del voler essere altrove.

Passi. Risate. La lama fende l’aria.

Scendo dalla botte e mi inginocchio arrendevole: l’acqua per terra mi infradicia i pantaloni; lascio cadere la testa all’indietro, scoprendo il collo.

 

 

E poi lo vedo. Un lucernario. La cima del vecchio pozzo. Non ho idea di cosa cazzo sia: è un buco nel soffitto.

Se spingo e chiudo le ali all’ultimo forse ce la faccio. Boia allenta la corda.

Destino posa la penna.

Tendo tutti i muscoli, perfino quelli delle dita dei piedi e a un paio di metri dall’epilogo lo faccio.

Non penso: né al prima né al durante né al dopo. Semplicemente lo faccio.

Spicco il volo verso il soffitto, cercando di prendere la mira alla bell’e meglio: non mi rendo nemmeno conto che aprire le ali da terra ha provocato un’onda di ritorno che ha spento le candele, facendo piombare la sala nel buio totale.

Mi concentro su quel puntino lontano ere geologiche che potrebbe significare libertà per me e non sento nemmeno il ruggito del cacciatore che si avventa sulla madre, per azzannare la mano che in qualche modo lo ha nutrito.

Le urla strazianti di lei hanno un’intensità equivalente alle sue caratteristiche di spietatezza e mancanza di pietà dimostrate in questi mesi.

Ed io continuo a salire.

Convinto come mai di farcela.

Sicuro di me, forse per la prima volta in trent’anni.

Sfioro appena il bordo del buco e poi riapro le ali per continuare a salire.

L’aria fresca ha un sapore davvero buonissimo.
Dispiego le ali e continuo a volare, godendomi la sensazione, mentre vado incontro all’alba di un nuovo anno.

Forse qualcuno mi vedrà, ma non ci posso pensare ora.
Forse gli atti di violenza continueranno verso chi è diverso.

Forse fric inizierà a significare Fantastici Reietti Illuminano Cammini.
Forse dovrei concentrarmi sulla realtà e sul fatto che i problemi non sono magicamente finiti oggi, ma con il pensiero sto già volando molto più lontano…

Categorie

Lascia un commento

377 Commenti

    • Ciao! 🙂

      Sei arrivata alla fine ya, ma sono felice se ti è garbata 🙂

      Lo scriverò in ogni risposta ai commenti finali. Dal capitolo 5 in avanti la storia ha preso il sopravvento e ho scritto molto di più di quello che i limiti del sito hanno imposto. C’è una versione estesa di questo racconto pronta in pdf per chiunque ne faccia richiesta a: ilmagotheincipit@outlook.com Grazie ancora per l’attenzione e l’affetto dimostrato nel seguirmi. (nel frattempo lavorerò ad un’ulteriore estensione di questa storia, perchè diventi “qualcosa di più” )

    • Grazie cara 🙂 è stato un piacere averti qui 🙂 felice ti sia garbata 🙂
      Ora mi dedicherò ad ampliarla e (di conseguenza) non so se ci saranno altri racconti 🙂

      Lo scriverò in ogni risposta ai commenti finali. Dal capitolo 5 in avanti la storia ha preso il sopravvento e ho scritto molto di più di quello che i limiti del sito hanno imposto. C’è una versione estesa di questo racconto pronta in pdf per chiunque ne faccia richiesta a: ilmagotheincipit@outlook.com Grazie ancora per l’attenzione e l’affetto dimostrato nel seguirmi. (nel frattempo lavorerò ad un’ulteriore estensione di questa storia, perchè diventi “qualcosa di più” )

    • Grazie cara 🙂 felice di averti avuta qui fino alla fine 🙂
      E’ esattamente quel che ho in mente di fare 🙂
      Prossimi racconti…uhm….al momento…. cantiere chiuso 😉

      Lo scriverò in ogni risposta ai commenti finali. Dal capitolo 5 in avanti la storia ha preso il sopravvento e ho scritto molto di più di quello che i limiti del sito hanno imposto. C’è una versione estesa di questo racconto pronta in pdf per chiunque ne faccia richiesta a: ilmagotheincipit@outlook.com Grazie ancora per l’attenzione e l’affetto dimostrato nel seguirmi. (nel frattempo lavorerò ad un’ulteriore estensione di questa storia, perchè diventi “qualcosa di più” )

  1. Finalmente ho potuto godermi il finale della storia del mago (a propoli, le è caduto un apostrofo nel titolo del capitolo: mi sono permesso di raccoglierglielo :-D), un finale che tiene fede al nome dell’autore: è magico.

    (La frase che ruberei, immaginifica, evocativa e musicale: “Boia allenta la corda. Destino posa la penna.”).

    • Non ci credo XD Nella versione extended è presente ! Deve essermi caduto durante il vaiggio verso “the Incipit” XD

      Ohh. Ma grazie Sir 🙂 Felicissimo di averla avuta in prima fila 🙂

      (e cogliere un dettaglio, una frase è un segno di attenzione che mi rende felice <3 )

      Lo scriverò in ogni risposta ai commenti finali. Dal capitolo 5 in avanti la storia ha preso il sopravvento e ho scritto molto di più di quello che i limiti del sito hanno imposto.
      C’è una versione estesa di questo racconto pronta in pdf per chiunque ne faccia richiesta a: ilmagotheincipit@outlook.com
      Grazie ancora per l’attenzione e l’affetto dimostrato nel seguirmi.
      (nel frattempo lavorerò ad un’ulteriore estensione di questa storia, perchè diventi “qualcosa di più” )

  2. Che me ne faccio delle ali, quando ci pensi tu a far volare la mia fantasia leggendoti! Vedevo le immagini, davvero ben scritto. Ultimo capitolo che è il coronamento della storia. Bella e difficile.
    diegozucca@rambler.ru questo è l’indirizzo mail a cui mandare il pdf (fregato!) che leggerò volentieri perché stavo proprio pensando che questa storia merita uno scenario non ristretto alle 5000 battute. E forse anche un seguito. Falla volare e diventare un libro.

    ps. quando hai scritto boia, lì per lì ho pensato ad un livornesismo… 😛

  3. Mi sono assentata per un paio di mesi e mi sono persa il meglio.. Anche se in ritardo, complimenti!! Storia bellissima scritta benissimo. Spero di essere più partecipe alla prossima 😉

    • Ma figurati cara…qui la porta è sempre aperta…e si entra senza bussare 🙂

      Sono davvero felice ti sia piaciuto 🙂 grazie mille davvero 🙂

      Continuo a tenerti d’occhio eh…vieni da una terra “magica” …inevitabile prestarti un’attenzione speciale 😉

      Lo scriverò in ogni risposta ai commenti finali. Dal capitolo 5 in avanti la storia ha preso il sopravvento e ho scritto molto di più di quello che i limiti del sito hanno imposto.
      C’è una versione estesa di questo racconto pronta in pdf per chiunque ne faccia richiesta a: ilmagotheincipit@outlook.com
      Grazie ancora per l’attenzione e l’affetto dimostrato nel seguirmi.
      (nel frattempo lavorerò ad un’ulteriore estensione di questa storia, perchè diventi “qualcosa di più” )

    • Ih ih…. “allucinogena” è un aggettivo che mi fa sempre (sor)ridere 😛
      Grazie Sere…è stato un piacere averti qui fino alla fine…
      Grazie per le belle parole che hai speso 🙂

      Lo scriverò in ogni risposta ai commenti finali. Dal capitolo 5 in avanti la storia ha preso il sopravvento e ho scritto molto di più di quello che i limiti del sito hanno imposto.
      C’è una versione estesa di questo racconto pronta in pdf per chiunque ne faccia richiesta a: ilmagotheincipit@outlook.com
      Grazie ancora per l’attenzione e l’affetto dimostrato nel seguirmi.
      (nel frattempo lavorerò ad un’ulteriore estensione di questa storia, perchè diventi “qualcosa di più” 😉 )

  4. E bravo il mago. Questo finale che non finisce lo hai proprio tirato fuori dal cappello.
    Ottima scelta, il cerchio che si chiude, ma la penna non si stacca e prosegue a spirale verso l’esterno.
    Due o tre frasi sono da standing ovation.
    Complimenti mago, applausi applausi applausi.

    • Oooh. Ma grazie 🙂
      *arrossisce*
      Felice che un finale così piaccia 🙂
      Sai che la cosa delle frasi mi rende particolarmente felice? Sarei tentato di chiederti quali ti sono piaciute 🙂 Dico così perchè chi, oltre alla storia, coglie qualche “pennellata di colore in più” che metto, mi rende davvero felice 🙂

      Grazie, grazie davvero 🙂

      *inchino*

      Lo scriverò in ogni risposta ai commenti finali. Dal capitolo 5 in avanti la storia ha preso il sopravvento e ho scritto molto di più di quello che i limiti del sito hanno imposto.
      C’è una versione estesa di questo racconto pronta in pdf per chiunque ne faccia richiesta a: ilmagotheincipit@outlook.com
      Grazie ancora per l’attenzione e l’affetto dimostrato nel seguirmi.
      (nel frattempo lavorerò ad un’ulteriore estensione di questa storia, perchè diventi “qualcosa di più” 😉 )

    • Eccomi ! 🙂 Grazie caro 🙂 Volevo appunto dare un messaggio di speranza, ma non esagerato ecco 🙂
      Addirittura meglio? Troppo buono 🙂

      Ora per qualche giorno lascio la testa libera, poi lavorerò su questo racconto, per ampliarlo come si deve, con una o due sottotrame trasversali…altri dettagli ecc. 🙂
      Grazie della costanza….e delle belle parole 🙂

      Lo scriverò in ogni risposta ai commenti finali. Dal capitolo 5 in avanti la storia ha preso il sopravvento e ho scritto molto di più di quello che i limiti del sito hanno imposto.
      C’è una versione estesa di questo racconto pronta in pdf per chiunque ne faccia richiesta a: ilmagotheincipit@outlook.com
      Grazie ancora per l’attenzione e l’affetto dimostrato nel seguirmi.
      (nel frattempo lavorerò ad un’ulteriore estensione di questa storia, perchè diventi “qualcosa di più” 😉 )

    • La speranza caro… 🙂 la speranza… 🙂 come la briciolina del regno di Fantàsia 🙂
      Grazie di esserci stato fino alla fine 🙂

      Lo scriverò in ogni risposta ai commenti finali. Dal capitolo 5 in avanti la storia ha preso il sopravvento e ho scritto molto di più di quello che i limiti del sito hanno imposto.
      C’è una versione estesa di questo racconto pronta in pdf per chiunque ne faccia richiesta a: ilmagotheincipit@outlook.com
      Grazie ancora per l’attenzione e l’affetto dimostrato nel seguirmi.
      (nel frattempo lavorerò ad un’ulteriore estensione di questa storia, perchè diventi “qualcosa di più” 😉 )

  5. ho recuperato il tempo perduto bevendomi tutte e 9 le puntate e ne è valsa la pena, complimenti, scrivi decisamente bene!
    per quanto riguarda la mia ultima possibilità di scelta ho optato per il flashback

  6. Io ho scelto di vedere una mossa inaspettata… l’ultimo colpo di scena prima di chiudere il cerchio, e ritornare alle “origini”.
    Bellissimo questo capitolo, e questo 3-d life plus che sa di matrix, anche se un ferro da maglia incandescente nel cervello… brrr!!

    • Grazie 🙂

      3-D Life è una realtà virtuale con una linea temporale non ben definita, dove si possono incontrare soggetti che nella vita vera sono già morti, o addirittura non ancora nati…e si interagisce con loro.
      Siamo tutti sullo stesso piano, in questa “realtà senza un tempo preciso” …

      3-D Life Plus è un’evoluzione “ufficiosa”, dal sapore clandestino, sviluppata dal mio cyber-padrino e dal suo collega W. … si viene proiettati quasi al 100% nella vita vera, in tempo reale, nei posti e tra le persone della vita vera, si vedono posti e persone vere agire e interagire tra loro, ma non si viene visti da queste persone… c’ è però la possibilità di essere visti da altri soggetti (non ben definiti al momento) che usano anche loro 3-D Life Plus.

      I feed “fisici” di 3-D Life Plus sono molto più potenti di quelli di 3-D Life: se 3-D Life regala emozioni intense, ai limiti dello scompenso cardiaco, la versione Plus mette a rischio chi la usa: se vieni pestato lì, riporti lividi e ferite nella vita reale. Se muori in 3-D Life Plus… non continui nella vita reale.

  7. Punterei sul branco di buontemponi, giusto per fare un po’ di confusione.
    Mi aspetto molto dal prossimo episodio, perché poi l’ultimo dovrebbe riportarci dov’è iniziato questo racconto, nella speranza che Ishmael non ci rimetta le penne.
    Letteralmente.

  8. Macabro messaggio… scritto forse col sangue? 🙂
    Sono salito sul carro dei vincitori, almeno per il momento.
    Un sopravvissuto per me è fuori discussione, ed il vandalismo non ha molto senso.
    Ho un sospetto mago, ma non è che per caso…? E quindi lui è…? Allora?

    ps Mi aggiungo al coro di diego: COPERTINA COPERTINA 😉

    • Guarda…ho delle sorprese per tutte le alternative…ma mi fa piacere che una di queste ti smuova così tanto il sentimento 😀

      Ho dei sospetti sui tuoi sospetti…ma non mi pronuncio 😉

      I numeri hanno già emesso una sentenza…ma il vostro trasporto mi onora 🙂 grazie davvero 🙂

  9. Messaggio in cantina. Il sopravvissuto non vorrei togliesse un po’ di suspance e alla storia, e la casa maltrattata non mi attira. Per ora ho il 100%
    Pare che abbiamo trovato il colpevole. Pare, perchè mi è sembrato troppo facile.

    • Una bella analisi delle alternative 🙂
      Io non possi dire per quale tifo 😉

      Il colpevole…o I colpevoli?? 😀

      Diciamo che ho un tot di soggetti a disposizione…dipenderà molto dalle vs prossime ultime scelte 😉

      Grazie dell’attenzione 🙂

  10. Atterraggio sul tetto dell’ospedale per mettere in salvo la ragazza, ma nemmeno tu stai bene ed entrambi venite considerati con spavento e curiosità…forse l’ospedale non è un luogo sicuro per voi “diversi” 😉 sempre bello, complimenti

  11. Stranamente il cinismo e la cattiveria ha abbandonato i lettori di Incipit 🙂 io ho optato per la via di mezzo, atterraggio sull’orologio, all’ospedale ma qualcuno lo ha visto. Vedo che la minoranza vuole che vada storto. Ma la maggioranza vuole la riuscita perfetta!!

    Ho letto soprattutto la prima parte senza respirare penso. Me ne sono accorto alla prima pausa, ho pensato “ma sto respirando?” 🙂 bellissimo capitolo e il gufo è già diventato il mio idolo in assoluto!!

    COPERTINA!! COPERTINA!! COPERTINA!!

    • Ih ih…si saranno affezionati al personaggio magari :3

      Sai..anche la fase del volo (anche i tentativi) me li sono immaginati “senza respiro”… più sali e più ti manca il fiato… ti lanci e la tensione ti mozza il respiro… è un quadro che torna insomma 😉

      Grazie mille 🙂

      Il gufo e la traduttrice mi piacciono tanto 🙂 tenevo molto al passaggio “pazza squinternata che parla agli animali” – “personaggio con un ruolo importante ad un certo punto” 🙂

      Ribadisco i ringraziamenti qui , scusa per l’ intrusione di là , ma volevo fartelo sapere 🙂 Mi fa piacere avere il tuo “supporto” 🙂 vedremo che succede 🙂 Sarei curioso di vederla una copertina per questa storia…e sarebbe una bella soddisfazione… sono sincero 🙂

      Grazie davvero 🙂

  12. Praticamente faccio il “copia/incolla” del commento di federica sotto il mio, ha colto perfettamente lei i miei pensieri durante la scelta dell’opzione da votare.

    Io aggiungo solo che dovrai impegnarti seriamente per mantenere il livello che hai raggiunto con questo fantastico capitolo. Bravo mago, i miei più sinceri complimenti.

    ps Con questo capitolo hai risposto alla domanda nel titolo… 🙂

    • Io vado di sotto a rileggermelo allora 😀

      Addirittura? *_* Ma fai sul serio ? *_*

      Grazie mille Giovanni….non mancano molti capitoli…spero di non deluderti :3

      *inchino*

      p.s. effettivamente…ho dato una risposta possibile….sarà l’unica? Ma ne varrà la pena? Vedremo 😉

      Grazie ancora 🙂

  13. noto con piacere che il mago continua a rimanere oggetto dei tuoi racconti, persino in una così strana e divertente (per chi legge non per lui che carica i vasi e parla con una morta!) 3D-life
    ascoltiamo il pensiero racchiuso nella viola del pensiero, che sia un indizio?
    bravo come sempre!

  14. Allora, io esigo un libro su questo racconto, con bri capitoloni pesanti, spiegazioni e zero limiti.
    Hai una fantasia allucinante oltre che allucinogena.
    Ora che so che 3D-Life è ciò che pensavo altre domande sorgono: parlare con persone non nate o già morte? È inteso che sono dei mob mossi in automatico dal server?

    • Diciamo che è invitante….ma….se l’interruzione nella vita reale fosse da parte del Personaggio Chiave? (notare le maiuscole) 😛

      Non posso esimermi dal sottolineare il profumo invitante di tutte e tre le opzioni…è un po’ il mio ruolo… la scelta spetta a Voi 😛

  15. assolutamente 3-D life
    “Non serve chiudere gli occhi: le immagini non se ne vanno, certe parole risuonano nelle orecchie, marmoree come una sentenza, letali come il piombo. Nemmeno l’ennesima sigaretta tenuta in punta di labbra contribuisce a dissipare i banchi di confusione”
    e poi dici che io metto i brividi, ma tu..

  16. Se tu mi alzi così sotto rete la palla… io non posso fare altro che schiacciarla! Rigorosamente in faccia all’opzione 3-d Life. Maccarone, m’hai provocato e io ti distruggo adesso, maccarone! Io me te magno , ahmm!

    Bello come gli altri due capitoli mago, le citazioni dei Nirvana poi… <3
    Giò

    • Qui si va di citazione in citazione 😀 😀 😀 😀

      3-D Life ??? Uhm….vedremm 😛

      I Nirvana…..diciamo che (non matematicamente una canzone per capitolo, ma) vorrei dare una “colonna sonora” alla storia 🙂

      Grazie caVo 🙂

  17. Questa versione realistica ed al contrario degli X-Men sta diventando sempre più intrigante.
    Comincio a farmi qualche idea sul possibile colpevole. Io lascerei ali e concerti per sviluppi futuri, e farei un tuffo in 3-D Life, cosa cui hai già accennato in precedenza (segno che da quelle parti c’è qualche “goloso” indizio 😉 )
    Come sempre, usi per scrivere incantesimi che conosci solo tu 🙂

  18. Bel capitolo, wizard. Ma perché non ti ho letto prima, dov’eri che ora che guardo sei super attivo in giro?
    Voto un “fric” che lui però conosceva bene.
    E come diceva il buon Kurt, che ci sia “something” ad attendere Ishmael “in the way”.

  19. Incipit molto interessante!!! Bello!!!

    Una domanda, non ho capito subito che si trattava di te quando ho ricevuto la mail per un semplice motivo. Mi è venuto scritto:
    “Il-giullare ha pubblicato la nuova storia”. Perché non Il mago ma Il giullare?
    Solo a me è apparsa questa cosa? :))

    ps. Certo che se mi metto un’opzione in cui si deve sapere delle ali… beh, non potevo non votarla. Dicci delle ali 🙂

    • Umpfh…fu un errore alla registrazione qui sul sito. Chiesi aiuto ai capi e modificarono dicendo che tutti avrebbero visto IL MAGO.. Cm nei commenti o sulla mia pag… Anche se il nome utente che devo inserire x entrare è rimasto IL GIULLARE XD
      A quanto pare ogni tanto questo equivoco si palesa…comunque sono e rimango IL MAGO <3

      Ih ih…sono tre spunti intriganti…le ali…beh…lo scopriremo presto :3. Grazie 🙂 spero di averti qui a lungo 🙂

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi