Mai dire mai

Un giorno....per caso...

Sono in bagno, come ogni mattina mi preparo per uscire.Mi vesto e ascolto le mie canzoni preferite dal pc ed ogni tanto lancio un occhiata al mio profilo per controllare se ci sono novità.Mentre sono intenta a spazzolarmi i  lunghi capelli lisci e castani, i miei occhi azzurri si voltano e rimangono fissi sullo schermo del pc: decine di notifiche da parte di uno dei contatti, con cui non ho mai parlato prima, che mette MI PIACE alle mie foto.Dopo pochi istanti, poi, arriva un messaggio nella posta privata.

“Scusa Carmen, forse ho esagerato, mi rendo conto che sei sposata”.Non posso fare a meno di dar ragione al tizio che mi ha appena scritto, perche Carlo, geloso ed eccessivamente possessivo, sicuramente non avrebbe gradito.A questo punto decido di rispondergli per mettere le cose a posto.Desidero star tranquilla.

“In effetti e meglio se togli tutti questi MI PIACE alle foto, per favore…potresti mettermi in difficoltà con mio marito”.

“Hai ragione, lo faccio subito…comunque mi chiamo Marco”….e in una manciata di secondi, tutto ritorna come prima.

“Grazie, te ne sono grata!E…piacere di conoscerti”.

“Il piacere e tutto mio….sei una donna molto bella…formosa….alta…..il tuo viso mi incanta…ed hai un culo stupendo.”

Rimango piacevolmente sorpresa dalle parole così dirette di quest uomo, la cui immagine del profilo non e il suo volto reale, bensì la foto di un famoso attore.Mi incuriosisce subito e decido di non precludermi la possibilità di parlare ancora con lui.Giorno dopo giorno, trovo nella posta i suoi messaggi, alcuni per darmi semplicemente il buongiorno o la buonanotte, altri invece, che analizzano attentamente le mie foto ogni volta che ne pubblico di nuove.Un giorno imposto come immagine del profilo una foto  in cui ho una camicia, una gonna nera a tubino aderente e gli stivali, e il suo commento nella mia posta privata non tarda ad arrivare …”Quanto aderisce bene la gonna al tuo culo….” E così lo scambio di messaggi va avanti, ma non riusciamo mai a incontrarci in chat.Abbiamo orari completamente diversi.Noto che si collega sempre la sera sul tardi, intorno alla mezzanotte, mentre io sto facendo sesso con il mio lui.Io, invece, leggo sempre i suoi pensieri hot al mattino, appena Carlo esce.Gli apprezzamenti al mio corpo diventano sempre più frequenti, sempre più espliciti.Mi dice che ho uno sguardo intrigante, malizioso e che dentro nascondo una sensualità che nemmeno io mi accorgo di possedere.Quest uomo attira sempre di più la mia attenzione.Mi piace sapere che lui mi guardi, mi piace sentirmi studiata dai suoi occhi…mi piace sentirmi desiderata….mi piace che mi dica che sono bona, che sono arrapante in costume al mare perche il mio bikini copre lo stretto necessario e lascia poco spazio all immaginazione…che il mio culo e da paura… sodo, alto e grosso, proprio come ogni uomo desidera…

Dopo circa tre mesi, Carlo parte per lavoro e resto da sola.A sera, una volta che i miei figli si sono addormentati, decido di collegarmi….magari stavolta lo trovo…e infatti e proprio così.Entro in chat e Marco e online.Mi nota subito.

“Che cosa ci fai qui a quest ora…”

“Mio marito e partito…e non avevo sonno…tu cosa fai”

“sto lavorando, con alcuni colleghi, ma abbiamo quasi finito…che bello trovarti in linea, finalmente…quanto tempo lui starà via”

“Non lo so di preciso, ma sicuramente per più di due mesi”

“wow!Allora starai con me, la sera…la cosa mi piace, e molto….avremo modo di conoscerci meglio…”

Sono eccitata all idea di poter parlare ogni giorno con lui, di saperne di più, ma soprattutto, voglio essere adulata e ammirata…”Va bene, mi terrai compagnia mentre sarò sola….”

“Certo che ci faremo compagnia…ho tanta voglia di conoscerti…in modo completo e profondo…”

Che cosa ha in mente Marco…

Carmen ci ripensa presa dai sensi di colpa e decide di non parlare più con Marco

  • Carmen accetta e manda delle foto sexy a Marco (0%)
    0
  • Marco,sempre più interessato a scoprire Carmen, le chiede di fare delle foto sexy solo x lui (100%)
    100
  • Carlo ritorna dopo una settimana a causa di un imprevisto e la conoscenza tra Marco e Carmen si interrompe sul nascere (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

40 Commenti

  1. Linda dai dammi la tua mail o scrivimi. In questo gioco di scrive racconti sei una che ci sa fare. Sai stimolare le persone. Devo dire che quando scrivo o leggo i vari racconti e’ come se girassi in una cita’ in cerca di te.Mi ha stregato? Forse.

  2. ciao allora ho letto tutti gli episodi, la trama è accettabile, e sopratutto direi che è paradossalmente realistica e comune al giorno d’oggi. Credo, secondo il mio personale giudizio ( ma non sono un’esperta anzi) che forse avresti dovuto renderlo un pò meno statico, più dinamico, ma attenzione, questo può avvenire non per forza nella successione degli eventi; puoi dare dinamicità ad una storia cambiando il punto di vista, lo stile, il narratore, ad esempio questo racconto lasciando appunto perdere gli eventi in sè, mi è sembrato un pò troppo introspettivo e riflessivo. Spero che questi consigli possano esserti di aiuto. ti seguo e spero di poter leggere qualche altro tuo racconto in futuro, mi raccomando, non smettere di scrivere se ti piace farlo, il miglioramento verrà da se. A presto 🙂

  3. Linda mi trovo d’accordo con te. Se riesci a scrivere una storia dove chii legge si immedesima nei protagonisti riesce a provare delle emozioni ed un piacere che e’ uguale o forse anche maggiore di quello che provi durante un rapporto erotico. Ed e’ questo che io ho provato avevo per esempio il respiro + frequente ecc.. senza entrare nei dettaglio. Pure io sto cercando di scrivere una storia, be io oltre all’erotisto, sto cercando anche un qualcosa di fantastico. Forse non sto riuscendoci bene per il lessico ed altro. Ma pero spero che nel filo della storia chi lo legga provi un qualche piacere e le piacia il racconto. Bacione

  4. Linda, sei stata stupenda nello scrive questa storia. Questo ultimo capitolo ti lascio immaginare cosa ha provocato in me (forse in quel momento ero marco o luca) e tu magari eri l’eroina. Non dispiacerebbe immaginare una cosa del genere.
    Proposta. Perchè non cerchi di scrive una storia dove ti racconti e noi decidiamo come farla evolvere.
    Ma forse era questa la tua storia. Bacio

    • Andrea, ti ringrazio moltissimo x tutti i complimenti che mi hai fatto, inoltre sono molto felice che questo racconto abbia attirato la tua attenzione così tanto da riuscire addirittura a immedesimarti nella protagonista e nelle sue emozioni.Il mio intento era proprio questo, cioè non limitarmi a descrivere scene di sesso esplicito,che x carità hanno la loro importanza e il loro effetto, ma dare rilievo anche all’aspetto emotivo e psicologico, che a mio avviso sono persino più importanti delle sensazioni fisiche, poichè l’erotismo è al top quando è la mente ad essere coinvolta…
      Non ti nascondo che già in passato, come avrai letto nei commenti precedenti, avevo preso in considerazione l’ipotesi di continuare le vicende dei protagonisti scrivendo un secondo racconto, e quest’idea è ancora valida nella mia mente….altre volte invece, sono tentata dal cominciare un racconto nuovo…vedremo in futuro!un bacio…

  5. Ciao Linda, sto leggendo il tuo racconto è magnifico. Durante la lettura mi sento come Carmen (non perchè mi senta donna) ma provo l’emozione e un non so cosa precisamente. Mi sembra di sentire quello che prova la protagonista mi eccita.
    Devo anche dare ragione ad Angela un racconto erotico scritto da una donna è diverso.
    Mi piacerebbe leggere altre tue storie. Dai riprovaci.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi