La ragazza di città

Dove eravamo rimasti?

Cosa succederà al prossimo incontro fra Luca e la sorpresa Emily? Luca fa visitare il paesino alla ragazza e Emily comincia a perdersi nelle parole di quel ragazzo italiano. (71%)

Ma davvero ti conosco solo da poche ore?

La giornata trascorre in fretta per Emily che dopo aver disfatto i suoi bagagli si siede sul gradino del portico dei nonni ad ammirare il paesaggio notturno rischiarato da una luminosa luna, da stelle brillanti e piccole lucciole. Che paradiso!

“Pensierosa bella straniera?”, la voce di Luca rimbomba nel silenzio della sera e Emily si ferma a guardarsi intorno, dubbiosa che quella domanda fosse proprio per lei.
Ma invisibili gnometti o bellissime fatine non ci sono agli occhi della giovane, e l’unica straniera è evidentemente lei, quindi sorridendo risponde: “oh no, ammiravo il paesaggio! Troppo silenzio rende silenziosa anche me!”
“Troppo silenzio? Se vuoi ti svelo un segreto!”, il ragazzo si avvia verso Emily e le si siede accanto. Mette un dito sul suo naso, per spronare la giovane a rimanere in silenzio e poi sussurra: “ascolta senza perderti in fantasie e pensieri strani, ascolta bene.” Emily è sbigottita cosa mai deve ascoltare?
E poi le si accende qualcosa, grilli e cavallette fanno  a gara nel creare una melodia piacevole, l’acqua a riva intona una canzone con i sassi  e Emily capisce che ciò che il ragazzo vuole fargli sentire è il suono della natura.
“Bhè, non ascoltavo bene forse,hai ragione. Come mai da queste parti?”, chiede impacciata, “Sono uscito a fumare una sigaretta e ti ho vista qui sola. Ho pensato volessi compagnia. Sono o non sono un italiano accogliente?”
“Certo lo sei! Grazie.”, che begli occhi ha, hanno un mondo dentro.
“Hai programmi per domani?”, cavolo siamo già ad un appuntamento? Oh suvvia Emily, ma non è un appuntamento, vuole solo essere gentile! Si ma non devo fargli pena, non uscirò  con lui perchè sono sola!
“Si, no,cioè.. Non lo so ecco!”. Luca esplode in una rumorosa risata e da una lieve gomitata alla ragazza, che diventando di un rosso acceso, stizzita dice: “ma cosa ridi? Sono arrivata oggi, non so cosa hanno in mente i nonni!”
“Non volevo prenderti in giro, sei buffa, voi ragazze di città di solito siete meno timide e più spigliate!”, le prende il cellulare e le salva il numero. ” Se non hai impegni con i tuoi nonni scrivimi pure. Domani pomeriggio sarò lieto di farle da guida, miss!” . Si alza, le sorride e va via.
Emily intontina mette l’i-pod nelle orecchie e inizia ad ascoltare una canzone, pensando al  giorno dopo che sicuro avrebbe trascorso con Luca, come gli suggerisce una parte dentro di sè.

“Oh Lord, ooh somebody , ooh somebody can anybody find me somebody to love?”, i Queen si esibivano nelle sue orecchie per il suo spettacolo personale e Emily nel suo letto si abbandona al sonno felice! Niente male il primo giorno.

Driiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiin.
La sveglia del suo cellulare suona, sono le 9 e la ragazza scende in cucina a fare colazione. Prende un croissant alla nutella e legge il post-it della nonna ” siamo a fare la spesa, fai colazione e poi aspettaci.”.
Emily fa colazione guardando alla finestra Tobia passeggiare lento in giardino, decide di andare a lavarsi e vestirsi. Avrebbe fatto una passeggiata al sole, almeno sarebbe tornata a Londra un pò meno candida!
Ah si, dimentico che avrebbe mandato anche un messaggio a Luca, dopotutto la sera prima si era proposto lui come accompagnatore!!
“Ci vediamo oggi? I miei nonni sono impegnati anche senza di me =) Emily”,
e la risposta, arrivata in un batti baleno: “alle 16:00 ci vediamo fuori casa dei tuoi nonni. 😉 La tua guida!”
“Okay, metto i pantaloncini? Il vestito? Le converse o i sandali? Help!”, urlava la giovane felice saltellando per la casa!

Le quattro del pomeriggio arrivano in fretta, Emily dalla finestra vede Luca che l’aspetta! Scende per salutare la nonna e dirle dell’uscita con Luca e la nonna sorridendo le dice di tornare per cena.
“Ciao Luca”, dice salutando anche con la mano mentre si dirige verso di lui e lui gli sorride andandole incontro.
“Ciao miss, pronta per il giro di boa?”, le prende la mano e si incamminano.
“Non ho pensato ad un itinerario, pensavo di portarti a prendere il frappè più buono del posto, altro che thè londinese. Per te va bene, o sei una tipa tutta diete e insalata?”.
Diete e insalata? Oh no, è in Italia e non può perdersi il cibo italiano, la mamma le ha sempre detto che era il top. ” Niente dieta, anzi, preparati a pagare per un doppio frappè”, dice Emily facendo un bel sorriso.
“Oooh, una miss che mangia anche altro oltre all’aria e l’insalata! Che bello!”.

Il pomeriggio vola in fretta fra un gelato e un frappè e ben presto arrivano le otto. Emily vorrebbe che quella giornata non fosse trascorsa così velocemente, ma sa che ci saranno tante altre occasioni, in fondo è solo il secondo giorno in Italia.
Non ha parlato molto con Luca di sè, di sua madre o della sua famiglia, nemmeno dei suoi sogni ma in quelle quattro chiacchiere sul sole, sulla sua incapacità di nuotare e sulla sua passione per il pianoforte si è sentita la benvenuta e forse non le dispiace più passare un’estate diversa.

“Sister, ho conosciuto un bel tipo. Domani ti chiamo! E tu? baci dall’Italia”… INVIO!

Cosa succede al rientro della sognante Emily a casa?

  • Il nonno le dice di sedersi accanto per parlarle un pò del suo vicino. E' pur sempre un nonno ficcanaso! (25%)
    25
  • Emily frugando fra le cose della madre fa una scoperta interessante. (50%)
    50
  • La nonna la avverte di stare attenta perchè anche sua madre da giovane... (25%)
    25
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

80 Commenti

  • Ho votato per il tradimento,perché ho capito che c’è stato un periodo di sofferenza per tutti e specialmente per la mamma. Emily scoprirà che fu tutta una menzogna di Alice….mi piacerebbe leggessi il mio numero 7 grazie.

  • Miss, sebbene le altre due opzioni erano alquanto allettanti, ho votato per sapere il motivo di dissidio tra i nonni e quel matrimonio.
    Scena molto rosa e romantica nella grotta. Complimenti vivissimi a Luca e al suo autocontrollo, rimanere compassato in una situazione simile non deve essere stato facile. Spero però, per solidarietà tra uomini, che abbia una seconda chance… 🙂

    • Ciao Giovanni, grazie mille davvero per il commento e il suo contenuto in modo particolare.
      Anche io ero dubbiosa su come far reagire Luca, ma ho pensato che un ragazzo un pò diverso e con un pò di autocontrollo non avrebbe reso la storia meno “allettante”… Credo che si meriterà una seconda chance, sembra un ragazzo impeccabile :p

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi