La ragazza di città

Dove eravamo rimasti?

Cosa succede al rientro della sognante Emily a casa? Emily frugando fra le cose della madre fa una scoperta interessante. (50%)

Caro diario, sono Lisa...

“Ben tornata Emily, come è andata con Luca? E’ stato gentile? Dove ti ha portato?”, nonno Giacomo è ufficialmente entrato in modalità Don Matteo per scoprire quante più cose possibili sull’uscita.  La ragazza sbuffa e la nonna, accortasi del gesto involontario della nipote, invita il marito ad andare da Tobia così da non infastidirla oltre.
“Grazie nonna, non è successo nulla tranquilli.”
I tre cenano tranquilli e il nonno racconta ad Emily di quando sua madre per sfuggire alle sue domande si era nascosta in soffitta e poi da allora vi era tornata ogni giorno.
Emily chiede ai nonni se può salire a vedere quel posto così caro per la madre.
Fra le due era nata una barriera anni prima, ora non parlano come una volta, non ridono insieme davanti ad un film comico, non si raccontano più nulla e forse la colpa è di quel padre troppo severo per Emily, troppo rigido anche con sua madre. O forse, l’età: si sa le adolescenti sono sempre le pecore nere della famiglia!
“Certo che puoi salire, quando vuoi!”, dice felice la nonna.

“Sis, devi dirmi tutto del bel fusto italiano! Si dice così vero? manchi!” , la sua migliore amica Allison le aveva appena scritto. Le due ragazze sono amiche dai tempi delle elementari.
Allison è una pazza dai capelli rossi (prima sono stati verdi, poi blu e poi biondo platino), gli occhi verdi e il carattere più peperino che Emily avesse mai visto in una sua coetanea.
Emily la adora perchè è la sua metà mancante, è la scatenata fra le due  ed è quella che la sprona sempre nel fare ciò che vuole e non ciò che deve. Invece lei… bhè lei è la pensierosa che ama leggere, ascoltare musica e che urla tutto il giorno: “Allison dai, dobbiamo tornare a casa!”.
“Manchi tanto anche tu, ma per ora voglio scoprire qualcosa di Luca. Si, si chiama Luca e non è un bel fusto. E’ davvero FIGO! Così si dice in Italia! notte sis!”… INVIO.

Sono le dieci, troppo presto per dormire. Emily pensa a cosa potrebbe fare e decide di salire in soffitta alla scoperta del mondo della mamma, forse era stata un’adolescente ribelle o forse era stata pacata come lei. Apre la piccola porticina della soffita, tira giù la scala scricchiolante e sale con cautela.
Seduta per terra per non battere la testa,la ragazza apre un grosso baule in legno con una scritta in rosa. La scritta è ormai sbiadita ma vi si legge ” Lisa”, il nome di sua madre.
Dentro vi è un vecchio lettore musicale con una cassetta oramai non funzionante, un cuscino rosso che forse metteva sotto al sedere (cosa che Emily decide di fare per stare più comoda), qualche libro di Jane Austen e poi un diario.
“Mamma scriveva un diario!”, Emily è stupefatta. La madre le si rivela forse più simile a lei di quello che ha sempre creduto. Non è giusto aprire quel diario, ma una parte di Emily le urla dalla pancia di aprirlo per leggere, per scoprire e per innamorarsi incondizionatamente di quella madre troppo lontana da lei.
“Che sarà mai, non lo scoprirà mai no?”, Emily ripete queste parole fra sè e sè più volte, un pò per infondersi coraggio e un pò per sentirsi meno in colpa.
Afferra il diario e scende di nuovo nella sua cameretta. Lava i denti, intreccia i suoi capelli biondo cenere per non farli annodare nella notte, indossa i pantaloncini e la maglia della sua Allison e si siede vicino alla finestra per iniziare a leggere quel dono del passato, quel dono che ha deciso di sfruttare al massimo.

“Caro diario,
sono Lisa, una ragazza di 17 anni. A breve divento maggiorenne e vado via da questo posto opprimente. Io voglio scrivere, essere famosa e girare il mondo. Oramai questo lago mi sta stretto e i miei mi soffocano!
La scuola è finita e iniziano a venire tanti turisti qui. C’è un tipo di nome Liam davvero carino, ha gli occhi celesti e i capelli biondi.
Domani io e Alice cerchiamo di fermalo per farci quattro chiacchiere! So che è inglese, voglio scoprire tutto sulla sua terra! Quanto mi piacerebbe andarci…!”

“Mamma, mamma ora ci vivi in Inghilterra, con papà Liam!!”, Emily è sempre più sorpresa, ma inizia ad avere sonno. Soddisfatta per la giornata decide di andare a letto a farsi cullare da Morfeo così prende il suo i-pod.
“Mother’s gonna keep you right here under her wing. She wont let you fly, but she might let you sing.”. Con queste parole, Emily si addormenta. Si addormenta sognando quella volta in spiaggia con la madre, quando costruivano castelli di sabbia che il mare non riusciva a rompere, quando raccoglievano conchiglie che Emily collezionava felice, quando insieme in cucina preparavano la pizza seguendo la ricetta dello zio napoletano Ciro e quando poi tornavano serie perchè un ” sono tornato!” del padre echeggiava alla porta e l’ora della serietà era arrivata. Liam, non è un nome adatto ad un uomo tanto severo come lo è il padre, ma meglio tornare a sognare cose belle.

Bip, bip… un messaggio.
Luca le scrive: “miss? Questa sera non respiri aria fresca fuori al giardino? Se vuoi, esci ora: ho una sorpresa! Il tuo prossimo insegnante di nuoto!”.

La sognante Emily, avrà sentito il cellulare?

  • No, continua a dormire beata e al mattino... (20%)
    20
  • Si, ma decide di non raggiungere il ragazzo. (20%)
    20
  • Si, legge il messaggio e decide di raggiungere Luca. (60%)
    60
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

80 Commenti

  • Ho votato per il tradimento,perché ho capito che c’è stato un periodo di sofferenza per tutti e specialmente per la mamma. Emily scoprirà che fu tutta una menzogna di Alice….mi piacerebbe leggessi il mio numero 7 grazie.

  • Miss, sebbene le altre due opzioni erano alquanto allettanti, ho votato per sapere il motivo di dissidio tra i nonni e quel matrimonio.
    Scena molto rosa e romantica nella grotta. Complimenti vivissimi a Luca e al suo autocontrollo, rimanere compassato in una situazione simile non deve essere stato facile. Spero però, per solidarietà tra uomini, che abbia una seconda chance… 🙂

    • Ciao Giovanni, grazie mille davvero per il commento e il suo contenuto in modo particolare.
      Anche io ero dubbiosa su come far reagire Luca, ma ho pensato che un ragazzo un pò diverso e con un pò di autocontrollo non avrebbe reso la storia meno “allettante”… Credo che si meriterà una seconda chance, sembra un ragazzo impeccabile :p

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi