Un’estate indimenticabile

Dove eravamo rimasti?

Nel prossimo episodio cosa volete? Una gita romantica in barca (60%)

Sole sulla pelle

Il colore dell’acqua è tra il verde e l’azzurro, il cielo è sereno, l’unico rumore che si sente è il verso dei gabbiani. Giulia accarezza una guancia ad Alessio, è ruvida, la barba è del giorno prima e lo rende ancora più interessante. Ha raccolto i capelli in una piccola codina, è il ragazzo più bello che lei abbia mai visto. L’ha portata a fare una gita romantica in barca, ed è tutto perfetto. Hanno fatto una sosta davanti una piccola insenatura dove il tempo sembra essersi fermato, dove le rocce nascondono antichi segreti che custodiscono gelosamente. Alessio la bacia piano, è quasi un soffio del vento, ma Giulia percepisce lo stesso l’intensità di quello che prova. Lui racchiude in sé tutta la potenza di una tempesta, ma una parte di lui è calma come il mare che li circonda. Quella parte che non vuole rivelare a nessuno, che forse vuole addirittura nascondere a se stesso. Giulia è contenta, per la prima volta in vent’anni sa cosa vuole dire essere davvero felice, ha il cuore che le si spacca per il troppo amore. Alessio la ama, a suo modo ma la ama e, lei lo sente tutto quel suo amore fatto di piccole attenzioni e di sguardi di ammirazione. Nessun ragazzo l’ha mai guardata in quel modo, nessuno l’ha mai fatta sentire importante. Alessio sa cosa dire e quando dirlo, e lei si lascia trasportare dalla forza di quell’emozione che alle volte le fa quasi paura. Si tuffano insieme tra le onde tiepide di quel mare spettacolare, poi riemergono nello stesso istante e risalgono sulla barca. Alessio si stende accanto a Giulia, rimarrebbe ore solo a guardarla, sa a memoria ogni singolo tratto del suo viso, ogni fossetta, ogni neo, il suo viso gli si è stampato a fuoco nell’anima. Poi accarezza la sua pelle già abbronzata, la riempie di piccoli baci, poi i baci si fanno più audaci e Giulia afferra il suo collo come fosse l’unica salvezza possibile. Alessio la fissa con determinazione, vuole che sappia quello che sente veramente.

-Giulia hai risvegliato quel qualcosa in me che ho tenuto per troppo tempo nascosto. Lo so che forse dopo questa vacanza non ci rivedremo più, che ognuno tornerà alla sua vita, ma volevo che sapessi che quello che provo per te è la cosa più forte e vera che mi sia mai successa.

Giulia rimane senza fiato, quelle parole sono forti e la fanno anche stare male. Alessio dà già per scontato che finita la vacanza finirà anche quella cosa speciale che c’è tra di loro. Invece per lei non è così, continuerà ad amarlo anche se non dovessero rivedersi mai più. Perché l’amore rimane comunque, anche se il cuore sanguina.

-Alessio ti ho detto che mi sono innamorata di te ed è così. Non so proprio cosa succederà alla fine di questa vacanza, adesso voglio solo pensare a noi e a quello che mi stai facendo provare. Non penso però che riuscirò mai a dimenticarti.

Alessio si dà del cretino, e del pazzo, non può fare a meno di lei. Di quel viso semplice e sincero, di quegli occhi limpidi dove si può leggere tutto. Di quella bocca, che lo fa impazzire. La stringe forte perdendosi e stordendosi nel profumo della sua pelle. Quella pelle che brucia e che sa di sole. Le toglie alcune ciocche di capelli da davanti agli occhi, si abbandona nel loro verde rassicurante che lo porta in una dimensione nuova, una dimensione che solo l’amore fa provare. Sono talmente presi l’uno dall’altra che si accorgono appena dell’arrivo di un’altra barca che si ferma proprio vicino alla loro. Sentono una musica a tutto volume, risate e voci che fanno eco rimbalzando sulle rocce. Alessio si gira verso quella barca, osserva quei ragazzi presi dall’euforia di troppo alcol. Lui li conosce bene i sintomi del bere troppo, di quella voglia irrefrenabile che spesso attanaglia anche la sua di anima. Quello è uno dei tanti segreti che tiene stretto a lui, che non ha il coraggio di confessare neanche a Giulia. Ha paura che conoscendo il suo passato non voglia più fare parte del suo futuro. Ma alle volte è proprio l’amore che fa superare il confine tra giusto e sbagliato.

Adesso cosa succede?

  • Alessio fa un regalo dolcissimo a Giulia (0%)
    0
  • Asia e Giulia si "scontrano" (17%)
    17
  • Giulia scopre uno dei segreti di Alessio (83%)
    83
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

104 Commenti

  1. Hai sfruttato al meglio la possibilità di avere la completa scelta degli eventi: grande! La tua è una “storia indimenticabile”. Non soltanto per parafrasare il titolo, ma davvero ci hai saputo trasmettere emozioni forti. Alla prossima 😉

  2. Ciao Emma! Scelgo il segreto di Alessio, è dallo scorso episodio che voglio sapere cosa nasconde!
    Onestamente a me pare che l’atmosfera ci sia tutta, e te lo dico perché sono una lettrice che i capitoli se li legge tutti….e non solo il primo 😉
    Baci.

  3. Bella storia, lineare. Mi sono letto quattro capitoli in fretta, uno dopo l’altro, con estremo piacere. Io ho votato per Luca, e sono scioccato di essere in netta minoranza. Ero sicuro che nessuno volesse dare un’altra opportunità ad Alessio visto il suo carattere fedifrago e violento…

  4. Per me c’è un problema di atmosfera. Mi spiego: non scrivi male, ma non riesco a percepire quello che prova la protagonista. Ricorda che i sensi sono cinque, usali tutti: non descrivere la stanza, fammi sentire.il suo odore. Il tatto.
    Il tatto è fantastico, perchè non me lo fai avvertire?
    Che odore c’è su quel letto? E il fresco dell’acqua di mare? Il calore del sole?
    Usa il punto di vista del protagonista: non descrivere, fammi avvertire.

    Te lo dico perchè penso tu ne abbia le capacità. Buon lavoro 🙂

    Ps: Gelosia!

  5. Per me c’è un problema di atmosfera. Mi spiego: non scrivi male, ma non riesco a percepire quello che prova la protagonista. Ricorda che i sensi sono cinque, usali tutti: non descrivere la stanza, fammi sentire.il suo odore. Il tatto.
    Il tatto è fantastico, perchè non me lo fai avvertire?
    Che odore c’è su quel letto? E il fresco dell’acqua di mare? Il calore del sole?
    Usa il punto di vista del protagonista: non deacrivere

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi