BIVIO

Dove eravamo rimasti?

Ed ora che tutti i misteri sono stati svelati dove ambienteremo l’epilogo? UN’OCCHIATA ALL’ALTRO MONDO LASCIATO DA MARIE (41%)

Il mondo dall’altra parte

La figura scura si stagliava all’orizzonte ramato dal sole morente. Era giovane, ma claudicante, si fermò vicino al grosso abete ammirando il panorama, poi si chinò poggiando a terra qualcosa.

“Jamie!!!”

La voce alle sue spalle fece voltare la figura, il sole illuminò il suo bel volto giovane, che aveva una strana serietà, un’aria vissuta che lo faceva sembrare più vecchio di quanto fosse realmente.

“Ehi Katie!” salutò, tornando subito a voltarsi. La ragazza lo raggiunse arrancando per il ripido pendio. Si fermò accanto all’amico, lo sguardo fisso sui fiori poggiati sull’erba curata, ai loro piedi il marmo scuro e freddo era lì a ricordare loro quanto fosse dura e irreversibile la realtà.

“Marie Callagan 2057-2076” dicevano le lettere sulla lapide, posta nel punto più alto del Memorial Cemetery. Jamie sapeva che Marie non era realmente lì, aveva assistito alla cerimonia commemorativa in cui il padre aveva disperso le sue ceneri nel lago dell’Union park, ma quello era il luogo che avevano scelto per lei, dove poteva venire a ricordarla e pensare a come tutto poteva andare diversamente. Erano passati due mesi dall’incidente, ormai le lesioni, seppur gravissime, subite dal suo corpo, erano guarite, rimaneva solo un dolore alla gamba destra, frantumata dal peso del cargo, che gli era finito contro, sbandando dopo aver travolto la sua migliore amica.

La leggera brezza faceva svolazzare i capelli corvini di Katie e Jamie ne percepì il familiare profumo che lo rassicurò facendolo sorridere. Le prese la mano fissando l’orizzonte. Mai erano stati vicini come dopo l’incidente, lei era passata a trovarlo ogni singolo giorno, ricordando Marie e i bei momenti passati insieme tutti e tre.

D’un tratto il vento si alzò avvolgendoli e facendoli rabbrividire. Jamie si strinse più forte a Katie pensando che avesse freddo, ma le braccia s’irrigidirono bloccandosi, mentre gli occhi si sbarravano.

Gli era già capitato di fare strani sogni dopo l’incidente: si sentiva strappare dal proprio corpo avvolto in uno strano buio, quasi palpabile, oleoso. Si svegliava sempre urlando senza fiato e con un dolore straziante al petto. Una volta aveva sognato se stesso, steso su freddo metallo, morto.

Poi aveva sognato lei, in lacrime, terrorizzata e spaesata, ma viva, Marie. I curatori avevano detto che era stress post traumatico e che sarebbe passato presto e Jamie aveva creduto loro, non aveva motivo di dubitare delle loro teorie, fino a quel giorno. Sbirciò nella direzione di Katie e comprese che anche lei vedeva.

Marie era lì davanti a loro, sorrideva tenendo per mano un ragazzo sconosciuto, in mano un gelato tutti i gusti. Era lì accanto a loro, vicino al grande abete, ma non era realmente lì, sembrava eterea, irraggiungibile. Allungarono all’unisono le mani per cercare di afferrarla, lei li fissava sorridendo, si avvicinò allungando anch’essa le mani, gettando il gelato. I palmi si sfiorarono e sia Jamie che Katie percepirono un forte formicolio e un intenso calore. Non sentivano alcun rumore, ma videro formarsi sulle sue labbra le parole: “Sono ok” poi Marie portò una mano alle labbra lanciandogli un bacio. Un attimo dopo un’intensa luce bianca li avvolgeva stordendoli ed accecandoli.

Quando riuscirono a vedere qualcosa il sole era ormai tramontato, il vento svanito e loro erano soli sulla collina.

“Cosa… cosa pensi sia stato?” chiese Katie con voce tremante, mentre si sistemava gli occhiali sul naso.

“Non lo so, ma quella era lei, ne sono certo”

“Jamie…”

“Lo so, lo so, Marie è morta, ma tutte queste visioni ed ora… questo…”

“Cosa pensi in quella tua strana testolina?” chiese Katie poggiandogli un braccio sulla spalla.

“Non so, che magari sia in un posto…”

“Migliore? In paradiso?”  completò la sua frase, come faceva sempre con la sua parlantina esasperante, che Jamie aveva imparato ad amare nei lunghi pomeriggi silenziosi e cupi sotto le coperte dell’ospedale.

“Ma no, non so spiegarlo, ma è come se lei fosse viva, da qualche altra parte”

Le sue parole rimasero in sospeso, mentre si abbracciavano le prime stelle iniziavano a comparire in cielo. Infine Katie ruppe il silenzio:

“Mi è sembrato che dicesse ‘tutto ok’

“Sì, anche a me” sorrise Jamie, le scostò una ciocca dei lisci capelli dal volto dai tratti orientali.

“Forse vuole dirci di non essere tristi, ovunque lei… o la sua essenza sia” continuò la ragazza fissandolo con intensità.

“Già, lo credo anch’io” soffiò Jamie sulle labbra di lei. Le poggiò un bacio leggero, non riuscendo a credere neanche lui a quel che stava succedendo. La vita andava avanti, ovunque fosse ora Marie, ne sarebbe stata felice. Si chinò ancora e baciò Katie, mentre in un altro luogo, lontano eppur vicino, un’altra coppia di giovani leccava sorridendo l’unico gelato rimasto da dividere in due.

Categorie

Lascia un commento

450 Commenti

  1. Alla fine ci sono riuscita a leggere i due finali alternativi! Non sono niente male. Rispetto a quello più votato, questi due hanno un finale più aperto. Voglio dire che avrebbero creato delle buone basi per un seguito. La bambina che scopre il mondo dalla quale proviene realmente. O il rapporto di Marie con Paul, malgrado il rapporto con Jamie. Questo più votato chiude la storia, senza lasciare tanta curiosità per il dopo. Meno male che mi hai dato il link. 🙂

  2. temevo che finendo con il 9° capitolo, il decimo sarebbe stato inutile, invece è venuto fuori un bel finale; molto bella soprattutto l’immagine di loro due che dopo la “visione” si domandano dove sia marie, se sia ancora in qualche modo viva, se sia in “un posto migliore”…
    brava francesca

  3. Ciao Francesca! Mi è piaciuto questo finale, la tua storia è stata bellissima e ho adorato gli elementi futuristici. Devo dire che mi dispiace che Jamie e Marie non si ri-incontreranno..o magari nella tua prossima storia potrà accadere? 😉 Cmq bravissima, non vedo l’ora di leggere la tua prossima storia 🙂

  4. Questo finale mi ha convinta più degli altri due. Ma non ti nascondo che ( a dispetto di episodi in cui la tua freschezza narrativa e la tua poetica naturalità restituivano nesso e fantasy-drama come si deve) sul finale ( tutti e tre) ho avvertito una certa confusione. Come se gli elementi drammaturgici che tirano le fila della storia si fossero annodati. Comunque è complicato da spiegare ora, ritengo che tu abbia buone potenzialità e… spero di rileggerti in un nuovo avvincente racconto!

  5. Io aggiungo “E vissero felice e contenti”. Bel finale! 🙂 Come tutta la storia ovviamente! Mi è piaciuta l’idea di usare il punto di vista di Jamie per raccontare il mondo che Marie si è lasciata alle spalle. Scusa domanda, come si chiama il tuo blog? No, perché a questo punto vorrei leggere anche i due finali alternativi.
    Ti faccio ancora i miei complimenti per la storia, brava! 🙂

  6. Che bello Francesca! Prima di tutto un finale che non mi aspettavo e che, secondo me, ha spiazzato tutti. Ma poi sono felicissima di aver sentito ancora Jamie, che sta bene e che comunque, anche lui si è rifatto una vita. La vita che continua, qui o altrove. Marie ormai ha Paul e non ha nessun rimpianto, il suo è stato un commiato sì, ma senza tristezza. Un pezzo veramente bello che mi ha fatto venire i brividi. Penso che un finale migliore non avresti potuto trovarlo e sono contenta tu abbia scelto questo. Tutti i tasselli sono tornati al loro posto e soprattutto sono felici e liberi di vivere un nuovo amore. Complimenti Stellina! Sì, condividio un poco di tristezza perché non ci saranno altri episodi a meno che…

  7. ED ECCO LA MIA SECONDA STORIA TERMINATA, MI SENTO AL CONTEMPO TRISTE E SOLLEVATA.
    STO SCRIVENDO ANCHE GLI ALTRI DUE FINALI, LI POSTERò SPERO PRESTO SUL MIO BLOG.POI MI DIRETE QUALE VI è PIACIUTO DI PIù. GRAZIE A CHI HA AVUTO LA PAZIENZA E LA COSTANZA DI SEGUIRMI FIN QUI . ALLA PROSSIMA AVVENTURA!

  8. Ciao Francesca, eccomi arrivato alla fine, in tempo per votare… Vorrei lo sguardo “dall’altra parte”.
    Posso farti una domanda? Ai complimenti ho visto ci hanno pensato in molti altri!
    OK: ma perchè hai ambientato questa storia nel futuro? All’inizio pensavo avresti tirato fuori qualche scienziato di turno per giustificare il suo “bivio”, magari tramite qualche esperimento sul suo corpo… Invece no, semplicemente è stati un caso.

    • Scusa è partito il tasto…
      Dicevo, è stato un caso il suo “passaggio”.
      Ti dico il perché della mia domanda: la teoria delle “stringhe” ha già il suo sapore “futuristico”, io non l’avrei ribadito ambientandola nel futuro. Pensa che contrasto sarebbe stato se la protagonista fosse vissuta nel presente, o addirittura nel passato, dove questa teoria neanche esisteva (medioevo, rinascimento, altro periodo storico?).
      Forse l’hai fatto perche così qualcuno potesse citre la teoria… Ma ti dico che secondo me non ce n’era bisogno, da quando si e scoperto che il suo amico non esisteva più uguale a prima la realta alternativa era già evidente, e una teoria a quel punto valeva l’altra.
      Ovviamente, è il mio umile parere.
      Buon finale!

      • Non so risponderti, la verità è che non sono stata molto su a pensarci: la trama non era ben delineata all’inizio e avevo in mente risvolti completamente diversi (vedi prime opzioni) poi la storia è andata da sé. Era così, senza troppe pretese, per cimentarmi in un genere nuovo, mi piaceva l’ambientazione futuristica, tutto qui. Hai completamente ragione , ma non ho spiegazioni per le mie scelte, mi piaceva e basta 🙂

  9. Eccoci chiamati all’ultima votazione. Francamente, la più difficile. Vuoi perché ci metti a decidere il finale di una grandissima storia, vuoi perché le opzioni sono tutte interessanti. Meriterebbero di essere sviluppate tutte 😀 Ci accontentiamo però di un ritorno all’incidente, con un gran finale annesso 🙂

  10. Bene bene, sono molto soddisfatto da questo episodio. L’ho apprezzato non tanto per la risoluzione dell’enigma (che credo fosse già abbastanza chiara) ma per come hai presentato la questione, in un crescendo di tensione fino a quando non sopraggiunge il momento “liberatorio” della spiegazione finale: e, in effetti, tutto torna.
    Ora voto per un salto di 15 anni ^_^

  11. Ciao Frà! Come al solito è stato un episodio veramente molto commovente e travolgente. Le tre opzioni sono tutte molto allettanti e prima di decidere ci ho messo tre anni XD Alla fine ho scelto il salto di 15 anni nel futuro. Chissà chi diventerà Marie e cosa le capiterà? Spero che continuerai la storia *-* Tra una settimana parto per un viaggio di studio con la scuola e andiamo a Londra quindi non potrò passare a leggerti per tutto il mese di settembre quindi, forse mi perdo anche l’ultimo episodio :c In ogni caso se non dovessi leggerlo sarà la prima cosa che farò al mio ritorno. E sono curiosa di leggere la tua prossima storia 😀

  12. Io darei un finale alternativo all’incidente. Lei è stata la protagonista per almeno sette episodi, non possiamo non tornare da lei in qualche modo.
    Ti avevo scritto un commento molto più lungo. Era un’analisi che ho fatto del tuo testo, volevo dirti alcune cose, ma l’ho tagliata… era troppo lunga.
    Aspetto il finale. 🙂

  13. Io credo che, visto che sei arrivata alla conclusione, sia il caso di dare uno sguardo al mondo lasciato da Marie, almeno per non lasciare la curiosità al lettore.
    Mi è piaciuto molto, una bella e logica spiegazione al caos che si è creato nella vita della protagonista, seppure fantascientifica. Brava Francesca

  14. Bellissimo, Francesca, in questo episodio ti sei superata, mi è piaciuto veramente tanto! A parte che tutti i nodi sono venuti al pettine (e vedo che avevo azzeccato la storia del mondo parallelo), c’è anche una storia d’amore 🙂
    Però siccome ero affezionata a Jamie e mi spiace che lo abbia perduto, ho votato per tornare al momento dell’incidente e magari per un finale diverso. Non credo sarà facile per te organizzare una cosa di questo tipo con un solo capitolo a disposizione, ma potrebbe valerne la pena. Poi bisogna vedere gli altri lettori cosa decideranno. Complimenti signorina bella, hai scritto una storia interessante, scorrevole, coerente e bella. A presto!

    • menomale Angela! non sai quanto è stato difficile stavolta farci stare tutto! ho sempre paura che sembri un telegramma a furia di cancellare! ti dico già che la storia ha preso il via nella mia testa e avevo in mente 4 se non 5 finali molto diversi, ne ho dovuti scegliere 3, sono talmente diversi che alla fine penso li pubblicherò comunque tutti magari nel mio blog. Mi sono affezionata a questa storia e spero di riuscire a concluderla bene!

  15. Il professore era l’opzione più intrigante e non mi sorprendo di trovarla al vertice. Bravissima Fra 🙂 C’è solo un piccolo problema: quanto ti dovrai dannare per stringere tutto negli ultimi episodi? ahah Scherzi a parte, pensa se non sia il caso di lasciarci con un finale aperto in attesa di un secondo capitolo della saga 🙂

  16. Non mi sono pentito di aver “perso” una mezz’ora a leggere la tua storia 🙂 La fantascienza non è mai stato il mio forte, ma tu la racconti con semplicità, evitando sigle inspiegabili e termini impronunciabili. Complimenti e a presto per il proseguo 🙂 ah…dimenticavo. ho votato per il professore, vediamo cosa salta fuori

  17. Un altro interessante e intrigante capitolo. Paul la pensa più o meno come la sottoscritta, lei non è di quel mondo, viene da un’altra parte. Iniverso parallelo o mondo rovesciato, chissà… Certo non vorrei essere nei suoi panni perché effettivamente si rischia di impazzire, il mondo che conoscevi si è sgretolato e non esiste più, così come le persone. Terribile! Attendo con ansia il prossimo capitolo, nel frattempo complimenti per la fantasia e le capacità narrative. Ciao!

  18. Scritto davvero molto bene , le descrizioni fatte cosi bene permettono alla tua mente di immaginare le scene senza divagare troppo inoltre è molto interessante e mantiene la suspanse. Veramente ben scritto !
    Per me viene PAUL! Sarebbe davvero interessante.

  19. secondo me scapperà e tenterà di scoprire la verità da sola, anche se forse le servirà comunque un aiuto. ma troverà qualcuno disposto a crederle?
    comunque brava, bel capitolo, ti fa stare sulle spine!

  20. Ho votato Paul. Povero Jamie che se ne sono accorti solo ora che è morto nello stesso incidente di Marie! 🙂 c’è un vero mistero in corso, vedremo come lo risolverà la povera protagonista avvalendosi delle più moderne tecnologie della sua epoca. Brava.

  21. Appena ho visto il nuovo episodio mi sono fiondata a leggerlo! Mi piace! anche se non è la maggioranza ho votato per Katie. Ha già fatto qualche ricerca, quindi ne sa già qualcosa. Curioso che Marie e Jamie siano stati coinvolti nello stesso incidente e che il corso della storia li abbia divisi. Che sia questo il bivio? Non vedo l’ora di leggere i prossimi episodi per capirlo. 🙂

    • effettivamente, potrebbe sembrare.. anche se… se risponde un’altra famiglia non è detto che si siano trasferiti, non in questo strano mondo in cui si è risvegliata Marie. Potrebbero non averci mai abitato per esempio. 😉
      grazie per esser passato a leggermi ang. tra l’altro ho adorato ritorno al futuro all’epoca 🙂

  22. Ormai tutto il mondo che conosceva si è sgretolato, è come se avesse dormito per anni e si ritrovasse a vivere nel futuro. E anche le persone che conosceva sono cambiate e hanno preso una strada diversa. Senzazione di smarrimento e confusione che hai reso molto bene, Francesca 🙂
    Secondo me gli risponderà la madre e la metterà al corrente di qualcosa che le farà acrcrescere ancora di più l’ansia. Cosa? Chissà… ce lo dirai tu al prossimo episodio. A rileggerti carissima!

  23. Risponderà il computer informandola del trasferimento.
    Francesca inizialmente mi hai fatto morire scrivendo che desiderava sentire il profumo dei venditori di hot dog 😀 speriamo non siano sudati! Poi è andata scorrevole e coinvolgente come sempre, brava 😉

  24. Mi ero adattata alla pizzaburger ma con la colathè ti sei superata! 🙂 Io voto per la mamma e la notizia sconvolgente, qualcuno dovrà pur dare una spiegazione logica a Marie. Qualcosa per cominciare a mettere i vari tasselli insieme. Comunque bello questo episodio!

  25. Voto per un’altra famiglia, visto che tutto sembra essere diverso in questa nuova realtà in cui si è risvegliata (anche se sono in minoranza…).
    Mi sto scervellando su cosa possa essere successo alla protagonista e sono convinto che nel titolo della tua storia ci sia un prezioso indizio… 😉

  26. Wah! Ok, mi sono fatta attendere qui sulle tue pagine… Tu mi leggi da un bel po’ e io non ti ho nemmeno fatto una visita… mea culpa 🙁
    Ma ora che ho finalmente trovato il tempo… che dire! Mi piace tutto 🙂 Non son un’esperta del genere, mai potrei scrivere fantascienza, ma tu hai davvero uno stile aggraziato e ti si legge con vero piacere…
    Io mi accodo sulla notizia sconvolgente, vediamo che hai in serbo per noi 🙂

  27. Ok, stavolta mi hai colpito davvero: pensavo ti saresti soffermata sulle conseguenze della “sospensione della vita” invece hai virato sulle variazioni del mondo intorno alla ragazza al momento inspiegabili… molto brava! Non vedo l’ora di saperne di più!
    Penso ora si possa andare dal curatore, che scoprirà certamente qualcosa di inquietante… ^_^

    • guarda Nick, verità? nella mia mente avevo una storia abbastanza delineata ma… l’ho resettata al secondo capitolo ihihihi, ho scelto dei bivi molto, troppo ‘modificatori’ della trama, proprio per mettermi alla prova e devo dire che a mano a mano che scegliete le opzioni immagino come potrebbe cambiare la storia e mi adatto… quando pensavo sceglieste i cambiamenti nel suo corpo avevo deciso delle cose che mi piacevano un sacco, ma… è andata in un altro modo!
      ora staremo a vedere che succede 😉

  28. Voto perché Marie vada a cercare Jamie. La sua assenza è sospetta.
    Complimenti per la copertina! E per le tue invenzioni, una su tutte la pizzaburger. 🙂
    Con tutte le “prelibatezze” che i fast food inventano questa gli è sfuggita! Quindi complimenti per l’originalità e il mondo futuristico che hai creato.

  29. Girovaghiamo per la città!

    Ho letto gli ultimi due episodi (purtroppo non sono riuscito a votare al quarto!): bellissimi! Ci sono alcuni particolari che mi hanno colpito: perché dire curatori e non medici o dottori? C’è un significato nascosto, oppure è solo il futuro?
    Ho trovato poi molto bello il modo in cui inserisci le novità di questo mondo, dalla pubblicità del pizzaburger, a nuove tecniche mediche o gli olomessaggi. Complimenti, davvero! 🙂

    • Grazie francesco! Ho messo curatori perché ho immaginato un’evoluzione della medicina, tecniche innovative, nuove ideologie e quindi anche un nome diverso, curatore mi piaceva, è un po’ come se avessero la cura per tutto. Comunque non è rilevante per la storia, solo un piccolo dettaglio in più di questo mio futuro

  30. Finalmente ho risolto il problema delle notifiche che mi arrivano puntuali sulla posta elettronica ed eccomi qua alla velocità della luce sul tuo bel racconto. Mi stai incuriosendo parecchio (tra l’altro sono felice che l’opzione che avevo scelto sia stata la più votata), mi sono anche fatta un’idea su quello che sta succedendo, ci sono troppe incongruenze, e se questo un iniverso parallelo? Sarebbe affascinante come idea, promettimi che la prenderai in considerazione 🙂
    ho votato per il curatore ma volevo anche sapere qualcosa di Jamie, diciamo che avrei votato volentieri per entrambe 🙂
    A presto!

    • Sì è successo un pasticcio per il 2: praticamente mentre postavo la versione con l’opzione vincente che la si voleva conoscere meglio… qualcuno ha votato e portato in parità , me ne sono accorta solo dopo, infatti gli incidenti li ho aggiunti al 3 episodio per farmi perdonare, se vai giù nei commenti trovi le mie scuse.
      😉

  31. Stupendo questo capitolo, mi è piaciuto molto anche perché ho immaginato la scena del medico terrorizzato dalla mano della ex-morta XD
    Ora capisco perché doveva morire, avevi bisogno di inserire un elemento fondamentale che cambierà tutto. Tra le opzioni ho scelto quello che prevede dei fatti strani, magari delle capacità sensoriali o telecinetiche. Non mi pareva il caso di scegliere quella della metamorfosi fisica, non voglio un mutante!
    A rileggerti 🙂 Brava come sempre.

    • grazie Angela!!
      no, nemmeno io pensavo assolutamente ad un mutante, a dire il vero le possibilità sono molte a questo bivio della storia, vedremo un po’ che piega prenderà, non quella che pensavo io per ora… ma anche questo è il bello!
      🙂

    • Ciao Anto! grazie per esser passata!
      mi sa che nei prossimi capitoli dovrò scegliere opzioni meno ‘allettanti’ c’è sempre un testa a testa, un rincorrersi e non so mai fino all’ultimo cosa dovrò scrivere nel prossimo capitolo. Ma il bello è anche questo! 😉

  32. Ahahah! Mioddio, stavo per morire sulla scena di lei e il dottore che gridano! XD Fantastico questo risvolto! Non mi aspettavo una resurrezione, e ora ho votato perché qualcosa cambi nel suo corpo. Ero indeciso, perché anche le altre due mi intrigavano tantissimo. Pensa che inquietudine se le persone accanto a te cominciassero a sparire e ti venisse il dubbio di essere stata tu a mangiarle, come uno zombie? XD
    Bravissima, mi hai catturato al massimo! 😉

  33. Ciao, ho letto l’incipit.
    Interessante, anche se l’inizio mi ha ricordato un po’ la giornata tipo di un personaggio di “Ritorno al futuro II”.
    Spero nel due sia morta, così la cosa si fa anche più interessante.

  34. Ahahaha! Ma no, dai! Un camion di frutta??? XD Fantastico! So che una morte accidentale non dovrebbe essere occasione per ridere, ma il camion della frutta è stato un tocco di classe. Una sfiora la morte tutto il giorno e poi passa un maledettissimo camion di frutta esotica e SBAM! -_-‘ Scusa il ritardo, sono stato latitante, in questi giorni! ^^ Ho votato l’obitorio! Meno male che non esiste davvero il quiz di citazioni, perché io sarei un brocco totale. Leggo tantissimo, ma chiedimi di citare le singole frasi e avrò bisogno di qualcuno che mi aiuti, come la povera signorina Callagan! 😉

  35. Molto, molto interessante la tua storia! Non so perché non sono passato a leggerti prima… comunque non arrivo troppo tardi! 🙂
    Mi piace il modo in cui ci introduci in questo futuro, in maniera molto naturale, come se già lo conoscessi.
    Ho votato per arrivare al fatto insieme a Katie!

    P.s.: Il padre di Marie ha ragione: non si può scrivere un buon romanzo dettandolo!

  36. Io ci vorrei arrivare assieme alla protagonista, ma sembra che la maggioranza non la pensi come me. Pazienza…mi spiace non averti letta sin dall’inizio, ma essendo solo al secondo episodio ho recuperato subito 😉 molto interessante e i personaggi sono tratteggiati molto bene. Ti seguo.

  37. Ma viaggi davvero alla velocità della luce, complimenti! Non mi aspettavo questo genere di capitolo dopo il primo episodio, ma sei riuscita a fornire ai lettori uno sguardo sulla vita di Marie. Siamo in un futuro che sembra non troppo lontano, dove le abitudini dei ragazzi sembrano esser rimaste ancora le stesse. Brava, ora sono curioso di conoscere questo misterioso “fatto”. magari insieme a Katie.
    PS Non è che pubblichi il terzo episodio già domani? Non riesco a starti dietro 😉

    • ho cercato di accontentare la curiosità della maggioranza, che ha votato per lo scorcio di vita di Marie.
      Nel prossimo episodio riprendiamo il corso degli eventi. La velocità nello scrivere dipende dal mio stesso appassionarmi alla storia, ma non credo che per domani posterò…….. vedremo 🙂

  38. dai, facciamola morire al terzo capitolo, ora vediamo un po’ meglio chi è marie
    certo sbarazzarti subito della protagonista, ma cosa hai in mente…? a questo punto non posso che seguirti

  39. Felicissima che tu abbia iniziato un nuovo racconto e che sia di fantascienza, oltretutto. E dulcis in fundo stavolta ti seguo fin dal primo capitolo quindi posso partecipare attivamente fin dalle prime battute. Perché dovrebbe morire Marie? Ma nooooooooo! Voglio sapere qualcosa di lei e magari incontrare qualche nuovo personaggio. Come il famoso film “Misery non deve morire” ti chiedo di non far morire Marie 🙂
    Ti seguo come sempre!

  40. Sei folle 😀 Nel senso che sei coraggiosa! Ti cimenti in un genere (per te, dimmi se mi sbaglio) relativamente nuovo, con ottimi risultati già dall’inizio. La storia ha un grandissimo potenziale, ma la morte di Marie subito potrebbe essere poi una bella gatta da pelare. Anzi, ti dirò una mia piccola idea. E se morte non fosse inteso nel senso fisico e classico del termine? Siamo comunque in un futuro, in cui parole e accezioni possono essere mutate. Morte magari sta a indicare tutt’altra cosa…È solo un mio pazzo piano malefico 😀 Brava!!!

  41. Io sono per una serie di incidenti utili a farci conoscere Marie e il mondo in cui vive.

    Solo qualche appunto: ho trovato “stonato” inciampare nelle ciabatte e ci sono, soprattutto alla fine, spazi mancanti tra le parole e Parck non dovrebbe essere Park?

    A parte questo è un nell’episodio, seguirò la storia. Buon lavoro. 😉

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi