Dolce ossessione

Dove eravamo rimasti?

La incontrerà di nuovo? Sì. E sarà lei a trovare lui. (82%)

Il caso non esiste

Aveva fantasticato parecchio su quell’incontro. Ma non si sarebbe mostrata a lui fin da subito. Voleva essere desiderata, cercata, voluta. Desiderava vedere negli occhi di lui una passione sfrenata.

Erano anni che i pensieri di Greta avevano solo un nome: Marco.

Lei sapeva tutto di lui: orari, tragitto, vita. Sapeva che era diventato un ottimo avvocato e che lavorava in uno studio importante di Milano. Sapeva che si era sposato, aveva due figlie e per andare al lavoro usava la metropolitana e saliva alla fermata di Loreto.

Aspettò diversi minuti sulla banchina, e quando lo intravide in un vagone salì e gli diede le spalle. Non l’avrebbe riconosciuta, era molto cambiata. Forse non l’avrebbe nemmeno notata, molta gente li separava.

Ma Greta sapeva il fatto suo. Sapeva come provocare gli uomini e in più aveva un fisico da sballo, che metteva in mostra con dei tubini neri attillati e scarpe con il tacco a spillo. Si toccava i capelli, li agitava all’aria e il suo profumo arrivò anche a Marco, che confuso cominciò a guardarsi intorno, fino a che i suoi occhi non si fissarono sulle gambe di lei.

Lei guardava la scena dal vetro della porta. E ad ogni fermata il suo profumo andava a posarsi sulla pelle di Marco, ormai estasiato e completamente catturato da quell’immagine. Lei se la rideva nascosta dietro alla sua sciarpa bianca. E lo guardava.

Aveva ancora il sorriso sbarazzino di un tempo. E gli abiti eleganti e i capelli brizzolati lo rendevano ancora più affascinante agli occhi di lei.

Ora erano ad un passo. E anche lui sapeva dell’esistenza di Greta.

Quello che Marco ancora non sapeva è che il caso non esiste. Che sono le donne a scegliere. E che lui era stato scelto, prima ancora di quell’incontro sulla metropolitana.

Chi è Greta? E cosa vuole da Marco?

  • Una ex vicina di casa. Curiosa, impertinente e trasgressiva (40%)
    40
  • Una donna che torna dal passato per confessargli un amore profondo e vero. (40%)
    40
  • Una ex fiamma che non si è ancora data per vinta. (20%)
    20
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

75 Commenti

  • Mi piace molto, è una di quelle storie non banali che ti tengono incollato allo schermo e ti spingono a vedere come andrà a finire. Voto per la coppia Greta-Marco, ma non subito, lui non può sfangarla così!
    Sarà un piacere vedere come andrà a finire 🙂

  • sì e sarà travolgente….
    pensavo…che coincidenza…abbiamo scelto gli stessi nomi x due personaggi maschili, Marco e Luca…Marco, sia nel mio racconto, sia nel tuo fa da protagonista!!!!!
    bel racconto….promette molto bene…Greta si prenderà le sue soddisfazioni…dovrebbe essere cosi x tutte nella vita reale, a mio avviso…
    se ti va, passa a leggere il mio racconto!!! 😀

  • Sempre un rischio non guardare il viso: ai miei tempi si diceva “dietro liceo, davanti museo”.
    Ma l’incipit – sia pure breve come l’effluvio lasciato dietro di sé dalla signora lunghe gambe – è molto ben scritto.

    (Vediamo come te la cavi, nel dosaggio tra romanzesco e credibilità, con l’opzione improbabile di lei che trova lui).

  • questo è il mio secondo racconto di questo genere, ho visto un tuo commento in un altro racconto e mi è venuta la curiosità di passare a ‘trovarti’
    mi piace l’alone di mistero di questo incipit
    Chi è la donna misteriosa?
    ora aspetto il prossimo capitolo, ti seguo!
    passa a trovarmi e dimmi se ti piace la mia
    😉

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi