Perdinci Pit!

La storia è stata rimossa per volontà dell'autore

Categorie

166 Commenti

  1. Premesso che questa rabbia, che vedo qui sotto con me non c’entra niente. Non sono a conoscenza di cose, dell’altra piattaforma scrivo solo su wattpad e su The Incipit.
    Oskar P. mi è simpatico, mi piace la sua storia e non vorrei mai la ritirasse. La satira è parte della nostra vita quotidiana. C’è ovunque bisogna stare al gioco. Se qualcuno si è offeso, mi dispiace veramente. Io la storiella la trovo divertente, non sono riuscita a fare collegamenti con i nomi degli autori, so solo che io sono Lucy, perché me lo ha scritto sotto il mio racconto.
    Siamo in un paese libero e democratico, dove esiste la libertà di stampa e di parola. Persone di cultura elevata che sanno scrivere bene come Voi tutti, non dovrebbero offendersi dovrebbero giocare e stare al gioco.
    Io vi leggo con tanta ammirazione, vi leggono anche i miei fans, non sono una autrice conosciuta, faccio la maestra. Scrivo perché non so fare l’uncinetto e perché voglio sfogarmi dalla amara realtà.
    Compro i vostri, libri vi leggo. Leggo le vostre storie ai miei alunni. Vi chiedo per il vostro bene di lasciare questi commenti sterili e questa cattiveria a persone diverse. Oskar P., se lo lasciate fare ha altri tre capitoli per chiedervi scusa e per spiegarvi le cose, nel caso vi siete offesi.
    Siamo noi che con i commenti abbiamo collegato questo o quel personaggio. Lui ha detto solo che io ero Lucy….Stop…. Poi qualcuno ha voluto essere nel racconto, come ben sapete a noi è stato proposto e chiesto in maniera indiretta di stare a un gioco, ci siamo stati.
    Ora, chi vuole può non leggere questa storia, noi continueremo a leggere la loro, a fare i complimenti se ci piace, a non farli e dire le cose che non ci piacciono.
    Reputo Voi autori, persone intelligenti, da capire che si sta esagerando su una favoletta… Non sono io Oskar P…..Ve l’ho detto questa mattina e continuo a ripeterlo, non lo conosco….Ma sono qui, a fare questo commento per difenderlo. Difendere le storia e difendere la libertà di stampa e di parola. Ora, chi è più intelligente tace.
    Se volete che i lettori accaniti continuino a comprarvi, promuovervi, leggervi… Accettate il gioco e anche le critiche. Siamo esseri umani creativi e tutto ci aiuta a crescere. Se non siamo capaci di questo, allora non siamo abbastanza in gamba, per nessuna cosa.
    Oskar P., continua la tua storia. A me piace e voglio continuare a leggerla. Un bacio e un abbraccio avvolgente come un cappotto…. Stasera fa freddino…Le faccette non le so mettere.

  2. Oskar P. sei a conoscenza di cose che non dovresti sapere né ti sei curato di non inserirle per non farti scoprire… forse era questo il tuo intento?

    • Annalisa, ti stimo come autrice e voglio comprare il libro quando uscirà anche per leggerlo nei gruppi di lettura…Vedere che te la prendi per una satira mi fa passare la voglia di comprare e di leggerti. Ti reputo una persona seria, intelligente, che sa ridere… Un bacio, nessuno la tiene con nessuno. Cercate di comprendere questo.

        • Mi scrivi in privato. Forse non hai capito che lui non sa niente. Gli abbiamo suggerito noi tutto, dalle nostre biografie, dal copiare il mio stile. Io non so chi sia. Dai….Confido nella tua intelligenza e nella tua fantasia. Facciamo il giochino: mannaggia il diavoletto che ci ha fatto litigare, pace, pace, pace… Neanche i bimbi fanno così te lo giuro. Ammorbidiamoci. C’è una zeppata a me nel capitolo dove dice che non so scrivere…Mica mi sono offesa….Siamo noi che abbiamo creato questa storia aiutandolo con i commenti…Ora sono stata buona e brava con tutti. Perchè sono una Terranova pacifista…però non me fate perde la pazienza, che vi azzanno come una Pit bull….

            • Non mi piace usare the incipit come una chat….in privato…poi tu eri stata al gioco. Legalmente, siccome io scrivo una storia simile, parlando di insegnanti, posso dirti che Oskar P. non è attaccabile legalmente. Nessuno di Noi lo è …perdereste la causa. Ve lo dico da persona formata giuridicamente presso gli atenei di Napoli e Perugia. Eri stata carina ad accettare il gioco….è un gioco una satiruccia…Che vuole evidenziare la difficoltà di farsi strada nel mondo della scrittura. Difficoltà che io non ho mai incontrato dato che mi hanno sempre pubblicato le poesie senza che manco lo chiedessi… Mi hanno depositato altri i diritti alla SIAE per i testi delle canzoni che ho scritto…Quindi, non c’è proprio motivo, non ho mai mandato un manoscritto a una casa editrice nella mia vita. Solo a giornaletti tipo “confidenze” e sotto falso nome. Non sono neanche brava!

  3. La prossima volta allora quando scrivi diglielo di smettere a fare commenti su persone vere che tu non conosci e ti pare satira la tua? e i commenti anche sono satira? se a te o a quelli che ridevano facevano lo stesso ti sarebbe piaciuto? Nel mio paese anche e’ permessa la satira ma quella buona .Questa qui non e’ satira e se ti suggeriscono e tu scrivi e se ti dicono che esistono persone reali e gli fai la satira perche lo fai se non conosci nessuno? sei un bambino? non ragioni? anche tu hai colpa non solo loro secondo me dovevi ragionare ! Se fosse satira nessuno si sarebbe offeso invece la tua satira tocca anche il lavoro dello scrittore e il lavoro del editore e anche del sito per scrittori ! Se io facessi satira qui per The incipit con cattivo gusto tutti mi avrebbero sgridato non pensi? Ti ho solo risposto per farti capire che no e’ satira e che e’ anche colpa tua !

    • Non capisco tutta questa tua rabbia. La satira era sul mondo degli aspiranti scrittori e sulle difficoltà che questi ultimi incontrano. Non mi dire che ho stroncato la carriera di qualcuno senza saperlo. Non sono un aspirante scrittore e forse la mia unica colpa è di essermi prestato a ricevere imbeccate da voi. Ho provato a tirarmi indietro, avevo offerto l’opzione di chiudere rapidamente il racconto ma i più non hanno voluto, ho dichiarato che non avevo più idee. Non mi credete? Poco importa.
      Vorrei però ringraziare the incipit che non ha operato nessuna pressione e nessuna censura su me. Ciò detto, considerato che non voglio essere oggetto di attacchi astiosi e reiterati come il tuo, visto che nemmeno ci conosciamo e che non sto qui per offendere nessuno ma nemmeno voglio essere offeso e ancor meno voglio che ve la prendiate con persone che si sono divertite con questo racconto (penso a Lucia), chiederò di cancellare questo racconto. Non lo faccio certo per fare contento le persone prive di senso dell’ironia ma perché non voglio essere strumentalizzato.
      Comunque non credo che tu sappia cos’è la satira e quanto al cattivo gusto è di sicuro negli occhi di chi legge e interpreta male avendo la coda di paglia.

  4. Un autore falso che vi ha portati tutti con se … Un autore vero dice le cose e non ha paura di nascondersi indietro ad un nick per sfogare le sue rabbie .Non prende in giro e insulta persona in questo modo .Anche se avess ragione oppure era giusto non e’ questo il modo di affrontare i suoi problemi.Poteva benissimo scrivere la storia vera come la pensa senza ironie e senza tirare nel suo gioco gli altri .Questi altri che siete voi che avete commentato approvando questo brutto scherzo fatto qui. Questo autore qui e’ poco serio e chi ha commentato ripensi un po ‘ se le ingiustizie nel mondo o le falsita si afrontino in questa maniera .Senza parlare in faccia a chi le fa .Se ci sono ingiustizie davvero verso questo sito o le persone o un editore allora perche non si rivolge con storie vere persone vere fatti veri ? Oppure e’ tutto facile scrivere mettendo una maschera un nick? MI DISPIACE PER TE e per chi crede in te ! Siete poco seri davvero ! forse nessuno vi seguira; piu o leggera; quello che scriverete se le vostre idee ed ideali sono queste.Quando c; e’ una ingiustizia non e’ questo il modo di affrontarla .Dopo di voi commincieranno altri a fare questo e dopo incipit subira’ un grande danno . Secondo me ci vorrebbe una bella causa da un avvocato perche solo punire le persone cosi imparerranno a rispettare il mondo e gli altri perche’ le cose personali si risolvono altrimenti… e alla fine dei conti chi non e’ simpatico si puo diglielo in faccia! Mi dispiace che questo sito e; diventato una chatt… la scrittura seria e’ bendiversa che questi racconti che stressano per leggere gli altri e votare per leggerti e votarti. dove c’ e la liberta’ dello spirito ?Questo sito e’ soltanto un chatt! e l autore di questo racconto e poco serio e chi ha commentato e riso insieme al autore e’ poco serio .Ma faste il cervello ragionare! vergogna!
    Demetra Efthymiou di Cipro ( meno male che al mio paese non ci sono cose cosi ancora nel settore della scrittura)

    • Ora basta!!! Vi rendete conto che state facendo tutto voi è che il mio racconto è diventato un pretesto per i vostri sfoghi nei commenti? Non conosco nessuno di voi, non sono mai stato iscritto ad altri siti, non ho neanche mai cercato di pubblicare niente. È la verità. Tutti gli spunti per i vari personaggi me li avete forniti voi nei vostri commenti a questo e ad altri racconti e nelle vostre biografie, quando addirittura non vi siete proposti voi stessi. Il resto l’ho inventato di sana pianta con un po’ di buon senso ma evidentemente sono stato facile profeta. Non ho mai letto nulla fuori da the incipit,mia chiaro.
      Hai ragione in una cosa, i commenti a questo racconto li avete trasformati in una chat in cui date sfogo al vostro astio. Per questo non ho più risposto ai commenti.
      Infine sappi che in Italia il diritto di satira è tutelato per legge, non ho mai fatto nomi né dato dettagli ((che non avevo) per identificare persone reali (questo forse lo avete fatto voi lettori). Le offese gratuite le sto ricevendo io e, vi assicuro, sono del tutto gratuite perché non mi conoscete come io non conosco voi. Non prendetevela adesso con chi ha mostrato di divertirsi a leggere questa satira, loro non c’entrano niente. E non continuate a minacciare me. Rendetevi conto che avete fatto tutto da soli e fatevi una risata.

  5. Ma il Gran Maestro e il Reggente sono la stessa persona?

    Io ho votato per farlo unire ai fuoricoro, sia mai che si riveda Ghigo Labrador e poi magari qualcun altro, voglio sapere chi c’è in questi fuoricoro 🙂

    Totonno non so chi sia, ma ho una mezza idea su come siano andate le cose. Qualcuno, forse un fake, si è lamentato scrivendo al sito, dicendo di venire da parte di un gruppo di scrittori che si sono sentiti insultati (forse proprio uno di questi), poi però quando è stato il momento di dire da parte di chi concretamente, Totonno è sparito e non ha più scritto.

    Capitolo transitorio, mi è piaciuto l’accenno al Setter e alla sua corte 🙂
    Non ti vedevo più, avevo paura che ti avessero fatto fuori! Oskar P. fatti più vivo nei commenti 🙂

  6. Perdinci papi! Mi hai fatto spisciare dalle risate….. Mi hai fregato il mastino….Ma se pò, ma come hai potuto sognarti il mastino uguale al mio papi? Papi, devi andare a lezione dal Gran Maestro….Uff…papi, ora come faccio con il mastino, era napoletano pure il mio… Solo che non parla ….Io racconto in terza persona…..Papi, aggio truvato nu poco de errori…. Che t’hai magnatu che t’ha fattu male? Fosse ca fosse la stessa scarola mia ?

  7. Perdinci, Pit! Ho letto gli ultimi 4 capitolo in un baleno e mi è sembrato di riconoscere un sacco di gente… mEEtale, Annalisa, Ginevra, Fabio/Furio, forse un Lovecraft, forse un fuoridalcoro… Sicuramente Ghigo. 😀 Da sbellicarsi! Siccome so che non dev’essere facile proseguire il racconto, ho votato per una frase a capitolo così finisci prima. Anche se mi piacerebbe che le due cagnette ti facessero causa, che nessun editore ti pubblicasse e tu diventassi LO STESSO un grandissimo scrittore di fantascienza con risvolti sociali, un pizzico di biodinamica e qualche inserimento di fisica molecolare, che non guasta mai. 😀 Perché, sai… quando si scrive un libro non importa una beneamata cippa se ti sei documentato o meno… l’importante è avere tanti amiCHI che ti “mipiacciano”. 😛

  8. Però che brutto aggettivo hai usato per modificare il titolo, potevi anche utilizzare “Chiara”, è più bello, ma va bene dai, l’importante è farsi due risate 🙂 “La Telefonata del Gladiatore” non ho capito a cosa ti riferisci.

        • Forse mi sbaglio, ma lector libris non vi contesto` degli anacrnismi nel romanzo su Masaniello? Io l’ho interpretata così la telefonata del gladiatore, se mi sbaglio, Oskar P. Illuminaci. Però non stetti tanto dietro a quella polemica, potrei sbagliarmi, è un’interpretazione personale, io me li leggo 3 o 4 volte tutti i capitoli per trovare anche la più sottile ironia.

  9. Secondo me Bill potrebbe essere Billwriter, ora che hanno compiuto un anno e possono scrivere 🙂
    Divertente come sempre, polemico anche di più. È un piacere leggerti, ma dovrai (in gran segreto) spiegare alcuni dei tuoi più accurati marchingegni per i meno adepti della setta..

  10. Bio degradante,ma racconto esilarante,Oskar P.
    Bellissima anche l’atmosfera dei commenti, che mi sembra…sinceramente gioiosa.
    Sparire con quattro righe? Non scherzare!

  11. Ahh solo ora mi son resa conto di essermi avventurata in una giungla impervia….dannati ‘scrittori in erba’: io volevo solo raccontare i miei sogni!!! Non fare la guerra!
    P.s. forse inizio a capirci qualcosa!

    • Cath, meetale mi ha fatto fare l’accesso ? Non ti pare una specie di complotto, visto che ci avevamo provato tutta l’estate? Ho fatto ripristina passwrd e mi ha mandato la mail che prima non mi mandava sto sito di …….che ci ha fatto esaurire per entrare e non entravamo… ora puoi suonare al campanello, Cath, ti apriranno….lo so…è tutto merito del mio papi, perdinci!

  12. Papi, ma Bill non era Maxlap…???? Lucy, quella che non sapeva scrivere, decide insieme ad altri dissidenti, di creare un qualcosa di nuovo ed esclusivo… Ma trova tante difficoltà, l’accompagnano nella sua avventura alcuni presi anche dai fuoricoro….

    Intanto avevo fatto una filastrocca, il cui TITULO della alla Virginia, era: Passa da me se ti va….

    Anche tu passa da me se ti va,
    gira giravolta passa un altra volta
    passa e fai l’inchino questo è un raccontino…
    Passa, la parola e passa un altra storia passo io e passi tu
    ma non ci vediamo più….

    Papi, dopo la bella lavanderina che lava i fazzoletti mi posso dare proprio all’ippica….Dopo tutto è colpa di mamma che non mi ha insegnato a fare l’uncinetto canino….
    Ciao papi….

    • Se tu vuoi che sia MaxLap, ti accontento. Non mi sembra matto come un Pit ma almeno non morde e abbaia come certi altri cagnolini.
      La più Pit, figliola, resti tu anche nelle poesie.

      • Non è che voglio, la storia è tua, te l’ho solo ispirata papi. Ma quando giunsi qui sull’isola con tutte le emozioni in subbuglio nelle sembianze di una Terranova, mi accolsero con amore tante persone e capirono che la mia storia nascondeva una verità amara…Capirono anche il carattere di quella che lotta con tutte le forze per non soccombere a niente, tra queste persone ho trovato Napo e Maxlap, poi mi sono messa a leggere le cose che avevano scritto e ho visto il tipo di sensibilità….Nell’isola però mi ci ha portata una donna molto ironica che è Nunzia… Ma intanto perché non ti apri pure un profilo falso su wattpad o su facebook per parlare con me, papi ? Hai visto il commento di sotto, scendi un poco le scale ti parlo di come sono assenti quelli di TalEEte, neanche la porta mi aprirono… Papi, sto ancora ululando con la staffetta in mano …. Niente, uff….Quando nasci mobber o mobbizzato, non c’è cane che tenga….

          • E mi dovevi dare il volpino per fratello Pà, quello non moscio manco per niente….Oppure quello di “tu rubi, io fotto” non si capisce una trama di cavoletti di Bruxelles però sta simpatico… David me lo hai messo reggente, Diego si è messo come Labrador ….. Porca pupazza Pà! Qua le cose, le fanno solo le femmine….Chi ti vuole cacciare Pà, gli azzanno adesso una caviglia…Non toccate il mio papà….. Vi mordo…. Sono tanto, tanto cattiva…. C’è una che Lucy l’ha messa come genio del male, nel suo incipit…..

  13. Ero molto indeciso tra un nuovo gruppo e bill. Ho scelto bill che potrebbe essere Key Barden, detto anche Antony Collana, un altro fuoricoro che bazzicò l’isola ma poi se andò in grande stile con l’oro in bocca, lasciando tutti senza un finale.

  14. Saluti dal giovane carlino 😀 Credevo di essere troppo piccolo per partecipare anche io allo spettacolo, invece, ecco che l’onore è toccato pure a me. Comunque, ho scelto un nuovo gruppo. Quale? Le sexy cagnoline con i loro romanzi “erotici”.

  15. Incontra un altro gruppo, per forza, non puoi lasciarci sul più bello (ovvero quando è appena stata nominata la sottoscritta :-P).

    Ci sono tanti gruppetti canini sull’isola, il setter irlandese per esempio, lo spinone, la carica dei 101 (i bambini di quinta elementare che hanno scritto su TI per un po’)..

  16. Scivola nell’Antro dei Polemizzatori Misteriosi, una setta indipendente che nell’ambito di Taleete crea dibattiti “fuori controllo” ad arte.
    Viene circondato e…
    (seconda scelta)

  17. Il Reggente, disposto ad affaticarsi un po’, dice:

    In un luogo sconosciuto, ha sbagliato strada ed è arrivato… alla sede della Cattivi Digitali Edizioni, giusto in tempo per il grande Concorso Storie Pestate.

  18. Ciao Oskar, non voglio proporre né posto né cane, perciò ho votato che Bullo si fermi da Bella; i personaggi sono facilmente individuabili e l’episodio è esilarante! Sei un lupo mascherato da agnellino 😉

  19. Secondo me viene fermato da un altro cane o da Ghigo Labrador o da Red il Setter irlandese 🙂

    Di Bricoleur che non è un TalEEte me ne sento un po’ la paternità (l’ho scritto pochi commenti più giù) 🙂 Capitolo da Oscar (anzi, Oskar), di nuovo ho riso dall’inizio alla fine, praticamente dici quello che molti pensano, ma lo fai in modo unicamente comico.
    Stavolta i colpiti se capisco bene sono tre. Un blog, un racconto che si trova nelle prime posizioni e le canine che cambiano il collare (questo è stato spettacolo allo stato puro).

    Ti rinnovo i miei complimenti per una storia davvero geniale.

      • Per capire se l’ho capita io, c’entra la Gainsburg?
        Oppure l’Alsazia?

        Se sapessi chi sei avrei tante cose da dirti in privato… 😛
        Anche se sotto la maschera di Oskar vedo un Lector di Libris interessante, ma sotto quella non so cos’altro vedere :))))

    • Che ne sai se “Brico Coso” è un TaLEEte….Lo hai chiesto a lui ? Che ne sai, se lui qui si chiama “Brico Coso” e dall’altra parte è in pseudo con il vestitino del super eroe mascherato ?
      Che ne sai ? Qui, mica tutti ci mettono la faccia o la zampa…. Io non lo sono sicuro, la porta non si apre, nome in codice e password, rimango come una scimunita a guardare….

  20. Ho riconosciuto il Volpino…Mannaggia, è vero mi piacciono le favole. E’ vero che incoraggio sempre la stessa persona che avrà almeno cinque nick name, ma è una bambina credo almeno da come scrive e non potrei mai non incoraggiarla. Sei stato spietatissimo e mi hai fatto tanto ridere, perchè hai detto una sacrosanta verità. Ma non lo so se ho riconosciuto Bulgnais come cavolo se chiama! Ho riletto perché detta alla bambinese è: “scompisciante!” Durante il tragitto verso casa incontra un altro cane. è un Dobermann. Se vogliamo farlo incattivire Bullo e rendersi conto di come i suoi sogni sono pure illusioni dobbiamo ancora criticarlo e dirgli che per sfamare la famiglia si deve trovare un lavoro serio. Chi sei Oskar ? Ti prendo lo sai….

  21. Stavolta non posso evitare di commentare, ho riso troppo… mai successo di ridere tanto durante la lettura di qualcosa su TI. ( il volpino, che tutti sappiamo chi è, mi ha fatto talmente ridere che sono due volte che rileggo quella parte)
    Non ho idea di chi tu sia, anche se ti seguo dall’inizio, ma hai i tratti dello “storico ” che conosce bene le dinamiche della piattaforma e i suoi polli… em… cani.

  22. Bestia di un cane, se sapevo che come musa avrei portato a questo, lasciavo perdere i cani… Ma ti prendo, giuro che ti prendo! Troppo onore, almeno dimmi chi è mia sorella Loveth? Mi so persa chi è il Setter Irlandese….Ululerò alla luna questa notte ti devo far fare una notte insonne ….Oskar, mi stai troppo simpatico…. Dovremmo scriverlo insieme un racconto….ah ah ah…Ho votato che non ti dico cosa ho votato. Uff…

  23. Cambiano le percentuali ma l’unico commento per ora resta il mio… quando ho votato io era 50 per me, 50 per il setter e 0 per il reggente. ora 60 per me e venti per gli altri due, temo mi ficchiate dentro 🙂

  24. Sto ridendo con le lacrime, chiunque tu sia riesci a farmi ridere anche se ci sono io di mezzo :)))))
    Aokigahara però ebbe più voti, al primo capitolo superò i 100, ero più popolare perché leggevo tutti, ora sto leggendo poco vediamo quanto faccio 😛

    Ti è scappato un presto, doveva essere prefsto 🙂 Avrei votato volentieri Ghigo Labrador e spero che vinca, però avendolo proposto ho votato per il Setter irlandese e vedere se è chi penso, buon colore non mente.
    D. il molosso pigro, devo dire che è il reggente dell’isola, è vero, ma da TalEEte è già andato via da tempo, però capisco che per andare dal reggente si debba passare da là.
    La tua storia è una di quelle che aspetto con più ansia, peccato che i capitoli siano così corti…

  25. Ok, la piega ora la capisco e ti continuo a seguire. Pungente come al solito.

    Faccio outing: il cane Ghigo (sono io) fa parte del famoso clan di telEEte ma non ha mai pubblicato con Latrato Vivido.

    Se mai finirò in questo racconto fammi essere un Labrador!

      • Su una cosa però devo smentirti. “Latrato vivido” ha pubblicato per esempio Sara Maria Serafini che ha scritto due storie su TheIncipit ma non è di TalEEle (nemmeno iscritta credo ma comunque non frequenta), però il suo manoscritto inviato è stato letto e pubblicato. Poi molti altri autori tipo Fiorin ecc… non sono del “clan” di TalEEle ma sono stati pubblicati. E’ altresì vero che molti autori di TalEEle hanno il loro libro in cartaceo con la casa editrice, ma non solo loro. Questo solo per questione di precisione.

        Su quello dei balcani è già stato detto, mi auguro di trovare in questa storia anche il mitico clonatore di account, il più famoso su questa piattaforma 🙂 però di solito chi lo tocca ha poi vita breve su questo sito, vediamo fino a che punto sai rischiare 🙂

        “Mi garba” allora sei a conoscenza delle mie origini toscane… 🙂

        • Il “mi garba” è una semplice casualità. Clonatori credo c’è ne sian tanti sicché non so a chi ti riferisca tu, quelli storici non li cito che son spariti da un pochino.

          • Quelli storici son spariti da qui ma sono sempre vivi ovunque, spammano su altri siti (vedo che non ti sei limitato a incipit e meetale, ma anche a 20lines, perché non addentrarsi su amazon e i commenti autocelebrativi). Però ti ho detto, seguo la storia, è geniale la metafora e voglio vedere fino a dove (hai il coraggio) di spingerti.
            Ci sono persone toccabili e intoccabili, questo mi interessa, vedere se anche gli intoccabili finiranno in questo racconto 🙂

              • Io mando sempre fuori di… Zucca 😛

                Scherzi a parte sto seduto e mi godo la storia, tanto dipende da chi sei in realtà, non credo Oskar P. sia il tuo vero nome :))) Certo si potrebbe dire anche di Diego Zucca con il cognome che mi ritrovo, però dai, aspetto e mi godo la storia che è originalissima e mi diverte molto. Non faccio nomi, però posso dirti che è un Setter irlandese (pensaci bene, dovresti capire).

  26. Vorrei vedere cosa succede quando Bullo litiga con gli editori. Capitolo anche stavolta intriso di metafora, l’editore non sono riuscito a capirlo, forse l’ho intuito solamente ma potrebbe essere qualsiasi…
    Continuo a seguirti e voglio vedere dove ci porti, sono pieno di curiosità per questa storia. Lo stile e l’impostazione mi piacciono molto

  27. Massimo rispetto per questo incipit sui cani scrittori e sugli scrittori cani. Bello, mi piace, cosa succede se The Incipit finisce sull’isola de Il signore delle mosche, solo che al posto dei bambini ci sono i cani?

    Ho votato due e due per la par conditio e perché con la nuova opzione ho potuto vedere quale fosse in vantaggio (sto scherzando). Per i nomi lascio libero sfogo alla tua fantasia che mi sembra acuta.
    Ti seguo naturalmente

  28. quattro maschi 🙂 in base al testo dovrei citare o storpiare dei nomi noti e stimati dell’isola, ma non lo farò perché la nuova cucciolata dovrà rivoluzionare il luogo.
    Più di di tutto mi piace l’ultima frase!

  29. Racconto politicamente scorretto, eh? Quel simpaticone di albertoricci ci si è fiondato sopra proponendo, tra gli altri, Bobby che, conoscendolo, è sicuramente riferito a me (mi chiamo Roberto).
    Ci sto, non mi dispiace essere identificato come un cane, per giunta potenzialmente feroce.
    Voto però per due maschi e due femmine. A parte Bobby, scegli tu l’altro nome maschile, evitando accuratamente Lock che dovrebbe essere Locullo. Per le femminucce non puoi non mettere Lucy! Poi fai tu.
    Voglio proprio vedere come ti muovi su questo terreno scivoloso.

  30. Tender, Storm, Loveth, Trick……Oppure Fireworks, Earthquake, Treat, Be quiet….
    Ora caro mio, mi devi spiegare l’idea come ti è venuta…..I miei cani sono una rivoluzione, in realtà li ho presi dalla mia esperienza lavorativa di anni…. I cani sono gli studenti e i bambini gli insegnanti…. Parlo dell’ostilità nell’ambiente di lavoro usando una metafora, se vai allo “strano caso delle formiche ottimiste” di MaxLap e troverai delucidazioni, anche sotto il racconto di Napo, MaxLap e altri…. mi lascio consigliare….
    Ma quando l’hai scritta sta storia l’incipit è delizioso… Mi trovi su facebook nome e cognome…. Ti ho messo questi nomi perchè a seconda della personalità ti puoi immaginare di tutto….

  31. Io voto tre maschi e una femmina, per i nomi dire Ball Pit perché sarà un po’ bugiardo, Bell Pit perché sarà il più bello, Bill Pit non so perché e infine la femminuccia Gaia Pit… Scusa per i nomi ma al momento mi son venuti in mente questi!! Ti seguo per sapere come si chiameranno!!

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi