Io sono Luca!

Ciak.

“” Al sol pensier di spirar tra le tue braccia, la morte non fa paura alcuna…” Sospiro, disperdendo il fumo della sigaretta in aria.

Sdraiato sul letto, fisso le luci delle macchina che sfrecciano e che lasciano un bagliore temporaneo nel buio di questa camera.

Sulle pareti ciò che resta di un’adolescenza vissuta al limite.

Che ne è stato di me? Di quello strano ragazzo che si rifugiava nelle canne e nell’alcool. 

“Forse è un uomo ora. Un uomo che cresce, che cambia e che i problemi non li fugge, rifugiandosi in anestetici improbabili” 

La voce del mio grillo parlante mi fa sempre riflettere. Lei arriva sempre, anche quando non c’è, è talmente tanto parte di me, che senza mi sentirei ancora più solo. 

Ed ora sospiro ancora, facendo arrivare il fumo in profondità. 

Penso a lui, asciugandomi rabbiosamente una lacrima.

Che senso ha tutto? 

Voglio lui. 

Le sue labbra, il suo “caldo bacio”… quello che ha scritto volermi dare quando stava a seicento metri da qui. 

VOGLIO LUI.

L’anima urla, in quel casino emozionale che è il mio corpo.

“Luca, sono qui fuori. Apri o mi attacco al campanello” 

Whatsapp suona, e Simona è qui fuori e fa sentire la sua rabbia attaccandosi al clacson. 

Le ho scritto prima, forse l’ho spaventata.

“Ciack qualcuno qui fuori ti cerca” dice mia madre, riconoscendo la macchina della mia amica. 

“Lo so, sto uscendo infatti” rispondo, mettendo le cuffie.

Ormai è una cosa naturale: lei parla, io metto le cuffie.

“Non fare tardi, ti prego!” dice, sistemando la roba stirata sulla scrivania.

“Ho le chiavi e sono maggiorenne” rispondo, alzando il cappuccio e il volume.

Esco di casa e il freddo che sento dentro m’investe con tutta la sua potenza.

“Idiota” dice, con la voce rotta dall’emozione, Simona.

“Sono gay…” le ripeto, abbracciandola forte.

“Non sei gay… tu sei Luca!” dice, cacciando il naso e porgendomi il calore di cui ho bisogno.

Piango forte. 

Tanto lei mi capisce, perché in lei mi rifugio. 

(leggete nei commenti. ho qualcosa da dirvi) Seconda tappa: dove?

  • 3. In gelateria. (5%)
    5
  • 2. Alla tappa zero: chi è lei, chi è lui.... (60%)
    60
  • 1. La macchina è calda e dove li porta lo decide lei (35%)
    35
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

25 Commenti

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

    Unknown comment type :

  1. Chissà che i fumi dell’alcool di Como non ci risveglino un po’!

  2. diegozucca ha detto:

    Bentornata, ma se mi fai aspettare ancora sette mesi tra un capitolo e l’altro mi arrabbio seriamente 😛 di solito non riprendo le storie che hanno avuto pause così lunghe, aspetto che finiscano e poi le leggo SE le finiscono. Quindi sei avvisata per il prossimo capitolo…

  3. francescotarud ha detto:

    Bentornata!
    Restiamo sulla scena: Como e alcool. (Ops… parità!).

  4. Lucia Sparagna ha detto:

    Waaaaaaaaaaaaa sei tornata! Ben tornata … Luca e il suo vuoto.

  5. Laura Spadoni ha detto:

    Diretti alla tappa zero 😉

  6. Emanuele Volpe ha detto:

    Carina la citazione musicale nelle risposte! 🙂

  7. francescotarud ha detto:

    Gelateria: potrebbe essere un buon modo per conoscere lei e lui. E puoi un gelato non è mai fuori luogo! 😉
    Incipit molto interessante! Ci sono ancora pochi elementi, ma hai già messo una grande curiosità di conoscere i personaggi e la situazione. 🙂
    Ti seguo!

  8. Jack The Lad ha detto:

    Voto per sapere chi sono i due…anche se un’ideuzza me la sono fatta. 🙂

  9. maria algures ha detto:

    Ben scritto. Confido che il seguito non sarà’ per stupire in modo banale, deja’ vu.
    La luna non ha luce propria e l’ombra che può’ fare e’ riflessa… 🙂

  10. diegozucca ha detto:

    Alla tappa zero, meglio conoscere i vari personaggi. Gran bell’inizio, poi su un tema sociale e da molti ripudiato come l’omosessualità. La tua penna è ottima e sono curioso di vedere come andrai avanti. Ti seguo con molto interesse

  11. federica78 ha detto:

    Io vorrei scoprire chi sono. Bentornata!

  12. emilyhunter ha detto:

    È brava la mia compagna di merende!
    Vergognosamente ho interrotto il nostro racconto e mi dispiace tanto… Mi ricarico le pile leggendo questa tua nuova avventura.
    <3

  13. mi piace molto il tuo modo di narrare, incipit molto coinvolgente, c’è qualche refuso e una frase non molto chiara:
    ‘ quello che ha scritto volermi dare quando stava a seicento metri da qui’
    per il resto direi di andare avanti con la storia, chi sono loro lo scopriremo strada facendo! ti seguo con molto piacere, credo che sarà una storia carica di emozioni!

  14. Napo ha detto:

    Bentornata, Ombra 😉
    [chi è lui, chi è lei]

  15. Lucia Sparagna ha detto:

    Tappa zero…. conosciamoli…. ciao

  16. Thommy ha detto:

    Non posso fare altro che votare per il Liga 🙂

  17. Linda Russo ha detto:

    decide Simona!
    hai scelto un argomento importante e attualissimo…essere gay….fare outing….
    molto interessante….ti seguo!

  18. Gattopardo ha detto:

    Lei decide dvoe andare. Ci pensi qualche anno fa scrivere “Whatsapp” in un racconto sarebbe stato improponibile. tempi che corrono.

  19. il mago ha detto:

    Partiamo dallo zero…ti seguo

    (Anche per evitare la cit. di Liga xD )

  20. Ombra di Luna ha detto:

    Non ho abbandonato “Veronica” l’ho solo sospesa… perché in quella storia c’è qualcosa di mio che ho perso (o forse è quel qualcosa ad aver perso me) ed io ho bisogno di metabolizzare il tempo.
    La recupererò? Sicuramente. ma ora no…

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi