La ragazza dalle scarpette rosse

Dove eravamo rimasti?

Cosa avrebbe fatto Mr Money? avrebbe avvisato la famiglia di Stuart. Chiedendo soldi in cambio di tenere Cindy lontano dal suo innamorato (100%)

La vendetta di Stuart

Mr. Money voleva di più. Per colpa di quella sciagurata dai
capelli ramati e gli occhi verdi, stava perdendo un mucchio di quattrini. Quella stupida ragazzina doveva pagare caro quest’affronto. Lei era di sua proprietà, nessuno l’avrebbe salvata da quell’inferno di lussuria e perdizione.
L’ultimo incontro tra i giovani amanti avvenne la primavera di quell’anno. Stuart e Cindy erano seduti davanti al focolare.

<< Sei pronta? Il 5 maggio ci sposeremo.>>

Un urlo di gioia invase la stanza. Non era mai stata così felice. In quel momento gli chiese di amarla anima e corpo. L’uomo non se lo fece ripetere due volte e finalmente la fece sua. Tra gemiti e sospiri i due si promisero amore eterno.

Dupon uscì e pagò la pace della sua amata.

<< Arrivederci caro Stuart.>> Ghignò l’uomo.

<< Ancora per poco, mio caro Money.>>

Ora non ne poteva più, doveva fermare quella farsa. Gli costava troppo.

Indossò il cappotto e chiamò una carrozza. Doveva fare qualcosa. In meno di un ora Mr. Money era nella residenza dei Dupon. Chiese udienza al padrone di casa e chiusosi nello studio con lui, gli svelò il segreto di Stuart.

<< Salve signor Dupon, sono accorso qui perchè vorrei esserle d’aiuto.>>

<< Come signor Money, in città è nota la sua fama. Non sò cosa potrebbe fare per me un pappone.>> Disse l’uomo rigirandosi i pollici.

<< E’ li che si sbaglia. Io conosco l’identità dell’amata di suo figlio.>>

<< Chi è?>> Chiese l’uomo interessato.

<< Glielo dirò per la modica somma di 5.000 dollari.>> Ghignò l’uomo accarezzandosi un baffo.

L’uomo  staccò un assegno e glielo porse.

<< Allora?>>

<< Suo figlio è innamorato di Lady Bombon, caro signor Dupon. La puttana più bella di Manhattan.>>

L’uomo rimase sconvolto. Suo figlio innamorato di una donna di malaffare. Quella era la donna del mistero che voleva sposare. Aveva deciso. Avrebbe salvato capra e cavoli con un matrimonio di convenienza e con i servigi del mercenario che aveva di fronte.

<< Le darò altri 5.000 dollari per tenere la sua donnaccia, lontano da mio figlio nel frattempo organizzerò un matrimonio di convenienza.>>

<< Certo lasci fare a me. L’unica cosa, mi mandi un invito, ne avrò bisogno.>>

Il signor Dupon congedò Mr. Money. Cominciò subito a guardare tra le sue scartoffie. Gli serviva una giovane donna di nobili origini.

Fece qualche telefonata

<< Salve Max come stai?>>

<< Bene mio caro, a cosa devo la tua telefonata.>>

<< Vorrei proporti di unire le mie industrie petrolchimiche alle tue tessili. Potremmo far sposare i nostri figli.>>

<< Non è una cattiva idea, Mary ne sarà felice.>>

Mary Smith, era la figlia di Maxmiliam Smith. Grande industriale del settore tessile non che vecchio amico di Alfred. L’uomo sorrise soddisfatto, non poteva trovare sposa migliore.

Stuart entrò in salone e trovò un’amara sorpresa. Un festone annunciava il suo fidanzamento.

Felicitazioni Mary e Stuart

<< Cos’è questa storia?>>  Era indignato si sentiva tradito.

<< Sposerai Mary che ti piaccia o no! Lady Bombon non fa per te.>>

<< Io la amo.>>
<< Non voglio sentire ragioni.>>

Stuart non poté replicare in nessun modo. Diede un calciò alla tavola del soggiorno rovesciando le decorazioni e andò via. 

I giorni passavano e Cindy attendeva invano il suo sposo.
Un giorno all’ennesimo rifiuto di giacere con dei clienti, Mr money diede di matto. Prese la povera fanciulla per i capelli e cominciò a tirare

<< Devi smetterla con questa storia! Tu sei una puttana! Resterai per sempre tale>>

<<No Stuart mi sposerà e andrò via di qui.>>

<< Sei una povera ingenua. Come fai a credere a certe favole? Ti sta
prendendo in giro.>>

<< muovi delle accuse pesanti Money. Non puoi dire certe assurdità!>>

<<Hai ragione. Ti mostrerò le prove!>>

L’aguzzino esasperato decise d’infliggerle il colpo di grazia. Si recò in cucina.
Dal primo cassetto estrasse una pergamena.
Ritornò dalla donzella e le porse quell’oggetto.

<<Guarda con i tuoi occhi!>>

Afferrò con mani tremanti quella pergamena. La srotolò e iniziò a leggere.

Il giorno 5 maggio 1899
Stuart Dupon e Mary Smith
Convoleranno a nozze nella chiesa di Sant’Antonio da padova alle ore 16.00.
Vi aspettiamo tutti


Gli occhi della povera Cindy si riempirono di lacrime. Come aveva potuto
ingannarla così? Era stato uno stronzo come tutti gli altri che l’avevano usata e
poi gettata in un angolo.

Nel frattempo nella residenza Dupon, il capofamiglia si chiedeva cosa avesse di speciale quella donzella. Aveva deciso, si sarebbe recato  house of pleasure. Voleva conoscere Lady Bombon.

Cosa succederà durante l'incontro tra Alfred Dupon e Lady Bombon?

  • L'uomo le dice cosa pensa di lei e del perchè suo figlio non deve sposarla (14%)
    14
  • L'uomo s'invaghisce di lei. (71%)
    71
  • L'uomo cambia idea e annulla il matrimonio riparatore (14%)
    14
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

95 Commenti

  1. Ciao! 🙂 ho letto tutto d’un fiato anche quest’ultimo capitolo e, onestamente, non vedo l’ora che tu scriva anche l’ultimo per sapere come va a finire la vicenda! 🙂 mi piace davvero molto, bravissima! Voto per Cindy che assassina il capo di stato e ribalta la situazione. Lo ammetto, sono una romanticona, ma nelle storie amo da morire il lieto fine! 😀 al prossimo!

  2. Ciao! 🙂 Ho letto tutto d’un fiato la storia fino a questo capitolo e devo dire che mi ha preso tantissimo! L’epoca in cui è ambientata, gli intrighi e la maestria con cui hai intrecciato la vicenda a personaggi storicamente esistiti, come Roosvelt..bravissima! Non vedo l’ora di leggere il seguito e soprattutto sapere come andrà a finire! Voto per “passerà l’ultima notte di sesso con Alfred prima di smascherarlo”. Al prossimo! – See more at: https://theincipit.com/2014/10/la-ragazza-dalle-scarpette-rosse-stilosina-impertinente/8/#sthash.btUKinBs.dpuf

  3. Recuperato i due episodi. Ti dirò per un gusto personale non mi è piaciuto il sesto episodio. Perché c’è già Lady Borbone a aver cambiato atteggiamento, adesso c’è pure Mary. L’avrei vista più come vittima che come attivista. Ma ti ripeto è più una questione di gusti, che di critica tecnica.
    Comunque, ho votato per Alfred e Mary come amanti.

  4. Allora ho letto fino al terzo capitolo!

    Premesso che non era minimamente come mi aspettavo, devo dire che è stata una bella sorpresa! 🙂

    Finora ti faccio i miei complimenti per lo stile semplice ma efficace! L’idea dei dialoghi effettivamente dentro i grassetti mi sa che te la copierò se non ti spiace!

    Ho notato che così si vedono meglio ma non ho scritto il commento proprio per questo.

    Il tuo stile è piuttosto abile. Scrivi semplice nello stile “parla come mangi”. Ti capirebbe anche un bambino (non è un’offesa anzi) e parli e parli facendo parlare la storia.

    Penso tu sia la seconda storia più bella dell’ultima mezza giornata! Penso ti seguirò senz’altro nonostante ti debba ancora finire gli altri tre. Ti prego di aspettarmi prima di pubblicare!

    Un appunto piccolo vorrei fartelo.

    Avevi detto all’inizio dell’episodio che aveva labbra sottili anche se invitanti. Com’è che sono diventate qua magicamente carnose ?

    Ho pensato che fosse per il fatto che descrivi la situazione dal Monsier (sonodisgustosamentericco) Dupont però mi ha fatto un attimo tralasciare!

    Brava nella lettura! Adesso ti proseguo! 🙂

  5. Ciao! =)
    Storia carinissima, mi ricorda un pò Jane austen non so perchè, in realtà lei scrive storie diverse ma forse per i personaggi, l’amore complicato, cioè sono rimasta colpita quando poi alla house of pleasure (?credo) è arrivato il padre e devo dire questa coppia mi piace molto di più 😛 Cindy sta cambiando, all’inizio provavo anche pena per lei, ma ora inizia a usare anche lei persone…magari, tutto sommato come ha detto lei, tutti mi crederanno sempre una puttana allora sarò una grande p xD forse dopo tutto quello che ha subito, le è concessa questa ribellione, e sotto quest’aspetto, ha un carattere interessante ..volevo votare per “la violentano e basta xD” ma voto per mary che va ad affrontare la sua rivale a viso aperto =)

  6. Letto tutto, sono rimasta sorpresa dal cambio di atteggiamento di Cindy. Mi ha fatto pensare che non fosse poi così pura d’animo, ha impiegato poco per rimpiazzare Stuart. Di per sé la storia non è male. Alcuni punti però non mi tornano. Più che altro per il contesto storico di fine ottocento (es. le scarpe regalate da Alfred).
    Alla fine ho votato per il faccia a faccia tra Mary e Lady Bombon. Immagino che Mary abbia scoperto chi le ha teso la trappola. Sono curiosa di vedere come si svolgerà il confronto.

  7. Brava. Bel capitolo qualche refuso per la fretta …Molto scenico, crudele e criminale…Me lo immagino ambientato negli anni 20. Lo hai riempito di immagini che rendevano l’azione più bella. Anzi, ho visto grossi miglioramenti, specie nella formattazione e nel uso del grassetto. Mi è piaciuto tantissimo. Ma hai una mente “diabolica”, un cuore in una scatola …Oh mamma!

  8. Ti seguivo dall’incipit, però non ho lasciato commenti. Allora, lo faccio adesso…E’ una buona storia, si ci sono delle cose che non vanno ma è all’inizio e puoi riprenderti del resto qui, siamo anche per imparare. Non so dove vuoi arrivare, Però mi piace, l’ambientazione e anche l’emozione che trasmette. Ovviamente lei vuole sbarazzarsi di Money…. Se decidi di leggere la mia storia lasciami un piccolo commento, ne ho bisogno per capire se piace o meno e come posso procedere.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi