Mr Suicide

Dove eravamo rimasti?

Chi ha bussato? Darin (55%)

Fragilità

Chi diavolo poteva essere?! Idelle non sapeva se andare ad aprire vista la piccola chiazza di sangue, decise che era meglio aprire di un poco la porta, giusto per vedere chi fosse.

Era Darin con un libro sottomano, lui la salutò, dicendole:

– Ciao Idelle, scusa il disturbo, ma ti eri scordata il libro in aula, tieni-. Idelle aprì il meno possibile la porta e lo prese con la mano umida, Darin le chiese, preoccupato:

– Stai bene? Ti vedo….strana, oggi-. Idelle fece un sorriso forzato, rispose più sinceramente possibile:

– Qualche grattacapo, niente di fondamentale-. Darin scosse la testa, l’alzò e le stava per rispondere, quando i suoi occhi si spalancarono.

Idelle pensò “ Cazzo! Ha visto il sangue!”, era talmente presa dal suo pensiero prima che sentisse il tocco di una mano sulla spalla, si girò di scattò e vide Suicide, travestito con naso di gomma e occhiali, Darin balbettò:

– N-Non sapevo che ti eri fidanzata-. Idelle fissò gli occhiali neri di Suicide, aveva già capito che l’avrebbe scacciato con il suo fare scorbutico; infatti, Suicide si appoggiò all’anta del portone e fissò più lontano:

– Hai visto che tragedia che è appena avvenuta? Senti, perché non ci vediamo più tardi? Mi pare che dovevi solo ridarle il libro, giusto? Ora te ne puoi andare, grazie e arrivederci-. Spinse Idelle dentro e chiuse fuori Darin, Suicide ( non si sa come) sospirò, attraverso il bavero.

Idelle gli sibilò in faccia, arrabbiata:- Hai trattato male il mio migliore amico!-. Suicide rispose, brusco:- Preferivi che vedesse il sangue? Meglio che pulisci prima che arrivi qualcuno più impiccione… oh! Ma la finite!!!-. Idelle guardo dove era diretto lo sguardo di Suicide, oltre di lei, c’erano due teschi neri come quello che aveva visto a scuola, sussurravano sottovoce, frasi incomprensibili, Suicide si diresse da loro e tirò loro un calcio, sgretolandole.

Idelle chiese, confusa:- Cosa sono?-. Suicide la guardo con sospetto:- Anime da me suicidate, di solito ti consigliano inutilmente come sfuggirmi, senza successo ovviamente-. Le si avvicinò con maggior attenzione, continuò sfilando il coltello che aveva una volta puntato alla gola di Idelle:- E forse si sono già rivolti a te, non mi stupirebbe in fin dei conti-.

Idelle non sapeva se mentirgli o no, che fare? Poteva ucciderla in ogni caso, Suicide chiese, facendosi più vicino:- Allora?-. Idelle rispose, tesa al massimo:- In ogni caso tu mi uccideresti comunque, no?-. Suicide si tolse gli occhiali da sole, fissandola con i suoi occhi di pietre luccicanti.

Un secondo dopo tolse il coltello, dicendo:- Comunque sia, che ti sia di avvertimento, pupa-. Si allontanò velocemente da lei, Idelle tirò un sospiro di sollievo, alzò un poco la testa appena in tempo per vedere un coltello lanciato verso di lei.

Cadde una ciocca di capelli.

Idelle trattenne il fiato, nessuna ferita, Suicide la guardava da lontano, serio:- Chiaro?-. Se ne andò in bagno.

Idelle si sentì mancare, pensò “ Merda non anche questo!”, salì le scale, diretta in camera sua ma, le gambe cedettero verso gli ultimi gradini e sarebbe caduta all’indietro, finendo sui gradini ( e forse morire) se Suicide non l’avesse salvata, prendendola.

Idelle era priva di sensi, il ragazzo immortale la guardò perplesso, confuso più che altro, pensò

“ Tutti quelli che ho sottoposto a questa domanda mi hanno sempre dato risposte prevedibili… che sia diversa dagli altri?” la portò in braccio, la mise nel suo letto, le diede le spalle e stava per uscire quando sentì la sua voce, mormorare:- Mi puoi portare qualcosa da mangiare, non ho neanche pranzato-. Se avesse potuto le avrebbe sorriso, rispose cercando d’imitare il francese:- Dica madame, che le porto anche il frigo-. Poi fece per chiedere il come fosse già sveglia ma, lei lo precedette:- Tanto vale che tu lo sappia, toccami il petto, dove c’è il cuore-. Suicide le si avvicinò e mise la mano sul petto di lei, all’inizio sentì il semplice battito del cuore ma, dopo un po’ capì che c’era qualcos’altro che batteva:- MA CHE CAZZO E’?-. Lei lo prese al polso, cogliendolo alla sprovvista, zittendolo.

Poi spiegò, comprensiva:- Sono affetta da una rara malattia che mi ha fatto sviluppare due cuori, tra qualche anno morirò comunque, Suicide, forse è destino e tu farai solo giungere prima la mia fine-. Continuò più seria:- Se finisco per essere troppo stressata o ansiosa va a finire che muoio d’infarto o svengo; ora puoi portarmi da mangiare?-. Suicide se ne andò silenzioso, rifletteva.

Ritornò con un bicchiere d’acqua e pane con prosciutto, la trovò seria a fissare il vuoto:- Sai, forse è stato un errore darti questa informazione-. Suicide la lasciò mangiare, sedendole accanto:- Me ne andrò via per un po’, ritornerò tra un paio di giorni-. Idelle aveva finito e lo guardò confusa, Suicide non la guardava negli occhi con quel suo modo di fare, concluse:- Ritornerò-. Tirò il cappio che aveva intorno al collo, sgretolandosi.

Scomparve.

Chi seguiamo?

  • o ??? ( un personaggio sconosciuto, al momento, che di seguito scopriremo) (40%)
    40
  • Idelle (0%)
    0
  • Suicide (60%)
    60

Voti totali: 10

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

87 Commenti

  1. “Suicide” e’ stata la mia opzione ^^
    Una verita’ da brivido D: Non avrei mai pensato che Idelle fosse affetta da una malattia cosi’ rara… Ora voglio vedere che succedera’ nel prossimo capitolo.
    A presto ^^

    • Tranquillo, alla fine questo è un gioco, se hai problemi più importanti nella realtà questi hanno la priorità. Ti aspettiamo 🙂
      Comunque vedo che anche se alcuni errori si ripetono stai migliorando. Continua così. Io ho votato per Darin.

  2. “Un poliziotto” beh quel cadavere doveva dare qualche sospetto, no??… Insomma magari quella vittima ha urlato prima quindi i vicini di casa… Ok, smetto di fare Orazio di CSI ^^”
    Un capitolo da incuriosire *_* Come riuscira’ il protagonista a trovare le informazione necessarie per liberarsi di questo uomo-Suicide?? Ah beh, la faccenda si fa davvero intensa!!

  3. Ciao Francesco, finalmente passo anche da te. La storia è interessante, e l’idea di un mostro che si nutra di anime è tremendamente spaventosa. Però ti prego, TI PREGO, fai attenzione alla punteggiatura e l’ortografia, sopratutto l’uso delle virgole. Certe frasi sono veramente difficili da leggere, è un peccato che basterebbe aver usato bene i segni di punteggiatura per rendere il testo molto più fluido. Comunque l’idea è veramente bella, ti seguo!

  4. Allora,vedo che dal libro precedente stai scrivendo sempre meglio. Vedo proprio una maturazione nei termini e soprattutto nella costruzione degli eventi. Bella trama! Solo una cosa, forse è meglio che disponi più ordinatamente i dialoghi, nel senso invece di scrivere così “ciao” disse “ciao” xD meglio così:
    -Ciao- Disse.
    -Ciao-
    Non sullo stesso rigo insomma, per ordine, ma comunque ottimo, continua così =)

  5. “Fara’ finta di accettare ma, in realta’ cerchera’ informazioni su di lui”, ho optato questo.
    Quell’uomo si fa sempre piu’ inquietante D: La scena dello schizzo del sangue e’ pauroso e nello stesso tempo orribile (in senso positivo, visto che sono gli elementi essenziali dell’horror, insomma ho provato esattamente l’orrore ^^”).
    Chissa’ cosa si nascondera’ dietro a quel volto inquietante del pazzo nemico :/

  6. Ciao,

    Bello l’inizio. Mi è piaciuta molto la scena durante la guerra, un po’ meno il ritorno alla realtà con una protagonista per adesso un po’ scialba. Sicuramente le darai profondità dopo. Attento solo a non creare una Mary Sue 😉
    Ti segnalo infine qualche incertezza con la punteggiature, soprattutto le virgole.

    Ho votato il calcio negli zebedei. Mi sembra la reazione più sana davanti ad un pazzoide!

    Aspetto il seguito 😉

  7. Eccomi come promesso ^^ Pensavo di essere molto occupata, invece poi sono riuscita a liberarmi piu’ presto del previsto.
    Dunque, il mio istinto femminile sarebbe quello di tirare un bel calcio nei gioielli del ragazzo, e poi fuggire.
    Ma lui e’ completamente pazzo!! D: Che diavolo significa che lei si suicidera’!!?? E soprattutto lui parla di questa cosa come se sia una roba quotidiana!! XD
    Oddio gia’ il primo capitolo mi sono presa una paura D: (Sono una fifona ^^” Ma trovero’ comunque la forza per continuare a leggere questa storia horror).
    E gia’, a scuola stiamo studiando l’inizio della 2′ guerra mondiale, quindi me l’hai suscitato una certa interesse :3
    Vedremo che fine fara’ questa ragazza e chi diavolo sia veramente questo pazzo assassino.

  8. Ciao Francesco, ho letto la storia ed è promettente, però devi fare qualcosa per il problema. Magari c’è una mail da contattare o qualcos’altro da fare…informati perchè vale la pena di leggere la tua storia e di poter votare. Personalmente voterei la 2 perchè è la più intrigante e le altre non mi convincono.
    Cerca di risolvere il problema

    • Ciao Francesco,
      ci scusiamo per l’inconveniente tecnico.
      Abbiamo sistemato il capitolo, che ora mostra correttamente il testo e le opzioni da votare.

      Ti invitiamo a contattarci tramite l’apposita sezione Contatti del sito nel caso dovesse ripresentarsi un problema simile. Inoltre, ti invitiamo a non usare un linguaggio offensivo su THe iNCIPIT; siamo stati infatti costretti a rimuovere uno dei tuoi commenti.

      Buona continuazione

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi