L’Aquìla daì Due Cuorì

Dove eravamo rimasti?

Quando e dove ho ìncontrato ìl Cardìnal Wolkonskì? A Venezìa (100%)

Un tuffo nella Moìka

Con l’augusta stìrpe del prìncìpe Felìcs noì Orsìnì Del Balzo Korczac della Spìna Carafa dì Ruvo Cajetanì Des Beaux d’Aquìtanìa De Nevers d’Orange d’Orleans abbìamo strettì legamì dì parentela, rìassuntì dal predìcato d’Alìstàl. Così come dal ramo deì Woodvìlle duchì dì York contìamo Enrìco Ottavo tra ì dìscendentì, ma questa è un’altra storìa. Uscìto dalla resìdenza dove Rasputìn aveva ìnscenato la sua rìluttante dìpartìta dal mondo deì vìvì, passeggìaì fìno all’Hermìtage, nella cuì pìazza strabìlìante ìncontraì per la prìma volta Wolkonskì, che mì sì self presento’ come edìtore della Black Sun Press. Traversando le magìche sale della pìnacoteca (alle qualì ìl genìale Sukurov ha dedìcato uno deì suoì fìlm pìù suggestìvì), Wolkonskì, che mì rìvelo’ dì avermì adocchìato a Venezìa, parlo’ dìffusamente del Romanov dì Shangaì, clown al Cìrco del Sesso Nudo. Poì fumammo luì un cubano ed ìo un toscano. Domanì rìvedro’ S.E, ma non potro’ concedermì un sìgaro, che offrìro’ caso maì a Jemayà, poìché domanì sarà venerdì 1*… Gìovedì dì calcìo, l’eclìssì del venerdì, poì dì domenìca. E’ passata gìusto una settìmana. Mercoledì, ìl prìncìpe della Chìesa romana era a Venezìa, dove ha ìncontrato ìl prìncìpe Orsìnì Del Balzo, un po’ romano anche luì, provenìente dalle Russìe e gìunto nella Serenìssìma per ascoltare la versìone del cardìnale sul Caso Rasputìn. Oggì, gìovedì, d’ un balzo Des Beaux è arrìvato a Mìlano per assìstere all’auspìcata rìmonta della Beneamata nerazzurra sulla compagìne tudesca che all’andata ha vìnto 3 a 1. Venerdì, Wolkonskì sì eclìsserà come ìl sole. Poì dì domenìca…Chì predìcherà con le parole del Papa polacco e dove?”Alla domenìca ben sì addìce l’esclamazìone del Salmìsta questo è ìl gìorno che ha fatto ìl Sìgnore, rallegrìamocì ed esultìamo ìn esso “ 118, 24. Un tuffo nella Moìka. Se l’avesse fatto al cìnema, sarebbe dìventato una star; ìntepretare ìl colosso ìnvulneabìle fu abbastanza semplìce, ma farsì scarìcare nella Moìka gelata era cosa da stuntman e glì costo’ una bella polmonìte; peggìo ando’ alla controfìgura successìvamente rìpescata, secca come un baccalà e morta come un cadavere non destìnato alla resurrezìone: scongelato, Rasputìn sarebbe poì fìnìto nel mondo dello spettacolo, seppure non nel cìnema. E chì sarebbero maì statì ì suoì colleghì nudì al Cìrco dì Shangaì?

Chì sono statì ì colleghì cìrcensì dì Rasputìn a Shangaì?

  • Un gruppo dì anonìmì (0%)
    0
  • Un omonìmo e... (0%)
    0
  • Nìcola e... (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

7 Commenti

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi