L’Aquìla daì Due Cuorì

Dove eravamo rimasti?

Chì "rìsorge" per la Pasqua ortodossa del 2015? Lenìn (100%)

Natale ad Aprìle

Palomas Blancas nella Pasqua dì Sangre Blu e ìl Natale della Resìstenza “Non temere, la tua gìoventù sì rìnnoverà come quella dell’aquìla”, Agostìno, sermone 81 Attenzìone: attentì, attenzìone, sta per partìre un flash forevord che è anche un flash back

Batteristi e paparazzi sono pazzi, si sa. Al giorno d’oggi, i fotoreporter lanciano in aria le bacchette, poi battono con forza sul tam tam del gossip, colpendo a caso a destra e a sinistra.

Ma Tom va a colpo sicuro. Una primavera stentata sgocciola acqua marcia sulla città-lavandino come un rubinetto che perde. Lavandino? Altro che lavandino! Qualcuno usa Londra come un cesso. Sono quei maledetti mussulmani, dice Tom. Buffo, no? Perché Tom è arabo, anche se non lo ammette neppure con se stesso. Si chiama Said, nato in Egitto, ma non secondo i documenti, forse falsi, che lo qualificano cittadino canadese, professione: fotoreporter. Somiglia un po’ a Jack Nicholson nel film di Antonioni con Maria Schneider. Said punta su un locale notturno dove uno dei due figli di Carlo si sta stravolgendo alla grande. È quello fidanzato con Kiss Me Kate Strafiga Middleton. Adesso, però, non è qui con lei il ragazzo paonazzo.

Willy sta già sui piatti in coppia nuziale con Catherine Elizabeth Middleton, ma ora spacca i bicchieri in brindisi da cosacco. E Tom scatta: foto a raffica.

E William scappa, poi si gira, scatta, affronta l’avversario: una rissa da set tra due apprendisti cascatori. Ma il reporter sa che cosa sta facendo: approfitta del pugnace abbraccio per ficcare addosso al principino un microchip. No, non è una cimice: è il minifilm di un messaggio. Materno. Dall’Egitto. Non serve a spiare l’erede, ma a comunicare segretamente con lui. Tom si eclissa, la notizia dello scontro in discoteca finirà, con ritratto mosso fintovero venduto in esclusiva, in prima pagina sui tabloid,la videolettera di Maman sfuggirà agli agenti addetti alla protezione e alla sorveglianza di William e provocherà la temporanea rottura del suo fidanzamento con Kate, che finirà in copertina anche sulla stampa più “seria”.Ma cominciate a pensare all’effetto di una cover story in piena estate: DIANA È VIVA? Anche con il punto di domanda, è materia che scotta più del sole di luglio al tempo dell’effetto serra. Il Said mascherato è sgusciato via nel nulla, ma lo rivedremo presto. È l’uomo chiave dello scoop, ma sarà l’uomo giusto per un colpo del genere?

Bene: sei l’erede dell’erede al trono. Fai la bella vita per non pensare che hai una vita decisamente complicata. Tua madre è morta in circostanze poco chiare. E mai completamente chiarite.

Odora d’estate la pioggia londinese, ma è falso ricordo, una falsa sensazione sulla pelle di Tom, un ricordo falso quanto i suoi documenti canadesi: Said è cresciuto in una terra senza pioggia e non è mai stato ragazzo. Quì fìnìsce ìl frammento dì una storìa passata, ma non fìnta, pronta a ìntersecare la nostra Storìa.  Nella Pasqua ortodossa sì è manìfestata con un web tam tam per tutte le Russìe del mondo: la dìnastìa Romanov è vìva con l’approvazìone dì Lenìn! E persìno dì Stalìn!Come la paloma del Pìccolo Padre della Pìttura Moderna Pablo Ruìz Pìcasso, Comunìsta premìato dall’USSR, ìl messaggìo dì pace regge nel becco un ramo dì guerra…Che, nel Natale della Lìbertà, a Roma o a Mìlano, ìn aprìle, ìl 25, sarà evìtata anche grazìe alla Brìgata Ebraìca…Poì verrà ìl 1° Maggìo con la sua Parata e allora chìssà. Ma che c’entra Dìana Spencer? O, pìuttosto, sua fìglìa Sarah, che sìgnìfìca Regìna?

Che c'entra Sarah fìglìa prìmogenìta dì Charlìe e Dìana con ìl trono dì Russìa?

  • C'entra con la Presìdenza deglì Statì Unìtì d'Amerìca (0%)
    0
  • Tutto, se unìta all'Erede Romanov (0%)
    0
  • Nìente (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

7 Commenti

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi