Il Segreto del Naufrago

Dove eravamo rimasti?

Cosa farà Hashepsowe? Segue il mercante Maverick (55%)

LA TRATTATIVA

Dopo alcuni interminabili secondi di silenzio, il primo a parlare fu Maverick che, esauriti i convenevoli imposti dalla buona educazione, lasciò trapelare il proprio malanimo nei confronti della sacerdotessa che gli aveva mandato a monte l’affare con Ronberg. Tuttavia, da individuo scaltro e navigato qual’era, evitò di rivolgersi a lei, apostrofando invece il Centauro con una buona dose di sarcasmo.
Bene, sembra che oggi sia il tuo giorno fortunato, amico! Invece così non è per Hashepsowe, poichè la sua merce mi è già stata richiesta da altri e stavo giusto pensando di venderla all’asta. Però, dal momento che sono venuto dal nord apposta per lei, le offro l’opportunità di trattare per prima. Ora, se volete scusarci: ti inviterei volentieri, ma non credo tu riesca a salire le scale!”

Ronberg, dal canto suo, avendo percepito la preoccupazione di Hashepsowe, ignorò volutamente il tono insultante del mercante e si fece da parte con sincera sollecitudine.
Magistra, perdona l’ardire, ma ho notizie importanti e vorrei parlartene in privato. Comprendo però che altri impegni reclamano la tua presenza e so che sei in pena per la salute del tuo paziente. Perciò ti dico solo che mi sono permesso di indagare sul naufragio, ma non voglio distoglierti da ciò che devi fare. Rimarrò in città per tutta la giornata e non ti sarà difficile trovarmi se e quando vorrai saperne di più.

Ciò detto, il Centauro finì in fretta la sua birra, pagò il dovuto al taverniere e, senz’altro aggiungere, si voltò ed uscì in strada.

Il dilemma di Hashepsowe si era dunque risolto per il meglio: il mercante era indisponente, ma era necessario giocare al suo gioco per ottenere il prezioso volume. Inoltre la camera del naufrago era vicina e questo le dava la possibilità di controllare rapidamente il suo stato, prima di seguire Maverick nella sua stanza.

Le condizioni di Anderidd erano stazionarie: il respiro pareva regolare e la fronte era fresca. La sacerdotessa sussurrò il suo nome, mentre gli sfiorava le guance pallide e glabre. Un lieve sussulto la indusse a pensare che una parte di lui fosse consapevole di quanto gli accadeva intorno.
Non aver paura: sei al sicuro qui. Ora riposa, poi parleremo. Torno presto! – Soggiunse quindi, prima di allontanarsi dal capezzale del naufrago per raggiungere il mercante, che era rimasto discretamente fuori dalla porta ad attenderla.

Senza parlare, Maverick le indicò l’uscio della propria camera e con un lieve inchino si scostò per farla entrare per prima.
Prego, prendete una sedia e accomodatevi. L’Erbario di Abbico di Lutara è qui. – Mentre parlava, il mercante aprì il suo baule e ne estrasse una teca di piombo chiusa da una serratura piuttosto ingombrante. Dopo aver deposto il contenitore sullo scrittoio accanto al lume, si tolse dal collo la pesante catena che portava sotto al giustacuore, il cui strano pendente oblungo si incastrava perfettamente con i denti della cricca. Girò tre volte il chiavistello a destra, due a sinistra e un’altra volta di nuovo a destra e finalmente il coperchio si sollevò rivelando un grosso tomo rivestito di velluto verde. Le lettere rosse che spiccavano sul frontespizio scandivano il titolo e il nome dell’autore.

Hashepsowe allungò il collo per osservarlo meglio.
Maverick sorrise compiaciuto: la sacerdotessa pareva cotta a puntino. Sfilò il chiavistello dalla serratura e se lo mise in tasca, mentre tornava ad avvicinarsi alla donna, senza ancora permetterle di toccare il volume.
Come ben sapete – disse – Si tratta di un erbario raro che costa almeno 1000 drim, ma tenuto conto delle ottime relazioni che da anni intrattengo con voi del Tempio dei Sogni, ve lo posso lasciare per non meno di 900 drims. Naturalmente siete a conoscenza del fatto che la moneta non è l’unica merce che accetto in cambio… certo la vostra carica forse non contempla quel certo tipo di pagamento, ma forse potremmo trovare un accordo…“.

Lo sguardo del mercante indugiò a lungo sul seno prosperoso della sacerdotesssa; il silenzio sottolineava il senso delle parole appena pronunciate.
Improvvisamente scoppiò a ridere e le voltò le spalle, per prendere il volume che finalmente le porse. Un lampo di astuta malizia aleggiava nei suoi occhi, mentre quasi casualmente commentava: “Vi vedo turbata, magistra. Perché non mi confidate quel che vi cruccia? Io non vendo soltanto beni materiali. Le informazioni talvolta valgono oro. Insomma… se avete bisogno dei miei servizi, sono a vostra completa disposizione. E sono certo che avrete merci interessanti da offrirmi in cambio.

La sacerdotessa soppesò il tomo e lo sfogliò con cautela. Poi si alzò e lo ripose nella teca; aprì la sua borsa e contò le monete. Fissando Maverick negli occhi, gli porse i soldi e aprì a coppa le mani in attesa del chiavistello. Solo allora parlò: “Per ora mi limiterò ad acquistare l’erbario pagando il giusto prezzo. Contate pure le monete: dovrebbero esserci 1000 drim.

Cosa succederà adesso?

  • Hashepsowe esce a cercare Ronberg ma incontra il misterioso elfo (20%)
    20
  • Hashepsowe parla con Ronberg (0%)
    0
  • Si ode un grido proveniente dalla stanza del naufrago (80%)
    80
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

71 Commenti

  1. Secondo me, la sacerdotessa dovrebbe offrire più, soldi al mercante per il libro e lo dovrebbe mandare da Bacco a indagare, mentre il centauro porta il ferito al tempio e lei incontra l’euforia. Nei grandi magazzini dove lavoravo il 4×1 funziona sempre;)

    • Chissà…. forse non è impossibile, ma questo è lo spirito dei “bivi” se non vado errata.
      La sacerdotessa ha avuto una fugace visione di ciò che il naufrago le ha riversato nella mente, ma non ha avuto tempo e modo di approfondire il contatto, poichè il poveretto è tornato ad immergersi in un deliquio comatoso.
      Le uniche cose di cui ha certezza sono il nome del naufrago (Anderidd) e la città da cui proviene (Azibel la Pura), con i cui governanti la sacerdotessa ha avuto contatti in un lontano passato… un passato che sembra riemergere dalle nebbie dell’oblio in cui lo aveva relegato!
      Grazie per l’attenzione… forse nel seguito altro si saprà sulla misteriosa città sotterranea degli elfi del deserto! 😉

  2. “In quei momenti, per lei, il presente era del tutto assente!” Bel gioco di parole. E’ voluto o no?

    Scelta difficile. Dato che il naufrago ha la precedenza, direi di far parlare la nostra eroina con il mercante fuori dalla stanza del misterioso personaggio (e vicino al suo letto), cosicché possa tenerlo d’occhio.

  3. Ho una proposta da fare a Ileana, riguardante la storia: il naufrago potrebbe spirare appena finisce di rivelare il suo segreto, lasciando perplessi i personaggi.
    Come ti sembra come idea?
    Sei sempre libera di non ascoltare la mia proposta e tenerlo in vita

    • La domanda riguarda cosa pensa e come reagisce alla notizia del naufrago uno dei tre personaggi incontrati quella,mattina da HAshepsowe? Sappiamo infatti che intende incontrare il mercante Maverick, ma anche che al mercato ha visto un centauro, il cui nome vie ne qui rivelato,al pari di quello del misterioso elfo che ha quasi travolto nella fretta di proseguire per la sua strada. Grazie x la tua lettura e per il voto che vorrai dare.

  4. Incredibile, mi hai raccontato un mondo in 5000 battute! Protagonista insolita e originale, abitanti ben studiati, paesaggio pittoresco e nomi interessanti … mi piace ^^
    ho votato per Maverick, che sembra l’unico dei tre a poter avere un’opinione solida su di lei ^^ a presto!

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi