A caccia di demoni

Dove eravamo rimasti?

Jason e Jessy,come riusciranno ad arrivare sul pianeta Adropix? Troveranno un libro magico dove ci saranno scritte tante formule magiche,tra cui la formula del teletrasporto. (50%)

Eccoci ad Adropix.

 Ci risiamo.Il solito sogno,questa volta un po più chiaro.L’arena sembra essere un antico tempio chiamato ”Kosmas” che suona come un nome greco.Nel sogno vedo di nuovo quelle persone di color verde schierate da una parte,che sembrano voler difendere il bracciale,situato al centro dell’arena,avvolto da una forma d’energia elettrica,e dall’altra i demoni che sembrano voler impossessarsi del bracciale.Si sparavano tra di loro dei raggi e ogni volta che lo facevano pronunciavano delle formule magiche,quindi deduco che sono in possesso di arti magiche nascoste.Prima di riaddormentarmi controllo che la sveglia funzioni,non mi va di arrivare di nuovo in ritardo a scuola.

Oggi mi sveglio di buon umore,forse la storia del bracciale inizia a incuriosirmi ma allo stesso tempo a preoccuparmi,non è un caso che la professoressa Rosy racconti una leggenda uguale al mio sogno,forse le persone del pianeta Adropix vogliono mettersi in contatto con me attraverso questi fenomeni.Finito di fare colazione e di lavarmi,mi vesto e aspetto che mia sorella Jessy finisse di sistemarsi.Le donne sono tutte uguali,non fanno altro che passare il tempo davanti allo specchio a cercare disembrare più belle agli occhi di noi uomini.Finalmente Jessy ha finito di prepararsi e ci incamminiamo verso la scuola.

Durante il tragitto dico a Jessy:<< Devo confessarti che durante questi giorni ho sognato che delle persone di color verde e dei demoni lottassero per un bracciale viola in un pianeta chiamato Adropix,proprio come la leggenda che ci ha raccontato la professoressa Rosy>>.Jessy mi disse: <<Jason anche io faccio un sogno strano,vedo delle immagini di noi due che cerchiamo un libro nella libreria gigante di casa nostra e da quello che sono riuscita a capire il libro parla di formule magiche>>.Ora è tutto chiaro.Nel libro dovrebbe esserci scritta una formula magica che serva a farci arrivare ad Adropix,forse un teletrasporto.

Prendo per mano Jessy e torniamo indietro,a casa,a cercare il libro.Una volta arrivati alla libreria,iniziamo a sfogliare centinaia e centinaia di libri,finchè non arriviamo ai libri di magia. Ci sono una decina di libri di magia ma Jessy si ricordò che il libro aveva la copertina viola,proprio come il bracciale.Dentro quel libro ci sono migliaia di formule magiche,tutte come ”raggio psichico”,”raggio di fuoco”,”bolla d’acqua” e scelgo quest’ultima dato che sembra la meno pericolosa.Pronuncio la formula magica ”bulla aquae” e nelle mie mani si forma una bolla d’acqua,da non crederci,scoppio la bolla d’acqua nella mia faccia,magari sto sognando,ma è tutto vero.

Dopo ore di ricerca,ho trovato quello che mi serviva.Una formula magica che mi permette di andare in qualunque posto desideri,basta pensare al luogo e quindi basta pensare al tempio Kosmas che è l’unica cosa che mi ricordo.Mia sorella Jessy insiste di voler venire con me dato che abbiamo sempre affrontato tutto assieme e non ci siamo mai separati,ma non voglio che corra il rischio assieme a me.Niente da fare,vince sempre lei,e così affronteremo anche questa avventura,che devo ammettere mi terrorizza,assieme.Mi avvicino a mia sorella,gli porgo la mia mano e assieme pronunciamo la formula magica ”teleportation” e mentre lo facciamo penso al tempio Kosmas e all’improvviso una barriera viola ci avvolge.

Eccoci ad Adropix,siamo molto emozionati ma la paura non ci manca.Fortunatamente siamo arrivati in tempo,il bracciale è ancora al suo posto. Il pianeta sembra essere molto avanzato,ogni zona è verde e la temperatura è afosa.E’ orribile vedere tutta quella gente verde a terra,molti di loro feriti e molti altri morti.I demoni hanno un aspetto spaventoso,sono tutti neri con una gran bocca e dei denti molto affilati che sembrano essere quelli di uno squalo.Un uomo anziano di color verde ci avvista e ci fa cenno con la mano di andare verso di lui,sembrava un individuo innocuo quindi  io e Jessy ci avviciniamo a lui.<<Mi chiamo Constantine e sono il guardiano del tempio Kosmas.>> disse l’anziano verde.E’ stato proprio lui a farmi avere quel sogno,perchè dice che io e mia sorella siamo i prescelti,coloro che devono salvare il pianeta Terra e il pianeta Adropix.

<<Da molti anni gli abitanti del pianeta Adropix,i cirbiani,sono in conflitto con quei demoni chiamati fring trang,perchè i cirbiani  centinaia di anni fa avevano ucciso il demone che guidava i fring trang e loro vogliono vendicarsi rompendo l’equilibro che c’è tra la terra e il pianeta Adropix,in modo da poter sterminare in un colpo solo tutti gli abitanti del pianeta Adropix,anche quelli innocenti,e la terra.>>

E’ ora di prepararsi a lottare.

Nel prossimo episodio,cosa succederà?

  • Jessy morirà e si unirà a sua madre. (25%)
    25
  • Jason morirà e si unirà a sua madre. (0%)
    0
  • Jessy morirà,ma verrà resuscitata grazie ad un incantesimo di Constantine. (75%)
    75
Loading ... Loading ...
Categorie

24 Commenti

  1. Ciao! 🙂 chiedo scusa per l’assenza, ma sono stata senza internet per parecchio tempo. Molto bella la tua storia comunque e sempre più avvincente, direi. Voto anch’io per la strage di terrestri! 😀

  2. Ciao Dario! Io dico che ci saranno demoni verdi più deboli ma più astuti, e che Jessy e Jason dovranno escogitare qualcosa di altrettanto astuto per sconfiggerli – le esplosioni, qui, aiuteranno ben poco i protagonisti, dovranno cavarsela con una strategia magica diversa-.
    Comunque gli ingredienti giusti ci sono tutti: avventura, magia e battaglie all’ultimo sangue!
    Al prossimo capitolo!

  3. Io ho 13 anni e non sono un tipo che legge tanto, anzi se devo dire la verità forse questo è il primo brano che finisco di leggere, ovviamente ancora continuerà ma per ora l’ ho finito e devo dire che mi è interessato tantissimo. Concordo con VaiTra per il fatto che poteva essere scritto meglio ma è anche vero che lo scrittore è un giovane ragazzo di 13 anni come me. La storia è molto avvincente e quasi coinvolge il lettore nella parte di Jason. Complimenti Dario bravissimo!!

  4. Ciao! Molto belli questi due episodi, bravo! La storia mi prende davvero tanto e ti seguo! Io voto per Jessy che muore e viene resuscitata..amo i fantasy, ma detesto anche quando le tragedie colpiscono i protagonisti di una storia! 😀 al prossimo! 😉

  5. Dato che la storia la racconta Jason (e non per motivi maschilisti), lui non può morire. Che la sorella venga fatta resuscitare mi sembra troppo facile, se tornasse in vita subito. Secondo me, l’unica è che Jessy muoia e che Jason cada in depressione.

  6. Direi che il teletrasporto sia l’opzione migliore.

    Concordo con ciò che ha detto VaiTra. Anche se i caratteri a disposizione sono pochi, descrivi il più possibile.

  7. “Incombere” significa “minacciare” ed è intransitivo, quindi “incombere in me” non va bene. “Un oggetto misterioso di colore viola” qui “misterioso” non va bene. Devi cercare di fornire una immagine visiva al lettore. Nel sogno il protagonista vede l’oggetto? Se sì, descrivilo. Se non si capisce cos’è, per il lettore sarà automaticamente un oggetto misterioso, non ti preoccupare. L’oggetto, poi, non è al “centro dell’arena”. Si, ma perché non lo prendono e basta? Qui sembra che è a terra al centro dell’arena. Quindi perché qualcuno non lo prende? Quando si fa una descrizione si deve avere una immagine visiva ben precisa in testa e poi spiegarla al meglio. Quando entrano in classe, se scrivi i dialoghi della prof il lettore si immedesima di più nella storia.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi