Zone Extramondo – La Congiura di Imka

Dove eravamo rimasti?

I piani di Imka subiranno un colpo inaspettato. Da parte di chi? Gli AlienBeast (40%)

Gran Finale

Terra, Appartamenti del Facente Funzioni, tempo dopo

Azuni/Imka sta sistemando alcune carte. Domattina scatenerà i Potenziati e così il suo piano sarà completato. Già pregusta la vittoria, quando la voce della donna-ape la fa sobbalzare. Si volta e vede lei, Regina, Susan e tutti gli altri nel suo appartamento.

«Sorpresa? – interviene Regina – Sappiamo che vuoi scatenare i Potenziati contro gli umani. Gli hai fatto credere che potranno costruire un Governo dei Mutati, mentre invece il tuo scopo è annientarli tutti»

«Non è esattamente vero. Scatenerò la terza guerra contro i Mutati. Guadagnerò sufficiente energia dalla vostra follia da permettere di aprire un varco permanente e poter comandare il mondo a mio piacimento, con voi creature viventi a tre dimensioni al mio servizio. Quegli sciocchi dei Potenziati stanno facendo il mio gioco»

«Gli sciocchi non sono così sciocchi come credi» la voce di Hil la fa trasalire.

Nascosti dall’immagine di Regina e gli altri, Hil ed i suoi Potenziati hanno sentito tutto.

«Era… era un trucco!»

«Non proprio: noi non siamo qui fisicamente. Hai ragione: ci vuole un’enorme quantità di energia per passare da una dimensione all’altra. Ma ce ne vuole di meno ed un po’ di Tecnologia Tecnodroide per aprire una finestra»

Intanto uno dei Potenziati lancia una piccola capsula sulla parete che esplode rivelando la stanza nascosta.

«Quindi è questo quello che volevi fare: tradirci a tua volta» dice Hil

«Hil, Hil – dice Imka – Mi hai scoperto? Non importa. Mi basterà far trapelare qualche notizia che conosco, come l’attacco al Rifugio Stella Alpina, ed otterrò lo stesso il mio scopo»

«E qui che ti sbagli. Il Governo dei Mutati non ha bisogno di te!»

Scattando come un fulmine, Hil afferra Imka…

«No, Hil!» prova a fermarlo Regina ma l’avvertimento giunge troppo tardi: Hil spezza l’osso del collo ad Imka che si affloscia

«Non dovevi farlo» dice Regina

«Era necessario. Come è necessario smetterla con questa farsa: è giunto il momento che gli umani si facciano da parte. È tempo dei Mutati. Gli umani devono sparire»

«Parli proprio come Tarka» ride Imka lasciando spiazzati tutti

«Credevi davvero di avermi uccisa? Io non sono umana. Non sono come vi vedi» ed inizia a mutare in modo non ben definito.

«Ho un altro modo per fermarti» dice Hil

Uno degli altri Potenziati spara al congegno

«No! – urla Imka – pazzo! Non era stabile!»

Il congegno esplode mentre la realtà si deforma. Regina e gli altri sono scaraventati a terra

«Che cosa sta succedendo?»

«Hai fatto un disastro! Le realtà non si fonderanno in modo stabile… ucciderai tutti!»

Hil sorride

«Era un Generatore Omega, dunque. Avevo ragione. Funzionava al contrario: rompendolo si attiva. Tutto come speravo»

«Che diavolo dici?»

«Il mondo verrà distrutto e potrà essere ricostruito, come volevamo fare fin dal principio»

«Non è vero – dice uno dei Potenziati – Noi volevamo il Governo dei Mutati, non la distruzione insensata»

«Voi Potenziati di Prima Generazione – dice Hil mentre altre tre Potenziati si avvicinano a lui – ma io e gli altri Generazione Zero volevamo ricominciare tutto da capo»

«Non godrai della tua vittoria» ringhia Imka scaraventandosi contro Hil, ma il Potenziato schiva rapidamente.

«Stai parlando con una Generazione Zero: non ti sarà così facile sconfiggermi»

«Tu non hai neanche idea con chi hai a che fare!» dice Imka mentre da tutte le pareti escono parti di lei che attaccano Hil e gli altri.

«Potenziati! – chiama Regina – Seguite Giorgio. Miriam, Duncan, sapete che fare! Susan! Kirat!»

«D’accordo!» dicono tutti e si muovo rapidamente.

Regina fa un profondo respiro.

«A tutti i Mutati sotto la mia egidia, Regina vi richiama: ho bisongo di tutti voi»

Tutti i Mutati sentono il richiamo di Regina e come un sol uomo si muovo pronti a rispondere ai suoi comandi. Tutti gli umani legati ai Mutati di Classe Family a loro volta comprendo e chiamano a raccolta gli  altri umani. Guidati da Sigma e Megan in breve tempo, mentre il mondo sta venendo sconvolto, Regina passa gli ordini e si istituiscono squadre di emergenza di ogni tipo.

«Molto simile alla nostra Mente Alveare, non c’è che dire» commenta Kirat.

Quando è tutto pronto, Miriam e Duncan attivano dei congegni: un’enorme capsula di forza si forma intorno al luogo dove una volta c’erano gli appartamenti del Facente Funzioni.

Al gesto convenuto Susan attiva la bomba Materia AntiMateria sulla soglia. Nello stesso momento Kirat trapassa Imka con i suoi Iniettori.

«i miei nanoidi sono istruiti per far in modo che tu e la Generazione Zero non possiate più arrecarci danno.»

«Ci intrappolerete nella Quinta Dimensione»

«Mi dispiace Hil, mi dispiace davvero. Ma non mi hai lasciato altra scelta: ora Imka avrà il suo mondo da plasmare con la compagnia che cercava e tu un mondo da costruire a tuo piacimento. Magari col tempo capirete…»

La Bomba esplode, la soglia si richiude.

«Ed adesso?» chiede Erin

«Ora abbiamo un mondo da ricostruire – risponde Regina – Megan: contatta gli AlienBeast: credo che loro sappiano dov’è il governo terrestre»

Categorie

Lascia un commento

130 Commenti

  1. Qui si conclude la storia delle Zone Extramondo. Rimangono alcuni quesiti irrisolti che metterò nell’Edizione Estesa che sto preparando (e che spero di rendervi disponibile entro la prossima settimana). Mi sarebbe servito un capitolo in più per chiuderlo senza fretta ma anche così spero vada bene.
    Questa ambientazione ritornerà successivamente per parlare di una cosa che qui ho appena accennato ma che, dai vostri voti, sembra interessarvi parecchio (e ci dovrebbe venire una bella storia).
    La prossima settimana inizierò un altro genere. Spero di rivedervi tutti!

    Ciao 🙂

  2. Mi azzardo a proporre io. Premesso che ne hai messi tanti di personaggi ( e per sicurezza ho ricontrollato i nomi 😀 ) dico che Diana, Kirat e gli altri che sono sulla terra interverranno. Anche perché loro si erano accorti che c’era qualcosa che non andava.
    Se ho fatto confusione chiedo scusa.

    • Il condizionamento mentale difatti non è reale. È Imka che vuole farlo credere ai Potenziati per evitare che Regina potesse convincerli (ti ricordi che avevo detto che Imka è l’unica in grado di farli ragionare?).

      Comunque sia, tu voti Regina 🙂

      Ciao 🙂

  3. “Il monolite è un ponte di collegamento tra la Terra e la Zona extramondo”.
    Mi piaceva anche l’opzione sugli AlienBeast che imparano a controllare le zone extramondo.
    E sono sempre più convinto che la tua storia “soffra” molto il tipo di formato del sito. Hai molti personaggi, che descrivi in modo dettagliato sia nell’aspetto fisico sia nelle azioni. Qui con il limite di 5000 caratteri è controproducente, se non penalizzante, per un racconto con un setting vasto come il tuo. Tutto questo per dirti: stai lavorando ad una versione più estesa del racconto? Magari potresti usare un blog, inserire un link alla versione estesa nel capitolo o nella descrizione (e dedicare una o due pagine ad ogni razza, con descrizioni fisiche e un pò di storia generale). Giusto un paio di considerazioni, magari ti tornano utili.
    Al prossimo episodio, Red 😉

    • Sì, sto preparando anche una versione estesa che poi pubblicherò sul mio sitino 😉
      In realtà sono ancora indeciso su come presentare i personaggi e l’ambientazione… non appena sarà pronta, comunque, ve ne darò notizia (rispondendo ai commenti qui presenti) ^_^

      Ciao 🙂

    • Beh, Imka non è umana: probabilmente ha piani molto particolari (se vince quest’opzione). Ma anche l’imprevisto (stanno arrivando i monoliti) o l’errore (ne ho un dato un piccolo indizio possibile in questo capitolo) sono scelte allentanti 😉

      Ciao 🙂

    • Beh, lui da solo forse no, ma nessuno ha detto che sia da solo 😉 Anche se il fatto che abbia usato il singolare… scherzi a parte, Duncan ha un sacco di conoscenze, capacità ed altro che vanno fuori dal comune, anche per un Mutato Maggiore. Ma di questo se ne parlerà nei prossimi capitoli.

      Registro il voto e vediamo se vince 🙂

      Ciao 🙂

  4. Ciao, mi piace questa concezione della mutante regina che ha sotto la sua ala un’infinità di mutati (un po’ come una formica regina e il suo formicaio?).Certo che come ambientazione sta venendo su piuttosto variegata, dovresti riassumerne le caratteristiche su un blog o altro per farla conoscere a tutti per bene ^_^
    A presto!

    • Sì, esattamente come una regina ed il suo formicaio (paragone più adatto non potevi trovare) ^_^

      Per quanto riguarda l’ambientazione variegata, lo è; forse alla fine farò un riassunto generale ma per ora ci sono un paio di cose (tre in verità) lasciate apposta nel vago per adattarle alle scelte dei lettori 😉

      Ciao 🙂

  5. Ciao Red, scusami se inizio soltanto ora a seguire il continuo della storia! Ad ogni modo: sei ripartito molto bene. Mi piace tanto Amika/Imka e mi preccupa, chissà che putiferia farà scoppiare ahah voto che fine ha fatto la Stazione Orbitante Aurora. 🙂 Alla prossima

  6. Seguiamo i mutati. L’inizio del capitolo, con la descrizione dei protagonisti è un periodo unico di quasi otto righe, frasi separate solo da virgole. Non è bellissimo da leggere, e basta poco per renderlo più scorrevole usando qualche punto al posto di alcune virgole, ad esempio.Piccoli accorgimenti, ma che hanno un impatto notevole sulla leggibilità del racconto. Il resto del capitolo è scorrevole e interessante. Detto questo, vediamo come continua la saga delle zone Extramondo!

  7. Ciao! Ho l’impressione che stai migliorando ancora con l’esposizione, la descrizione della felina è ancora più accurata e la narrazione si mantiene fluida e ordinata. L’ambientazione – con tanto di dettaglio di caratteristiche delle varie classi di mutati – è sempre interessante; ti seguo con piacere, voto per approfondire, appunto, queste specie di esemplari.

    • Beh, in realtà ho ancora diversi problemi col numero dei caratteri 😛
      Vorrei arricchire le cose con un po’ di descrizioni per far risaltare a colpo d’occhio i personaggi durante le scene d’azione (dove invece le descrizioni lasciano il posto l’azione), ma ciò portano via spazio e non sempre ci riesco.

      Vediamo se i voti dicono di andare avanti con i mutati 🙂

      Ciao 🙂

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi