La forza dentro di te

I sogni son desideri

A vent’anni, Lorenzo non è poi così diverso dai suoi coetanei, ma ha una particolarità: ogni mattina si ripropone di realizzare un sogno. Quale? Il problema è proprio questo. La notte porta consiglio e Lorenzo ogni notte fa un sogno diverso ed ogni mattina decide di trasformare quel sogno in realtà. I suoi sogni non sono solo episodi in cui si intrecciano persone che si conoscono con persone mai viste. Nei suoi sogni lui ha una vita diversa. Ogni sogno diversa. Con un diploma in Turismo, si possono fare tante cose, ma se hai vent’anni e le idee poco chiare, rischi di restare impantanato nelle sabbie mobili delle infinite possibilità. Soprattutto se ogni sera, prendi il sogno che hai portato avanti per tutto il giorno e lo rinchiudi in un cassetto insieme a tutti gli altri.

In una mattina come tante, Lorenzo,  si svegliò nel suo letto, come d’abitudine si alzò subito ed entrò in cucina a bere un bicchiere d’acqua. La luce dell’alba che rischiarava la stanza riportò alla mente il sogno della notte precedente.

Era una giornata invernale e particolarmente buia, probabilmente gennaio. Camminava a passi svelti sul marciapiede umido, in tuta e scarpe da ginnastica. Davanti alla palestra si fermò un attimo a prendere fiato ed entrò. Neanche il tempo di abituare gli occhi alla luce dei neon che già due ragazzi lo aspettavano per aggiornare la scheda del percorso ed un altro era sulla porta della sala di kick boxing, aspettando che arrivassero i compagni. 

– “Buon giorno ragazzi! Datemi il tempo di posare il borsone e sono da voi.”

Entrato nello spogliatoio, posò il borsone al suo solito posto ed appese il giubbotto nel solito attaccapanni. Diede un’ultima occhiata allo specchio e fiero di sé si diresse verso i ragazzi che lo aspettavano.

Finito il turno in palestra, Lorenzo riprese il giubbotto ed il borsone, comprò un integratore al distributore automatico e si preparò psicologicamente a tornare all’esterno. Si sentiva soddisfatto del lavoro che faceva e la giornata appena trascorsa lo aveva convinto che quello sarebbe stato il lavoro della sua vita.

“Potrei fare l’istruttore in palestra. Non sarebbe una cattiva idea. Oggi stesso ne parlerò con Denis”.

Un’ora dopo era già per strada diretto alla palestra dove quasi ogni giorno andava ad allenarsi. Sotto la doccia aveva riflettuto molto sulla possibilità di fare del suo hobby il suo lavoro e l’idea aveva preso sempre più una forma definita, fissata nella sua mente dall’acqua che scendeva sulla testa come mille chiodi.

Appena entrato, si diresse allo spogliatoio dove posò il borsone al suo solito posto ed appese il giubbotto al solito attaccapanni. Con la bottiglietta di integratori in una mano e l’asciugamano sulla spalla si diresse verso la direzione.

– “Ciao Denis, come va stamattina?”

– “Ciao Lollo, tutto bene, grazie! Vedo che anche tu sei in forma, anzi, sei stranamente sorridente… che ti passa per la testa oggi?”

– “Ehm… come fai a sapere che mi frulla qualcosa per la testa? Volevo proprio parlarti un attimo, se hai tempo.”

– “Certo, dimmi tutto. Siediti qui con me, prima di andare ad allenarti.”

Lorenzo si sedette su una delle sedie davanti alla scrivania di Denis, appoggiò il telo e l’integratore sulla sedia accanto a lui e appoggiati i gomiti sul tavolo, si strofinò gli occhi per formulare meglio la sua idea e cercare di non sembrare un pazzo visionario.

– “Stanotte ho fatto il sogno giusto! Ho trovato il lavoro che fa per me e del quale non mi stancherò, ne sono certo!” Disse cercando di mostrare tutto il suo entusiasmo. L’espressione di Denis, lasciava intendere che non fosse convinto, ma non rispose e lasciò che l’amico esprimesse la sua idea.

– “Sai che ormai mi alleno quasi quotidianamente da tre anni in sala pesi e che amo profondamente la corsa. Nessuno meglio di te può sapere quanto fare l’istruttore possa essere il lavoro della mia vita.”

Guardò l’amico e ipotetico futuro capo, sperando di scorgere un barlume di fiducia, ma Denis era sul punto di scoppiare a ridere e cercava di trattenersi per non offendere il suo adepto.

– “Lollo, lo sai che ti voglio bene.” – disse appena fu sicuro di non lasciare trapelare la risata dalle parole. – “Ma ogni giorno arrivi qui con le idee, a tuo dire, chiare su quale sarà il lavoro della tua vita. E puntualmente il giorno dopo hai una nuova idea. Capisci che non posso rischiare di metterti a lavorare oggi, se poi domani hai già cambiato idea.”

In effetti Denis aveva ragione, doveva ammetterlo. Ma stavolta era sicuro che sarebbe stato diverso.

– “Facciamo così…” – aggiunse Denis. – “Ora vai ad allenarti, se tra una settimana avrai ancora questo sogno, ne riparleremo”.

Era stata una giornata intensa. L’allenamento era durato poco più di due ore, era andato a pranzo dai suoi genitori e nel pomeriggio era passato da Paolo a provare, per ben 3 ore, il nuovo videogioco per la PS4. Rientrò a casa, si riscaldò la cena e, dopo aver cenato, si ritirò in camera sua.

Seduto sul letto, fissò il cassetto del comodino.

Cosa farà Lorenzo?

  • Aprirà il cassetto e deciderà di mettere ordine, cercando, tra i tanti sogni, quello che lo ha emozionato di più. (50%)
    50
  • Deciderà di portare avanti il sogno di diventare istruttore e chiuderà a chiave il cassetto, per non avere la tentazione di posarlo. (50%)
    50
  • Aprirà il cassetto e metterà dentro, insieme agli altri, il sogno di diventare istruttore di palestra. (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

51 Commenti

  • Ho avuto qualche difficoltà’ a capire quali righe si riferiscono al sogno “sognato” e quali descrivono le azioni concrete che il protagonista compie una volta sveglio. Infatti i sogni notturni sono spesso poco chiari e pieni di apparenti elementi nonsense che non ho trovato nel testo.
    Forse ho capito male io?
    Cercherà di diventare istruttore…
    Ciao
    🙂

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi