La leggenda di Compalda

Dove eravamo rimasti?

Nel prossimo capitolo Christie tirerà di scherma con il padre, come finirà l'incontro ? Lo zio interromperà l'incontro (57%)

a

cominciaa a scrivere la tua storie…

a

  • a (0%)
    0
  • a (0%)
    0
  • a (0%)
    0

Voti totali: 0

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

30 Commenti

  1. Lo zio interromperà l’incontro, magari per entrare nel vivo della storia.

    Ciò detto, vorrei saperne qualcosa di più sui Tiried (abbiamo poche descrizioni) e su Mud perché, a pelle, mi sta molto simpatica ^_^

    Segnalo che c’è una virgola tra “nessuna” e “sapeva” che non c’entra un tubo 😉

    Ciao 🙂

  2. Principato di Herrschen. Capitolo scorrevole, ora aspettiamo qualche dettaglio in più sul mondo e la storia in se (ricorda che queste sono storie brevi, per questioni di formato ti ritrovi per forza a tagliare via informazioni o a raccontare eventi in modo conciso, quindi occhio con i particolari e con la descrizione del mondo, rischi di portar via spazio alla storia vera e propria)

  3. Il genere fantasy non mi ha mai appassionato molto. Solo ultimamente sto scoprendo quanta attrattiva abbia sulle giovani menti, in quanto si riesce ad introiettare le proprie emozioni, piacevoli e non, nei personaggi che, a loro volta, sono figure di fantasia, ma anche simboliche.
    Ho notato che fin da subito ci riesci molto bene. Sono sicuro che stai raccontando anche un po’ la tua storia e sono proprio curioso di vedere come continua.
    Fai qualche errore grammaticale o di battitura: controlla una seconda volta, prima di pubblicare.
    Voto per il principato. Senza perderti in troppe spiegazioni, descrivi e vai avanti spedita.
    A presto 🙂

  4. Sarò sincero: c’è qualche virgola sballata (alcune assenti ed altre sono state messe dove non dovrebbero), mentre alla fine hai saltato un’acca ( hai scritto “o” anziché “ho”).
    A parte questo, non mi sembra che ci siano altre cose rilevanti.

    Per l’opzione da votare, non so quale scegliere… Mi piacciono sia il regno di Yumo (non so perché, ma mi ricorda le serie di fumetti e animate giapponesi), sia il dominio di Woodsoul, anche se, forse, la prima si addice di più al mondo.

  5. Il racconto promette sviluppi interessanti, ma controlla scrupolosamente tutto il testo prima di pubblicare, perché vi sono numerosi errori di battitura. Certo non compromettono la lettura della storia, ma sono comunque fastidiosi a tratti.
    In ogni caso continua così. Attendo con ansia il seguito del tuo racconto!

  6. Io voto da piccoli quando Christie si perse nella città: mi piace l’idea che una “lady” ed un “fabbro” si siano conosciuti fin dalla più tenera età perché di solito è difficile che questo possa capitare.

    Il primo capitolo è il più oscuro perché vi sono diversi errori (cambi di tempo, frasi che non si capisce se siano dette o meno, persino i personaggi non sempre si comprendono); il secondo capitolo è migliore, anche se qualche errore di distrazione (frasi rimaste attaccate) permangono.

    La storia si preannuncia estramemente interessante: speriamo prosegua nello stesso modo 😉

    Ciao 🙂

  7. La storia promette bene, ci sono alcune frasi (specialmente nel primo episodio) che andrebbero rimaneggiate. Alcune hanno dei semplici errori di battitura, altre tendono un pò a confondere (proprio all’inizio, cominci usando il passato, descrivi gli elfi usando il presente e passi nuovamente al passato nel resto del racconto, potevi rimaneggiare la descrizione per far concordare i tempi). Il secondo capitolo è nettamente migliore rispetto al primo. Se prosegui con questa tendenza, migliorando di capitolo in capitolo, puoi mettere assieme un bel racconto. Ti seguo e voto “da adolescenti, quando Christie…”
    P.S. Scusa per la parità

  8. Si sono incontrati quando Christie si è persa in città.
    Ci sono alcuni errori (penso di battitura) verso la fine del capitolo, ma il capitolo rimane carino.

    Una domanda: il titolo di ogni episodio sarà sempre composto da 3 parole? Io faccio una cosa simile, col mio racconto, ma utilizzo una sola parola (a parte per il primo episodio).
    Ti invito a passare da me, se vuoi.

  9. La parte iniziale di questo incipit è molto scontata, quasi “meccanica”. Contesto, descrizione, azione. Mi è mancato il guizzo che contraddistingue – o dovrebbe contraddistinguere – ogni esordio.

    Sono comunque andato avanti, per fortuna ci sono delle belle intuizioni (come la “matriarca”) che mi hanno fatto ricredere. In generale devi curare di più lo stile (ritmo, punteggiatura ecc…), e la “comprensibilità” dei dialoghi (stesso problema che notavano qui sotto.
    Per il resto va bene, seguo e ho votato per la sveglia da parte della dama di compagnia. Al prossimo episodio! 🙂

  10. Ciao Giulia e benvenuta su The Incipit!
    Complimenti per il tuo esordio. Il tuo racconto incuriosisce al punto giusto e spero sia la premessa per una bella avventura avvincente!
    Detto questo, fa attenzione giusto a qualche refuso e ad un paio di ripetizioni che tendono a far “stridere” alcuni periodi nella parte descrittiva iniziale!
    Ovviamente aspetto con ansia i prossimi episodi e nel frattempo ti seguo.

  11. Christie viene svegliata da una donna, la quale è infastidita dal fatto che abbia dormito (senza permesso) nel suo fienile.

    L’incipit mi piace, soprattutto l’iniziale descrizione degli alti elfi. Devo solo farti questo appunto:
    “Un volto nebbioso con un dolce sorriso mi fissava.

    Siete voi!

    Correte finche siete in tempo …”

    Il “Siete voi!” e forse anche la frase successiva avresti dovuto far capire che era qualcuno che stava parlando (presumibilmente la persona fuori dalla carrozza, ma forse anche Christie, almeno la prima frase.

    Seguo.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi