L’avvento dell’Era di Sangue

L’avvertimento dell’oracolo

Venti giorni dopo la prima saga

La nebbia accompagnava il principe e la sua guardia nelle vie deserte. L’umidità impregnava i vestiti, rendendo spiacevole addentrarsi fra i vicoli del lontano avamposto Silph. Il grigio regnava in cielo e in terra, spezzato solo dalla florida edera che si arrampicava sulle mura della loro meta.

Il focolare acceso li accolse in un tiepido abbraccio, quando entrarono nella casetta. Yss rilegò la bruma fuori dalla porta, mentre Reyd fece scorrere gli occhi sullo strambo arredo: libri e boccette coloravano gli scaffali in ferro e carcasse di piccoli animali pendevano dal soffitto.

Passi rimbombarono da una stanza attigua e una donna si palesò all’ingresso. Le braccia che spuntavano dal mantello strappato erano avvolte in bende nere, così come i suoi occhi. Dal cappuccio scendeva una sottile treccia viola e le labbra rosse parevano bloccate in un ghigno.

Il principe la salutò.

«Nobile Wyrd, conosci la ragione per cui sono qui.»

Una risata cristallina riverberò nella camera.

«Perché le tue guardie sono incompetenti: non riescono a trovare neanche una principessa!»

Reyd serrò la mandibola. L’irriverenza di Wyrd lo irritava e, se la donna non fosse stata un’abile guerriera e un infallibile oracolo, avrebbe esposto la sua testa su una picca anni fa. Percependo la tensione, Wyrd sbuffò.

«La principessa che stai cercando sta bene» lo rassicurò per poi aggiungere in modo sibillino «e anche il suo ospite!»

Il principe corrugò la fronte.

«Dove si trova?»

«A Tahalen» rispose schietta «dove assisterà all’Era di Sangue!»

«Allora il dominio di Darthor avrà inizio?»

«Sì» affermò lei e gli puntò contro un indice «Il tempo a te concesso è scaduto!»

«Non ho ancora perso!» tuonò Reyd come se lo avesse oltraggiato.

Wyrd incurvò le labbra in un ghigno divertito e piegò la testa all’indietro. Liberò una fragorosa risata che rimbalzò cupa sui muri della piccola stanza.

«Tu perderai!» disse infine, abbassando la voce ed avvicinandosi a lui con ogni parola che scandì «So quanto deve accadere: il tuo piano è destinato a fallire!»

Reyd fissò scioccato la donna, che gli si fermò davanti, lasciando meno dello spazio di un capello fra i loro corpi. Si alzò sulle punte, premendo sensualmente le curve sul suo petto e suscitando in lui un brivido.

«Ma, se farai buon uso delle carte che il Destino ti ha servito, potresti avere una mano vincente… anche se non sarai tu a giocarla!» sussurrò al suo orecchio, certa che avrebbe capito.

Separandosi, il principe posò lo sguardo sulla guerriera mascherata, che li osservava accanto alla porta. Con l’aria solenne di chi comprende ed accetta il proprio fato, si rivolse di nuovo all’oracolo.

«Questo è ciò che accadrà?» chiese.

Wyrd annuì.

Ricambiando il gesto, si voltò verso Yss.

«Va’ a Tahalen e portami Eyra!» ordinò.

«Sì, Vostra Altezza!» rispose lei inchinandosi.

Gli occhi neri e celesti del Silph la osservarono mutarsi in vento e sparire oltre la porta.

«Non preoccuparti!» ghignò Wyrd, ridestandolo dai pensieri «Tornerà. In fondo l’ho addestrata io!»

«C’è un’altr-»

«Quando me lo porterà, prenderò il posto del tuo Generale» rispose, prima che lui potesse finire la domanda.

Voltando le spalle a un sorpreso Reyd, si diresse verso l’altra stanza, fermandosi dinnanzi alla tenda che separava le camere.

«Torna al Sigillo e attendila. Sarà lei a venire da te!» terminò, andandosene.

Wyrd restò ad ascoltare i passi di Reyd che si allontanavano, poi sogghignò.

«Non voglio combattere in questa guerra, ma non mi lascerai scelta, quando dovrò curare le sue ferite.»

**

Eyra si girò sul fianco e sospirò irritata.

Per quanto si sforzasse, quella notte non riusciva a prender sonno: troppi pensieri affollavano la sua mente. Si scoprì invidiosa di Saito, che russava piano dall’altro lato del grifone, su cui entrambi si appoggiavano.

Lamentandosi, cambiò di nuovo posizione.

«Eyra?»

La ragazza sussultò, drizzandosi.

Eadan la fissava preoccupato nella fioca luce. L’Hylven l’aveva raggiunta per riposare dopo aver finito il suo turno di sentinella e fatto cambio con Algyz.

«Non riesci a dormire?» chiese, sedendosi accanto a lei.

La principessa scosse il capo e fece un profondo respiro.

«Siamo in viaggio da giorni e non abbiamo concluso nulla!» esclamò avvilita.

«Non affliggerti. Domani arriveremo a Tahalen: vedrai che troveremo il Rhyfel!» la placò, scrutando i suoi occhi «Cosa ti turba davvero?»

Eyra non riuscì a sostenere quello sguardo, premuroso e indagatore al tempo stesso, e abbassò il suo, arrossendo imbarazzata.

«Ho la sensazione che accadrà qualcosa di brutto… a causa mia!»

Eadan sbatté le palpebre, preso alla sprovvista. Poi il suo viso si intenerì. Cingendole le spalle, sorrise.

«Non lasciarti abbattere dallo sconforto!» la incoraggiò «Anche se è difficile, abbi fiducia in noi e in te stessa e non scordare mai per cosa combatti!»

Rasserenata, Eyra sorrise. Appoggiò la testa alla spalla di Eadan e chiuse gli occhi. Aggrappandosi a parole che avrebbe compreso solo più tardi, si addormentò, accoccolata nel calore del suo amico.

Cosa succederà nel prossimo capitolo?

  • Arrivano al villaggio giusto, ma Eyra e gli altri non trovano il secondo Rhyfel (9%)
    9
  • Prima di trovare il secondo Rhyfel, il gruppo fa un incontro inaspettato (82%)
    82
  • I nostri eroi trovano il secondo Rhyfel senza (troppi) problemi (9%)
    9
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

178 Commenti

  • Molto bella anche questa seconda parte, dalle descrizioni dei personaggi a quella dell’ambientazione. Se non conoscessi già buon parte del seguito, mi sarei ribellata per come hai concluso questa storia. Una cosa, usi molto i punti esclamativi. In alcune frasi li avrei evitati. Ma ribadisco che, a parte questo dettaglio, la tua saga mi piace. 🙂

  • Ciao Mika, eccomi qui!
    Ho letto il capitolo 5 e ne sono rimasto totalmente scioccato!
    Per quanto essere malvagio, alcune parole di Darthor sono vere, Frenhines sta scaricando tutto sulle prossime generazioni per un errore che non aveva previsto, e il fatto che sia stata lei stessa a crearlo, sinceramente, mi lascia senza parole!
    Il che è positivo per il tuo racconto, perchè mi hai stupito XD Proseguo con la lettura! Avrei votato conforto e pericolo

    ***

    Non biasimo Algyz per quello che ha scelto! Loro hanno una missione, sconfiggere Darthor, ovviamente se riescono ad evitare la morte di Eyra ben venga, ma bisogna fare i conti anche con quest’eventualità!
    Bel capitolo, avrei votato Algyz!

    ***

    Bellissimo il settimo capitolo, letto tutto quanto d’un fiato! Belli i dialoghi, belle le tempistiche e il dinamismo tra i personaggi! Brava Mika, molto brava. Adesso bisogna vedere cos’è successo nel tempio! Secondo me Sevì c’entra qualcosa, succederà qualcosa di molto posivio, me lo sento 😉
    Avrei votato per Sentì una voce impetuosa

    ***

    Lo sapevoooooooooooooooooo!!!!! Grande Sevì che si è trasformato!!
    Comunque, brividi nella frase di chiusura di Taen, spettacolare!!
    Spettacolare anche la scena finale con cui Sevì frigge i demoni!
    Niente da dire, è diventato il mio personaggio preferito!
    Avrei votato per “ci fidiamo di te!”

    ***

    Anche il nono capitolo è stato molto, molto bello!
    Eyra sembra come Dante Alighieri, nel più bello che doveva passare da un girone all’altro sviene, lasciando al povero virgilio il compito di caricarselo in spalla fino al girone successivo XD
    Comunque, dai di gran finale!!
    Il ricordo di lei ed Eadan piccoli!

    ***

    Grande finale per un grande racconto, manca l’ultimo Rhyfel e adesso il nemico ha sferrato l’attacco! Staremo a vedere cosa succede!
    (era un modo gentile per dirti “sbrigati a scrivere la terza parte che sono ansioso di leggerla!) XD

    • Ciao, Lucrash!! 😀
      Sono contenta di “rivederti” qui su TI!! Grazie mille per i complimenti! Sono felice di averti sorpreso e che ti piacciano i personaggi che ho creato (Sevì in particolare XD)!!
      Tranquillo, la terza parte arriverà presto! 😉
      Alla prossima!!

  • Confermo! Non puoi lasciarci così!!!
    Il fatto che sia comparso qualcuno con una maschera bianca già mi intriga ( ho un debole per i personaggi misteriosi che ne indossano una).
    Eyra ed Eadan sono carinissimi in quel ricordo *.*
    Come ogni volta quando leggo un capitolo di questa storia mi immergo sempre in quel mondo che hai creato.
    Bravissima!!
    Spero di leggere presto il seguito
    Alla prossima <3

    • Ciao, Miky chan!! 😀
      Grazie mille!! Sono felice che la storia ti sia piaciuta! I tuoi commenti sono sempre molto piacevoli da leggere e ti ringrazio ancora per essere una presenza costante!! ^-^
      Vedremo quali misteri e sorprese salteranno fuori nella terza parte! 😉
      Spero di scriverla presto!
      Alla prossima!! 😀

    • Ciao, Chiara!! 😀
      Vedo che Eadan sta riscuotendo molto successo: ne sono felice! XD Eheh… chissà cosa succederà nella terza parte…? 😉
      Cercherò di scriverla il prima possibile! Intanto, ti ringrazio per i commenti e i consigli e per essere una presenza costante!
      Ci leggiamo presto!! ^-^

  • Ciao Mika…
    … lo sai che Eadan è il mio personaggio preferito, vero??
    Ora aspetto con ansia di leggere la terza parte! 🙁
    Spero che stia bene e che gli altri riescano a salvarlo.
    Veramente bella la scena con loro due da piccoli! *__* Eadan è bellissimo!
    Ora mettiti a lavorare e sforna subito il nuovo capitolo, grazie! XD
    Ci vediamo nella terza parte! Bravissima e complimenti per questa storia che ad ogni episodio diventa sempre più bella! 🙂
    Ciao! 🙂 <3

    • Ehm… Ciao….! ^-^
      Sì, sapevo già del tuo amore smisurato per Eadan 😉 (ops! XD) Vedremo cosa succederà a lui e agli altri nella terza parte! 😉 (cercherò di scriverla il prima possibile!)
      Grazie mille per il supporto e i commenti!
      Ci leggiamo presto!! <3

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi