Una moglie troppo libera

Dove eravamo rimasti?

I due amanti accetteranno la proposta? (71%)

TERZO ATTO

Tento di sistemare alla bene e meglio questo casino, devo rifare il letto, magari verranno! Oppure no e Lid ormai che la capisce più, tu puoi credere di conoscere una persona e non la conosci affatto… sono dieci anni che andiamo avanti con questa vita, la volevo così o meglio sono state le situazioni che me l’hanno fatta volere così; in fondo sapevo chi mi prendevo, Lid non è mai stata una santarellina, ma mi ha sempre rispettato. E dopotutto non potevo mentire a me stesso: me la son sposata perché le piaceva il cazzo, e mica solo il mio. No, non è giustificare i suoi tradimenti, perché non ce ne sono stati, mi ha rispettato fin quando non abbiamo deciso di fare questa vita, questa cosa e ammetto che nonostante qualche inconveniente, meglio adesso che prima. E poi il bello della vicenda è la varietà, poiché ogni cazzo ha il suo gioco… e con Fulvio sono un docile cornuto sottomesso e contemplativo e con Renato – che non vediamo quasi mai – sono l’amico complice… e poi in passato… adesso ci piglia così, io il sottomesso per un po’, finché non si stanca di Fulvio; povero Fulvio… ricordo ancora la prima volta che ci siamo visti, ci eravamo dati appuntamento per segarci sui video di Lid, si perché io un po’ di volte realizzo dei veri e propri hard privati, dove riprendo mia moglie che si fa fottere a destra e a manca. E talvolta organizzo delle proiezioni private, nella mia casa in campagna, dove invito amici conosciuti in chat hard,  nulla di informale: parliamo, ci prendiamo un aperitivo, guardiamo il film, commentiamo e ci seghiamo. Con Fulvio è andata così, per un paio di volte, poi gli ho fatto conoscere Lid e… ed partito come il più stronzo dei bull. Il più cattivo, il più padrone. In realtà, è un pezzo di pane: se mi insulta più del dovuto, o si rende conto di avere esagerato, mi manda più tardi un sms di scuse oppure chiede di incontrarmi e di prenderci un caffè. Ed ogni volta che lo vedo da solo, parte con le medesime conversazioni: “Una vita incasinata, tanti problemi, con voi mi sfogo, con voi mi diverto…” bla bla bla. Qualche volta io e lui, andiamo ancora nella casetta a vedere i video hard di Lid, del passato e del presente con Fulvio, con lui soddisfatto ed eccitato che ogni volta mi improvvisa una telecronaca emotiva dove mi racconta con esattezza ciò che ha provato in un dato momento. Mi considera un caro amico e di fatto oltre l’autorità che ostenta nel sesso, sul resto è docile come un agnellino. Non solo: con me ha un rapporto confidenziale, che non ha assolutamente con mia moglie. Ed il che è strano visto che se la scopa. Eppure quando se la tromba non me lo dice mai, lo scopro sempre da Lid, il giorno dopo che mi racconta tutto, con tanto di corredo fotografico e video, “così facciamo contento il cornuto”, dicono. Probabilmente verranno, perché c’è Fulvio, sennò figurati tutto il contrario. Ormai a Lid devo stargli sulle palle, oppure non me lo spiego. Recentemente ho tentato un chiarimento in merito e mi ha risposto: “Adesso mi va così, ma stai tranquillo io ti amo e ti amerò sempre e non me ne vado. Però i cazzi miei, per un po’, voglio farmeli per conto mio”. La cosa non mi turba, mi piace avere accanto una moglie troia, però mi manca sempre più di rispetto… Finalmente hanno risposto! E’ un messaggio audio di Lid: “Fra mezz’ora veniamo, il tempo di riposarci e rivestirci. Però sappi che non ho voglia più di scopare… sono stanchissima. Però, però, però si può fare qualche giochetto… con te amoruccio caro… sì – è la voce di Fulvio – qualche bel giochetto di mano!” E ti pareva che andava a finire con la sega! Fulvio è bisex, e sotto sotto smania dalla voglia di volere andare fino in fondo con me, forse anche solo come passivo. E non blatero a caso, visto che una volta mi ha mostrato una sua foto in collant. Ho un’idea… gli rispondo così: “Bene, bene, guarda caso ho in mente un bel giochino, anche se per questo gioco ci vorrebbero almeno 3 cazzi”. Il terzo cazzo, ovviamente, è un vibratore che mostro nella foto in allegato. La risposta di Lid è a tono con la mia ironia “3 cazzi sono meglio di uno… specie se è il tuo”. Concludo la cosa con una domanda “Guarda che il cazzo di Fulvio sarà un po’ fuori uso, diciamo allo stato dormiente…” E’ una provocazione, che Lid non si aspetta ma Fulvio sì vista la confidenza, in verità non è nulla di grave, né di denigratorio intimamente, ma per una volta il gioco lo condurrò io. Voglio proprio vedere cosa mi scriverà Lid, ora.

Cosa scriverà Lid

  • Altro, proposto da voi (0%)
    0
  • Rifiuterà il gioco, rimproverando e insultando Gic (14%)
    14
  • Accetterà il gioco, ignara di tutto (86%)
    86
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

8 Commenti

  • I primi due episodi non mi avevano colpito particolarmente, mentre questo terzo comincia a disvelare cosa c’e’ dietro il rapporto moglie/marito. Per me questo puo’ essere il punto di maggiore curiosita’ e interesse e non tanto la descrizione della meccanica sessuale.

  • “Ma che famiglia schifosa” ahahah come dire Lino Banfi!
    Scherzo cmq.. Interessante l’incipt ed abbastanza chiaro.
    Lidia una assanatana, il marito un vizioso.. il figlio pure geloso..
    Ok tutti da seguire.
    Intanto benvenuto, e voto per il si. Ovvio 🙂
    Seguo

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi