Una moglie troppo libera

Dove eravamo rimasti?

Si parla tanto della proposta di lui, ma secondo voi cosa sarà mai? Realizzare un servizio fotografico hard da far vedere al figlio, in maniera "accidentale" con uno stratagemma orchestrato dal marito (100%)

SEI PAZZO!

“Tu sei pazzo!”. Lidia si riveste in tutta fretta, il letto sfatto di piacere sembrava all’improvviso assumere delle pose meste, le lenzuola stropicciate dal calore del sesso, davano al tutto un’aria di tristezza infinita. L’idea non era piaciuta. Avevo pensato realizzare un servizio fotografico hard da far vedere all’ingegnere, in maniera “accidentale”. Fulvio doveva darmi corda, non è stato persuasivo come al solito. Lidia ci guarda con odio. Il disprezzo domina il suo sguardo: le facciamo schifo. Va via. Fulvio cerca di fermarla, invano. Forse abbiamo esagerato? 

Cosa farà Lidia?

  • Semplicemente andrà via di casa, senza dare motivazioni e liquiderà il marito e Fulvio (50%)
    50
  • Vorrà dire tutto al figlio della sua vita segreta e del culmine che hanno raggiunto le perversioni del marito (25%)
    25
  • Vorrà divorziare dal marito (25%)
    25
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

8 Commenti

  • I primi due episodi non mi avevano colpito particolarmente, mentre questo terzo comincia a disvelare cosa c’e’ dietro il rapporto moglie/marito. Per me questo puo’ essere il punto di maggiore curiosita’ e interesse e non tanto la descrizione della meccanica sessuale.

  • “Ma che famiglia schifosa” ahahah come dire Lino Banfi!
    Scherzo cmq.. Interessante l’incipt ed abbastanza chiaro.
    Lidia una assanatana, il marito un vizioso.. il figlio pure geloso..
    Ok tutti da seguire.
    Intanto benvenuto, e voto per il si. Ovvio 🙂
    Seguo

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi