Obscurio

Non sono come gli altri

Ero sempre stata un po’ diversa.Ero solitaria e per questo non mi ero mai fatta particolari amicizie. Il passaggio dall’asilo alle elementari era stato terribile:tutti si conoscevano e giocavano insieme e io che venivo da una scuola privata non conoscevo nessuno.Sì certo, avrei potuto farmi amicizie nuove, ma con la mia timidezza proprio non ci riuscivo.Le elementari erano state un supplizio ma ora, alle medie, potevo ricominciare daccapo ed è quello che ho fatto.Ora avevo un’amica:Ambra e anche se a volte litigavamo non era niente di che.I miei genitori erano uno stile… tradizionale.Insomma,una vita abbastanza normale fino al giorno in cui Ambra mi ha invitato a mangiare una pizza con delle sue amiche.Non ero molto convinta ma Ambra mi stava praticamente pregando e io alla fine ho detto di sì.Io e Ambra andiamo a scuola insieme e quella sera, dopo la pizza, avrei dormito da  lei e la mattina dopo saremmo andate a scuola insieme.Quella sera Le amiche erano solo tre, allora ho cercato di battere la mia timidezza, pensando che sarebbe andato tutto bene. Ho “indossato” il mio sorriso migliore e sono andata verso di loro. Dico semplicemente che non ce l’ho fatta.Quando le ho viste tutte insieme a chiacchierare mi sono tornate in mente le elementari: le mie figuracce,le scene mute davanti alle domande…No non potevo.Mi sono seduta la tavolo e ho cominciato a guardare il menù.Ambra mi si è seduta accanto e mi ha chiesto < tutto bene?> avrei voluto rispondere ” no che non va bene! Voglio andarmene di qui!Mi sento a disagio!!” ma dissi semplicemente < sì va benissimo>.Grazie al cielo dopo pochi minuti arrivò la pizza e finalmente ebbi una scusa per stare in silenzio. Finita la serata uscii con Ambra e ci incamminammo lungo la strada.Eravamo a quattro isolati da casa sua quando un’ ombra ci passò davanti. All’inizio pensai ad una qualsiasi persona ma il mio sesto senso mi diceva di scappare. Ero agitata e quando sono agitata succedono delle brutte cose.In quel momento l’ombra nera si fermò e mi squadrò con un non so che di inquietante.Anche Ambra sembrava Agitata ma non lo dava tanto a vedere.Ambra mi prese per un braccio e mi trascinò via.Corremmo a perdifiato per i quattro isolati e arrivammo a casa di Ambra. Corremmo in camera sua dove chiuse la porta di scatto <Che…cosa…era?> le chiesi, ancora con il fiatone <Ombra>disse lei <l’avevo d’capito>ma lei non aveva affatto voglia di scherzare <No, lui…e te…Ombra>Ormai ci si era calmato il fiatone e chiesi< che intendi?> <Tu credi ai mostri?> mi chiese invece lei<No><Beh da oggi ci dovrai credere: quello era il mostro dell’ombra e cercava te.Non esiste solo lui: ce ne sono tantissimi solo che quello è il tuo>Non capivo niente quindi chiesi <perché il “mio”?>< Perché tu sei ombra, è il tuo potere. Tu dovrai combattere quel mostro>Finalmente capii: ora avevo un trilione di domande<Il tuo potere qual’è? Chi altro ha dei poteri?Che poteri ho?>Ambra sembrava stanca ma mi rispose comunque <Io ho il fuoco.per ora siamo in cinque con te.Non lo so che poteri hai, lo scoprirai da sola.><Tu che poteri hai?>Lei aprì un’armadietto, prese una candela, aprì la mano e da lì uscì una fiammellina. Appoggiò la mano  sulla candela per accenderla e una volta accesa alzò il braccio. La fiamma divampò ma Ambra abbassò il braccio e la candela si spense. A quel punto cadde a terra.Sembrava molto stanca e le chiesi perché < Gli elementi non vanno usati troppo: possono sfinirti. Con l’allenamento puoi resistere di più ma non per sempre> A quel punto capii che avrei dovuto smetterla con le domande o sarebbe crollata a dormire così proposi di andare a letto e lei ovviamente acconsentì.

Che poteri ha Vittoria?

  • Parlare con gli animali notturni (0%)
    0
  • Teletrasportarsi da ombra a ombra (33%)
    33
  • Muovere e far diventare solide le ombre (67%)
    67
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

72 Commenti

  1. Oh yeah! Finalmente un mostro interessante! (M. Mente) spero che vincerà quella votazione!
    Ci sono rimasta male: pensavo che fosse successo qualcosa di più misterioso ad Ambra nel bosco… Ma sono eccitatissima per il mostro della mente! Non vedo l’ora di sapere cosa fará la Squadra del fulmine!

  2. ciao Camostilla, devo proprio dire che sei un vero genio con la scrittura, sono Emma, mi fai un favore? quando si pubblicherà il mio primo capitolo, potrai leggerlo e votare quella pù giusta per te, poi mi dirai perchè hai scelto quella

  3. Ambra. Quasi a caso.

    a) rallenta. Stai andando troppo veloce. Così la gente non fa in tempo a leggere e votare.
    b) non erano precipitati in una grotta? O mi sono sbagliato io? Oppure è davvero come è scritto e cioè che avrebbero dovuto essere sottoterra ed invece sono da tutt’altra parte? 😉
    c) Molto bello questo capitolo ^_^

    Ciao 🙂

  4. Cavolo! Ogni volta che leggo un nuovo capitolo voreri che ce ne fosse un’altro subito dopo già pronto da leggere!
    Ho capito come hanno fatto Nicola e Emma a non rompersi qualcosa: Nicola ha volato e Emma è tornata indietro nel tempo ed’è riuscita a cadere in una posizione più comoda! Giusto? 🙂

  5. Ah, vedo di non essere l’unico che scrive cose comlicate.
    Molto interessante, spero ci saranno degli aggiornamenti riguardo come e perchè ci sono questi poteri. Dove diavolo ha preso l’esplosivo il ragazzo? Voglio uno spin-off su di lui!
    Scheezi a parte mostro nuovo.
    Se vuoi leggere una cosa complicata passa pure dal vecchio Zaxzom, che è ansioso di chiudere la.sua storia

  6. Modificarlo e incolpare Vittoria di qualche cosa

    Il secondo capitolo è scritto nettamente meglio del primo e mi è piaciuto. Gli errori te li hanno già detti gli altri, io invece ho un piccolo consiglio:
    il carattere < se ne mangia tre o quattro su TheIncipit, quindi è meglio usarne un altro: c'è chi usa il – e chi le «
    In altre parole
    Mi arresi.
    Verrebbe scritta
    – Già – Mi arresi.
    Oppure
    «Già» mi arresi.
    Quest’ultima è quello che preferisco, ma non tutte le tastiere le producono senza far sudare sette camicie…

    Ciao 🙂

  7. Ciao, ho appena finito di leggere i tuoi capitoli. Devo dire che l’idea è bella e originale. Attenta alle ripetizioni come “le rovesciò la borsa per terra e tornò per terra” e ai salti da un tempo all’altro (o racconti tutto al presente o tutto al passato). Per creare suspense ti consiglio di provare con le frasi brevi, come: “ci incamminammo verso casa. Qualcosa ci passò davanti. Un’ombra. Pensai si trattasse di una normale persona, ma il mio istinto mi urlava una sola parola. Scappa.” Non è il massimo la mia rielaborazione, ma fa provare al lettore un po’ di paura. 🙂 Non vedo l’ora di vedere cosa accadrà…bravissima!

  8. Come storia non è male, però ci sono alcuni errori, come, ad esempio, in questo passaggio: “Anche Ambra sembrava Agitata ma non lo dava tanto a vedere.Ambra mi prese per un braccio e mi trascinò via.Corremmo a perdifiato per i quattro isolati e arrivammo a casa di Ambra”, nel quale hai ripetuto per 3 volte di fila “Ambra”. Una possibile correzione potrebbe essere “Anche Ambra sembrava agitata ma non lo dava tanto a vedere. a mia amica mi prese per un braccio e mi trascinò via. Corremmo a perdifiato per i quattro isolati e arrivammo a casa sua.”
    Ti consiglio anche di andare a capo più spesso, specialmente quando scrivi una conversazione tra 2 o più personaggi.

    Non sapendo quale opzione scegliere, perché mi piacciono tutte e 3, mi sa che faccio prima a non votare. 🙂

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi