Inaspettato

Dove eravamo rimasti?

Cosa farà Alex? Gli offrirà da bere (100%)

Il Concerto

” Posso offrirti da bere?” le domandai,lei si voltò verso di me e cominciò a guardarmi senza dire una parola,la fissai anch’io,chissà perchè non mi rivolgeva parola,ma in quel momento ero come ipnotizzato dai suoi bellissimi occhi verdi.Dopo un po mi rispose e la sua risposta fu come un tuono che ti sveglia nel cuore della notte…” certo…che puoi…!” si lo so voi starete pensando che non vedete niente di strano o di cattivo o potente come un tuono,ma lasciate che vi spieghi il modo in cui lo disse.. si avvicinò a me a pochi centimetri dal mio viso e me lo sussurrò nell’orecchio. Non riuscivo più a muovere un muscolo sentì un brivido percorrere la mia schiena e l’unica cosa che dissi fu.. ” Alan il drink della ragazza sul mio conto”,lei era tornata a sedersi sulla sua sedia e io scossi la testa mentre Alan portò il drink alla ragazza

“Beh allora salute…” e brindammo dando un sorso alle nostre bevande,poi cominciai a parlarle

” allora cosa ti porta al McLarence?” e lei rispose

” Sto cercando una persona!”

” ah si trova qui nel locale?”

” si!” 

” beh se mi dici com’è magari posso vedere se lo conosco e ti aiuto a cercarlo” e lei disse

” è un tipo abbastanza affascinante,gentile e pieno di sorprese…!” dando un altro sorso alla sua bevanda,io sorrisi e poi dissi

” beh non mi hai dato molte informazioni,dimmi com’è di aspetto…!”

Lei posò la sua bevanda sul tavolo dicendo ” Moro,occhi marroni di origine cubana…” mentre mi dava le informazioni cercavo di immaginare chi fosse,ma poi disse una cosa che mi fece smettere di parlare…”è il batterista della band..” la guardai senza dire nulla con aria dubbiosa e poi dissi…” ah…quindi stai cercando me?” lei mi disse ” zitto e ascolta..” e si riavvicinò a me sempre sussurrandomi all’orecchio sinistro..” so perchè sei qui da solo,perchè non esci mai dai casa e le sere le passi a vedere un film,so perchè l’unica cosa che ti fa sentire vivo è suonare la tua batteria e sò perche hai dato il nome MIDNIGHT alla tua band..ma quello che c’è fuori non è ciò che conosci..la verità è ben altra..ed è arrivato il momento di conoscerla,troppe cose ti sono nascoste.” io ascoltavo quello che mi diceva e volevo anche risponderle ma non avevo forze,anche perchè quelle cose mi turbavano davvero molto…poi continuò ” tutto ti sarà spiegato…ma devi venire con me” l’unica cosa che uscì dalla mia bocca fu” quando?” lei “adesso…” ma perche adesso…e perchè io?” ” a tutto troverai risposta..” si staccò da me..

Ero rimasto davvero senza parole,che diavolo voleva dire con tutto ti sarà spiegato,avevo miliardi di domande e cominciai con la più importante e forse quella che poteva almeno dirmi qualcosa ” Chi sei tu?”,ma una voce mi riportò alla realtà

” Hey Romeo è ora di iniziare…” scossi gli occhi e vidi Roger che mi chiamava..mi girai verso di lui e dissi

” si arrivò!”poi mi voltai verso di lei in attesa di una sua risposta su chi fosse,ma non me lo disse…poi sentì il resto della band che continuava a chiamarmi e scossi la testa dicendo ” ora devo andare a suonare…!” mi alzai dalla sedia dove ero seduto e poi lei mi disse…” vediamoci nel tuo appartamento a mezzanotte…” io non credevo alle mie orecchie,ma ero troppo incuriosito da tutta quella faccenda che non potevo far altro che annuire,poi mi girai e mentre mi avviavo verso la band,la ragazza mi disse ” non fare tardi Alex!” mi fermai e mi girai dicendole ” Come sai il mi…..” ma la ragazza era sparita nel nulla,non la vidi più,cominciai a cercarla con lo sguardo ma non la trovai,quando mi sentì tirare per un braccio e mi girai vedendo Roger che mi trascinava verso il palco. La mia mente era davvero confusa,salì sul palco e mi misi seduto sullo sgabello della mia batteria,impugnai le bacchette ripensando a quello che mi aveva detto la ragazza,non conoscendo neanche il suo nome,feci un bel respiro profondo e tornai alla realtà,guardai i ragazzi che aspettavano solo il mio attacco.

Il concerto cominciò e suonammo le nostre canzoni,la gente sotto al palco era davvero entusiasta,il locale si era davvero riempito,tutti i nostri fans erano li carichi e compiaciuti nell’ascoltare la nostra musica,io mi scatenai come non mai suonammo davvero bene era come se fosse il nostro primo concerto,nulla in quel momento ci avrebbe tolto quella magia che stava uscendo nelle nostre canzoni, wow un emozione davvero potente,non ricordo quando fu l’ultima volta che avevamo suonato con tanta passione…davvero non ricordo,ma una cosa continuava a ronzarmi in testa…. A MEZZANOTTE NEL MIO APPARTAMENTO…

Finimmo il concerto verso le 23,30..mi alzai in piedi lasciando le bacchette sopra il rullante e scesi dal palco,gli altri mi guardavano sorpresi chiedendomi dove andassi e Jason disse ” Non dirmi che hai un appuntamento con una ragazza..” ma io non risposi,continuavano a guardarmi malissimo,il mio sguardo incrociò quello di Roger,poi mi girai e corsi fuori,salì in macchina dirigendomi a casa mia.

Ore 23,59 

Entrai e vidi la ragazza

” Eccomi!”

Cosa succederà?

  • I due scappano insieme (0%)
    0
  • Alex la sbatte fuori di casa (0%)
    0
  • La ragazza è una sua parente lontana (100%)
    100
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi