STAR SITE ZERO – Atto II: la volta dell’umanità.

“Day Zero”

L’enorme Vtol quadrirotore della Guardia Nazionale sorvolò la cresta del cratere in sconquasso, passando proprio sopra le teste dei quattro esploratori rannicchiati nell’anfratto. Il velivolo compì nel cielo una rapida manovra a U, facendo dietro-front tra le dense nubi di vapore ed avvicinandosi alla loro posizione, girandosi sul alto di dritta ed aprendo il portellone di carico.

Dalla sua stiva emerse un uomo dai capelli cinerei che, col megafono in mano, iniziò a gridare verso il basso.

«CARAAA! BAMBINA MIA, MI SENTI?!»

Le facce dei quattro diventarono esterrefatte.

«Pa-papà?!» Esclamò Cara incredula.

«Čort pod’erì! È dottuor Venatici!»

«Siamo salvi! Gesù Cristo, siamo salvi!»

Gridarono esaltati Pavlov e Theresina, abbracciandosi stretti l’uno all’altra.

«STAI BENE TESORO?! SEI FERITA?!» Urlò di nuovo l’uomo col megafono.

«Arcturus!» Esclamò entusiasta Rigil, alzandosi dalla neve e reggendo Cara tra le braccia. «Non sai che gioia è rivedert…!»

«IO E TE FACCIAMO I CONTI DOPO, KENT! ORA TUTTI A BORDO, VELOCI!»

Non se lo fecero ripetere due volte.

Scapparono fuori dall’anfratto, passando svelti sull’instabile pavimento ghiacciato del cratere che, da un momento all’altro, avrebbe ceduto sotto la forza dei geyzer.

Il velivolo scese rasoterra. Uno dopo l’altro, aiutati da Arcturus, i ricercatori salirono sul ponte di carico del Vtol. Rigil salì per ultimo, e, quando entrò nella stiva, la prima cosa che notò all’interno fu la presenza di altre due figure familiari.

«Kim! Homam! Siete salvi!» Esclamò con somma felicità.

«Felice di rivederla dottor Kent!» Salutò Xiang, con la sua fedele ricetrasmittente.

Il professore non disse niente. Semplicemente si avvicinò e lo abbracciò più forte che le sue braccia poterono.

«Oh, sei vivo! Grande Allah, sei vivo…» Disse Mohamed con le lacrime agli occhi.

«Pilota! Portaci via da qui!» Urlò Arcturus alla cabina di pilotaggio.

I quattro rotori del Vtol acquistarono piena potenza e l’imponente falco d’acciaio prese di nuovo quota, sollevandosi in aria ben oltre la portata dei getti roventi di vapore.

«Occristosanto…LA! GUARDATE LA!» Gridò all’improvviso Theresina, puntando il dito al di fuori del portellone.

Tutti si voltarono, ma nessuno di loro era minimamente pronto per assistere a quell’impressionante spettacolo.

Sospesa immobile nel cielo, avvolta in bianche coltri di vapore, si stagliava ora la maestosa colonna metallica; la stessa che, solo pochi istanti prima, riposava nascosta tra i fossili sotto il ghiaccio del cratere Qeqqata.

Un monolite argenteo alto almeno settanta metri, riflettente il sole come il più lucido degli specchi, dalla geometria cristallina pulita e perfetta, senza alcun segno apparente dei suoi ultimi quattro miliardi di anni.

«Grande Allah…» Ebbe il solo fiato di dire Homam. «…e…e quello che cos’è, Rigil?»

«Ancora non lo sappiamo, professore.» Rispose lui, indossando le cuffie della ricetrasmittente. «Ma ho tutta l’intenzione di scoprirlo!»

*

Quel giorno, il 21 maggio 2052, sarebbe stato ricordato per sempre come il giorno in cui la storia, l’antica storia del genere umano, ebbe fine. Il giorno che noi oggi tutti conosciamo con il nome di “Day Zero”. Il giorno in cui il passato dell’umanità terminò per sempre…ed ebbe così inizio il suo futuro.

Quando il disseminatore si risvegliò dal suo antico sonno, elevandosi dai ghiacci dell’artico e salendo nel cielo, nessuno al mondo aveva ancora idea di cosa in realtà fosse, ne della sua origine, ne tanto meno del suo vero ed infinito scopo.

Come ben sapete, allora tutti i popoli della Terra furono scossi sin nelle loro fondamenta. I giorni che ne seguirono furono carichi di tensione, ed i precari equilibri che sorreggevano la pace in quel mondo costantemente sull’orlo della crisi vennero messi a dura prova.

Presi dall’isteria e dal panico, molti scellerati iniziarono a fomentare disordini e caos tra la gente: chi per primo evocando chiari segnali di volontà divine e prove di fede; chi poi richiamando imperscrutabili profezie sulla fine del mondo e tempi di conversione. Chi invece formulando teorie su invasioni aliene ed esperimenti segreti fuori controllo; chi altri ancora declamando “evidenti prove” di un inganno di massa, di un’elaborata messa in scena fondata su oscuri complotti di organizzazioni segrete e nuovi ordini mondiali.

Comunque sia, ciò che invece divenne ben presto chiaro per tutte le genti della Terra fu che, per quanto quel giorno costituisse un momento fondamentale per la storia dell’umanità, sarebbe stato utilizzato come pretesto per avviare un nuovo cambio di vertici, un riordino degli equilibri, un riassetto globale che avrebbe avuto come conseguenza un’unica possibile soluzione:

la guerra.

E, come l’antica storia insegnava, il genere umano sarebbe probabilmente ricaduto in un una nuova, grande e, forse, ultima spirale di conflitti…questo se solo un piccolo e impavido gruppo di scienziati avventurieri non avesse trovato il coraggio di opporsi alle più grandi forze del mondo, facendo così la differenza…

Il team di ricerca spiega a giornalisti e curiosi la sensazionale scoperta. Ma qualcun altro interverrà occupando prepotentemente la scena..

  • Giungono i sostenitori della cospirazione... (9%)
    9
  • Un'alta autorità militare arriva per imporre il suo comando! (73%)
    73
  • Arrivano i fanatici di qualche setta... (18%)
    18
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

34 Commenti

  1. Ciao Zaion,
    mi è piaciuta l’opzione multiculturale, perciò ho votato quella.
    Anche se sarebbe stato interessante anche arrivare dal gran capo in persona….il Presidente …Trump?!?!?
    Attendo nuovi sviluppi: il disseminatore rimarrà lì a guardare o si muoverà anche lui?
    A presto!

  2. Io direi l’appello, del resto non penso che il presidente la possa pensare molto diversamente dal generale.
    Forse è il caso di specificare meglio perché il monolite è così ambito: archeologi e militari hanno idee opposte, perché? O meglio, se non ho capito male, Rigel finge che sia un reperto inerte, ma ne conosce il potere, visto che fa quell’osservazione sul finale. Ma il lettore, quanto sa di questo oggetto? A me piacerebbe sapere di più.

    Ciao, a presto

  3. Ciao Zaion! Rieccomi qui!
    Bel capitolo, molto utile la battaglia verbale tra i due, si capisce subito che la storia deve prendere un filo diverso da quello del generale.
    Voto APPELLO ALL’UMANITA’! Mi sembra la cosa più ovvia a questo punto: il presidente no perchè é dalla parte di Talbot, come hai scritto nell’episodio, e quella storia dei nemici-amici….mah….la vedo molto dura, da come li hai descritti i sette non mi sembrano proprio dei tipi con cui scendere a patti con altri tizi militari!
    E comunque sono un pacifista 😉

  4. Temevo li passasse alle armi direttamente, visto il tipo…
    Il capitolo è stato entusiasmante al punto giusto, ma… il papà di Cara? È stato accompagnato fuori? Non farà tuoni e fulmini?

    Tutte e tre le opzioni sono dannatamente interessanti… non so quale scegliere! Votando a caso: il nemico del mio nemico è mio amico, anche se non so se sia la scelta migliore 😉

    Ciao 🙂

  5. Ciao Zaion,
    eh lo sapevo io che sarebbero arrivati i militari!!!!
    Intanto ci hai dato qualche spiegazione sul disseminatore, e questo è interessante…vediamo come procederanno le ricerche e che influenza ha avuto sul bambino il contatto del “terzo tipo” di Cara: fra l’altro tosta la ragazza eh?
    Ha sverniciato la giornalista: vabbè, lei faceva le classiche domande da ignorantona, ma è stata proprio bacchettata di brutto, povera….
    Oddio, io la “classica offerta” non ho ben capito qual è: noi comandiamo e voi lavorate ai nostri ordini?
    Io dico che si dividono…
    A presto!

    • Buona sera cinzialfieri! 😀
      Eheh! SI, alla fine in qualche modo ce li dovevo pur piazzare…non sarebbe sci fi senza i tuttomuscolinientecervello di turno.
      Un giro riassuntivo di tutte le informazioni era d’obbligo…per il contatto del terzo tipo di Cara, per ora, niente spoiler 😉 e comunque il DailY Mail è come certi giornalacci nostrani che non ti dico…scrivono solo per dare aria alla penna, non te ne rattristare.
      SI, molto tosta, mi piacciono le donne che sanno il fatto loro. (P.s. Sono un femminista convinto 😉 )
      Grazie mille per il voto e per il commento! Ci vediamo presto!

  6. DIciamo che ho scelto l’opzione più realistica: seguono tutti Talbot, anche perché se non lo facessero non andrebbero da nessuna parte: un ideale può sicuramente fermare un carro armato,ma potrebbe impiegarci secoli 🙂
    Ciao Zaion
    L’episodio mi è piaciuto per i contenuti e per l’esposizione.
    Sulla forma, a mio parere, si dovrebbe limare qualcosa. Ti dico quello che mi è saltato all’occhio:
    – la gestione della punteggiatura nei dialoghi continua a disorientarmi. 🙂 Ad esempio:
    ‘Cara fece cenno di voler rispondere. «Devo…’
    La frase che termina con ‘rispondere’ introduce il dialogo di Cara. Perché non legarle con i due punti, piuttosto che slegarle con il punto?
    – Alcune espressioni: alzati in piedi (perché non solo in piedi? se sono in piedi sono alzati). Le frasi successive: osservava… osservavano… (stessa verbo per descrivere una stessa azione di due soggetti diversi, a brevissima distanza), ‘appiattisce’ la narrazione.
    Poi cosettine:
    – Due esempi, le frasi ‘Cara aveva dosato bene le *sue* parole.’, ‘È il nome più indicativo che *noi* abbiamo scelto’. Si tratta di scelte: sue e noi potrebbero essere sottintesi, li puoi mettere per sottolineare qualcosa, per contrapporre e marcare la separazione. O semplicemente li metti perché ti suona meglio, ma notalo, quando lo fai. Chiediti anche qual è l’effetto espressivo che vuoi ottenere e decidi di conseguenza.

    Così, pareri personali, come al solito, mi pare che apprezzi lo scambio di idee, quindi quando ho qualcosa da scrivere lo faccio. 🙂
    Ciao!

    • Salve a te Moneta! Benvenuta in questa umile storia!! 😀
      Non preoccuparti 😉 hai fatto benissimo ad evidenziare questi miei strafalcioni! DI solito lo dico a caratteri cubitali a tutti la prima volta con tutti, quindi lo dico anche a te…SII PIU’ CRITICA POSSIBILE CON ME!! Per me è un’occasione per imparare da autori più esperti! (P.S. ho fatto lo stesso discorso con la tua controparte JAW 😉 )
      Prendo subito nota di tutto!
      Sono contento che, per il resto, l’episodio ti sia piaciuto! E’ un bel traguardo per me!
      Ti ringrazio per il voto e per il commento, spero di ritrovarti prossimamente in altri commenti futuri 😀 a presto e…buon futuro!

    • Ciao di nuovo FueGod! Grazie mille per il voto e per il commento!! 😀
      Mi fa piacere che l’episodio ti sia sembrato chiaro, speravo proprio di fare un “sunto totale” delle informazioni per l’inizio dell’atto secondo.
      Per quel che riguarda la fine…devo essere sincero, non penso che neanche con questo ciclo di dieci episodi riuscirò a finire la storia…comunque non ti preoccupare 😉 sappi che se ad un certo punto dovessi stufarti di seguire la trama o non ti pacesse più, sentiti pure libero di staccare quando vuoi. Personalmente mi considero ancora un dilettante in queste cose, se poi volessi darmi qualche suggerimento a riguardo sono sempre aperto a qualsiasi cosa! 😀
      Grazie ancora per il voto e per il commento!! A presto!

  7. Ciao Zaion,
    incipit affascinante, mi piace la parte in corsivo, e mi incuriosisce, come se ci fossero più livelli nella storia.
    Bella l’idea delle interviste in questo secondo capitolo, un ottimo modo di dare informazioni.
    Faccio il tifo per il manipolo di scienziati, nella realtà non vengono ascoltati… speriamo che almeno nella fantascienza sia diverso 😉

    Dico che per il momento si sottomettono a Talbot, non possono perdere la possibilità di esaminare il disseminatore.

    • Benvenuto Gray Smith! Grazie mille per il commento! 😀
      Sono contento che l’incipit ti sia piaciuto! Non sono mai sicuro di niente quando scrivo queste cose…
      Eh si, l’intervista ci stava, occorreva un piccolo stop per riassumere tutte le informazioni.
      Facciamo tutti il tifo per gli scienziati! 😀 ma hai ragione, la possibilità di esaminare il disseminatore è allettante, però chissà…vediamo.
      Grazie mille anche per il voto! Spero di risentirti anche per il prossimo episodio 😉 a presto!

  8. Arieccomi!!!
    Il germe ancestrale? Una sonda disseminatoria che semina vita eh… la curiosità aumenta e le aspettative sono alte, ti avverto 😉 bella intervista, bravo.
    Ho votato che è un bene di tutta l’umanità, comunque…
    PS Ti prego non pubblicare alla tua velocità o temo che perderò uno o più episodi, perchè da fine settimana sarò ricoverata in ospedale…;) baci

    • Haha! Rieccoci di nuovo! 😉
      Benissimo! Sono contento di aver stuzzicato la curiosità 😀
      L’intervista ci stava dai, anche per chi si è affacciato solo ora alla storia, però sono contento che sia venuta bene!
      Ti chiedo scusa, in effetti per gli standard di questa piattaforma vado un po’ troppo di fretta…
      In ospedale?!? Ohiohi! Spero per nulla di grave! Se è così, starò più calmo nel pubblicare il prossimo episodio! Ti raccomando però, ritorna in forze! 😀
      Grazie mille per il voto e per il commento! Ci vediamo alla prossima!

    • Bentornata AmoMarta! Grazie mille per il commento! 😀
      Eh si! Eccoci di nuovo qui per continuare l’avventura! 😉 Sono contento che la sinossi ti sia piaciuta, speravo che suscitasse una buona dose di curiosità da parte tua!
      Mi onori nel seguire questa storia AmoMarta! Ovviamente io non sono che un dilettante in confronto ad un’autrice navigata come te, ma spero comunque che possa risultare ai tuoi occhi qualcosa di piacevole da leggere ;-), una sana distrazione insomma!
      Per il resto, grazie mille anche per il voto! Ci vediamo presto e, grazie ancora di tutto!!!

  9. Ciao Zaion,
    scusa per il ritardo, a questo giro sono rimasta indietrissimo con le letture perché sono stata molto concentrata sulla scrittura.
    Comunque…..e bravo, ti sei “duplicato”!!!
    Era quello che ti ci voleva secondo me….però mi viene da chiedere: e se avesse vinto l’opzione tutti morti?!?!? La storia sarebbe finita, mentre mi sa che c’è un sacco da dire no?
    Bel capitolo quello finale, emozionante quel tanto che basta per far venire voglia di leggere immediatamente il primo della seconda parte. Mi sono piaciuti molto entrambi….nel caos non può che prendere piede un’alta autorità militare…e figurati se si perde l’occasione!
    Ci farai sapere di più sulla vera natura del “disseminatore” e sui suoi poteri vero?!?
    A presto!

    • Bentornata cinzialfieri! Grazie mille per il commento! 😀
      No, non ti preoccupare, ognuno ha i suoi tempi e, giustamente, i suoi problemi a cui badare. Non posso assolutamente farti colpa di nulla! Al contrario, ti ringrazio davvero tanto per aver trovato il tempo di riprendere la storia 😉
      SI, in effetti se avesse vinto l’opzione tutti morti avrei avuto dei problemi di non poco conto, e, probabilmente, non avrei neppure più potuto continuare la storia…ma, in fondo, è questo lo spirito del gioco, no? 😀
      Grazie mille anche per il voto! Per quanto riguarda la vera natura del “disseminatore” posso dirti solo che, se mi concederai la tua pazienza (e se gli eventi lo permetteranno!), lo scoprirai a tempo opportuno 😉
      Grazie ancora per tutto! A presto!

  10. Direi un’alta autorità impone il comando.
    Bentornato Zaion,
    Riprendiamo da dove eravamo rimasti, il mistero è appena all’inizio. Ho dovuto cercare ‘vtol’, non conoscevo il termine.
    Il capitolo scorre bene e stuzzica a dovere la curiosità. La maggior parte degli ‘inceppamenti’, almeno per quanto mi riguarda, sono causati dalla punteggiatura che hai scelto per gestire i dialoghi. È del tutto involontario: se vedo una maiuscola dopo le virgolette caporali, spezzo completamente il periodo. Il problema della punteggiatura nella gestione dei dialoghi non ha una soluzione unica, ogni casa editrice ha il proprio stile, se non più di uno. Ti suggerisco questo utlissimo link:
    http://www.oblique.it/images/formazione/dispense/punteggiatura_dialoghi_scheda.pdf
    Mostra un sacco di esempi, puoi scegliere quello che più ti piace o trarre solo spunti. A me è stato utile, diciamo che finora ho provato a seguire lo stile ‘Mondadori’, ma sono indeciso perché ultimamente mi sembra più coerente il ‘Garzanti’.
    Dacci uno sguardo.
    Ciao, a presto.
    P.S. Questo sito ha tante ottime qualità e almeno un difetto (a mio parere): appena pubblichi il decimo capitolo la tua storia sparisce. Immediatamente non appare più in classifica e non appare neppure tra gli ‘ultimi episodi pubblicati’. Se non la segui devi andarla a cercare tra le storie concluse. Perché te lo scrivo? Perché è già un pezzo che ho terminato il mio racconto e ho l’impressione che a qualcuno possa essere sfuggito. Se non è così, ti chiedo scusa per l’invadenza. Se è così e ti va di leggere il finale, mi farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi nel complesso.
    Non avrei scritto mezza parola se ci fossero stati ‘incipoints’ in ballo, ma è il decimo capitolo, anche volendo non puoi votare 😀

    • Ben ritrovato JAW! Grazie mille per il commento!!
      Eh si! Il mistero è appena agli inizi, ma sono contento che questo primo episodio scorra bene. 😉
      Sei un fenomenooo!!! Grazie mille per il link!! Mi serviva proprio uno strumento per correggere la punteggiatura, lo studierò con attenzione! Grazie davvero!!! 😀
      Eh si, è un difetto di cui mi sono accorto anch’io…ma poi mi chiedo: che diavolo di senso ha?! Magari la tenessero li in vetrina per qualche giorno! Non dico mesi…così però chi segue una storia giunta al suo capolinea non deve per forza andare a rovistare a forza in giro!
      Figurati 😉 non sei affatto invadente, al contrario! Grazie per avermelo ricordato! Appena posso vado subito a commentare.
      Grazie mille ancora per il voto, per il commento e per il link! Ci vediamo al prossimo episodio 😉 a presto! 😀
      Zaion.

  11. AVVISO A TUTTI I LETTORI:
    Questo “ATTO SECONDO” è la prosecuzione della storia “STAR SITE ZERO” ad esso precedente. Tutti i personaggi, i luoghi e i fatti riportati attingono direttamente agli eventi già narrati nello scorso ciclo di episodi.
    Voglio rassicurare tutti i lettori dicendo sin da subito che, nel corso dei prossimi episodi, vi sarà modo di ritornare su alcuni punti ed eventi rilevanti della storia, soprattutto per quei nuovi lettori che, non avendo seguito il precedente atto, si sono persi un po’ di retroscena.
    Detto questo, auguro a tutti quanti BUONA LETTURA E BUON FUTURO!!!
    Zaion.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi