Non mi sarei mai aspettato di vederti qui.

Dove eravamo rimasti?

Con chi faresti incontrare il nostro eroe ? La locandiera prosperosamente grassa ..... (60%)

La scelta.

Bando alle ciance insulse nella mia testa.

Avevo deciso,la donna in carne mi andava più che bene,avevo notato con sommo dispiacere che la parvenza di così tanto grasso in un corpo solo mi distraeva dal capire bene cosa sotto nascondesse.

E nascosto sotto quel cumulo di ciccia un visino ancora bello ed un corpo che in giusta misura poteva attrarre,la voce roca ma suadente mi intimoriva non poco quando mi chiese …. “Ho avuto uomini che mi facevano fremere per tutta la mia vita,tu non mi dici nulla … anzi mi fai pena magro come sei”.

Forse l’avevo guardata un attimo di troppo e lei sentendosi brutta mi aveva attaccato con queste parole.

Non ero magro ma ossuto quanto basta per essere longilineo e belloccio.

Stavo cadendo nella sua imboscata amatoria,ma non potevo controbattere ad una di cotal peso e allora le chiesi ….

“Vuoi venire con me per la strada di Dol”.

Mi guardava forse perchè l’ultima volta che un uomo le aveva chiesto qualcosa era stato tanto tempo fa o forse non si aspettava la mia domanda.

Cominciò a sparecchiare il tavolo li vicino non curandosi più di me,quando ebbe raccolto tutto fece per andarsene ma io la fermai …. mettendo sul bancone due piccole pastiglie rotonde di lacrime di farfalla ….

La reazione fu istantanea lasciando cadere quello che aveva raccolto e il gran frastuono di piatti e posate fece accorrere gli altri avventori.

Poi il silenzio regnò sovrano,tutti gli occhi erano su quelle piccolissime pastiglie sul balcone,che avevano incominciato a brillare di un colore indefinito e i bagliori che emanavano sembravano ballare una danza.

Occhi avidi … labbra umide e gole secche,se qualcuno fosse entrato ora in quella stamberga ne sarebbe uscito subito di corsa non capendo cosa facessero quei uomini e donne così fermi come tante statue di sale.

“Le pastiglie sono tue se vieni con me adesso” …. mi guardava e facendo di si con la testa prese una di quei confetti e la mandò giù poi con la mano che tremava prese anche l’altra.

Se qualcuno si aspettava che succedesse qualcosa be …. aveva ragione ….. la donna incominciò a belare …. e be e ba e ancora un be e ancora un ba …. stavo già pensando di avere comprato delle pastiglie sbagliate o che fossero scadute …. quando … la donna comincio a venire si …. proprio nel momento più estremo quando dopo una notte di sesso l’appagamento arriva e ti lascia spossato ….

Gli avventori si erano tenuti lontano e la donna non belava più … ma …. aveva cambiato colore … le gote di un azzurro pallido e il collo giallo canarino la faceva sembrare ad una tovaglia di seta.

Adesso il corpo si modellava,ricordai la formula e la dissi a gran voce … ” Passano gli anni e i ricordi svaniscono,se prima era brutta adesso sei giovane e bella,scompaia la morte e le rughe del tempo,ritorna fanciulla dai timidi baci perchè possa averti con me fino a quando mi piaci”.

La formula magica non centrava niente,ma mi piaceva sentirmi importante,e la paura di chi mi stava vicino mi faceva capire che avevo colpito nel segno.

La donna aveva la testa abbassata e i lunghi capelli neri le coprivano il volto,una mano spuntò da sotto e se li tirò su,e … la vedemmo come era giovane bella di una pelle color ambra chiara,i seni potevano stare in una mano belli sodi e il vestito giusto prima adesso era largo …. con occhi verdi mi guardò sorridendo.

Avrei dovuto prenderla per mano e portarla via di li .. ma vedendola capi che …. non mi piaceva.

Si era bella giovane e piacente e aveva sprecato due pastiglie ma …. non sarebbe mai riuscito a far niente con questa donna.

Cosa fa adesso.

  • Cerca un uomo. (0%)
    0
  • Chiede alla donna in compagnia dei due uomini. (0%)
    0
  • Se ne va da solo. (100%)
    100
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

12 Commenti

  • Ciao e benvenuto
    Leggo poco “fantasy”, ma il tuo testo mi ha incuriosito…
    Cap 1 e 2 sono scritti in formattazione diversa (più scorrevole la seconda), credo per scelta.
    Belloccio e narcisista, il protagonista ha delle idee curiose, tutte sue; le intenzioni non sono ancora svelate, d’altronde siamo all’inizio della storia.
    Se ne va da solo.

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi