666: La porta per l’ Inferno

Il ricordo e il dolore

“Maledico il giorno,

quel levar del sole, che

dal buio delle tenebre,

esile e insicuro,

prendeva la forma.

Nero il rimpianto,

di quellelacrime pure, che

di rosso,

scendevano dai tuoi occhi,

Ora,

accecati dal ricordo di

quei rosei pensieri divenuti infernali.”

Così facendo stava. Stava appoggiata a quella secolare colonna, che imponente reggeva la sua nuova casa: la casa del Signore.

Angelo mezzo grigio e

mezzo nero,

candida di mani e

dolce di parole, che umana

sorridevi,

Sorridevi

allamento del pianto.”

Con quel suo sguardo profondo, guardava intenta, mangiando la terra e il cielo, alla ricerca di un cavallo e del suo futuro.

“Dimenticata dal bene,

amata dal male,

coglievi ora aggraziata la rosa,

quel dolce fiore 

tessuto dalla nera sciagura,

ora,

che solo il tempo,

andavi apprezzando.”

E così, tra le promesse dei santi e le ingiurie degli uomini, giaceva candida tra le speranze e i vani sogni, accompagnata al cancello divino solo dall’amaro sapore del sangue. Sulla sua tomba, ora, triste e desolata, tra l’inquietante silenzio di quei boschi nordici, squadrata e perfetta, gelida appariva, e su di essa, posava la malinconica scritta:

“Qui riposa in pace

Morena, figlia di Tolken il Giusto, sposa legittima di Rovan, figlio di Lollo il Saggio”.

Così leggendo a poco a poco, il mio cuore si spezzò e la mia anima, sospirando, svanì in quel luogo incantato lasciando nelle mie dolorose membra, un vuoto profondo, che solo il diavolo, avrebbe potuto colmare.

A questo punto che intenzioni ha Rovan?

  • Resta a casa e si risposa (0%)
    0
  • Và a cercare la porta che conduce all'Inferno (83%)
    83
  • Muore di dolore e intraprende un viaggio di fede (17%)
    17
Loading ... Loading ...
Categorie

6 Commenti

  • C’è molta poesia nel tuo racconto. Mi piacciono gli esperimenti e trovo che il tuo sia uno dei più riusciti. Ti seguo, così guadagni anche due punti in più e ho scelto la porta dell’inferno, ovviamente. Penso che il titolo abbia influenzato parecchio la scelta. Ti aspetto nel mio racconto 🙂

  • Allora, un incipit molto bello, scritto bene (solo un errore di battitura iniziale quellelacrime) ma bel il resto si innesta tutto a meraviglia, i miei più vivi complimenti!

    Seguo curioso, se hai voglia di fare un salto nel mio racconto mi farebbe realmente piacere 🙂

  • Il tuo incipit mi ha lasciato senza parole. Bellissimo e poetico. Per come è iniziata la storia io voto per Rovan che, come Orfeo prima di lui, cercherà di riprendersi la propria sposa valicando le porte dell’inferno.
    So già che questa storia mi piacerá molto. 🙂
    Se ti va vienimi a trovare e dimmi cosa pensi della mia storia. A presto!

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi