IL MONDO DEGLI SPERDUTI

Dove eravamo rimasti?

cosa farà Vittoria? Vittoria si nasconde e cerca di valutare la situazione (83%)

L’AMICIZIA É MAGICA

Vittoria, non sapendo più cosa fare, scappò terrorizzata. Mentre correva vide un tronco cavo e pensò che fosse perfetto per nascondersi. Corse così veloce che quando arrivò non aveva quasi più il fiato . Così si nascose al suo interno e, ansimando, pensò: “Cosa posso fare? Vivrò tutta sola qui per sempre o farò amicizia con i bambini?”. Vittoria pensò di spiarli per capire se si poteva fidare di loro. Arrivò alla casetta e trovò una finestra aperta da cui si vedeva benissimo l’interno. Vittoria si accosto al bordo della finestra e sbirciò dentro la casetta. I bambini erano due maschi e cinque femmine. C’erano i due maschi che stavano giocando a calcio e due bambine piccole che gattonavano per tutta la stanza mentre la altre tre le rincorrevano. Vittoria pensò: “Ma se giocano tutti insieme non devono per forza essere cattivi”. Una delle tre bambine andò a sbattere contro un bambino che giocava a calcio e subito i due si misero a litigare. Poi arrivò una bimba che a Vittoria sembrava la più grande e gli disse: “Tra bambini e normale litigare ma adesso fate la pace”.

Vittoria si rassegnò. L’unica cosa che poteva fare era presentarsi. Raccolse tutto il coraggio che aveva dentro di sé e si recò di nuovo in quella casetta sconosciuta. Appena rientrò, rivide subito i bambini che si erano rimessi a giocare. Allora Vittoria inizio a balbettare e, senza sapere cosa dire, si mise a piangere disperata. Una dei bambini si avvicinò e le disse:” Non piangere, non ti faremo del male”. Vittoria, sentendo quelle parole, smise di piangere e, timidamente, si presentò. Allora anche i bambini si presentarono uno a uno. La più grande era Matilde: alta e snella, aveva dieci anni ed era lei che si prendeva cura di tutti. Poi c’era Vanessa, anche lei alta, robusta e anche molto simpatica, che aveva nove anni. Sergio, con la pelle scura e un po’ testone, aveva sei anni, mentre Giorgio, di cinque anni, amava i giochi con la palla. Poi c’era Valentina, che amava molto gli animali, di quattro anni. Le due piccoline erano Greta e Cecilia, che amavano dire le parole a caso: Cecilia aveva due anni, mentre Greta ne aveva uno. I bambini invitarono Vittoria a giocare con loro e, mentre giocavano a palla bomba, Vittoria chiese a Matilde: ”Ma voi come siete arrivati qui?”. Matilde inizio a narrare la loro storia. ”Siamo arrivati qui attraversando una porta magica che si è aperta nell’ascensore del palazzo Holl Street.” È la stessa cosa che è successa a me”, disse Vittoria. A un certo punto, la terra inizio a tremare e tutti iniziarono a spaventarsi perché in lontananza videro dei draghi che stavano attaccando la Laguna delle Sirene. Matilde disse: ”Tutti alla Magic’s Room!!”. ”Cos’è la Magic’s Room?“ urlò Vittoria impaurita. “Lo vedrai”, risposero Sergio e Giorgio in coro. Allora rientrarono in casa. Vittoria non ci aveva fatto caso, ma nel mezzo della stanza c’era una un grande tronco d’albero in cui sembrava essere scavata una porticina. Matilde schiaccio un punto dell’albero e la porta si aprì…

Che cosa succede dentro la Magic’s Room?

  • Prendono le armi che ci sono nella Magic’s Room e vanno a sfidare i draghi (50%)
    50
  • I bambini si nascondono dai draghi e intanto si raccontano cosa è accaduto loro (50%)
    50
  • I bambini restano chiusi lì per qualche settimana (0%)
    0

Voti totali: 6

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

26 Commenti

  1. Ciao,
    Spero che dall’altra parte della porta magica il tempo si sia fermato, altrimenti sai che angoscia i genitori… ?
    Direi che sei molto brava con la penna (anzi con la tastiera), per la tua età, hai un bel modo.
    Spero di poter leggere presto un nuovo capitolo.

  2. Alla fine ho scelto sfidare i draghi.

    Ciao! L’incipit mi ha catturato. La scrittura un po’ “acerba” va migliorando. Ti consiglio di andare a capo di tanto (specie quando cambia il soggetto di un discorso) per rendere più chiaro il testo.
    Ti seguo ^_^

    Ciao 🙂

  3. Ciao Mimi,
    bravissima! Un altro bel capitolo fantasioso… Voto perché nel frattempo ognuno racconti la sua storia, così conosciamo meglio i personaggi?.
    Per rispondere hai commenti schiaccia la scritta “rispondi” così arriva la notifica della tua risposta✨…
    Buona giornata!

  4. Ciao Mimi, arrivo solo ora. Mi è piaciuta molto la tua storia anche perché è originale. Le altre storie in cui ci si ritrova su un altro posto, è tutto dolci, abitato da omini di pan di zenzero. Oppure, come nella mia storia che ci sono tantissime cose sognanti e misteri da risolvere, perché è sparito qualcuno o qualcosa, perché è successo qualcosa ad una persona. Nella tua storia invece c’è un solo mistero: come mai proprio a quei 8 bambini, e sinceramente anche un altro: dove si trovano?
    In ogni caso ho votato che prendono le armi e cercano di sconfiggere i draghi, speriamo che ce la fanno.
    Ciao
    Gili 😛

  5. Ciao Mimi,
    Per prima cosa voglio farti i complimenti perché per l’età che hai scrivi molto bene, brava!
    I sette bimbi mi hanno ricordato un po’ i bimbi sperduti di peter pan…
    Vedremo come continuerà questa avventura meno zuccherosa ?
    Ho votato vittoria si nasconde e cerca di valutare la situazione. Una bimba timida difficilmente farebbe amicizia secondo me, magari gli altri bambini la vedranno ad un certo punto… non so vedremo ?
    A presto e ti faccio nuovamente i miei complimenti ?

  6. Ciao, benvenuta su The Incipit.
    Mi è piaciuto questo inizio, hai ragione, basta con i mondi zuccherati e colorati. Sei bravissima a scrivere per la tua età, credo che la tua amica ti abbia consigliato bene questo sito.
    Magari nel prossimo episodio metti più descrizioni, così la storia diventa più avvincente e invoglia i lettori a leggerti.
    Ottimo lavoro, sono sicura che diventerai una fantastica scrittrice! ?
    Buona giornata.

  7. Ciao Mimi, e benvenuta sul sito!
    Ho votato che Mimi si fa coraggio e fa amicizia, vorrei una protagonista coraggiosa fino a sembrare incauta, sempre pronta a gettarsi nella mischia.
    Hai dato al tuo Incipit un inizio molto delicato, ma mi piacerebbe molto che nel prossimo capitolo approfondissi un pó nella descrizione ( sia fisica che “interiore’) di Vittoria.
    Comunque, come hanno già detto gli altri prima di me, tu scrivi giá molto bene.
    Bello il nuovo mondo in cui Vittoria é arrivata! Ovviamente bello si fa per dire?
    Come o da chi è stato ridotto cosí?
    Spero proprio di scoprirlo continuando a leggere.
    Alla prossima e congratulazioni!

  8. Rieccomi, Mimi. Ho votato perché Vittoria valuti la situazione, è sempre meglio essere prudenti. Aah, grazie, finalmente qualcuno che ci mostra un mondo di fantasia che non è per niente zuccheroso!
    Almeno non rischiamo che ci si carino i denti 😀
    In poche righe entri nel cuore dell’avventura, ottimo! Chissà dove vorrai portarci, con questi sette bimbi che un po’ mi ricordano Biancaneve e un po’ Peter Pan.
    Ciao Mimi, continua a scrivere e a divertirti, nel frattempo ti auguro un mucchio e due sporte di ottimi giorni 😀

  9. Ciao Mimi, benvenuta sul sito!
    Scrivi molto bene per la tua età, e la cosa che mi ha stupito è che non c’è nemmeno un errore, quindi voglio davvero farti i complimenti perché vuol dire che sei stata molto attenta e magari hai riletto molte volte.
    Hai molta fantasia e sono curiosa di scoprire dove ci porterai quindi seguo la tua storia molto volentieri.
    Brava! Alla prossima ?

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi