DON SONNlNO

Dove eravamo rimasti?

Dov'è Martìna? A scìare (100%)

Bùgùggìono

Bùgùggiono Ma chi riapre di primo mattino le chiese chiùse? La Perpetùa…la Perpetùa non c’è più. La casta sacerdotale, che spesso casta non è, applica il fai-da-te. Si prepara ùna tazza dì tè e apre la chiesa chiùsa (di notte tùtti i migranti sono neri e tùtte le chiese serrate). Don Sonnino, insonne, è già sùlla soglia della Casa del Capo precedendo le vecchie parrocchiane, ma non Federika con la kappa. E’ costei ùna non indigena bionda d’ùn biondore danese che raùca ùn bùondì al prete. Lo sciagùrato risponde. * Flash back: break a leg. “Break a leg”, spaccati ùna gamba, è aùgùrio apotropaico in ùso tra teatranti. Non tra sciatori…… * Federika con la kappa: mai stata diminùita o sminùita in Fede. Al cospetto del sùo sbiondùme sbandierato di bùon mattino la fede del prete, se mai ne ebbe ùna, vacilla. – La sùa amica non pùo’ venire, perché s’è rotta ùna gamba, così ha mandato me; io sono Federika. Con la kappa -. “La mia amica?” si domanda Sonnino. Ma le vecchie incalzano. Si va a celebrare. * Flash back: la frattùra scomposta A metà della prima discesa decisa dalla cittadina Martina delùsa dal parroco di S.Aùgùstin, la villeggiante incappo’ in ùno di qùeì massi disseminati dalla malasùerte anche sùlle piste degli sciatori provetti e cadde procùrandosi ùna frattùra che risùlterà scomposta non meno della cadùta stessa. Venne soccorsa dall’accorrente Federika, a sùa volta abile discesista, alla qùale, per ingannare il tempo del dolore, parlo’ del prete Sonnino. * “Per cinqùe anni qùasi ogni giorno sono partito da qùalche lùogo e sono arrivato in qùalche lùogo, la mattina ho disceso e salito scale di stazioni, il pomeriggio ho disceso e risalito scale di stazioni, ho chiamato ùn tassì, ho cercato la moneta nella tasca della giacca per pagare la corsa, ho comprato giornali della sera alle edicole e, in ùn angolo riposto del mio io, ho gùstato la scioltezza perfettamente stùdiata di qùesto aùtomatismo.Da qùando Maria mi ha lasciato per sposare Zùpfer, qùel cattolico….”: qùesta la lettùra del giorno di don Sonnino, da “Ansichten Eine Clowns” del Nobel winner Boll. Federika con la kappa (con la kappa e con la spada) ha regìstrato tùtto. L’intera messa, lettùra, natùralmente, compresa. Ora s’accosta al prete e gli sùssùrra: – Anch’io starei per sposare Zùpfer, qùel cattolico -. Qùal che sia il messaggio, Sonnino non lo coglìe né raccoglie, Ha ancora in testa la sùa lnter che ieri , nell’ anticipo della serie A ha collezionato l’ennesimo pareggio con il Crotone di Walterone Zenga. Nel pomeriggio domenicale lo consolerà il pareggio esterno del Diavolo e sopratùtto l’aùtorete di Donnarùmma. Prìma di prender congedo, Federika ha avùto modo, se non motivo, dì informare cripticamente il don che sia lei che “la sùa amica” vengono da Bùgùggìono.                                                                         Federìka perderà la kappa perché…

Per ùn pùnto Federìka perderà la kappa

  • O no? (0%)
    0
  • O per ùn accenrto? (0%)
    0
  • O per ùna vìrgola? (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

4 Commenti

  • Ciao Fab.S.C.
    Dopo aver letto il tuo profilo, sono spaventata all’idea di muoverti anche la minima opinione sul tuo operato.
    Di conseguenza, per ora, mi limiterò a consigliarti solamente il cambio di stile del carattere: grassetto e con tutti quegli accenti, mi è risultata molto pesante la lettura.
    Ho appreso che non non ti farai carico di questo “problema”, ma dovresti.
    Ciao.
    Ilaria

  • Don Sonnino la conoscerà, anche se non mi sembra che, qualunque sia l’opzione scelta, la storia possa prendere veramente direzioni diverse.
    Ciao, Fab Seb.
    Perdona la franchezza, ma che problema hai con la tastiera?
    Hai solo le “u” e “i” accentate?
    Se è un gioco, o una tua scelta espressiva, non sono in grado di apprezzarlo.
    Peccato, perché se tolgo la fiumana di accenti, leggo un incipit interessante e dallo stile molto personale.

    Ciao

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi