Orrore e Delitti a Čachtice

Dove eravamo rimasti?

Cosa fa Jànos ? Si chiude nella Chiesa ed inizia a leggere il Libro. (67%)

L’inizio della Fine

Jànos  rimane in silenzio mentre la pioggia battente rendeva l’atmosfera quasi mistica, con in mano un libro datogli una giovane ragazza la vide allontanarsi nel cuore della notte inghiottita dalle tenebre.

Sapeva delle apparizioni misteriche del signore e volle credere fino all’ultimo che quello in realtà fosse un semplice segno divino, il signore forse lo aveva voluto premiare per il suo operato.

Fedele e Pio alle opere di carità , Jànos si era sempre sacrificato per gli altri, aiutava i malati ed i bisognosi , aveva fatto opere di carità in ogni parte dell’ Ungheria, le persone lo amavano e lo rispettavano quale loro pastore e loro guida,ciò che non poteva immaginare è cosa sarebbe potuto succedere da quel momento in poi.

Aprì lentamente il sacchetto, sentiva sotto i polpastrelli la morbida seta che ne avvolgeva il contenuto , andò infine a scartare quello che era a tutti in effetti un manoscritto, Jànos  ne sfiorò la superficie accarezzando il bordo , avido di conoscerne l’ignoro contenuto.

Andò verso lo Scriptorium appoggiando il testo su di esso ed aprendolo , la prima cosa che gli venne davanti agli occhi fu l’enorme scritta iniziale presente su di esso.

De Necronomicum 

Scritto in nome dell’Onnipotente dall’umile serva Dora

Jànos trasalì per un attimo osservando il titolo che tanto gli incuteva timore, osservò il crocefisso segnandosi il capo con una croce, sarebbe stata forse l’ultima per tutta la notte.

“Anno Domini 1600, nella grandezza del Signore mi appresto a scrivere questa confessione sperando che un giorno il Glorioso abbi pietà della mia anima , anni e anni di silenzi e di violenza non hanno giovato alla mia anima rendendola affine a quello che un tempo era l’Angelo più splendente del Paradiso Terrestre ma che poi fu esiliato sulla Terra. Scrivo questo resoconto come una confessione per il Santo Padre e per il Pastore Jànos  di Slovacchia.

Molti sono stati i miei peccati per aver taciuto dopo gli innumerevoli crimini della mia Signora , spero che il glorioso mi dia il perdono.

Per rendere più scorrevole e rapida questa lettura mi appresterò a raccontare il tutto con un occhio esterno, come uno spettatore che assiste all’ennesima volta a questo massacro.

Da qui mi appresto a raccontare della vita segreta della mia Signora, la contessa Erzsébet Báthory, signora indiscussa del Castello di Csejte e sposa dell’Illustrissimo et Spregevole Conte Ferenc Nádasdy ,ma prima di trarre a conclusioni affrettate, cercate di ascoltare la mia lunga confessione.”

Che il Santo Padre mi guidi in questa impresa.

Jànos trasalì per qualche secondo mentre un lampo squarciò nuovamente il cielo , deglutì leggendo quei due nomi. 

Il conte e la Contessa erano i veri controllori del Potere nella zona, erano conosciuti come uomini pii e devoti e spesso si trovavano in prima fila durante le messe che si tenevano nella sua piccola chiesetta.

Inoltre grazie alle sontuose donazioni che facevano ad ogni festività avevano permesso l’ampliamento della piccola chiesetta che ora poteva ospitare una quantità maggiore di fedeli.

Si mostravano raramente in pubblico però e preferivano dimorare nel loro piccolo castello , a pregare ed intrattenere le persone in sontuosi banchetti che erano rinomati per essere i più famosi di tutta l’Ungheria, nello scorso quasi un centinaio di cuochi venne chiamato per allestire una cena in onore dell’ospite d’onore, re Latislav d’Ungheria.

Jànos  era completamente scioccato ma continuò a leggere scivolando con le dita su quelle parole 

“Dora era una ragazza come tante altre, non era ne bassa ne alta, ne belle ne brutta, aveva i capelli biondi ed era mingherlina.

Per la sua scarsezza fisica era sempre stata poco indicata per poter permettere di partorire una progenie quindi fin da piccole venne educata alla vita di corte come ancella. 

Era figlia di un nobile Terriero Ungherese, un uomo scorbutico ed alcuni tratti malvagi che la picchiava spesso .

Nonostante questi trascorsi Dora fece queste esperienze il suo scudo per andare avanti , nonostante le scarse risorse che possedeva, alla morte del padre aveva ereditato dai suoi fratelli più grandi una discreta somma che gli permise di trasferirsi lontano da quell’ambiente malsano, viaggiò in lungo e in largo per l’Ungheria fino ad arrivare alla piccola cittadina di Čachtice dove la sua vita cambiò.

Venne presa ai servigi di una donna che avrebbe cambiato per sempre la sua vita, la giovane Contessa Erzsébet Báthory, se Dora avesse potuto descriverla avrebbe detto che non poteva essere semplicemente descritta. La sua bellezza era disarmante ma allo stesso tempo il suo sguardo incuteva timore, lavorò per lei , visse con lei e…

Un rumore improvviso fece sussultare Jànos , un rumore che proveniva dalla Sagrestia sul retro , era un rumore sordo che poi proseguì a piccoli tratti, sembravano quasi dei passi, qualcuno era lì e si stava avvicinando , la porta si aprì lentamente e Jànos  osservò un’ombra nera indistinta in quell’oscurità, ennesimo rombo di tuono.

Dio era ancora con lui?

Cosa fa Janos ?

  • Abbandona il Libro e si da alla Fuga (0%)
    0
  • Affronta la Strana Figura. (83%)
    83
  • Prende il Libro e Scappa Via. (17%)
    17
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

53 Commenti

  • Ciao Baudolino,
    scusa il ritardo. ho letto l tuo capitolo a lavoro, durante la pausa, ma poi non sono riuscita a commentare.
    Mi pare che il racconto proceda per il meglio: uomini misteriosi, paura a tratti e un buon lessico per la narrazione. un piccolissimo appunto, credo sia solo una svista:
    “le sue gambe gli tremavano” 🙂
    Aspetto il prossimo e dico che scappano per informare il re.
    Alla prossima!

  • Baudolino ciao,
    Ops! Ho votato per il manoscritto…ora c’è una parità…
    Cosa sceglierai?
    Chissà.
    Ho visto che il tuo stile sta migliorando, hai iniziato a usare le virgolette per i dialoghi, bravo!?
    Ora riguarda un pochino la punteggiatura… Anch’io ho gli stessi problemi…e sto cercando di risolverli, divorando libri e facendo esercizi. Su Google ne trovi una marea.
    Per il resto, continua così perché le idee ci sono ?
    A presto
    Ilaria

  • Altro capitolo di livello molto alto. La storia si fa più interessante che in passato perché si ha l’impressione che, finalmente, si riesca a capire qualcosa di tutti questi eventi misteriosi. Ho votato per sventare il bagno di sangue perché il concetto in sé mi incuriosisce così come la contessa. Bravo bravo bravo.

    • Ciao FueGod è sempre un piacere trovare il tuo commento!
      Come ho detto agli altri l’errore più grande che ho è la fretta nel pubblicare e la prossima volta starò molto più attento è una promessa 🙂
      Per il resto sono lieto che ti piaccia e spero di continuare a far vivere i personaggi e queste ambientazioni!
      Un abbraccio
      -B

  • Visto che i personaggi mi piacciono tanto, scelgo il personaggio misterioso!
    Ciao Baudolino,
    bello anche questo capitolo. Ho notato solo alcuni refusini, tipici della revisione, ma poco male. A me succede di continuo: leggo, taglio, rileggo e poi pubblico, per accorgermi subito dopo dell’errorino malefico che si annidava tra le righe…
    Alla prossima!

  • Un altro episodio di livello elevatissimo. Janos ci lascia purtroppo ma non si ha nemmeno il tempo di ragionare sull’accaduto che gli eventi ci mettono di fronte ad altre scene di grande tensione. Ho votato per il personaggio misterioso perché mi piacciono le sorprese. Sarà dura attendere il prossimo episodio..

  • Ciao Baudolino.
    Sicuramente arriverà il personaggio misterioso anche perché, praticamente, è già arrivato…. Giusto?
    Il capitolo è avventuroso e le atmosfere mi piacciono.
    L’unica cosa che ho da consigliarti è la punteggiatura.
    Dovresti curarla maggiormente. Purtroppo ci sono alcuni passaggi lunghi, senza le virgole che invece servirebbero per dare piccole pause tra una scena e l’altra.
    Anch’io ho avuto delle difficoltà con la punteggiatura, e continuo ad averne ma sto migliorando grazie ai consigli dei lettori-scrittori di the incipit.
    Non mi ricordo chi mi ha dato questo consiglio: leggi a voce alta.
    Quando finisci di scrivere, leggi il tuo capitolo a voce alta e vedrai che scoprirai quanto la punteggiatura sia importante per valorizzare il tuo scritto.
    E poi, ti consiglio anche di non utilizzare i maggiori e i minori per i discorsi.
    Piuttosto fai come me. Utilizza le virgolette alte “.
    Spero che accoglierai i miei consigli, con un sorriso ?
    Ciao a presto.
    Ilaria.

    • Ciao Ilaria e grazie come al solito per i consigli , fidati un giorno sforneró un capitolo perfetto è una promessa!
      Lieto che la storia piaccia , purtroppo il mio unico problema è la troppa fretta nel pubblicare ed hai perfettamente ragione la prossima volta gli dedicherò maggiore attenzione!
      I consigli sono sempre preziosi , un abbraccio!
      -B

  • Flinn viene catturato.
    La contessa, secondo me, è più di quel che vuoi far apparire 🙂
    D’altronde, hai parlato di un libro misterioso chiamato De Necronomicum, secondo me la contessa vuole riappropriarsene, ed è disposta a tutto pur di farcela.
    Immagino poi che la ragazza incatenata possa essere Dora, giusto? 🙂
    Bel capitolo!

  • O mio dio cosa ho letto! Ho capito bene vero? Janos è morto?, non puoi farmi questo ;-;… Ah si giusto, ciao Baudolino ? , ottimo capitolo, ora sono curiosissima riguardo a questa figura misteriosa, per questo l ho votato… bravissimo davvero continua così
    Ps. Aspetto il seguito, a presto 😉

  • Ciao 🙂 Ho votato per Flinn!
    Non è per niente male questo racconto, c’è una buona dose di mistero e curiosità, sai leggere bene i tempi d’azione e di descrizione, mantenendo un ritmo costante e mai lento!
    Un piccolo consiglio sulla frase “50 anni”: usa le lettere in questi casi, i numeri lasciali per le date 🙂
    Il resto mi è piaciuto molto (anche se in alcuni passaggi avresti potuto gestire diversamente e più efficacemente la punteggiatura), quindi seguo e aspetto il prossimo capitolo!!

  • Finalmente arriva il terzo episodio che attendevo con ansia. Ho votato per Dora perché credo che ci sia bisogno di sapere qualcosa in più su questo personaggio e su tutto il mistero che c’è dietro. Chissà ora come proseguirà, non devo far altro che attendere. Come sempre Baudolino non delude!

  • Ciao Baudolino rieccomi qui,
    Quando ho letto la notifica mi sono subito precipitata qui a leggere il tuo terzo capitolo… Jànos in fin di vita? Non puoi farmi questo ;-; mentre la comparsa di un’altra figura misteriosa non me l’aspettavo, complimenti davvero. Il tuo racconto mi incuriosisce sempre di più, quindi che dire, aspetto volentieri il seguito!
    Ps. Flinn. A presto 😉

  • Buonasera Baudolino,
    Mi mancava il tuo János e ora, letto questo capitolo, me lo ritrovo in fin di vita 🙁 mai na goia
    Capitolo avvincente, hai inserito due bei personaggi e dato verve al racconto. Certe parti le ho trovate un pichino macchinose. Anche a me capita e a volte risolvo rileggendo ad alta voce. In questo modo riesco a capire se il passaggio “suona bene”.
    Comunque mi sono pentito di averti detto la volta scorsa “fai passare qualche giorno in più tra un capitolo e l’altro”..
    perché la storia mi piglia e vorrei leggerne ancora?
    Voto per Flinn.
    Buon week end

  • Ciao Baudolino,
    sono passata a curiosare dopo il tuo bel commento. Essendo il tuo un horror, probabilmente, sarei passata comunque.
    Che dirti? Il genere funziona, l’aver introdotto la storia della contessa Bàthory, dà già alla trama un che di terrificante. Non svelo nulla su quel era solita fare, nel caso qualcuno non ne conoscesse la storia.
    I conventi e le abbazie sono luoghi ottimi per dar vita a incubi e storie del terrore, hai fatto un’ottima scelta.
    Come ti ha consigliato Massimo, ti direi di porre più attenzione ai particolari, prima di pubblicare. Ci sono molte ripetizioni, soprattutto nel primo episodio dove la parola Enorme/enormi torna diverse volte in un solo paragrafo.
    sempre nel primo capitolo parli di carta pecorita… Forse intendevi, incartapecorita o cartapecora?
    Il tuo stile mi piace, hai un buon ritmo. Attenzione alle piccole cose. Armati di qualche sinonimo in più, fai attenzione ai piccoli refusi ed evita di spiegare troppo – lascia all’immaginazione dei lettori il compito di “vedere” quel che racconti – e vedrai che la tua storia andrà nella giusta direzione, è già sulla buona strada!
    Alla prossima!
    p.s. i miei sono consigli, prendili come tali.

  • Il mistero s’infittisce e l’atmosfera è quella giusta.
    Bravo Baudolino.
    Mi permetto di segnalarti la presenza di qualche congiunzione scomparsa.
    Inoltre, questa frase :
    “Fedele e Pio alle opere di carità ” pensavo che Fedele e Pio fossero due frati colleghi di Janos???
    Per finire:
    non avere fretta nel pubblicare.Molti lettori/autori potrebbero restare indietro con la storia. Lascia passare qualche giorno in più tra un cap. e l’altro.
    Il mio voto va per “affronta”.
    Continuo a seguirti curioso. Ciao!

  • Benvenuto Baudolino,
    il tuo incipit è molto intrigante e sono molto curioso di leggere il seguito.
    Il genere che hai scelto mi piace, la chiesa, il personaggio, il libro misterioso, la notte buia e tempestosa sono tutti ottimi ingredienti che, se miscelati bene, funzionano benissimo.
    Sostituisci qualche virgola con un punto, vai a capi più spesso e il lettore ringrazierà ( mia personale opinione).
    Detto questo voto per “leggere il libro”, clicco su “segui la storia” e attendo il prossimo capitolo.
    Se ti va fai un giro da me: apprezzerò ?
    Buona scrittura

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi