il desiderio e la vergogna

Dove eravamo rimasti?

le foto che scatterà, saranno all'altezza del compito datovi? Si (100%)

4 cap. foto erotiche

La signora Lulù sali al piano superiore lasciando  Monica con David, guardandosi senza dirsi una parola, poi Monica andò a prendere l’occorrente e ritorno nella stanza N°6, dove David armeggiava il suo bastone su e in giù eretto. Monica rimase un attimo perplessa poi chiese.

<<Ti masturbi?>>

<<hahah lo faccio per te.>>

<<prego?>>

<<vedo che non ti scandalizzi per un 20 di diametro, gli altri se la sono filata, sconvolti.>>

<<Devo fare delle foto, non dobbiamo fare del porno.>>

<<Mi piaci sai? voglio aiutarti. La signora Lulù non vuole foto nude, ma le vuole erotiche.>>

<<Mentre tu ti masturbi io dovrei scattarti delle foto?>>

<<Brava, hai capito.>>

Monica aveva capito che questo lavoro non era nelle sue mansioni, ma sapeva che aveva dato parola alla signora.

<<Ok, inizia bello!>>

<<hahaha>>

<<perché ridi?>>

<<Dovrai aiutarmi tu, io faccio il resto. Sbottonati la camicetta, come mi eccito, se no?>>

Monica l’idea non gli piaceva ma fece quello che chiese il ragazzo. David iniziò a toccarsi ed eccitarsi, Monica iniziò a fotografarlo.

<<Togliti il reggiseno.>>

<<Vai oltre ragazzo, immagina.>>

<<Dai! sai che hai un bel corpo? scommetto che la tua pelle  è liscia e morbida.>>

<<Si, uso olio argan, mi piace sentire la mia pelle morbida.>>

David si alzò andando incontro a Monica, lei lo guardava impaurita indietreggiando.

<<E’ tutto apposto, non aver paura. voglio sentire la tua pelle come è morbida.>>

David accarezzò sulla faccia e man mano scese sempre più giù fino ai suoi seni, mentre con l’altra mano si segava.

<<Non rimanere imbambolata, scatta!>>

<<Oh, si.. scusa.>> disse imbarazzata e confusa Monica

Iniziò a fotografarlo mentre lui eccitato la guardava, iniziò anche a Monica un impulso di eccitazione che non voleva, ed il ragazzo lo capì andandogli vicino. 

<<Che ti succede?>>

<<Niente.>> disse lei abbassando gli occhi

<<basta chiedere, ed io ti esaudirò tutti i tuoi timori.>>

<<Niente a fatto! dai vieni, che porto gli scatti alla signora.>>

<<Togliti il reggiseno, voglio venire guardando i tuoi seni.>>

Monica acconsentì, togliendosi il reggiseno ed il ragazzo iniziò a toccarla, iniziò a sudare i suoi respiri iniziarono ad affannarsi, poi un esplosione di piacere.

<<Abbiamo finito, grazie per la tua prestazione David. Ah.. non dire niente alla signore che ti ho aiutato un po.>>

<<Va bene, tanto ci rivedremo bella mora, la prossima volta vedrai che cadrai ai miei piedi.>>

<<Hahahah, vedremo ragazzo, ciao.>>

Monica sali al piano superiore andando a chiedere dove fosse la Signora alla domestica, fu accompagnata nello studio, bussò ed entrò. la signora sorrise e con il gesto della mano la invitò ad avvicinarsi a lei, gli prese la macchina fotografica e iniziò a guardando il lavoro svolto.

Monica entra in un altro mondo, ossia quello erotico e perverso. riuscirà a resistere per due settimane? si concederà

  • inizia a piacerle e gioca anche lei in questo posto (0%)
    0
  • rimane e sta ai loro comandi (0%)
    0
  • rinuncia perche non è il tipo di lavoro che vuole (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi